Endemol



9
giugno

AFFARI TUOI, ENDEMOL VINCE AL TAR

Pronunciandosi sui ricorsi promossi da Endemol Italia, il TAR del Lazio ha annullato i decreti con cui il Ministero dello Sviluppo Economico aveva dichiarato “manifestazioni a premio vietate” le edizioni 2005/06, 2006/07 e 2007/08 di Affari Tuoi.

Tra le motivazioni relative all’illegittimità dei decreti, il TAR ha rilevato che il Ministero non avrebbe dovuto emettere i provvedimenti di divieto, né potrà emettere in futuro sanzioni pecuniarie. Il TAR ha infatti riconosciuto la buona fede dell’operato di RAI e di Endemol in relazione alle edizioni 2005/06 2006/07 e 2007/08 del game show dell’access di Raiuno.

Si fa così chiarezza su una vicenda originata da una denuncia del Codacons che dal 2003 ha preso di mira la trasmissione AFFARI TUOI mettendone in dubbio la legittimità, la trasparenza e la credibilità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




13
novembre

DM LIVE24: 13 NOVEMBRE 2009

DM Live24: 13 Novembre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

Giochi di mani, giochi di villani

lauretta ha scritto alle 18:32

A Pomeriggio Cinque, durante lo spazio del GF, Meluzzi ha detto alla D’urso: “spero che Mauro e Massimo vengano alle mani”. E ci va pure in giro col crocefisso sul petto…

  • Coerenza

MariaRoma ha scritto alle 17:28

A “Pomeriggio Cinque″ Vittorio Feltri invoca e perora il rispetto nei confronti delle donne, ma non riesce a prendere la parola “per colpa – dice – di quelle 50 GALLINE che ci sono in studio”.

  • Satisfaction

I grandi risultati di ieri sera di due programmi molto differenti tra loro, un rivolto alla famiglia come Chi ha incastrato Peter Pan? su Canale 5, l’altro, espressione di impegno civile come lo speciale di Che tempo che fa: “Dall’inferno alla bellezza” su Rai Tre, sono motivo di soddisfazione per Endemol che li produce entrambi e un traguardo importante per chi fa il nostro mestiere. Sono due testimonianze di una linea produttiva dinamica e attenta all’esigenza di un’offerta televisiva sempre più differenziata, nel rispetto del pubblico e dei suoi gusti più disparati. Qualunque buon risultato non può prescindere dalla professionalità di chi lo realizza e dalle capacità di due grandi protagonisti della tv come Paolo Bonolis e Fabio Fazio.

Paolo Bassetti
Presidente Endemol Italia

  • Parentele

lauretta ha scritto alle 12:34

Ho letto che la nostra “amata” contessa De Blanck ha ritrovato un parente in tv che ultimamente va via come il pane. Si tratta di Gabriele Belli, il trans del GF. Pare che siano cugini alla lontana. Della serie ….Noblesse oblige!


9
ottobre

DARIA BIGNARDI E L’ERA GLACIALE A SKY? DAGOSPIA LANCIA, ENDEMOL SMENTISCE

bignardi_sky

Siamo tutti d’accordo nel ritenere che il periodo televisivo non sia dei più facili da capire e gestire; possiamo allo stesso tempo ammettere che un avvicendamento di volti e idee per rinverdire i palinsesti sia più che legittimo. Ma la strategia del direttore di Raidue Massimo Liofredi, in questi primi “mesi di reggenza”, ci lascia un po’ perplessi. Antonio Marano (ora potentissimo  vicedirettore generale a Viale Mazzini) gli aveva lasciato in eredità una rete che voleva agganciare il target giovane, ma a quanto pare il successore non ha particolarmente gradito quanto seminato dal precedente Direttore di rete. E ha pensato bene di assestare una serie di colpi che si stanno rivelando un vero e proprio boomerang.

Escludendo la decisione di salvaguardare “l’isola di Guardì” ( I fatti vostri e i programmi del week end “…In famiglia”), Liofredi è riuscito a: “mettere in panchina” la Senette (già contrattualizzata e promossa dal pubblico), reciclare due illustri esponenti della “Domenica in rosa” flop dello scorso anno (Lorena Bianchetti e Monica Setta), approvare un nuovo talent show (Scalo 76 Talent). I risultati? Imbarazzanti! I programmi del daytime della rete raramente superano, dalle 14 alle 18, il 6% di share.

Ecco che giunge ora (fonte: dagospia) un nuovo “to do” sulla lista di Liofredi: “Liberarsi di Daria Bignardi“. La giornalista fortemente voluta da Marano (voci di corridoio parlarono di un cachet di oltre 1 milione di € a stagione, anche se la diretta interessata smentisce), sembra proprio essere prossima alla partenza e con lei il suo format “L’era Glaciale” (in onda stasera in seconda serata, tra gli ospiti Ciro Ferrara).





