19
ottobre

I Babysitter, la comicità italiana è di casa su Infinity

I Babysitter

I Babysitter

La squadra comica italiana composta da Diego Abatantuono, Antonio Catania, Francesco Mandelli, Francesco Facchinetti, Paolo Ruffini e completata dai PanPers, è arrivata su Infinity. Il loro film “I Babysitter” del 2016 è l’adattamento italiano della commedia francese del 2014, la cui atmosfera ricorda alcune vicende che hanno caratterizzato la trilogia politicamente scorretta “Una notte da leoni”.

Gianni Porini è a capo di un’azienda che promuove talenti sportivi, è un uomo di successo molto abile nel proprio lavoro, ma pecca di umanità, soprattutto nei confronti dei propri dipendenti. Una sera Porini viene invitato ad una cerimonia di gala insieme alla moglie Marta, e si trova quindi costretto a trovare un babysitter per suo figlio Remo, di 10 anni. Così “assume” il proprio impiegato Andrea, a cui affida la casa fino al giorno successivo. Quella sera, però, coincide con il compleanno di Andrea, che diventa protagonista di una festa a sorpresa organizzata da Aldo e Mario, i suoi più cari amici. La mattina successiva, Gianni Porini riceve una telefonata dalla polizia: a casa sua sono rimasti i segni di un festino, ma di Andrea e suo figlio Remo nessuna traccia.

Il regista, per questa pellicola, è stato Giovanni Bognetti, uno degli autori del programma televisivo Colorado Cafè. La Colorado Film, che ha prodotto “I Babysitter”, gli aveva affidato in precedenza le sceneggiature di “Fuga di cervelli” e “Belli di papà”. Da non perdere: le risate sono assicurate.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Animali Fantastici e Dove Trovarli
Animali ancora più fantastici con il 4K di Infinity


The Boss
The Boss, una donna al potere


Non si ruba a casa dei ladri
Non si ruba a casa dei ladri, lo sa anche Infinity


Life Sentence
Life Sentence, quando salvarsi è una condanna

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.