Ricchi e Poveri



25
settembre

Ballando con le Stelle 2020: i Ricchi e Poveri ballerini per una notte della seconda puntata

Ricchi e Poveri

Ricchi e Poveri

Non ci sarà soltanto un ballerino per una notte nella seconda puntata di Ballando con le Stelle 2020. Nel nuovo appuntamento del talent show, in onda domani sera in prima serata su Rai1, Milly Carlucci ospiterà infatti tutti e quattro i componenti ’storici’ dei Ricchi e Poveri, pronti a scendere in pista per conquistare il tesoretto da consegnare ad una delle 13 coppie in gara.




6
febbraio

Sanremo 2020, le pagelle della seconda serata

paolo palumbo

Paolo Palumbo dall'account twitter di Rai1

Promossi

9 a Paolo Palumbo. La presenza del più giovane malato italiano di sla sul palco dell’Ariston è un pugno nello stomaco, ben più efficace di mille monologhi o parole retoriche. Il fatto che la sua storia sia abbinata ad una canzone autobiografica toglie quella percezione di forzato che si avverte quando il Festival vuole lanciare messaggi. Delicato.


5
febbraio

Sanremo 2020: i Ricchi e Poveri si ritrovano. Pace fatta con Marina Occhiena

Ricchi e Poveri

Dopo Al Bano e Romina Power, tornati ad incidere un album insieme a distanza di 25 anni, il 70° Festival di Sanremo è pronto a regalare al pubblico un’altra reunion storica, quella tra i Ricchi e Poveri e Marina Occhiena. Questa sera lo storico gruppo musicale si ripresenterà in scena con la originaria formazione a 4 nata nell’ormai lontano 1967. Un evento inimmaginabile sino a pochi anni fa, per via dei rapporti burrascosi tra la Occhiena e il resto del gruppo, composto da Franco Gatti, Angelo Sotgiu e Angela Brambati.





26
gennaio

Sanremo 2020: reunion dei Ricchi e Poveri al Festival

Ricchi e Poveri

Ricchi e Poveri

Il Festival di Sanremo 2020 segna il ritorno dei Ricchi e Poveri alla formazione originale. Il gruppo calcherà infatti il palco del Teatro Ariston, in qualità di ospiti, nuovamente nelle vesti di quartetto. Dopo quasi 40 anni, dunque, saranno insieme Angela Brambati, Angelo Sotgiu, Franco Gatti e Marina Occhiena.


20
novembre

Ricchi e Poveri: Gad Lerner mostra le disuguaglianze e cerca i contrasti. Ma la soluzione non c’è

Ricchi e Poveri, Gad Lerner

Certe disuguaglianze sembrano impossibili da eliminare, almeno nell’immediato. E allora meglio raccontarle, magari evidenziando proprio quei contrasti che si vorrebbero rimuovere per sempre (non senza un legittimo slancio utopico). E’ quello che sta provando a fare Gad Lerner in Ricchi e Poveri, il suo nuovo ciclo di inchieste in onda la domenica su Rai3 e dedicato, appunto, alle disparità sociali.





6
maggio

I MIGLIORI ANNI 2016: OSPITI I RICCHI E POVERI, PER LA PRIMA VOLTA SENZA IL “BAFFO”

Franco Gatti ha lasciato i Ricchi e Poveri

I Migliori Anni è uno show sulla memoria, che intrattiene il pubblico ricordandogli il passato e rivivendo insieme quelli che sono stati momenti epici che hanno fatto la storia dell’Italia e non solo, in un clima di eterno ritorno e perpetua allegria. Sarà dunque curioso vedere come questo obiettivo si coniugherà questa sera con il segno tangibile della fine di un’era, quella che dal 1981 ha visto i Ricchi e Poveri formati da Angela Brambati, Angelo Sotgiu e Franco Gatti.


1
dicembre

FESTIVAL DI SANREMO 2016: SCANU, ARISA E FABRI FIBRA VERSO L’ARISTON. ANCHE I RICCHI E POVERI (CON MARINA OCCHIENA) TRA I BIG?

Valerio Scanu

Mentre arrivano le prime conferme sugli ospiti del Festival di Sanremo 2016 (Eros Ramazzotti si è unito a Laura Pausini), è entrato nel vivo il toto-big.


13
febbraio

SANREMO 2013: QUANDO LA TRAGEDIA ENTRA NEL FESTIVAL

Franco Gatti

Era inevitabile che la notizia terribile e improvvisa della morte di Alessio, ventitreenne figlio di Franco Gatti, il “baffo” dei Ricchi e Poveri, entrasse drammaticamente nelle notizie del Festival di Sanremo 2013. Dopo l’ufficializzazione di un commosso Fabio Fazio durante la conferenza stampa, è subito rimbalzata su tutti i media con una dovizia di particolari che via via sono sfociati nel triste gossip noir. Overdose di cocaina. Problemi con la famiglia. E tutte le altre informazioni accessorie e non richieste.

E’ dovuto intervenire lo stesso Franco Gatti per smentire la notizia che la morte sia stata causata da un’overdose per abuso di sostanze stupefacenti.

Non era un drogato. Beveva solo un bicchiere di vino ogni tanto, gli piaceva“. “E’ una cosa innaturale perdere un figlio“, dichiara il cantante, e accenna a “un momento di particolare stress che il ragazzo stava vivendo”.

Comunque bisognerà aspettare i risultati dell’autopsia. E con lui, dovrebbero aspettarli tutti. Franco si aspetta che il ragazzo sia morto per cause naturali e dichiara che, “anche se consapevole che ‘the show must go on’, non ce la farò a salire sul palco dell’Ariston”Giancarlo Leone, intanto, conferma a La Vita in Diretta che lo spazio che sarebbe stato dedicato ai Ricchi e Poveri con Sanremo Story non verrà sostituito con altre esibizioni, proprio per rispetto al lutto di Franco Gatti.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »