15
ottobre

LA GRANDE AVVENTURA (4^ PUNTATA) : STAGIONE 1985/1986 e LA SERATA SINGOLA PIU’ COSTOSA DELLA STORIA DELLA TV

Silvio Berlusconi (La Grande Avventura) @ Davide Maggio .it

Nella scorsa puntata de La Grande Avventura ci eravamo fermati alla stagione 85/86.

Una stagione ricca di cambiamenti.

Il primo è rappresentato dal quiz di Mike del giovedi sera che cambia radicalmente i propri “presupposti”.

Da quiz a gioco-spettacolo, il nuovo programma di Mike non vedeva più la presenza di concorrenti iper-preparati su uno specifico argomento (senza rinunciare all’ormai arcinota cabina finale) ma dava la possibilità a chiunque di poter partecipare e vincere e consentiva una più ampia partecipazione del pubblico a casa.

Fu così che si arrivò  Pentatlon, titolo che non solo ricordava il 5 di Canale5, ma identificava anche il numero delle prove presenti nel quiz.

La location fu quella dello studio 5 di Cologno Monzese che si presentava, per l’occasione, particolarmente avveniristico : decine di migliaia di led elettronici riuscivano a far cambiare colore allo studio per ognuna delle 5 prove dello show. 

La cosa singolare del nuovo quiz fu l’aver portato alla ribalta due nuovi giochi dai quali verranno tratti altrettanti spin-off negli anni seguenti. Vediamo, dunque, quali erano i 5 giochi in cui dovevano cimentarsi i 3 concorrenti :

  1. La prima prova era La Ruota della Fortuna che aveva lo stesso meccanismo del quiz che debutterà nel 1989 (troviamo un’anticipazione di quella che sarebbe poi diventata La Ruota della Fortuna anche in Ciao Gente, come ricorderete, ma in questo caso la ruota non c’era);
  2. L’inchiesta (gioco ripreso da SuperFlash) : i concorrenti, due alla volta in tutte le combinazioni possibili, dovevano sfidarsi per avvicinarsi il più possibile alle percentuali dei risultati dell’inchiesta. Al termine della seconda prova si formava una classifica tra i 3 concorrenti in gara. I primi due accedevano direttamente alla 4° prova mentre il terzo si scontrava col concorrente dello sponsor nella prova n. 3.
  3. Prontezza : a questa prova, realizzata con gli sponsor Bio Presto e Coccolino, prendevano parte come abbiamo detto il concorrente classificatosi 3° al termine della seconda prova e il concorrente dello sponsor. Andavano a creare l’accoppiata vincente proprio come i due sponsor. Da questa prova verrà successivamente tratto lo spin-off Tutti Per Uno a partire dal 7 ottobre 1993.
  4. Il Gioco dei Dadi : la prova era abbastanza semplice. Ogni concorrente che rispondeva correttamente alla domanda posta dopo il lancio dei dadi spegneva un numero di caselle pari al punteggio totalizzato con i dati nel tabellone alle spalle del conduttore. Vinceva chi spegneva più caselle;
  5. Il Raddoppio.

Un’altra novità di Pentatlon consisteva nella presenza, per la prima volta, di un cast all’interno di un quiz. Troviamo, infatti, il ventriloquo Josè Louis Moreno e il celeberrimo corvo Rockfeller scippati alla RAI.

Nel primo video di questo post, l’esibizione di Moreno nella prima puntata di Pentatlon.

Altra grande novità riguarda il venerdi sera. L’edizione del 1984 di Premiatissima fu sonoramente schiacciata dal primo Fantastico dell’era Baudo (Fantastico 5) che riusciva a totalizzare 18.000.000 di ascoltatori contro i 5 dello show Fininvest. La passione di Silvio Berlusconi per Premiatissima che rappresentava il Suo programma simbolo fa si che il programma continui ma sceglie di spostarlo dal sabato al venerdi.

