Mike Bongiorno



27
ottobre

RISCHIATUTTO: DIECI CURIOSITÀ SUL QUIZ DI MIKE BONGIORNO

Rischiatutto

Ahi ahi ahi, signora Longari, lei mi è caduta sull’uccello“. Quante risate per quella storica gaffe di Mike Bongiorno: peccato, però, che la frase in questione in realtà non sia mai stata pronunciata! A pochissimo dal ritorno in tv di Rischiatutto, ci sembra giusto proporvi alcune curiosità sul mitico telequiz che Fabio Fazio riporterà sugli schermi di Rai3 per nove appuntamenti in prime time. Lo sapevate, ad esempio, che il programma doveva avere un titolo diverso da quello che oggi tutti conosciamo?




19
febbraio

CADUTA LIBERA, GERRY SCOTTI COME MIKE BONGIORNO: DOMANDA SULLA “FoGA” DELLE AMAZZONI

Caduta Libera

La storia (dei telequiz) si ripete. Ieri – 18 febbraio – a Caduta Libera, il game show preserale di Canale5, Gerry Scotti ha posto ai suoi concorrenti una domanda che non sarà certo sfuggita ai telespettatori più attenti. Si trattava infatti dello stesso quesito sulle Amazzoni che, negli anni Novanta, imbarazzò Mike Bongiorno alla Ruota della Fortuna a causa della risposta a dir poco spiazzante ricevuta. Un episodio cult.


8
luglio

RISCHIATUTTO: CON FABIO FAZIO TORNANO CABINE, CUFFIE, E ANCHE IL “SIGNOR NO”

Fabio Fazio e Mike Bongiorno

La passione per cabine, cuffie, e domande impossibili era già emersa dieci anni fa, quando all’interno della puntata del sabato di Che Tempo che fa (stagione 2005/2006), si divertiva ad ospitare concorrenti esperti nelle più disparate materie, per poi premiarli simbolicamente con un ombrello. Questa volta Fabio Fazio ha però deciso di fare sul serio, e di proporre al pubblico di Rai3 una vera e propria riedizione del Rischiatutto. Lo storico quiz portato al successo in Rai da Mike Bongiorno dal 1970 al 1974, approderà sulla terza rete della tv di Stato nella prossima primavera, e pur rimanendo fedele al suo format originale, presenterà diverse novità. Ad anticipare alcuni particolari, compresa la partecipazione del celebre “signor no”, è lo stesso Fazio che, sulle pagine del quotidiano La Repubblica, dichiara:

“Lo faremo con uno che lo guardava (io), uno che lo faceva, Ludovico Peregrini, il signor No, e chi non era nato, i miei autori trentenni. Partendo da questi presupposti si può ricostruire la magia, dal punto di vista di chi ha inventato il quiz, di chi l’ha mitizzato e di quelli che non c’erano ma ne hanno sentito parlare…Essendo un prototipo va riproposto com’è, tutte le componenti sono state riutilizzate dai giochi successivi, cabine, buste, elementi che noi dobbiamo esasperare. Stiamo cercando di rifare lo studio con la scenografia originale, il fascino è lo stesso di quando ritrovi una scatola in soffitta. Rischiatutto non invecchia, è più forte di qualunque succedaneo”.

Ad oltre quarant’anni di distanza, ritornare ai fasti di Mike Bongiorno, in grado d’incollare l’intero Paese al piccolo schermo, è naturalmente impossibile, e questo Fazio sembra saperlo bene. Il conduttore, che ha avuto l’ok anche da Daniela Bongiorno, vedova di Mike, esclude qualsiasi tipo di confronto con il quiz originale.

“Riproporre Rischiatutto è un sogno e sono felicissimo. Non penso neanche lontanamente di fare una competizione col modello di Mike perché è irraggiungibile, non si può fare un confronto. È la differenza che c’è tra uno che ha scritto il libro e uno che lo legge. Il fatto che Daniela abbia dato l’ok per me ha un valore di riconoscenza e affetto, stiamo lavorando duramente… la sua complicità è importante, ci saranno sorprese all’interno del gioco per ricordare Mike”.





