16
febbraio

SANREMO 2013, IL CODACONS ATTACCA IL TELEVOTO: FAVORISCE I TALENT

Annalisa (US Rai)

Poteva il Codacons eclissarsi proprio durante il Festival di Sanremo? Ovviamente no. E così, dopo l’arringa alla kermesse dello scorso anno condotta da Gianni Morandi, l’associazione alza la voce anche contro Fabio Fazio e compagnia cantante, puntando il dito contro il televoto. Superata, infatti, l’anomalia dei call center, quest’anno il punto è un altro: i cantanti reduci dai talent risultano favoriti.

“Tra i primi quattro posti della classifica provvisoria – si legge in una nota diramata dall’Agi – compaiono infatti 3 cantanti che hanno partecipato di recente a talent show televisivi. Ciò rappresenta la prova che il televoto, come da sempre sostenuto dal Codacons, viene utilizzato quasi esclusivamente da quel bacino di utenza proprio dei talent show, ossia giovani e giovanissimi, che vota i personaggi televisivi e non le canzoni. A tutto discapito di quegli artisti che non possono contare sulla visibilità mediatica garantita dalle trasmissioni televisive”.

Nell’esposto, presentato dall’associazione ieri mattina a Sanremo, si chiede, in sostanza, di reintrodurre la giuria demoscopica, considerata il sistema di voto “realmente valido, equilibrato e democratico”, e abbandonare completamente il meccanismo di votazione da casa. Al fine di garantire lo stesso trattamento a tutti gli artisti in gara; perché, visionata la classifica della terza serata, il giudizio del Codacons è stato netto:

“(…) viene dato più peso al personaggio che alla canzone.

Ma, a prescindere dai talent, è giusto secondo voi eliminare il televoto al Festival di Sanremo (e tornare, di fatto, indietro di dieci anni)?

TUTTO SU SANREMO 2013

  • Tutti dettagli sulle cinque serate del Festival di Sanremo 2013:

Prima serata

Seconda serata

Terza serata

Quarta serata

Quinta serata

Qui le foto della prima serata

Qui le foto della seconda serata

Qui le foto della terza serata

Settimana di preparazione prima dell’inizio kermesse

Almamegretta – Mamma non lo sa

Almamegretta – Onda che vai

Malika Ayane – Niente

Malika Ayane – E se poi

Simone Cristicchi – Mi manchi

Simone Cristicchi – La prima volta (che sono morto)

Elio e le storie Tese – Dannati forever

Elio e le Storie Tese – La canzone mononota

Marta sui tubi – Dispari

Marta sui tubi – Vorrei

Chiara Galiazzo – L’esperienza dell’amore

Chiara Galiazzo – Il futuro che sarà

Max Gazzè – I tuoi maledettissimi impegni

Max Gazzè – Sotto casa

Raphael Gualazzi – Sai (ci basta un sogno)

Raphael Gualazzi – Senza ritegno

Modà – Se si potesse non morire

Modà – Come l’acqua dentro il mare

Annalisa Scarrone – Non so ballare

Annalisa Scarrone – Scintille

Marco Mengoni – Bellissimo

Marco Mengoni – L’essenziale

Simona Molinari e Peter Cincotti – Dr. Jekyll e Mr. Hyde

Simona Molinari e Peter Cincotti – La felicità

Maria Nazionale – Quando non parlo

Maria Nazionale – E’ colpa mia

Daniele Silvestri – Il Bisogno di Te (Ricatto d’onor)

Daniele Silvestri – A bocca chiusa

  • testi delle canzoni dei Giovani di Sanremo 2013:

Blastema – Dietro l’intima ragione

Il Cile – Le parole non servono più

Irene Ghiotto – Baciami

Antonio Maggio – Mi servirebbe sapere

Renzo Rubino – Il postino (amami uomo)

Paolo Simoni – Le parole

Ilaria Porceddu – In equilibrio

Andrea Nardinocchi – Storia impossibile

  • La scenografia dell’Ariston firmata da Francesca Montinaro (link/1link/2)
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


mengoni_vincitore_sanremo
SANREMO 2013: I RISULTATI DELLE VOTAZIONI. L’ESSENZIALE DI MENGONI ELIMINATO DALLA SALA STAMPA


Festival di Sanremo 2013, Marco Mengoni
SANREMO 2013: LE PERCENTUALI DEL PODIO


Francesco facchinetti Star Academy televoti
STAR ACADEMY: IL CODACONS CHIEDE IL RIMBORSO DEL TELEVOTO


Paola Perego
Caso Insinna, Codacons accusa la Rai per il diverso trattamento usato con Paola Perego: «Saremo costretti a denunciare per discriminazione sul luogo di lavoro»

40 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:50

Scusate ma mi viene da ridere stavolta.