Il programma si presenta con un cast tutto nuovo. Al timone ancora una volta Jhonny Dorelli che, però, in quest’edizione presenta da solo e viene affiancato da una showgirl diversa ogni settimana. Miss Fortuna è Sabrina Salerno che debutta in tv sedicenne. Nel cast figurano ancora l’imitatore Alfredo Papa come ospite fisso del programma (successivamente verrà assoldato al Raffaella Carrà Show), il gruppo comico La Tresca e i 4 gruppi in gara che interpretano le canzoni più popolari del passato nazionale ed internazionale.

I gruppi in gara sono :

  • I Robot : acronimo di Rossana Fratello, Bobby Solo e Little Tony che cantano insieme per la prima volta. In seguito condurranno insieme a Gino Rivieccio il quiz musicale mattutino di Canale5 “Cantando Cantando” nella stagione 87/88 e “Casa Mia” con l’aggiunta di Lino Toffolo;
  • I Passengers;
  • I Ricchi e Poveri : avevano partecipato alle precedenti edizioni di Premiatissima con l’eccezione di quella del 1984 ed erano considerati il portafortuna di Canale5;
  • Gruppo Italiano : per intenderci coloro che cantavano Tropicana.

Il programma vide anche la partecipazione straordinaria di Nino Manfredi che curava la rubrica Viva gli Sposi.

L’aver “giocato d’anticipo” si rivela una scelta azzeccata che riporta Premiatissima ai 10.000.000 di ascoltatori.

La vera novità arriva il sabato sera che era rimasto orfano di Premiatissima e doveva contrastare Fantastico 6.

Leggi tutte le altre novità della stagione 85/86 e scopri qual è stata la più costosa produzione mai realizzata per una singola serata :

Silvio Berlusconi voleva stupire ancora una volta (ricordiamo, infatti, che i programmi di cui parliamo sono tutti quanti ideati e realizzati da Silvio Berlusconi e dal suo entourage).

Era necessario controprogrammare un varietà che si differenziasse da Fantastico (Premiatissima era, invece, molto simile) e potesse affrontare la concorrenza di Pippo Baudo, Lorella Cuccarini e Galyn Gorg. 

Si procedette, così, ad una diversificazione totale dell’ottica del varietà televisivo del sabato sera.

Nasce così il primo sit-show della televisione italiana. Come recitava lo stesso promo “non il solito varietà ma una grande festa”.

Ogni singolo componente del ricchissimo cast di questo varietà interpretava un ruolo all’interno del programma, in molti casi mantenendo il nome reale.

Tutto questo era Grand Hotel. Ma chi erano i “lavoratori” e gli ospiti di questo Grand Hotel?

  • Gigi e Andrea : direttori;
  • Franco Franchi e Ciccio Ingrassia : portieri d’albergo;
  • Carmen Russo : attrazione del Grand Hotel;
  • Paolo Villaggio : interpretava Emma Pontini, addetta alla lavanderia (personaggio già interpretato in Ciao Gente) e il Prof. Kranz Tedesco di Germania (protagonista di un suo film degli anni ‘70);
  • Massimo Ciavarro : ascensorista;
  • Anna Mazzamauro : centralinista;
  • Cristina Moffa : addetta al ricevimento e inteprete di alcuni balletti con Carmen Russo;
  • Piero Mazzarella : cliente fisso del bar del Grand Hotel.
  • e con Enzo Paolo Turchi, Gegia, Mauro di Francesco

Gli ospiti erano accolti da tutto il cast con il quale interagivano durante il programma dando vita a simpatici sketch. Tra gli ospiti internazionali si ricordano Alain Delon (nella prima puntata) e I Jefferson che venivano doppiati dai doppiatori originali del telefilm anche all’interno del programma.

Il programma veniva registrato nello Studio One Bravo Studio di Via Mambretti 13 a Milano.

Grand Hotel non supererà Fantastico 6 ma recupererà 4 milioni di spettatori rispetto all’anno precedente portandosi, dunque, a quota 9 milioni.

Alle prime 13 puntate del programma ne seguirono altre nel corso della primavera del 1986 con alcune importanti sostituzioni. New entry sono Vittorio Marsiglia (portiere d’albergo che sostituisce Franchi e Ingrassia), Sydne Rome (che subentra a Carmen Russo), Massimo Boldi (vendeva improbabili enciclopedie) e Teo Teocoli (in veste di intrattenitore).

Per Voi, ecco il video della prima puntata di Grand Hotel.

Il dì di festa di Canale5 continua a vedere la messa in onda di Buona Domenica e continua a riscuotere ottimi consensi. In questa seconda edizione, però, Maurizio Costanzo si appropria completamente del programma che condurrà ininterrottamente il programma dalle 13.30 alle 20.25 accompagnato da Gigi Sabani  e Celeste  Johnson.

I grandi show in prima serata delle reti del biscione nella stagione 1985/1986 era quindi così suddivisi :

  • Lunedi : Il Buon Paese su Rete4 (spettacolo estivo di Canale5 iniziato la stagione precedente che si sposta, per l’autunno su Rete4. Per i dettagli leggete la terza puntata de La Grande Avventura);
  • Martedi : Drive In su Italia1 (continua il successo del programma iniziato due stagioni prima. Per i dettagli leggete la seconda puntata de La Grande Avventura);
  • Mercoledi : OK, Il Prezzo è Giusto su Italia1 (per i dettagli leggete le precedenti puntate de La Grande Avventura);
  • Giovedi : Pentatlon su Canale5;
  • Venerdi : Premiatissima su Canale5;
  • Sabato : Grand Hotel su Canale5;
  • Domenica : Viva le Donne su Rete4 (per i dettagli leggete le precedenti puntate de La Grande Avventura)

Come vedete, anche in questa stagione, viene rispettato il “principio” secondo il quale ogni sera della settimana doveva esserci un grande show sulle emittenti Fininvest.

Dal prime time ci spostiamo ora al day time di Canale5 che, nella stagione di cui ci occupiamo, si arricchisce, al pomeriggio, con altri due debutti importanti per altrettanti conduttori.

Fa il suo esordio alle 17 Doppio Slalom condotto da Corrado Tedeschi e alle 17.30 le impertinenti inchieste di Marco Columbro animeranno i successi di C’est la Vie.

Il debutto più importante, però, avviene alle 10.30 del mattino quando Iva Zanicchi esordisce in veste di conduttrice con Facciamo un Affare.

Ecco il video dei primi minuti della prima puntata.

Il palinsesto dell’ammiraglia, con queste new entry era, nella stagione 85/86 così composto :

10.30 : Facciamo un Affare con Iva Zanicchi

11.15 : Tutti in Famiglia con Claudio Lippi (cfr. puntate precedenti de La Grande Avventura)

12.00 : BIS con Mike Bongiorno (4^ edizione – cfr. puntate precedenti de La Grande Avventura)

12.45 : Il Pranzo è Servito con Corrado (3^ edizione – cfr. puntate precedenti de La Grande Avventura)

Il primo pomeriggio era dedicato al sentimento con Sentieri (alle 13.30) e varie telenovelas.

17.00 : Doppio Slalom con Corrado Tedeschi

17.30 : C’est la Vie con Marco Columbro

18.00 : nessun programma in onda per contemporanea trasmissione del neonato Gioco delle Coppie su Italia1.

19.30 : Zig Zag con Raimondo Vianello (3^ edizione – cfr. puntate precedenti de La Grande Avventura)

La vera grande rivoluzione della storia della tv commerciale di Silvio Berlusconi sta per avvenire.

Accadrà nel febbraio del 1986 quando venne messa in piedi la serata singola più costosa della storia della tv italiana e con molta probabilità europea.

Un unico show costato ben 5 miliardi di lire.

Si tratta del sontuosissimo Gran Galà inaugurale di La Cinq intitolato “Voilà La Cinq” che registrato negli studi di Cologno Monzese fu trasmesso in simultanea da Canale5 e dalla sorella gemella La Cinq che iniziava con questo programma le sue trasmissioni in Francia.

Una parata di ospiti mai vista prima fa il suo personalissimo in bocca al lupo a un grande successo della televisione francese che però sarà affossato pochi mesi dopo l’ascesa al governo di Chirac, oppositore di Silvio Berlusconi (considerato un personaggio troppo di sinistra per la vicinanza con Bettino Craxi) e del mitterandiano Jerome Seydoux, fondatori dell’emittente.