25
novembre

TELEMILANO 58: LE ORIGINI DI CANALE 5

Barbara D'Urso e Claudio Lippi a TeleMilano58

Ogni cosa che inizia ha un fascino incredibile. Allora c’era un disordine creativo totale sempre in qualche modo ben amalgamato da Berlusconi che era un terremoto. Si lavorava quindici ore al giorno, e ogni giorno era una scoperta. Berlusconi era esigentissimo, chi non reggeva il ritmo, lo faceva fuori. Era una cosa straordinaria.

Così a DavideMaggio.it, Carlo Freccero descrive un’epoca che sarebbe passata alla storia e che segnò la fine del monopolio della tv di Stato. Tutto iniziò alla fine degli anni 70 con la nascita di TeleMilano 58, emittente locale che sarebbe poi diventata Canale 5. La sua storia è stata raccontata in un libro e in un dvd, realizzato dalla rivista Link – Idee per la televisione, contenente interviste a Fedele Confalonieri, Bruno Longhi, Jerry Calà e molti dirigenti del canale.

Non solo è possibile (ri)vedere spezzoni di programmi storici come Chewing Gum di Claudio Cecchetto, Frittomisto con i Gatti di Vicolo Miracoli, e Milan-Inter Club con Mike Bongiorno. Proprio l’arrivo di “Mister Allegria” per 600 milioni di lire (dal 1977 come direttore artistico, dal 1979 come conduttore) ha rappresentato il punto di svolta per TeleMilano 58.

“La vera grande genialità di Berlusconi fu Mike Bongiorno” ha sentenziato Aldo Grasso nel corso della presentazione del dvd.

TeleMilano 58: i driver del successo editoriale


6
settembre

DM LIVE24: 6 SETTEMBRE 2014. DOMENICA IN VORREBBE IL COLPACCIO CON ALBANO E ROMINA – PIPPO BAUDO SI DA’ AL TEATRO – MEDIASET OMAGGIA MIKE BONGIORNO CON “GIORNATA MIKE”

Enrico Montesano e Pippo Baudo

Enrico Montesano e Pippo Baudo

Domenica In tenta il colpaccio con Albano e Romina

Dicono che a Domenica In si stia tentando un colpaccio: portare in trasmissione Albano e Romina per una reunion tutta italiana.

Sistina Story: Pippo Baudo a teatro con Enrico Montesano

Il Sistina presenta Enrico Montesano e Pippo Baudo in Sistina Story: un doveroso omaggio che il nuovo Direttore artistico fa all’indimenticabile tradizione della Commedia Musicale targata “Sistina”, oltre due ore di carrellata musicale dei maggiori indimenticabili successi che hanno reso celebre questo Teatro. Un’orchestra di oltre 20 elementi con un narratore d’eccezione, Pippo Baudo, e un perfetto testimone, tra i principali artefici di quella stagione, Enrico Montesano.

Tra divertimento, melodie romantiche, travolgenti numeri di ensemble, “Sistina Story” farà rivivere le pagine più belle di quella che può definirsi “la colonna sonora del Teatro dei romani“. Intorno a loro un gruppo di 20 performer della Compagnia Stabile del Musical della Peeparrow/Sistina diretti da Massimo Romeo Piparo e coreografati da Bill Goodson.

Giornata Mike: Mediaset omaggia Mike Bongiorno





29
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (21-27/07/2014). PROMOSSI ALEX GADEA E FRANCESCA MACRI’, BOCCIATI GABANELLI E LA TV CHE DIMENTICA MIKE

Vincenzo Nibali

Promossi

10 a Vincenzo Nibali. Con sacrificio e dedizione, il ciclista siciliano è salito sul tetto del mondo appassionando milioni di spettatori che hanno fatto schizzare alle stelle gli ascolti del Tour de France, in onda su Rai3, Rai Sport 2 e, per l’atto finale, Rai2 (!).

