Talent Show



7
novembre

STEFANO BOLLANI VS I TALENT: “19 SU 20 CHE PARTECIPANO AD X FACTOR E AMICI SONO CONDANNATI A PAGARE UNO PSICANALISTA. VOGLIO VEDERE LE MASSE CHE COMPRANO IL BIGLIETTO PER ANDARE A VEDERE VALERIO SCANU”

Stefano Bollani

Destinate a far discutere le parole che Stefano Bollani ha rivolto ai talent show e ai suoi partecipanti in un’intervista a Sette, magazine del Corriera della Sera. In occasione del debutto del suo programma musicale “L’importante è avere un piano“, in onda in seconda serata su Rai 1, da giovedì 10 novembre, il musicista jazz milanese si esprime senza mezzi termini nei confronti di tutti quei programmi che intendono sfornare nuovi talenti in ambito musicale.




19
febbraio

CHANCE: IL TALENT SHOW DI VERONICA MAYA ARRUOLA MARTINA STELLA, SALVO ESPOSITO E ELHAIDA DANI IN GIURIA

Salvatore Esposito

Salvatore Esposito

Il venerdì sera di Agon Channel sarà all’insegna del talento (o presunto tale). Se su Rai1 la Carrà si propone di scovare un artista a tutto tondo – ma si dovrà accontentare di un invasato che si arrangia a fare un po’ di tutto senza saper fare bene nulla -, il canale 33 è alla ricerca di nuovo volto per la tv di Francesco Becchetti.

Dopo 3 mesi di audizioni in 30 città italiane, oltre 8 mila candidati, e ore di “striscia quotidiana” in cui Marco Senise, Veronica Maya e quel simpaticone di Andrea Di Carlo hanno commentato i provini, da venerdì 20 febbraio alle 21:15 arriva il “serale” di “Chance”, nuovo talent show dove 60 aspiranti attori, cantanti e presentatori divisi in tre distinte categorie, si sfideranno per firmare un contratto con la rete che trasmette il programma.

La conduzione di “Chance” è affidata a Veronica Maya che, dopo il segmento dedicato al Festival di Sanremo 2015, si appresta a prendere le redini del nuovo talent show che dovrebbe occupare la prima serata del canale 33 per 10/13 venerdì.

Chance: Martina Stella, Salvatore Esposito e Elhaida Dani in giuria

Come ogni talent che si rispetti, anche “Chance” avrà una giuria d’eccezione: a giudicare i talenti saranno gli attori Martina Stella e Salvatore Esposito, accompagnati dalla cantante albanese Elhaida Dani.


4
novembre

DM LIVE24: 4 NOVEMBRE 2014. AFFARI AL BUIO TORNA SU HISTORY – FIORELLA MANNOIA: INGIUSTO PASSARE ESCLUSIVAMENTE DAI TALENT PER AVERE SUCCESSO

Affari al Buio

Affari al Buio

Affari al Buio torna su History

I cacciatori d’aste più agguerriti d’America tornano in azione per aggiudicarsi magazzini che potrebbero ospitare oggetti dal valore economico incalcolabile. Da martedì 4 novembre alle 21.00 su History (canale 407 di Sky) arrivano infatti i nuovi episodi di Affari al buio. I “cacciatori” devono aguzzare la vista e l’ingegno per scovare gli oggetti che valgono un’offerta irrinunciabile durante l’asta. Gli acquirenti sono disposti a spendere anche migliaia di dollari, ma nei magazzini abbandonati e messi in vendita si nasconde spesso nient’altro che spazzatura.

Inoltre tutto è complicato da un dettaglio non da poco: gli acquirenti hanno solo cinque minuti per guardare cosa contiene il magazzino senza poterci entrare. Usando la loro esperienza, l’intuito e il fiuto per gli affari, oltre a quel poco che sono in grado di vedere nel box, devono decidere se vale la pena di fare un’offerta.

Nei nuovi episodi vedremo i “cacciatori” lottare per entrare in possesso di magazzini contenenti un pianoforte, una moto d’epoca, un biliardo ma anche cianfrusaglia come lampade rotte, quaderni di scuola, ombrelli usati o scatole vuote di cartone.

Fiorella Mannoia: non è giusto che per avere successo si passi esclusivamente dai talent

Cosa ne pensa dei talent show? Ecco cosa risponde Fiorella ospite di SuperMax su Radio2.





12
agosto

5 STAR INTERNAZIONALI PER UN TALENT SHOW (ITALIANO)

Iglesias, Sinclar, Shakira, Bublè, Martin

Giudice, direttore artistico, coach; qualunque sia la definizione non cambia il ruolo imprescidibile ricoperto da star affermate nei talent show di ultima generazione. Tra i veterani The Voice e Amici e i nuovi arrivati Rising Star e Forte Forte Forte, la caccia al nome grosso per impreziosire il cast è aperta.