Venne, infatti, promulgata una legge nazionalista in base alla quale nessun soggetto straniero poteva detenere più del 25% delle quote di partecipazione in una televisione francese.

Fininvest fu messa, dunque, in minoranza e a prendere in mano le redini dell’emittente fu il Gruppo Hachette (Berlusconi rimase azionista e vicepresidente). La scarsa copertura di La Cinq, però, nonostante il notevole interesse dei telespettatori (soprattutto per le news, vera novità del canale), non riusciva a garantire ascolti soddisfacenti. Gli investimenti pubblicitari videro, per questo motivo, un fortissimo calo con conseguenti, ingenti, perdite (circa 150 milioni di euro attuali). Fu così che l’emittente fu costretta a terminare le trasmissioni nel 1992. In realtà Berlusconi propose un piano per salvare la sua creatura ma ancora una volta Chirac pare abbia posto il veto.
Ancora oggi esiste un sito amatoriale che celebra i successi di La Cinq.

Un’avventura durata solo 6 anni ma che merita di essere ricordata per le modalità di registrazione degli show che andavano in onda.

La produzione dei programmi di La Cinq avveniva infatti negli studi di Cologno Monzese che nella prima parte della settimana erano impegnati dalle registrazioni dei prodotti italiani mentre nella seconda facevano spazio alle equipe francesi che si recavano a Milano per registrare gli omonimi programmi italiani in onda su Canale5 ma in versione francese, naturalmente.

Fu così ad esempio che Pentatlon ebbe il suo corrispettivo in Pentathlòn, Viva le Donne in Cherchez La Femme, C’est la Vie in Ca C’est la Vie.

Bene. Ora è giunto il momento di guardare alcuni momenti di questo straordinario galà inaugurale per il quale due premesse sono d’obbligo.

La prima è che ascolterete in uno dei due video il ”doppiaggio” dei conduttori da parte di Silvio Berlusconi in persona durante la presentazione del cast. Dovete sapere, infatti, che Berlusconi non ha mai gradito apparire in video ma questo fu uno dei rarissimi casi in cui presenziò ad uno dei suoi show televisi.

La seconda è probabilmente meno importante ma sappiate che il primo video che vedrete è quello che più di ogni altro, a mio parere, testimonia l’eccellenza di questa Grande Avventura di Silvio Berlusconi. E’ in pratica lo spezzone che più mi ha emozionato e mi ha fatto capire, oggi ancor di più, quanto la mia passione per queste emittenti abbia un perchè. 21 anni fa si è prodotto uno show che oggi, probabilmente, nessuno sarebbe in grado di produrre. 

Godeteveli…

Nel luglio del 1986 arriva un’altra grandissima novità. Pur rientrando nella stagione di cui ci siamo occupati in questa puntata, il debutto merita un posizione di primo piano. Ne parleremo, per questo, nella prossima puntata de La Grande Avventura, “in onda” lunedi 22 ottobre sempre su DM.



Articoli che potrebbero interessarti


Silvio Berlusconi (La Grande Avventura) @ Davide Maggio .it
LA GRANDE AVVENTURA (5^ PUNTATA) : STAGIONE 1986/1987, dall’ISTEL all’AUDITEL e IL GRANDE ESODO


Silvio Berlusconi (La Grande Avventura 2^ puntata) @ Davide Maggio .it
LA GRANDE AVVENTURA (2^ PUNTATA) : STAGIONE TV 1983 – 1984, IL VIDEOSORPASSO


Sorrisi e Canzoni TV (1984) @ Davide Maggio .it
LA GRANDE AVVENTURA (3^ puntata) : DALL’OSCURAMENTO del 1984 a BUONA DOMENICA (1985)


Silvio Berlusconi (La Grande Avventura) @ Davide Maggio .it
LA GRANDE AVVENTURA (6^ PUNTATA) : STAGIONE 87/88, I DEBUTTI DI BAUDO E BONACCORTI

39 Commenti dei lettori »

1. France ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 10:20

Non mi ricordavo davvero di LeCinq….magari perchè al tempo avevo solo pochi mesi! :-) Interessante vedere come questa tv sia nata “”per tentativi”", non a caso voglio dire, ma cercando di creare una vera e propria strategia.