8 a Alex Gadea. In attesa che il suo Tristan venga ridimensionato con l’avvento della seconda stagione de Il Segreto, l’attore guadagna per la seconda volta in poco più di un mese la copertina di Tv Sorrisi & Canzoni. Non solo, dopo aver partecipato alle registrazioni di C’è Posta Per Te, ha infiammato la platea dello Sconfinando Sarzana Festival, con uno spettacolo teatrale tratto da un’opera di Camus.

7 a Francesca Macrì. L’intuizione giusta, quella di imitare Barbara Berlusconi, ha portato fortuna alla comica lanciata da Scorie. Francesca è stata promossa a conduttrice, al fianco di Matteo Branciamore, del divertente Comedy On The Beach, in onda su Comedy Central.

6 a Temptation Island. Conduzione da dimenticare, fotografia non proprio eccezionale, qualche sbavatura nel ritmo, ascolti normali, eppure il programma di Canale 5 agguanta la promozione. Il format ha funzionato, Maria de Filippi sa come mettere in scena i sentimenti e le emozioni. Per quanto riguarda l’aspetto trash, se scegli di fare una trasmissione come Temptation Island, non puoi certamente essere a prova di Moige.

Bocciati


23
luglio

MIKE BONGIORNO, LA MOGLIE DANIELA CONTRO RAI E MEDIASET: NON HANNO FATTO UN GESTO PER RICORDARLO

Daniela Zuccoli, Mike Bongiorno

Mike Bongiorno è ancora nel cuore di tante persone: allegria. “Ma per il quinto anniversario della morte vorrei che fosse ricordato come merita, anche dalla tv“. E’ uno sfogo pieno di dispiacere e stupore quello di Daniela Zuccoli, moglie del compianto re dei quiz, che in un’intervista a Repubblica ha rimproverato al piccolo schermo di aver tradito e dimenticato la memoria del popolare presentatore. “Né Rai né Mediaset hanno fatto un gesto per ricordarlo. Per non parlare della sua città, Milano” ha accusato la signora, premurandosi però di pesare le proprie parole: “non so se a Mike farebbe piacere questa mia presa di posizione”.

A fonte di tante lettere affettuose inviate dalla gente comune – accusa la signora Zuccoli – la tv si è scordata di chi ne ha fatto la storia stessa, entrando nelle case degli italiani per tre generazioni. “Come mai la Rai, la prima azienda culturale pubblica, non ha memoria e ignora le proprie radici? Perché non gli ha mai dedicato un documentario, una fiction, un premio o una serata?” ha domandato la moglie di Mike. Amara la risposta.

Daniela Zuccoli: Fazio voleva rifare Rischiatutto

Per ragioni ideologiche. Perché curano solo i loro amici. C’è grande incompetenza da parte di chi fa televisione. Non mi stupisco che il governo decida di fare tagli in Rai, ma andrebbero cacciati gli incompetenti. Fabio Fazio da tempo ha proposto di rifare Rischiatutto , ci teneva tanto, era un modo per far rivivere Mike. Nessuno ha risposto. Fiorello era legatissimo a mio marito, ha rinunciato a una serata per offrirla alla fondazione di Mike. Uno speciale della Rai sarebbe un omaggio dovuto e anche un affare. Non costerebbe niente, gli amici verrebbero gratis“.

Daniela Zuccoli: Sky è stata la più generosa con Mike


17
febbraio

SANREMO 2014 LIVE 24: 17 FEBBRAIO. SALA STAMPA PRONTA, SCALETTA PRIMA SERATA ABBOZZATA, PALLE DI MIKE… STROFINATE!

Sanremo 2014 - Teatro Ariston

Sanremo 2014 - Teatro Ariston

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo. Ogni anno, in occasione del Festival di Sanremo, il DM Live24 si trasforma in Sanremo Live 24.

Sanremo 2014: scaletta provvisoria prima serata

La sala stampa è pronta

Le palle di Mike…

La responsabile casting di Uno Mattina Magazine, Flavia Frazzi, si diletta a… strofinare Mike! Pare porti bene.

 

Flavia Frazzi - palle di Mike - Sanremo

Flavia Frazzi - palle di Mike - Sanremo