Non che abbiano torto, ma è una cosa semplicemente normale.

Chi è sovraesposto alla tv e alla radio? Mengoni, Annalisa o i Marta sui Tubi? Quando tu dai una determinata offerta al pubblico (discorso equivalente in qualunque campo…anche per esempio al cibo), è ovvio che la gente preferisce ciò che vede!

Esempio. Al supermercato fai un sondaggio su se sia più buona la Nutella o una crema alla nocciola più buona al gusto ma non di marca. Il 95% ti risponderà di sicuro che è più buona la Nutella!

L’ho già scritto a Facchinetti ieri…se le case discografiche e gli editori si comportassero in maniera diversa, non avremo tutta questa discrepanza tra risultati del televoto e giuria di qualità.

Questa cosa della Codacons equivale alla frase “il nuoto è uno sport completo” detto da Luciano Onder a Medicina 33.



2. claudio ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:52

Ma infatti il Televoto influisce il 50% del giudizio finale!!! La giuria demoscopica penso riesca a fare qualche cambiamento se proprio questi dei talent fanno schifo!! ma a quanto pare questi dei talent piacciono a tutti!! tiè al Codancons!



3. Luigi ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:55

Questo articolo mi fa sorridere perché proprio ieri, qui sopra, c’era un intervento che leggeva i dati al contrario: partendo dal fatto che nelle prime tre posizioni ci fossero concorrenti dei talent, concludeva che i talent sono una cosa positiva. Ognuno la pensa a modo suo. Il vero problema è che non si troverà mai un metodo che accontenti tutti, perché anche la giuria demoscopica a suo tempo era criticata di essere manipolabile e/o lontana dai gusti reali della nazione. Diciamo che se si potesse votare una sola volta e per un solo concorrente, discorso dei call center a parte, già sarebbe meglio, ma questo significherebbe rinunciare agli incassi del televoto, che poi sono la sua principale motivazione, oppure no?



4. matteo quaglia ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:55

il codacons ha fatto battaglie buone e giuste , ma ultimamente sta buttando al vento tutto questo rendendosi ridicolo a piu’ non posso , prima con quel patetico esposto contro il finale di una grande famiglia , poi con quella contro alex schartzer che piu’ che giustamente squalificarlo sembrava che dovessero ucciderlo e ora questo , codacons tornate a lavorare seriamente invece di raschiare il fondo del barile escendere sempre piu’ in basso , gia’ la situazione in italia e’ quella che e’ , se poi una delle associazioni che difende i cittadini continua a fare queste figure la situazione peggiora….



5. Luca ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:55

Darei ragione al codacons se questi ragazzi dei talent non fossero bravi (tipo Marco Carta a mio parere)….ma Marco Mengoni, Annalisa e Chiara mi sembrano veramente bravi e capaci…inoltre quelli che provengono dal talent vendono copie e fanno tour da tutto esaurito (come emma) quindi rispecchiano i gusti del pubblico….



6. Marghe ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:56

Per me no: non è una novità e poi negli anni hanno vinto canzoni come quella di Carta o Scanu, che non mi sembra fossero di livello più alto di quest’anno. Anzi!!! Sinceramente trovo più grave il fatto che nella giuria di qualità ci sia una Serena Dandini, amica e collega di Elio e le storie tese in The show must go off!



7. Nina ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:57

Ti pareva che il Codacons non se ne uscisse con una delle sue cavolate. Mistergrr hai ragione, i gusti sono influenzabile anche da queste cose. Io prevedo che le radio, dopo queste iniziali preferenze, inizieranno a trasmettere Max Gazzè. Posso sbagliarmi, ma di solito ci azzecco.



8. dok188 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:57

Io, se fossi stato il conduttore di Sanremo, gia da quest’anno avrei proposto la seguente modalità:
1) 25% Giuria di qualità
2) 25% Giuria demoscopica
3) 20% Televoto
4) 10% Orchestra
5) 10% Pubblico in sala

5 fattori per avere piu visoni eterogenee, e nessun fattore nettamente predominante



9. Fabio Fabbretti ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:58

Luigi: Ma infatti io ribadisco il concetto espresso ieri nell’articolo a cui ti riferisci. Però è chiaro che se il Codacons presenta un esposto contro il televoto, è giusto prenderne atto e informare



10. amazing1972 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 10:59

Poteva il Codacons eclissarsi proprio durante il Festival di Sanremo?
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

spiegate al codacons,che questa gravosa ingiustizia,che esiste ormai da 15 anni,per la prima volta quest’anno,verrà fortemente ridimensionata dalla giuria di qualità



