21
settembre

TALE E QUALE SHOW 3: KASPAR CAPPARONI FA “VOLARE” IL PUBBLICO E VINCE LA SECONDA PUNTATA

Tale e Quale Show 3 - Kaspar Capparoni/Domenico Modugno

La seconda puntata di Tale e Quale Show 3, andata in onda ieri sera su Rai 1, ci ha insegnato una cosa che già sospettavamo, ma che ora possiamo dare per certa: i cantanti sono le persone meno indicate a partecipare ad una gara di imitazione canora. Non ce la fanno. Perché, tranne rari casi, non riescono a dimenticare il proprio modo di cantare ed accogliere quello di chi devono emulare: ci lasciano sempre del loro, finendo per non risultare credibili.

Tale e Quale Show 3: Kaspar Capparoni vince la seconda puntata imitando Domenico Modugno

E’ successo a Silvia Salemi che, per quanto vestita come Emma Marrone e ricreando le sue movenze, non è riuscita ad eliminare la nota soft dalla voce; a Fiordaliso, che nell’imitare Gianni Morandi non ha dato il massimo, ma si è impegnata a cercare la sua benevolenza quando lui si è palesato in collegamento telefonico a fine esibizione; a Riccardo Fogli, che nell’imitare Ivano Fossati non si è sganciato da sé, restando anche abbastanza immobile senza ripeterne i movimenti semi molleggiati.

E’ andata meglio a chi, come Attilio Fontana, pur essendo cantante non ha un’identità musicale così delineata e dunque ha dato prova di grande ironia e perspicacia nel suo Eros Ramazzotti, che ha ottenuto i complimenti della giuria. Ma la grande  sorpresa di questa sera sono stati gli attori, bravissimi, che hanno incantato il pubblico: il vincitore della serata Kaspar Capparoni con il suo Domenico Modugno, a cui si è avvicinato moltissimo sia con il trucco perfetto che con il timbro vocale (e non era impresa semplice); la seconda classificata Clizia Fornasier, precisa nel ricordare con la sua esibizione Elisa che vinse a Sanremo 2001 con Luce; Chiara Noschese, con la pronuncia giusta di Heather Parisi, che però non l’ha salvata dall’ultimo posto in classifica.

Simpatici momenti di spettacolo li hanno riservati gli altri concorrenti, ognuno però mostrando i propri limiti: Fabrizio Frizzi che, a differenza della scorsa settimana con Piero Pelù, non è affatto sparito dietro il suo Alberto Sordi, ma ha preso il sopravvento; Amadeus con il suo goffo Jovanotti che è stato però premiato dal terzo posto; Roberta Lanfranchi con il sedere ricostruito di Jennifer Lopez e il corpo di ballo che l’ha aiutata a non far notare la voce tutt’altro che camuffata. Insomma, esibizioni forse non a livello della prima puntata, tranne alcuni exploit.

Gabriele Cirilli e la sua Wanda Osiris, al limite del pacchiano, sono stati piacevoli perché non c’è stata, come del resto sempre, pretesa di prendersi sul serio. Nonostante le generali imperfezioni, comunque, il Tale e quale show di Carlo Conti si conferma un grande spettacolo anzi, per dirla alla Claudio Lippi, un varietà come non se ne vedono in televisione da un po’.

[TALE E QUALE SHOW 3 - FIORDALISO]

[TALE E QUALE SHOW 3 - FABRIZIO FRIZZI]

[TALE E QUALE SHOW 3 - AMADEUS]

[TALE E QUALE SHOW 3 - ATTILIO FONTANA]

[TALE E QUALE SHOW 3 - CLIZIA FORNASIER]

[TALE E QUALE SHOW 3 - CHIARA NOSCHESE]

[TALE E QUALE SHOW 3 - RICCARDO FOGLI]

[TALE E QUALE SHOW 3 - SILVIA SALEMI]

[TALE E QUALE SHOW 3 - ROBERTA LANFRANCHI]

[TALE E QUALE SHOW 3 - KASPAR CAPPARONI]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Scomparsa - Saul Nanni
Scomparsa: anticipazioni seconda puntata di lunedì 27 novembre 2017


La Strada di Casa
La Strada di Casa: anticipazioni seconda puntata di martedì 21 novembre 2017


Rosy Abate - La Serie: Paolo Pierobon e Giulia Michelini
Rosy Abate – La Serie: anticipazioni seconda puntata di domenica 19 novembre 2017


Sam Smith a X Factor 2017
X Factor 2017, secondo live del 2 novembre: eliminata Virginia Perbellini

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.