Pupo



30
dicembre

METTIAMOCI ALL’OPERA: PROGRAMMA RAFFAZZONATO, CONDUZIONE IMPACCIATA

Pupo

Non è stato un gran bell’esordio quello di Pupo nel talent dedicato alla lirica Mettiamoci all’opera, capace di far sciogliere la glassa che cola abbondante su tutte le parole che si spendono nei giorni di festa. E’ sembrato l’ennesimo errore dei palinsesti del 2012, lenti a metabolizzare i segni del cambiamento di gusto e più inclini a incaponirsi sulla diabolica perseveranza nella superficialità.

Difficile poter negare che la soglia di saturazione del talent sia colma: fin che i marchi rodati riescono più o meno a tirare avanti bene, per il resto è meglio pensare ad altro. Gli strali più duri contro l’idea portata in scena da Pupo e Nina Senicar arrivano direttamente dalle pagine di Avvenire e Corriere della Sera:

Il giornale dei Vescovi ci va giù pesante, già dal titolo Raiuno, il varietà svilisce la lirica, affidando a Mirella Poggialini il commento:

“mescolare volenterosi talenti canori di varia origine all’intrattenimento forzatamente giocoso del varietà ha impoverito e non arricchito un programma che è apparso comunque raffazzonato e confuso, con intervalli, colori e piglio non adatti a sostenere le prove dei cantanti in gara, che un agitato Pupo presentava, insieme a Nina Senicar, con scarsa convinzione. [...] Ha sottolineato una volta di più l’ossessione della gara e dell’eliminazione che ha inquinato tante proposte televisive, con l’illusione di aumentare la tensione e l’attenzione del pubblico con risorse da patiti del videpoker”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




1
dicembre

IL NATALE RAI TRA MUSICA E CARTONI: TORNA METTIAMOCI ALL’OPERA, BOCELLI LIVE DA NEW YORK

Antonella Clerici protagonista delle festività natalizie di Rai1

Natale con i tuoi e davanti alla tv. Per le feste natalizie la Rai proporrà una programmazione ad hoc per famiglie e bambini. E proprio quest’ultimi verranno accontentati dalle strenne di Viale Mazzini con dei cartoni animati, anche in prima serata. Sulle tre reti Rai andrà in onda una ricca selezione di film, dalle novità ai grandi classici, come La sirenetta, Wall-E, Ratatouille, Le cronache di Narnia, Gli aristogatti, Mulan, Alvin superstar. L’obiettivo, oltre a far divertire i più piccoli, è confermare gli ottimi risultati dei cartoon dello scorso anno, come nel caso di Biancaneve, che superò i 6 milioni e mezzo di spettatori e il 27%.

Per quanto riguarda l’intrattenimento La Prova del Cuoco, quest’anno abbinata alla Lotteria Italia, sbarcherà in prima serata il 6 gennaio per l’estrazione finale. Antonella Clerici sarà impegnata in prime time anche venerdì 23 dicembre per lo speciale natalizio di Ti lascio una canzone. Come anticipato da DM, e confermato da Marco Salvati (leggi qui), dovrebbe tornare in palinsesto anche Ora…ci vorrebbe un amico, dopo la puntata pilota di luglio con Lorella Cuccarini. Spazio alla musica classica con il talent show Mettiamoci all’opera, passato nelle mani di Pupo, e al meglio de I migliori anni.

La musica sarà protagonista anche su Rai2 con il Live in Central Park di Andrea Bocelli (mercoledì 14 dicembre) e il concerto di Zucchero. Inoltre sono previsti due speciali su Gianna Nannini e Tiziano Ferro: due incontri ravvicinati con interviste, filmati, materiale inedito sugli ultimi lavori discografici e i relativi tour e testimonianze prestigiose.