17
agosto

DE GRANDE FRATELLO HISTORIA UNIVERSALE/ 3: FILIPPINE

Pinoy Big Brother

Prosegue il nostro tour planetario alla scoperta delle costanti tematiche e sociologiche collegate alla rivoluzione percettiva del Grande Fratello nella società contemporanea. Dopo l’edizione nazionale olandese e quella continentale africana, oggi scendiamo immaginariamente nel Sud-Est asiatico per conoscere l’evoluzione del reality in terra filippina.

The soap of real life è lo slogan che accompagna il Pinoy Big Brother (dove ‘pinoy’ indica colloquialmente l’aggettivo ‘filippino’) seguito dagli spettatori via etere, tramite streaming on line e persino con la tecnologia via cavo appositamente predisposta per far seguire agli affezionati il live ininterrottamente.

In nessun altro paese c’è stata una simile educazione graduale del pubblico alla nuova frontiera dello spettacolo ma, considerato il carattere fortemente conservatore del paese, la strategia di lancio può essere definita corretta.  La produzione (la prima edizione risale al 2005) decise infatti di introdurre, con piccole pillole, la popolazione al nuovo fenomeno televisivo realizzando due puntate promo di familiarizzazione con un tipo di realtà sino ad allora quasi sconosciuta, in cui i filippini potessero conoscere il successo internazionale del format e avvicinarsi mentalmente all’innovazione dei contenuti, veicolati dal gioco, tramite un assaggio di convivenza spiata chiusosi in 24 ore.


1
agosto

SOMEONE’S GOTTA GO E LA DERIVA DEL GENERE REALITY. SULLA TV AMERICANA, VINCI LO SHOW SE PERDI IL LAVORO

Someone’s Gotta Go

Endemol non si adagia sugli allori di grandi fratelli e pacchi vari ma guarda più in là. Molto più in là di quanto ogni comune tele-cristiano potrebbe pensare. E’ notizia di queste ore, infatti, che in America, su Fox, andrà in onda agli inizi del prossimo anno un nuovo reality che definire sui generis è davvero un eufemismo.

Trattasi di Someone’s Gotta Go, letteralmente “Qualcuno Deve Andarsene“. Fin qui, nulla di strano: al meccanismo delle nomination ci siamo abituati (e ne abbiamo anche i tubi catodici pieni). C’è dell’altro, però. Quel tanto (o poco) che rende questo format inquietantemente originale

Infatti, questa volta, ad andarsene deve essere un real-lavoratore. Sì, il povero operario o dipendente di turno si gioca il proprio posto di lavoro per fama e denaro. Questo il sadico meccanismo, figlio dei nostri tempi: una piccola azienda che attraversa una congiuntura economica sfavorevole chiede ai propri impiegati (una rosa che varia dalle 8 alle 15 persone) di far quadrare il prorio bilancio, evitare la cassa integrazione e scannarsi come novelli Highlanders, e, in ultimo, immolarsi alla ragion di Stato televisiva e licenziarne uno di loro sul piccolo schermo. In tutta tranquillità, sia chiaro, e secondo regole ben precise.





31
luglio

CASTING: CONCORRENTI E FIGURANTI E’ IL VOSTRO MOMENTO

Casting @ Davide Maggio .it

D’estate la televisione va in vacanza, è vero. Lo show-biz no, però. Tutte le nuove produzioni, in partenza in autunno, sono alla ricerca di concorrenti, figuranti, attori, ballerine e… chi più ne ha più ne metta. Oggi, in considerazione della quantità industriale di richieste giunte in redazione nelle ultime settimane, vogliamo fornirvi una panoramica dei casting attivi e delle relative modalità di partecipazione.

Affari Tuoi. Per il viaggio della speranza catodica, sono aperte le selezioni per il classico dell’access time di RaiUno. Chiamare il call center della RAI al numero a pagamento 199123000. Entro: il 31 luglio per Lazio, Campania, Puglia, Lombardia, Sicilia; entro il 31 agosto per Calabria, Toscana, Piemonte, Sardegna, Emilia Romagna, Veneto, Umbria, Marche, Liguria, Abruzzo; entro il 30 settembre per Valle d’Aosta, Friuli, Molise, Trentino Alto Adige, Basilicata.

Affari Tuoi – Speciale per Due. Altra chance, invece, per coppie e coppiette in vista di un matrimonio ma già con due mutui sulle spalle e le rate dell’assicurazione dell’utilitaria da pagare. Chiamare sempre il numero a pagamento 199 123000, ma nel periodo che va dal 23 luglio al 31 agosto.

