31
dicembre

2019: ci hanno lasciato Nadia Toffa, Andrea Camilleri, Luke Perry e Beppe Bigazzi

Morti 2019

Morti 2019

Mancano ormai una manciata di ore e saluteremo il 2019. Come consuetudine della nostra testata, anche quest’anno dedichiamo doverosamente uno degli ultimi post dell’anno a tutti quei personaggi legati al mondo del piccolo schermo che ci hanno lasciato nel corso di questi 12 mesi. La perdita in assoluto più sentita per il pubblico televisivo è stata quella di Nadia Toffa. La giornalista, volto de Le Iene sin dal 2009, è venuta a mancare a soli 40 anni lo scorso 13 agosto, dopo aver lottato contro un tumore. Una battaglia, quella della Toffa, combattuta insieme al suo pubblico, con il quale aveva condiviso la notizia della malattia e il percorso di cure. Commovente e destinato ad entrare nella storia della tv l’omaggio che il 1° ottobre, in occasione della prima puntata della nuova edizione de Le Iene, ha visto riunite in studio ben 100 “iene” susseguitesi nelle precedenti stagioni della trasmissione. Ma nel 2019 sono stati tanti i personaggi legati al piccolo schermo che ci hanno lasciato.

L’8 gennaio, all’età di 53 anni, lo sceneggiatore Teodosio Losito si è tolto la vita. Tra i suoi lavori più famosi, tutti in collaborazione con il produttore Alberto Tarallo e in onda sulle reti Mediaset, le fiction L’Onore e il Rispetto, Il bello delle donne, Caterina e le sue figlie, Il Peccato e la Vergogna, Baciamo le Mani e Pupetta – Il Coraggio e la Passione. Il 6 febbraio, a Dundee in Scozia, a seguito di un ictus, è venuta invece a mancare, all’età di 94 anni, la celebre scrittrice Rosamunde Pilcher, autrice di decine di romanzi sentimentali dai quali sono stati tratti fortunatissimi tv movie, trasmessi in Italia dalle reti Mediaset. Il 19 febbraio, a 73 anni, dopo una lunga malattia, ci ha lasciati Gabriele La Porta, giornalista e conduttore tv, ma anche direttore di Rai2 dal 1994 al 1996, e direttore di RaiNotte, la struttura che curava il palinsesto notturno delle 3 reti generaliste della tv di Stato, dal 1996 al 2010.

Il 4 marzo, a soli 52 anni, è morto Luke Perry, attore statunitense, divenuto celebre a livello internazionale per il ruolo di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210 e negli ultimi anni interprete di Fred Andrews in Riverdale. L’attore è morto al St. Joseph’s Hospital di Burbank, in California, dove era stato ricoverato in seguito all’ictus che l’aveva colpito pochi giorni prima, il 27 febbraio. Il 1° aprile abbiamo salutato il comico Giacomo Battaglia, componente del duo Battaglia&Miseferi. L’attore, nel giugno del 2018, era stato colpito da un ictus e da quel momento non aveva più ripreso coscienza. Aveva 54 anni, ed insieme a Miseferi era uno dei principali animatori degli spettacoli teatrali e televisivi del Bagaglino. Famosa la sua imitazione di Bruno Vespa. Il 4 aprile, a 73 anni, dopo una lunga malattia, è morto Cesare Cadeo, conduttore e giornalista, ma anche redattore, inviato, telecronista e teleimbonitore, il cui nome è stato legato per oltre 40 anni a Mediaset. Cadeo, volto popolarissimo della tv commerciale degli anni ‘80, era celebre per i suoi modi educati ed eleganti che, uniti ad un linguaggio forbito, lo avevano fatto entrare di diritto tra i gentleman della tv.