30
novembre

PUPO ALLA GUIDA DI METTIAMOCI ALL’OPERA AL POSTO DI FABRIZIO FRIZZI

Pupo

Pupo

Pensavate di esservene liberati? E invece no. Dopo il flop con i Raccomandati, per Pupo si prospetta un nuovo impegno sul piccolo schermo. Se Emanuele Filiberto è volato in the Sky, dato che condurrà su Cielo un nuovo docureality, per il suo ex compagno di merende, con il quale ha addirittura condiviso il palco dell’Ariston sollevando una marea di polemiche, l’azienda pubblica non demorde e ha in serbo un nuovo prime time.

Rai1 ha infatti deciso di puntare ancora su Mettiamoci all’Opera, il talent show lirico condotto nelle quattro puntate test “spalmate” in tre anni da Fabrizio Frizzi che, visto l’impegno con I Soliti Ignoti e la maratona di Telethon, lascerà il testimone, o la patata bollente che dir si voglia, proprio al cantante di Gelato al cioccolato nelle prossime festività natalizie.

Il programma non ha mai convinto del tutto i telespettatori, tant’è vero che nelle due puntate del 2009 ha registrato una media del 18% con più di 3 milioni di spettatori, il 2 gennaio 2010 ha invece collezionato un interessante 21% e 4 milioni di spettatori per poi sprofondare in quella del 17 giugno 2011, in cui ha raggiunto un preoccupante 11.35% di share con soli 2.5 milioni di spettatori.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





22
luglio

NAPOLI PRIMA E DOPO: TORNA QUESTA SERA L’OMAGGIO ALLA CANZONE PARTENOPEA. SCANU E VANONI TRA GLI OSPITI

Napoli Prima e Dopo

Archiviata definitivamente l’idea di riportare in auge il Festival di Napoli, e accantonato da tempo lo show di Mike Bongiorno, Viva Napoli, la cui realizzazione negli studi di Cologno Monzese, con tanto di Vesuvio in versione cartonata, fece a suo tempo storcere il naso ai più, l’unica vetrina televisiva per la musica napoletana sembra essere rimasta la kermesse Napoli prima e dopo.

L’appuntamento che dal 1983 rende omaggio alla tradizione della canzone partenopea, giunto alla sua 29^ edizione, torna in onda dai giardini del Grand Hotel La Sonrisa di Sant’Antonio Abate, questa sera alle 21,10 su Rai1. Padrone di casa per il secondo anno consecutivo sarà Pupo, affiancato come di consueto dalla cantante Gloriana, moglie del patron della manifestazione Pino Moris. Quest’ultimo, durante la conferenza stampa per la presentazione della serata, ha lamentato la poca attenzione degli enti locali a sostenere programmi dedicati alla canzone classica napoletana ed ha annunciato che il prossimo anno, in occasione del trentennale, la kermesse potrebbe approdare nel celebre Auditorium della Rai di Napoli.

In attesa dei festeggiamenti per l’importante anniversario, già in questa edizione la manifestazione può vantare un cast di primo piano con ospiti del calibro di Ornella Vanoni, madrina della serata e interprete di Tu si ‘na cosa grande, e Lucio Dalla, bolognese di origine ma napoletano d’azione, che proporrà al pubblico una personalissima versione di Anema e core.


5
luglio

SILVIA NOVAIS E’ MISS ITALIA NEL MONDO 2011

Silvia Novais - Miss Italia nel Mondo 2011

Silvia Novais, candidata dell’Amazzonia, è Miss Italia nel Mondo 2011. L’annuncio è arrivato dopo la mezzanotte nella serata condotta da Pupo ed Elisa Isoardi. La miss numero 1 ha superato al televoto Valentina Di Paola, la candidata dall’Argentina. Silvia Novais è stata incoronata da Gerard Depardieu, presidente della giuria composta da Carlo Conti, Kaspar Capparoni, Daniele Liotti e Andrew Howe. Il programma, curato come sempre da Patrizia Mirigliani, è stato trasmesso quest’anno dal Lungomare di Reggio Calabria.