2. Demien ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 10:44

Appassionante questa cavalcata negli anni 80!! Che tristezza pensare che oggi mediaset abbia smesso di essere innovativa e abbia rinunciato a dei daytime degni di questo nome!! Basti confrontare le mattinate e i pomeriggi di quegli anni e confrontarli con quelli di oggi per farsi prendere dallo sconforto!!



3. Elena ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 11:10

Che belli questi tuffi nel passato,ricordo quasi tutte le trasmissioni qui menzionate.Che tristezza mediaset ora…



4. Ruben ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 12:17

Vorrei dire quattro cose: 1- Berlusconi considerato da Chirac di sinistra (oggi si penserebbe il contrario per ambedue). 2-Il palinsesto quasi tutto autoprodotto (come dice Gerry Scotti ora Canale 5 tranne la De Filippi (che non commento per piet ),si accende alle 19). 3-Canale 5 non trasmette per non infastidire “”Il gioco delle Coppie”" (Avessi detto Fantastico 14…). 4-Sai che se a Blob,arriva notizia di questo video del doppiaggio di Berlusconi,ci campano un anno.



5. Marco ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 13:13

Mitico Rockfeller… E pensare come è ora Mediaset…. Fosse per me farebbero prima a replicare 24 ore su 24 la tv di allora..magari farebbero più ascolti..



6. Gio' n.15 ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 13:19

Mi piace un sacco questa Grande Avventura (sbaglio o dovevano essere 4 puntate? Meglio cos, se ce nè ancora!) ma forse in particolare questa puntata mi ha emozionato di più perchè sono gli anni che ricordo meglio rispetto al passato. Le trasmissioni citate le ho viste tutte e ricordo con piacere le mattine e i pomeriggi dedicati ai giochi (avrei voluto partecipare a tutti, peccato fossi ancora minorenne…), con “”Cest la vie”" di Smaila (ma prima di Columbro, se non erro), con quei tabelloni stile “”stazione ferroviaria”", tanto che quando al suo posto venne inserito “”Babilonia”" era stato considerato innovativo perchè usava la grafica computerizzata…, e con “”Doppio Slalom”" che aveva segnato labbandono di Paolo Bonolis dalla tv dei ragazzi… E che dire di La Cinq! Quando era nata è stata un grande evento. Peccato che mi sia perso (non so per quale assurdo motivo) il Gran Gal , di cui ho visto qualche spezzone nei tg quando annunciarono la chiusura dellemittente e infatti pensavo fosse stato trasmes



7. Marko ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 14:19

@ Gio sempre davanti alla Tv eh? :-) Io invece di penthatlon non mi ricordo proprio…



8. silvia78 ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 14:33

che bello poter rivedere questi programmi finiti nel dimenticatoio..una volta si sforzavano per fare dei programmi nuovi e entusiasmanti, ora cè da mettersi le mani nei capelli!!!!rivogliamo la vecchia fininvest……. Non ricordavo proprio tutti questi programmi perchè allepoca ero piccola e molte cose non potevo vederle, lunico che forse ricordo un pochino meglio è grandhotel. Comunque davide GRAZIE davvero tanto perchè con questi post riusciamo a non dimenticare….



9. silvia78 ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 14:42

Ho letto che Berlusconi ti ha scritto una lettera..anche lui ti ha fatto i complimenti?eh bravo davide!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



10. sandrus ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 14:54

SONO COMMOSSO… SE AMO EMDIASET LO DEVO ANCHE A QUEI FANTASTICI ANNI OTTANTA CHE RICORDO BENISSIMO



11. Francesco Amico ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 18:21

Complimenti Davide.. hai mostrato una cosa introvabile: il gal di presentazione di La Cinq.. Ricordo quel programma perchè ne ho visto qualche frammento, ma non ricordo la circostanza.. 5 miliardi di lire costò quella serata.. oggi non avrebbe senso spendere tanto.. Mi è piaciuta la chiusura della puntata.. Nonostante per date rientri in questa edizione, “”La Corrida”" di Corrado merita lincipit e non la conclusione, no? Corrado allepoca voleva chiudere “”Il pranzo è servito”" e concentrarsi solo sulla Corrida.. cambiò idea..



12. Tony ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 18:37

Complimenti, ho scoperto oggi questo blog sono un appasionato di tv, una tv che forse oggi non esiste piu che è quella per esempio che si ricorda nella grande avventura, ricordo benissimo quel palinsesto 85/86, la tv di oggi se lo sogna….



13. Davide Maggio ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 21:53

@ France : pochi mesi ah ah ah; @ Demien : pienamente daccordo; @ Ruben : togli pure il “”quasi”". Relativamente ai palinsesti è proprio cos… ci cercava di evitare completamente la concorrenza interna. Andatelo a dire a Tiraboschi :-) @ Giò n.15 : bingo! Hai ragione. Non Smaila ma Columbro nella prima edizione. Chiedo venia; @ Marko : non fare lo stesso errore di Aldo Grasso che scrive Pentatlon con la “”h”". Quello con la “”h”" è il Penthatlon delledizione francese; @ silvia78 : grazie a voi per condividerli con me. Si, oggi ho ricevuto una lettera autografa di Zio Silvio :-) @ sandrus : allora DEVI continuare a leggere la Grande Avventura; @ Francesco Amico : grassssie; @ Tony : benvenuto su DM allora :-)



14. maikol87 ha scritto:

16 ottobre 2007 alle 23:45

ciao Davide, mi complimento con te per la notizia della lettera di zio Silvio, penso che possa essere unemozione indescrivibile e non aggiungo altro.. volevo farti solo un appunto sullo studio di pentatlon: fai riferimento a “”decine di migliaia di led elettronici”", ma devo contraddirti… i led li utilizzano nelle scenografie di oggi, allepoca si parlava di neon! tutto lo studio era praticamente foderato di neon ma anche riflettori cambia-colore che funzionavano in continazione rosso-verde-azzurro… i led cerano s a pentatlon, ma stavano nel grande tabellone centrale, uno dei primi rudimentali ledwall appunto, che producevano scritte di 4 colori: rosse, gialle, blu o verdi, ma siamo ancora molto lontani dai led di oggi. questo per la precisione! alla prossima settimana ;-)



15. CO2 ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 00:10

Grazie ai contributi video e alla preziosa ricostruzione storica di DM possiamo ravvivare i nostri ricordi (per chi cera) e far capire comera quella tv (per chi non cera): allegra, spensierata, familiare. Mi ha preso leffetto nostalgia. Luci, colori, leggerezza, anche nei programmi più semplici. Perchè i programmi di oggi hanno quasi sempre una atmosfera cupa? Il “”Milionario”", vista la radicale “”distanza”" dai giochi a premi dellepoca – basti pensare allimpianto scenico – se fosse stato trasmesso 20 anni fa sarebbe stato scambiato per il barboso “”Speciale Tg1″” anzichè per un quiz.



16. Valentina Mirabile ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 00:16

E 1 Contro cento dove lo mettiamo? Sembra una camera mortuaria.



17. Lele ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 00:55

La condivisione degli studi da parte dei programmi italiani e francesi fu davvero una trovata geniale! E che soddisfazione vedere tutti quei nomi italiani nei titoli… Certo che tra conduttori e concorrenti, sulla tratta Parigi-Linate cera un bel traffico in quegli anni ;)



18. Elena ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 11:07

Gio n.15 mi hai fatto ricordare 2 trasmissioni che avevo scordato:Babilonia e Bellezze al bagno…