11. Fran ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:00

Per me potrebbero pure eliminare il televoto l’anno prossimo e provare con giuria demoscopica e giuria di qualità, ma già so che per un motivo o per l’altro troverebbero di che lamentarsi anche in quel caso. Dubito comunque che si rinunci al televolto, TROPPI guadagni, guadagni che i fan dei talentati con i loro voti aiutano ad ottenere. E’ inutile prendersi in giro, i soldi raccimolati dai televoti fanno comodo eccome. Che poi se proprio dobbiamo mettere i puntini sulle i anche la giuria di qualità scelta per questo festival non è che sia proprio proprio imparziale. Putroppo è così, non si riuscirà mai ad accontentare tutti.



12. Gabriele90 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:04

Sono davvero incredibili… Addirittura un esposto ahahaha Lo sanno tutti che i cantanti che vengono dai talent hanno un bacino di votanti più ampio. Però il televoto non può comunque essere tolto. Ecco perché è affiancato al 50% della giuria. Mi sembra che tutto quadri. Bha..



13. Luigi ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:08

Scusa Fabio, la mia non era una critica al tuo articolo di ieri o a quello di oggi. Era un modo per sottolineare quanto possano essere differenti le visioni di uno stesso evento. Chi vota i beniamini dei talent quasi sempre lo fa in buona fede: è convinto che siano i migliori cantanti in giro. Quindi dal loro punto di vista il televoto è positivo. Chi odia i talent la pensa al contrario. Io talent non ne vedo per scelta, però posso dire che personalmente Mengoni e Annalisa non mi dispiacciono, mentre Chiara non l’ho capita.



14. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:10

introdurre un televoto gratutito alla xfactor?
o meglio, introdurre un televoto all’ammericana?
un solo voto per ogni telefono.



15. Fabio Fabbretti ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:12

Luigi: tranquillo, spiegavo semplicemente il motivo dei due articoli. Che poi il tuo pensiero è pure condivisibile



16. amazing1972 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:17

ho letto il meccanismo di televoto e anche se qualcuno volesse fare fovori a un artista,la cosa sarebbe comunque tamponabile,perchè su 20 punti di votazione,ogni giurato può dare al massimo 10 a un artista e suddividere gli altri voti su altri due



17. guendy ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:19

Ma infatti il televoto vale al 50%, e per il restante 50% vale una giuria di qualità, che tra l’altro, e di questo forse dovrebbe occuparsi il Codacons se proprio vuol mettere le mani sul Festival, vota conoscendo già il 25% dei voti del pubblico a casa, che sono quelli di giovedì.

Noi da casa chi votano i giurati di qualità non lo sappiamo, ma loro sanno già indicativamente quale è la classifica su cui mettono mano, e volendo possono accordarsi per portare su chi vogliono loro.

Se al Codacons sembra corretto…

Se ribalteranno completamente il giudizio di chi vota da casa la gente che ha speso soldi per votare che dovrebbe dire?
Che gli sono stati rubati i soldi, che siamo stati presi in giro perchè ci han fatto credere che ci fosse stato dato un ‘potere’, che dovremmo esercitare pagando, quando questo potere non c’è.
Che facciamo? Ci rifacciamo dare i soldi?

Tanto i cd li compriamo noi, ai concerti ci andiamo noi, la fortuna dei cantanti bene o male la facciamo noi. E’ il Festival della canzone italiana, per anni ha vinto gente votata da queste giurie, che poi non vendeva nulla e spariva.
Queste classifiche sono più realistiche, chi vince spesso è anche chi vende e riempie (bene o male) i tour, e quindi rappresenta anche la canzone italiana.
Per un certo tipo di cantautorato c’è il premio della critica, e volendo c’è il premio Tenco che potrebbero benissimo portare in prima serata, e chi fa musica di un certo tipo anche se poco seguita potrebbe partecipare.

E’ che Sanremo ha un pubblico di 13 milioni di telespettatori di media…e fanno comodo a tutti, anche ai cantautori poco seguiti, anche solo esserci e portare al grande pubblico il loro lavoro che altrimenti conoscerebbero in pochi.

Poi il Codacons che mette le mani su tutto, non si chiede se è giusto a sanremo, quando le radio la fanno da padrone perchè spesso la cosa più importante è che il giorno dopo la canzone la senti anche in radio, avere un concorrente che ha come Casa Discografica le 3 radio più importanti italiane, che se verificate li stanno passando note e giorno???

Un lieve lievissimo conflitto di interessi?



18. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:33

white: il televoto all’americana non lo faranno mai…fa troppo gola quello attuale!



19. nonsolointerviste ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:34

Deve vincere il piu amato dal pubblico che e poi chi compra i cd talent o no poco importa.. M stanca che nei commenti ogni volta si tira in ballo la vittoria d marco carta,cosa ha lui meno degli altri dei talent se non meno pubblicita delle 2 pupille di maria amoroso ed emma? Anzi come cantante maschio uscito ad amici e il migliore con una bella voce e tanta determinazione



20. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:41

La GIURIA DEMOSCOPICA?

NO



21. amazing1972 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:47

se vogliamo far vincere chi vende più cd,allora eliminiamo il televoto,sostituendolo con la classifica itunes.

io direi
25% vendite itunes
25% radio
25% stampa
25% demoscopica



22. paola ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:48

i tempi sono cambiatati nessuno vieta ad altri di prendere il cellulare e votare che gli piace! non lo fanno? peggio per loro! in definitiva vota chi poi compra pure i dischi di questi artisti! certo le case discografiche potrebbero anche chiudere battenti con le 30-40 mila copie quando va di lusso,degli artisti esaltati dalla critica ma che poi non arrivano ad imporsi sul mercato discografico! tra quelli che vanno a sanremo a vendere sono i ragazzi dei talent ed è questo che permette ancora la sopravvivenza dell’industria discografica italiana che dà lavoro ancora a migliaia di persone! sarebbe impossibile reggersi solo su una decina di mostri sacri che ci sono in italia e che vendono senza queste vetrine! insensato fare tanto gli snob! il gusto della gente non si discute! piacciono più dei prediletti della critica? si rassegnassero! è ora di finirla con questi falsi-moralismi ipocriti!



23. mah boh ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:48

perchè mettete la foto di annalisa, mi sembra che siete un pò di parte non è lei quella che sta al primo posto al televoto



24. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 11:53

amazing: nemmeno la classifica itunes va bene, perché spesso le case discografiche comprano un pacchetto di tot download per entrare in classifica (e ne bastano davvero una miseria)…



25. amazing1972 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:01

@mister
questo è vero,ci avevo pensato. certo,trovo molto più giusto che qualcuno sostenga il proprio artista nel modo più classico,quindi,comprando la sua musica. diciamo che è il male minore e sarebbe comunque bilanciato dal restante 75%. anche le radio sono fondamentali



26. kimika ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:02

Dovreste mettere la foto di Mengoni nel post visto che è primo. Caro Maggio.



27. Marco89 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:47

Il punto è che Sanremo ha ricominciato a funzionare proprio grazie a questi ragazzi che hanno portato un diverso tipo di pubblico. Quest’ anno gli ex talent non stanno sfigurando e c’ è poco da lamentarsi. Son quelli che anche fuori di qui venderanno di più, non capisco questo clamore. Gli intellettuali non votano, dobbiamo creare un sistema per loro? Magari un televoto mentale così non si abbassano a votare? Non votano, bene non si lamentino. Io trovo grave che una giuria di qualità formata da dieci persone, dopo averla vista ieri, influisca al 50%. E stasera c’ è pure Beppe Fiorello. Quindi è la stessa cosa.



28. aleb ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:52

x 23. mah boh
“perchè mettete la foto di annalisa, mi sembra che siete un pò di parte non è lei quella che sta al primo posto al televoto” – Annalisa, essendo una gran bella ragazza, attira l’occhio e quindi il lettore fa CLIK sull’articolo: ecco spiegata la scelta della foto ;) e direi che su di me questo “trucchetto” ha funzionato… bravo DM ;) !

x 26. kimika
“Dovreste mettere la foto di Mengoni nel post visto che è primo. Caro Maggio.” – una foto di un ragazzo attira MENO pubblico rispetto ad una foto di una ragazza: e di certo i lettori maschi sono più attratti dalla foto di Annalisa ;) ! Vedi sopra per la spiegazione completa…



29. Marco89 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:52

Sì però ragazzi non si può neanche dire, come ho letto, che quest’ anno va bene perchè loro sono bravi. Cioè il gusto e la bravura non sono oggettivi, quindi non è che quest’ anno va bene e gli altri anni no. Il criterio deve essere generale, non può andar bene un anno e uno no. E tornare alle giurie presunte di qualità, per carità…hanno fatto vincere gli Avion Travel nel 2000, non scherziamo.