Silvia Novais è nata a Bahia Salvador il 4/12/1986. Alta 1.77 metri, ha capelli ed occhi neri. È diplomata come insegnante di educazione fisica e lavora di tanto in tanto come modella a San Paolo. I bisnonni paterni, Maria Francesca Da Silvia e Francesco Milani, hanno origini italiane, di Firenze, in Toscana. Silvia però non conosce bene la loro storia: i contatti non sono stati mai molto frequenti e Silvia non era mai stata in Italia prima d’ora.

Partecipa a Miss Italia nel Mondo soprattutto per il risvolto culturale che la manifestazione incarna: “E’ un’opportunità per conoscere una storia e una cultura che, pur non vivendo, so di avere nel dna”.





4
luglio

MISS ITALIA NEL MONDO 2011: PUPO E ISOARDI FARANNO MEGLIO DI GILETTI E CHIABOTTO?

Pupo, Elisa Isoardi, Patrizia Mirigliani e la Miss 2010

La Calabria e Rai 1 sono pronte ad accendere i riflettori sulla finale di Miss Italia nel Mondo 2011, la manifestazione che incorona la più bella ragazza di origini italiane. Stasera sapremo chi, delle 40 bellezze in gara sparse nel globo, succederà a Kimberly Castillo Mota, la miss proveniente dalla Repubblica Dominicana e ancora in carica per poche ore. A condurre la serata l’inedita coppia formata da Pupo ed Elisa Isoardi, mentre la giuria vedrà nel ruolo di presidente Carlo Conti, insieme all’attore francesce Gerard Depardieu (chiamato a mettere una “pezza” al forfait di Alain Delon). Giurati anche lo sportivo Andrew Howe e gli attori Kaspar Capparoni e Daniele Lotti.

“E’ per me una grande emozione poter tornare su un palco che mi aveva visto protagonista, a maggior ragione ora, dopo la carriera già percorsa e la crescita professionale che ne è seguita”.

E’ raggiante la conduttrice, che torna ad assaporare il clima delle miss, a undici anni di distanza da quell’edizione di Miss Italia che la vide indossare la fascia di Miss Cinema. Ed è proprio alla futura vincitrice che Elisa Isoardi dedica il suo pensiero: “Io dico sempre che bisogna continuare a studiare. Anche io quando ho vinto la fascia di Miss Cinema ho continuato a studiare, mi sono diplomata in teatro e in geometra. Anche perchè ero molto piccola, quando ho vinto il titolo avevo solo 17 anni. E poi quello che deve essere sarà”.

La kermesse, gemella della più blasonata Miss Italia, avrà come cornice lo splendido lungomare Falcomatà di Reggio Calabria, teatro di uno show che non vedrà soltanto “sfilare” le miss in gara. Attesi, infatti, diversi ospiti musicali: il gruppo Hooverphonic, il trio The Baeballs e, per la serie “dove c’è Conti c’è Morise“, arriva l’ex ereditiera Roberta per presentare il nuovo singolo “Dubidoo”.


8
giugno

DM LIVE24: 8 GIUGNO 2011. SCOVATO, TROVATO, REPLICATO

Diario della Televisione Italiana dell'8 Giugno 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Scovatelo

axer ha scritto alle 19:03

[da Chi in edicola domani (notizia tratta dal sito Dagospia)] ANONYMOUS. Pur di partecipare al famoso reality, ha rinunciato al suo vero nome e cognome, rinnegando la sua identità e cambiando anche look. E ora la vera famiglia (potente, ma molto potente) del concorrente trema, perché la verità rischia di venir fuori.