19. Mirko Simionato ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 15:16

Complimenti Davide.. hai mostrato una cosa introvabile: il gal di presentazione di La Cinq.. Ricordo quel programma con grande emozione….lo guardai tutto con entusiasmo, e mio fratello stroncò ogni mio entusiasmo dicendomi “”vedrai che i francesi non sono come gli italiani li in tv fanno solo schifezze sar un flop”" e infatti la chiusero miseramente passando attraverso i film porno. Un tempo Berlusconi spendeva un sacco, ora mediaset è al risparmio. Ti ringrazio per aver messo la prima puntata di “”Facciamo un affare”": io ho sia la prima che lultima e si vede come Iva, da timida e un po impacciata, diventi alla fine della stagione sicura di se e getti le basi per ok. Questo programma era davvero molto bello e oggi sarebbe di sicuro un successo. pensare che alle 10 del mattino regalavano auto e moto quando oggi ci sono repliche….che tristezza….forza iva e abbasso prendere o lasciare! w davide maggio



20. Fabrizio S. ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 18:44

Davide, inanzittutto, i miei più sinceri complimenti per il blog e, in modo particolare, per questa Grande Avventura. Sono un dipendente Mediaset e, devo ammettere che, se dovessimo fare dei test sulla storia della televisione commerciale, il 90 % cento dei miei colleghi non lo passerebbe. Inoltre, confermo che nellAzienda, il tuo blog è mooooooolto moooooolto visitato. Al pari di Dagospia. Dopo queste sviolinate, devo chiederti una cosa, anche se mi rendo conto della sua difficolta. Riusciresti a farci vedere la sigla di uno degli ultimi programmi flop di canale cinque di sua maesta pippo baudo: “”TIRAMISU”". In particolare, ricordo una fantastica puntata con ospiti Simona Ventura e Fiorello. In seguito a quel programma, proprio SuperSimo fece della parola “”TIRAMISU”" un tormentone nel programma MATRICOLE, oltre che uno sfotto nei confronti di Pippo. Complimenti ancora, Fabrizio S.



21. Davide Maggio ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 20:21

@ maikol87 : l87 del tuo nick è lanno di nascita? @ CO2 : gi … semplicemente straordinario e paradossalmente attuale; @ Lele : si, non a causa ho sempre detto che Silvio Berlusconi è lunico vero genio televisivo italiano; @ Mirko Simionato : purtroppo si… gli investimenti sono tutti da unaltra parte. Vedi DTT e altre piattaforme. Qualche anticipazione ve lho data qualche giorno fa; @ Fabrizio S. : i commenti “”dallinterno”" mi fanno sempre molto piacere. Ti ringrazio per le belle parole. Cercherò di soddisfare la Tua richiesta. E difficile ma ci provo!



22. Mirko S. ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 21:13

@fabrizio s perchè non chiedi a paolo piccioli di fare dare tiramisu in ieri e oggi in tv? quel programma era davvero pessimo!!!



23. maikol87 ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 22:56

ciao Davide. s, l87 del mio nick è proprio il mio anno di nascita. Sono quello del sito di OK e della Ruota, abbiamo parlato questestate ricordi? ma come mai questa domanda, se posso? ciao!! ;-)



24. Davide Maggio ha scritto:

17 ottobre 2007 alle 23:13

@ maikol87 : mi ricordo benissimo… la domanda è dettata dal fatto che correggi su un programma che è andato in onda quando non eri nemmeno nato



25. Cristiano ha scritto:

18 ottobre 2007 alle 12:27

Grande questa serie di post!



26. CeleTheRef ha scritto:

18 ottobre 2007 alle 13:58

bella la sigla di facciamo un affare. Le note alla fine sembrano fatte apposta per cantarci sopra “”FACCIAMO UN AFFAAAAAREEE”" ma allepoca si davano premi in contanti o cerano gi i gettoni doro?



27. maikol87 ha scritto:

18 ottobre 2007 alle 20:51

beh davide, grazie al cielo esistono le repliche… poi personalmente mi interesso di queste cose.



28. Ruben ha scritto:

18 ottobre 2007 alle 21:53

Me la ricordo la sigla di Tiramisu di Baudo,faceva Tira Tira Tira Tiramisu…na na na,na na na,na na na,na na,Tira Tira Tiramisu…ecc.Che floppone!