L’11 giugno, all’età di 97 anni, è morta Valeria Valeri, brillante attrice teatrale, protagonista anche di numerosi lavori per la tv come Giamburrasca e La Famiglia Benvenuti, e in tempi più recenti Un Posto al Sole e Il Commissario Manara. Lo scorso 15 giugno 2019, all’età di 96 anni, ci ha lasciati Franco Zeffirelli, uno dei più grandi registi e sceneggiatori italiani. Una vita dedicata al cinema e al teatro, con alcune incursioni nel piccolo schermo. Celebre il suo Gesù di Nazareth, sceneggiato in 5 puntate, trasmesso dal primo canale Rai nel 1977. Il 5 luglio ci ha lasciati Ugo Gregoretti. Il giornalista, regista ed attore aveva 88 anni. Il 6 luglio, a soli 20 anni, è morto l’attore Cameron Boyce, giovanissima star delle serie televisive di Disney Channel. L’attore è morto nel sonno a causa di un attacco epilettico mentre era in cura per una forma di epilessia. Il 17 luglio tutta l’Italia dice addio ad Andrea Camilleri. Lo scrittore, papà del Commissario Montalbano, aveva 93 anni e dal 17 giugno di quest’anno era ricoverato all’Ospedale Santo Spirito in seguito ad un arresto cardiaco. Le condizioni di salute di Camilleri, indebolito oltre che dall’età anche da un’operazione per la rottura del femore, avvenuta alcuni mesi fa dopo una brutta caduta in casa, erano da subito apparse molto gravi.

Giorni tristi quelli di luglio per la cultura e lo spettacolo italiani: dopo l’addio a Camilleri, il 18 luglio si è spento Luciano De Crescenzo. Lo scrittore, filosofo e regista, che da anni soffriva di una malattia neurologica, che gli impediva di ricordare i volti delle persone e dunque di riconoscerle, avrebbe compiuto ad agosto 91 anni. Il 19 luglio il mondo della tv piange uno dei padri della serie Boris, Mattia Torre: lo sceneggiatore, 47 anni, è morto a Roma dopo una lunga malattia, la stessa che aveva raccontato ne La Linea Verticale, la fiction di Rai3 interpretata da Valerio Mastandrea ed andata in onda lo scorso anno. Il 20 luglio lo spettacolo italiano piange Ilaria Occhini. L’attrice aveva 85 anni. Per anni impegnatissima a teatro e al cinema, la Occhini è stata anche protagonista in tv di numerosi sceneggiati Rai come Jane Eyre, Delitto e Castigo, I Promessi Sposi, e in tempi più recenti delle fiction Don Milani – Il priore di Barbiana, La ragazza americana e Provaci ancora prof!. Il 31 luglio, il mese si è chiuso con un altro lutto. A 94 anni è morto Raffaele Pisu, attore, comico e conduttore, volto celebre della tv degli anni ‘60 e ‘70. Il 5 agosto, un’altra morte colpisce il Commissario Montalbano, scompare  Alberto Sironi, storico regista della serie con protagonista Luca Zingaretti.

Il 19 agosto lutto nel mondo del giornalismo con la morte, dopo una lunga battaglia contro un tumore, di Ida Colucci, storico volto del Tg2, del quale fu conduttrice e inviata, vicedirettrice e infine direttrice dal 2016 al 2018. Il 7 ottobre nella sua Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, è morto Beppe Bigazzi, giornalista e gastronomo, noto al grande pubblico per aver fatto parte per anni della trasmissione La Prova del Cuoco. Aveva 86 anni. Il 12 ottobre a soli 54 anni, a causa di un arresto cardiaco, muore l’attore Manuel Frattini, protagonista di numerosi musical di successo e ad inizio carriera ballerino in trasmissioni come La Sai l’ultima?, Fantastico, e Pronto è la Rai?. Il 7 novembre ci ha lasciati Maria Perego, la creatrice del celebre ed amatissimo Topo Gigio. Nata a Venezia l’8 dicembre del 1923, l’autrice tv, scrittrice e artista dell’animazione, aveva 95 anni. Il 10 novembre la tv dice addio ad Elda Lanza, prima storica presentatrice della televisione Italiana. La pioniera della tv si è spenta a 95 anni, dopo aver a lungo lottato con un tumore. Nata a Milano il 5 ottobre del 1924, Elda Lanza, a partire dal 1952, fu la prima donna a condurre delle trasmissioni tv. Per lei venne appositamente coniato il termine presentatrice. Infine, lo scorso 15 novembre, ci ha lasciati a pochi giorni dal suo 94° compleanno Antonello Falqui, il papà del varietà televisivo. Lo storico autore e regista è stato artefice di successi come Canzonissima, Studio Uno e Milleluci.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Philippe Daverio
E’ morto Philippe Daverio


Franca Valeri
E’ morta Franca Valeri


Naya Rivera
Naya Rivera è morta, ritrovato il corpo senza vita. Il cast di Glee si riunisce al lago Piru


Ennio Morricone
E’ morto Ennio Morricone

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.