  • Trovato

Ad un anno di distanza è stata rintracciata la persona che minacciò via web Pupo ed il Principe Emanuele Filiberto di Savoia. Il fatto risale allo scorso anno, qualche settimana dopo la fine del Festival di Sanremo dove Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici ottennero il secondo posto con “Italia, amore mio”. Sul blog di Pupo arrivò un messaggio di minacce durissimo: “Hai le ore contate”, diceva il messaggio anonimo che insultava Pupo e il principe invitando il cantante a “ripudiare Emanuele Filiberto”. Pupo parlò delle minacce nel corso di una puntata del suo programma radiofonico “Attenti a Pupo” in onda su Radio1 e presentò denuncia contro ignoti al Nucleo Speciale Frodi Informatiche della Guardia di Finanza. “Qualche giorno fa – ha annunciato Pupo oggi nel corso di ‘Attenti a Pupo’- la Guardia di Finanza mi ha detto che hanno rintracciato l’autore delle minacce”. Pupo ha ringraziato il colonnello Umberto Rapetto comandante del Nucleo della Guardia di Finanza “per il brillante lavoro investigativo che ha portato all’individuazione dell’autore delle minacce, e voglio ricordarvi che se siete vittime di abusi, di frodi, di minacce attraverso la rete, sappiate che proprio attraverso la rete si può avere giustizia”.

  • Clerici – D’Urso

lauretta ha scritto alle 13:17


20
maggio

TELERATTI 2011: GLI SCOPPIATI DELL’ANNO (OVVERO LA PEGGIOR COPPIA TV)

Teleratti 2011 Scoppiati dell'anno

Two is megl’ che one, recitava un famosissimo spot di gelati sul finire degli anni ‘90. Talvolta la professionalità di un conduttore emerge più vivida, se accompagnata dal talento di una spalla formidabile. Sandra e Raimondo, Luca e Paolo, Ficarra e Picone: in oltre mezzo secolo di trasmissioni televisive non sono di certo mancate celebri coppie di successo. Ma i tandem possono funzionare male se le pedalate perdono sincronia. La stagione televisiva agli sgoccioli finirà negli annali anche per la bizzarra composizione di alcuni abbinamenti catodici. Gli scoppiati dell’anno hanno lasciato il segno. Quali, secondo voi, meritano di emergere nella terna dei nominati?

Numero Uno: Bruno Vespa Pippo Baudo (CENTOCINQUANTA). Insieme hanno 142 anni, chi meglio di loro avrebbe potuto regalare lustro e dignità al centocinquantenario dello Stivale unito? In realtà la batosta sarebbe arrivata, sonora, nel volgere di poche settimane. Eppure il lieto fine era ad uno sputo (non solo metaforico, purtroppo). Dopo lo start abbastanza gradevole dello show celebrativo in salsa tricolore, una repentina escalation di tensioni e incompatibilità. Due mostri sacri del piccolo schermo diventano improvvisamente primedonne al Delle Vittorie. Sovrapposizioni, frecciatine, battute avvelenate: l’immagine di Santoro sul vidiwall dedicato ai grandi di Viale Mazzini porta la tensione alle stelle, determinando di fatto la fine del progetto. Un vero peccato, vista la crescente fame di patriottismo primaverile, dalle Alpi a Lampedusa.

Numero due: Francesco FacchinettiBelen Rodriguez (CIAK… SI CANTA). Archiviati Sanremo e X-Factor, l’accoppiata tra il “figlio dei Pooh” e la sensuale argentina pareva, quantomeno sulla carta, esplosiva. In realtà si trattava solo di un fuoco di paglia, come ogni passione bruciante che si rispetti. I limiti di questa alchimia creata in vitro sono venuti a galla solo dopo pochi fotogrammi di diretta. Entrambi preferiscono adagiarsi sui roboanti risultati del passato, lasciando che il venerdì sera trionfino le gesta dei poliziotti antimafia targati Taodue. Curve mozzafiato e scanzonata  serenità da capovillaggio un po’ cresciuto non sono bastate ad ammaliare i telespettatori di Rai1, che dall’Auditorium di Napoli preferiscono Antonella Clerici.

PER VOTARE CLICCATE QUI