America’s Got Talent. Massimo Donelli dà quasi per certo l’arrivo di questo nuovo reality per la primavera del 2010 su Canale 5: gli servono, infatti, solo 150 talentuosi. Allora, casalinghe di Voghera e pompieri di Viggiù se la vostra ambizione è quella di diventare i nuovi Susan Boyle all’amatriciana? Chiamate il numero 06 3725727.

Amici 9. Il grosso è già stato fatto: ufficialmente i casting sembrerebbero chiusi. Ma il meccanismo lo conosciamo tutti: c’è speranza fino all’ultima puntata prima del serale per buttare fuori dalla scuola il povero disgraziato di turno, farsi odiare un po’ da tutti e salire quanto basta in classifica. Contattate, allora, per mari e per monti la De Filippi (telefono: 06 37351854; fax: 06 72293685; e-mail: amicidimariadefilippi@jumpy.it).

CONTINUA DOPO IL SALTO:


19
luglio

ANTICIPATO E… CONFERMATO. EDMONDO CONTI, PRODUTTORE ESECUTIVO DI ENDEMOL ITALIA A DM TV: “A TUTTI PAZZI PER LA TELE ARRIVA BEPPE BRAIDA. IL PROSSIMO PROGRAMMA VINTAGE CHE SPERO TORNI IN ONDA? OK, IL PREZZO E’ GIUSTO”

Edmondo Conti e Marco Liorni - Catania Talenti e Dintorni

Vi abbiamo annunciato in un’esclusiva anteprima l’arrivo a Tutti Pazzi per la Tele di Beppe Braida che affiancherà Antonella Clerici nella seconda edizione dello show dal sapore amarcord.

Ebbene! Il nostro inviato Carmelo Aurite ha rintracciato, in quel di Catania, il produttore esecutivo del programma, recatosi in Sicilia per ritirare l’ambito elefantino d’argento assegnato dalla manifestazione Catania Talenti e Dintorni.

Edmondo Conti ha confermato ai nostri microfoni l’arrivo del comico al prime time di Raiuno dal prossimo 15 settembre e ha approfittato per fare quattro chiacchiere con noi sulla TV che verrà, augurandosi un ritorno nei prossimi mesi di Ok Il Prezzo è Giusto e sperando che gli “amici di DM” siano più clementi con i programmi made in Endemol.

Buona visione. Il video, dopo il salto:


18
giugno

THE MARRIAGE REF: L’ACCORDO FRA ENDEMOL E JERRY SEINFELD CHE RACCONTERA’ IL LATO COMICO DEL MATRIMONIO

Jerry Seinfeld - The Marriage Ref

Jerry Seinfeld è uno dei comici più amati degli Stati Uniti. Con la sua sit-com “Seinfield“, nella quale interpretava se stesso, un comico single a New York, ha fatto del suo personaggio e delle sue vicende dei veri e propri cult della comicità. Fino al 1998, anno in cui ha abbandonato il mondo del cabaret per dedicarsi ad altro, il suo cognome è stato sinonimo di risate, affermandosi in America come un vero e proprio colosso del buon umore. E se tale colosso incontra Endemol, leader mondiale dei programmi d’intrattenimento, il risultato non può che preannunciarsi come esplosivo.

Endemol, infatti, ha da poco annunciato di aver raggiuto un accordo esclusivo di distribuzione internazionale della nuova serie di Jerry Seinfeld, impegnato in coppia con la sua socia Ellen Rakieten (produttrice per ventitre anni anche del celebre The Oprah Winfrey Show) a raccontare gioie e dolori del matrimonio nello show “The Marriage Ref“. A metà fra una serie comica ed un reality show, il programma andrà in onda in prime time, in sei episodi da un’ora per la NBC, a partire da marzo 2010. “Vedo il matrimonio come un grande pianeta comico popolato da tantissime persone, quindi saranno in molti ad identificarsi – ha dichiarato Jerry Seinfeld descrivendo il format – Non è uno show terapeutico, è uno show comico. Dopo nove anni di matrimonio ho scoperto che il potenziale comico di questo argomento è davvero altissimo”. La serie vedrà star internazioni, personalità del mondo dello spettacolo e dello sport, impegnati a giudicare e consigliare coppie “normali” alle prese con le famigerate liti coniugali, in un susseguirsi di situazioni comiche ed irriverenti. E la fiducia di Endemol per questo progetto salva-coniugi è tanta, come osservato da Ellen Rakieten: “L’entusiasmo e la passione per lo show sono stati chiari sin dal nostro primo incontro. Siamo orgogliosi di portare avanti insieme a loro questo progetto“. “The Marriage Ref” non potrà, dunque, non beneficiare di questo fortunato “matrimonio”, che vedrà il format esportato, distribuito e adattato in versioni locali in tutto il mondo.