5
febbraio

SANREMO 2013: LA SCENOGRAFIA

Festival di Sanremo 2013-la scenografia

Dopo una ventina di edizioni alle spalle ed alcune delle trovate tecnologiche e strutturali più intuitive del piccolo schermo, come l’astronave dell’edizione 2010 targata Antonella Clerici, Gaetano Castelli abbandona le redini della scenografia del Festival di Sanremo per lasciar spazio ad un nuovo volto, la prima donna scenografa al Teatro Ariston: Francesca Montinaro.

Fedelissima dello squadrone di Fabio Fazio, per il quale ha già disegnato gli studi di Che tempo che fa, Vieni via con me e Quello che (non) ho, e realizzatrice anche della scenografia de Le Invasioni Barbariche, la Montinaro – stando alla foto del palco pubblicata da La Stampa – ha deciso di puntare sull’essenzialità: ledwall apribili e orchestra distribuita su due balconi mascherati con tulle, arricchiti da sofisticate soluzioni tecniche da scoprire di sera in sera.

Fabio Fazio, da parte sua, ha così commentato, nel corso della conferenza stampa di presentazione, la soluzione ideale per il confezionamento della giusta scenografia della kermesse canora: “La scenografia unisce passato e modernità, c’è una volontà forte, sempre di unire quello che apparentemente non può stare insieme. Io credo che questo sia uno dei mali del presente, quello di non unire due linguaggi diversi. Io credo che la televisione generalista ha questo compito: quello di cercare, pur parlando ad un numero maggiore di persone, di caricare il maggior numero di contenuti possibili su un vettore”. Riuscirà l’intuizione della Montinaro a non far rimpiangere la spettacolarità e il gioco di luci e ombre portato avanti da Castelli nel corso delle edizioni?

Certo, l’essenzialità scenografica non ha portato molto bene al Festival, basti pensare all’allestimento del palco da parte del Premio Oscar Dante Ferretti che, nell’edizione 2006, confezionò una scenografia estremamente sobria e deludente costituendo una delle tante pecche che colpirono il 55esimo Festival di Sanremo. Riuscirà la Montinaro ad arginare il problema?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Sanremo-2013-scenografia-03
SANREMO 2013: ECCO LA SCENOGRAFIA


Scenografia Sanremo 2017
ECCO LA SCENOGRAFIA DI SANREMO 2017. L’ARISTON DIVENTA UNA MUSIC HALL


Scenografia Sanremo 2017- 4
FESTIVAL DI SANREMO 2017: LA SCENOGRAFIA – FOTO


Bake Off - Villa Annoni
BAKE OFF 2016: ECCO LA NUOVA SCENOGRAFIA (FOTO)

7 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 12:29

Spero non siano così tanto sobrie. Sanremo ha bisogno del kitsch.



2. sboy ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 12:40

Brutta. Sembra la scenografia di un programma qualunque, certo poi bisogna vederla in diretta, con le luci ecc.. ma per adesso non mi dice niente.



3. Ale ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 13:12

Cambiare scenografo era ora xche’ Castelli negli ultimi anni le faceva tutte uguali però mi sembra dalle foto che ho visto, che manchino l’eleganza e le belle linee degli altri anni. Ho visto infatti che sono riapparse le tende rosse dell’Ariston e i suoi lampadari attaccati ai palchi laterali roba che nn si vedeva dagli anni 90. Sarà una scenografia fatta a risparmio?? Sarà una scenografia orrenda nn degna del festival?? Rimpiangeremo Castelli con le sue solite linee?? Lo scopriremo presto



4. Alberto ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 13:14

“[...] Dante Ferretti che, nell’edizione 2006, confezionò una scenografia estremamente sobria e deludente costituendo una delle tante pecche che colpirono il 55esimo Festival di Sanremo”.

L’edizione del 2006 era la 56esima e sì, la scenografia era oggettivamente orrenda.



5. michele86 ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 13:24

a primo impatto mi sembra troppo sobria. Staremo a vedere gli effetti luce durante il Festival



6. MisterGrr ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 13:26

No ragazzi, quelle di Castelli anche basta, davvero.

Quella del 2006…brrr



7. miki1900 ha scritto:

5 febbraio 2013 alle 14:06

Le senografie di castelli erano veramente belle e ti ti lasciavano a bocca aperta appena le vedevi.
Questa sono curioso di vederla all’azione e spero mi lasci piacevolmente stupito.
Il sito della rai, ha appena pubblicato foto delle realizzazione della scengrafia: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-961ba32a-8e4c-41b0-932a-f5f028711168.html#p=



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.