30. sirgeorge ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:55

1- elio e le storie tese (coloro che verranno osannati dalla giuria), sono li dal 1990, i loro concerti sono pieni da 20 e rotti anni, non parlerei di loro come gente che non ha successo.
2- il televoto è palesemente irregolare, a rigor legis basterebbe dimostrare che votano i minorenni per vederlo annullato.
3- visto che si chiama festival, e non people choise o che altro, a venezia, cannes, berlino, toronto etc il vincitore viene deciso da una giuria di qualità…..nessuno ha mai televotato (e mai lo farà)



31. aleb ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 12:56

x 29. Marco89
Vorrai mica paragonare un Mengoni o una Annalisa con un Carta o un Scanu, spero! Mi spiego: limitandoci ad Amici, i Carta e gli Scanu sono stati “pompati” dalla Fascino PGT (Maria De Filippi) molto di più delle Annalisa… e il paradosso è che le Annalisa hanno molto più talento dei Carta e dei Scanu. Ho usato il plurale (i Carta, le Annalisa, ecc.) perchè sono tanti gli ex-talent di Amici che sono i situazioni simili a quelle di Marco Carta e di Annalisa Scarrone: pensateci sopra!



32. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 13:09

Sentimento degli Avion Travel è un CAPOLAVORO!



33. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 13:11

Marco89: non so se hai facebook, ma se mi cerchi (cerca anche mistergrr facebook su google, troverai il mio vero nome), capirai cosa intendo nel commento 1.

te lo dico perché con te si può parlare



34. Marco89 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 14:34

Mister: grazie, un’ occhiata la darò. No facebook non ce l’ho…
Comunque io del tuo commento numero uno sono pienamente d’ accordo e ti dò ragione. Però non possiamo nemmeno demonizzare questi ragazzi perchè vengono dal talent. Il problema sta a monte. Anch’ io ti dico ben vengano ragazzi come Il Cile con un progetto serio e preciso. Ma anche dai talent esce brava gente e il televoto togliere non si può. Capisco che può scocciare ma un sistema equo non esiste. E comunque, so che non tutti lo fanno, io se ascolto musica, me la cerco anche se nessuno me la offre. Non ascolto tutto quello che passano in radio, cerco per conto mio. Cioè io ascolto i Modà e subito dopo i Lacrimosa. Riguardo ” sentimento” vabbè, non abbiamo gli stesso gusti. Io adoravo Gerardina Trovato quell’ anno.
@ Aleb: ti dò ragione, però non è che siccome quest’ anno c’ è gente brava è lecito che la gente da casa voti e quando non c’ è gente meritevole il voto non si deve dare. Cioè è un ragionamento assurdo questo. Carta vale meno di Chiara, è vero però non per questo se lui è in gara il televoto va abolito.



35. Marco89 ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 14:38

Cioè ragazzi è la stessa cosa di quando votavano le giurie che davano voti in accordo con le case discografiche o che premiavano artisti appositamente meno popolari. La colpa semmai sta a monte ed è delle case discografiche che non investono più su nessuno e mettono sotto contratto anche un porco di cane solo perchè ha fatto il talent. Però generalizzare è sbagliato. Io son dell’ idea che devono esistere i talent così come altri progetti



36. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 15:00

No Marco attenzione, non demonizzo nessuno, io non ce l’ho con i ragazzi del talent, perché molti hanno DAVVERO talento. Ce l’ho a monte, e nle tuo ultimo commento hai centrato il punto.

Ma nella prima parte del tuo ultimo commento, usa il presente.



37. Peppe ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 15:07

Condacons ma fai qualcosa di serio! Come si vede che non hanno niente a che pensare ..
ps: mi dovete dire una cosa .. esclusi i Modà, chi c’è in questo festival di bravo? mengoni, annalisa, chiara … volete parlare di Maria Nazione oppure di Elio oppure di Marta sui tubi .. bleaaaaa!



38. MisterGrr ha scritto:

16 febbraio 2013 alle 15:16

Dopo il commento di Beppe vado a bere dell’acido muriatico



39. bruna ha scritto:

17 febbraio 2013 alle 12:39

il codacons pensasse a cose piu’ serie!!! non sono piu’ giovanissima ma seguo marginalmente i talent …non amo Amici ma ammetto che sono venute fuori delle belle voci e se realmente e’ cosi’ andranno avanti se no li’ si fermeranno ….se i talent sono il modo x farsi conoscere adesso significa che non ci sono altre strade…e cmq televoto o giuria demoscopica qualcuno avrebbe sempre da ridire….Mengoni e’ bravo la canzone e’ bella e…..oltre Carta e Scanu c’e di piu’!!!



40. bruna ha scritto:

17 febbraio 2013 alle 13:31

dimenticavo..anche Vecchioni ha vinto con il televoto!!! e non viene di certo da un talent…..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.