[...] Ricordate, inoltre, alle medesime persone che la seconda edizione di Buona Domenica, quella in cui esord Forum, NON fu condotta da Corrado e da Maurizio Costanzo ma soltanto da quest’ultimo, come abbiamo anche ricordato nella quarta puntata de La Grande Avventura. [...]



30. fabrizio ha scritto:

9 dicembre 2007 alle 00:25

per me e sono sicuro anche per Silvio Berlusconi stesso,il simbolo dello show degli anni 80 della fininvest e stato JOHNNY DORELLI.il mitico JOHNNY DORELLI….tutti gli altri erano di contorno (un eccellente contorno…beniteso)



31. Davide Maggio ha scritto:

9 dicembre 2007 alle 00:47

@ fabrizio : verissimo. Purtroppo negli ultimi anni Dorelli ha vietato che le sue esibizioni televisive fosse trasmesse e utilizzate da Mediaset. Sempre che io sia ben informato.



32. fabrizio ha scritto:

9 dicembre 2007 alle 01:33

DAVIDE MAGGIO:Sei ben informato, a tal proposito ti prego leggere la mail che ti ho scritto direttamente sulla tua mail con mittente [moderato dallamministratore]



33. fabrizio ha scritto:

9 dicembre 2007 alle 12:54

DAVIDE MAGGIO:SI sei ben informato, a tal proposito ti prego leggere la mail che ti ho scritto con mittente [moderato dallamministratore] direttamente al tuo indirizzo grazie



34. fabrizio ha scritto:

9 dicembre 2007 alle 13:05

La fininvest era stupenda, perche era vera tv di intrattenimente nel senso direttamente derivato da ENTERTAINMENT . Altro che RAI, la quale e sempre stata un organo politico (di sinistra guarda caso) con facciata di intrattenimento. Oggi mi dspiace dirlo ma la mediaset e una cosa orrenda….Si e “”romanizzata”" ….e diventata volgare…si insomma e diventata lo specchio dellanima e del corpo di Costanzo e Moglie Che squallore: per me allo stesso mitico SILVIO fa schifo come diventata la sua tv ma sa che ormai non puo piu prenderne le redini dato che ormai la sua vocazione e la politica.



35. Davide Maggio ha scritto:

9 dicembre 2007 alle 17:11

@ fabrizio : non mi è arrivata nessuna mail. Evita per favore di inserire il tuo indirizzo email nei commenti. Se ti va invia nuovamente.



[...] Il 12 aprile del 1992 moriva, in diretta televisiva (come vedrete nel video al termine del post), La Cinq, sorella francese di Canale 5 fondata da Silvio Berlusconi 6 anni prima. Inaugurata il 20 febbraio del 1986 con una faraonica serata a Cologno Monzese che è rimasta agli annali come uno degli show più costosi della televisione commerciale, l’emittente francese ebbe vita breve: dopo sei anni, tra alterne vicende e forti pressioni politiche di Jacques Chirac, La Cinq chiuse i battenti (per la storia di La Cinq, il video dell’inaugurazione e conoscere le particolari modalit di realizzazione dei programmi rileggete la 4^ puntata della Grande Avventura qui). [...]



37. ale ha scritto:

16 novembre 2008 alle 20:46

davide x favore metti il video di premiatissima 1985-1986???ti prego abbinato alle calze omsa



38. isa ha scritto:

7 gennaio 2009 alle 16:05

davide metti anchwe il video di premiatissima 85??c’e’ la mia insegnante di danza antonella coltelli nel corpo di ballo…



39. alessandra ha scritto:

15 settembre 2014 alle 19:13

caro Davide,
il video della 1° puntata di Grand Hotel varietà del 1985 è disponibile in versione completa?
Sono disposta a pagarlo ma devo rivederlo a tutti i costi.
In quel video si mostrava Alain Delon mentre al rallentatore faceva una mossa acrobatica ad un grosso avversario di colore e lo stendeva.
Tu mi puoi aiutare a trovarlo?

Grazie 1000 per l’aiuto!
Un saluto
Alessandra



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.