Abbiamo individuato (tenendo conto di lingua, notorietà, appeal, disponibiità) 5 star internazionali che potrebbero fare al caso di talent nostrani. Eccole:

5 giudici internazionali per un talent show italiano

Michael Bublè - Il cantautore canadese, straordinario intrattenitore, ha il vantaggio di piacere anche ad un pubblico più adulto, aspetto da non sottovalutare quando si tratta di talent show, programmi dal target solitamente giovane. Ha la cittadinanza italiana ed è molto legato al nostro Paese. In più sua moglie, l’attrice Luisiana Lopilato, ha familiarità con la fiction nostrana (era la protagonista della dimenticabile Una buona stagione). Per convincerlo, si potrebbe far leva, dunque, anche su un contratto d’attrice per sua moglie.

Enrique Iglesias – Non c’è niente di meglio che un attraente figlio d’arte per mettere d’accordo nonne, mamme e nipoti. Uno che ha l’ardore di scherzare sulle misure (ridotte) del suo organo riproduttivo o di fare sci nautico nudo per scommessa, potrebbe riservare sorprese dietro al bancone di un talent. Non è nuovo ai talent show: è stato guest judge di X Factor Usa 2011.


16
novembre

MASTERPIECE: IL PRIMO TALENT LETTERARIO DELLA TV DA DOMANI IN SECONDA SERATA SU RAI3

Masterpiece i giurati

Sentiamo spesso che in Italia ci sono più scrittori che lettori e, a giudicare dalla notevole presenza ai casting di Masterpiece, il nuovo talent letterario che debutterà  domani – domenica 17 novembre – alle 22.50 su Rai3, deve essere vero. Il programma, finito ieri sulle pagine del New York Times, si promette un obiettivo forte e interessante: trovare la nuova voce della discografia italiana? Il nuovo Masterchef del Belpaese? No, bensì lo scrittore del domani, colui che, grazie all’opportunità offerta dal Servizio Pubblico, potrà vedere il suo romanzo pubblicato dalla Bompiani in 100.000 copie, in collaborazione con Rai Eri.

L’intuizione di Andrea Vianello e dello scrittore Giancarlo De Cataldo, in giuria insieme ad Andrea De Carlo e Taiye Selasi, parte da un’idea buona, da un principio cristallino, ovvero quello di incoraggiare la creatività e il talento di una buona penna che, un domani, potrebbe imporsi nell’editoria italiana come nuovo Alessandro Baricco, Umberto Eco o Andrea Camilleri. “E’ una scommessa, un prodotto innovativo al quale guardano con curiosità all’estero” teorizza De Cataldo, mentre la Selasi chiarisce immediatamente l’intento del talent show. “E’ una sfida, ma non un gioco. I miei dubbi sono spariti quando fra tutti i dattiloscritti ho trovato almeno tre romanzi veri” puntualizza la scrittrice londinese nata da genitori africani. Oltre all’entusiasmo di Vianello, sembra che il progetto sia stato ben accolto anche dal Direttore Generale di Viale Mazzini Luigi Gubitosi definendola come “una strada innovativa, un programma bello e con un gruppo forte che ci lavora”.

Nella prima fase, quella di sei puntate che andrà in onda a partire dal 17 novembre dopo Che tempo che fa, ci saranno le audizioni dei dodici partecipanti che verranno valutati per il loro romanzo. I dodici diventeranno quattro, divisi in due coppie che si sfideranno in “prove immersive” come una serata per anziani in una balera torinese o una visita eccezionale alla comunità di don Rambo, prete ex campione di lotta. Scriveranno a riguardo e, nei 59 secondi impiegati dall’ascensore della Mole Antonelliana per arrivare in cima, cercheranno di convincere l’ospite – Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale della Bompiani, nella prima puntata – che il loro elaborato sia migliore di quello degli avversari.





16
ottobre

MISS ITALIA 2013: LA7 ANNUNCIA UN’EDIZIONE DIVERSA E GHINI PARLA DI TALENT. PARTITI I PROMO

Miss Italia 2103 - Massimo Ghini e Cesare Bocci

Massimo Ghini e Cesare Bocci

In molti si saranno stancati di sentir parlare di  Miss Italia 2013. Sono mesi e mesi, infatti, che se ne discute e con tutti i colpi di scena, i voltafaccia, i tradimenti e gli appelli accorati che si sono susseguiti, la trama globale si è fatta ben più sfiancante di quella di un romanzo d’appendice. Ma per altri, per coloro che al concorso sono affezionati e mal gradivano il possibile destino nefasto, ora che il finale si avvicina, l’attenzione si rinnova.

Miss Italia 2013 su La7 – il promo scanzonato

Non sarà agli inizi di settembre com’è stato per tanti anni, ma Miss Italia sbarca ancora una volta in tv e domenica 27 ottobre 2013, alle ore 20:40, in diretta da Jesolo potremo assistere alla finale che porterà all’elezione della nuova rappresentante della bellezza nostrana. Già il fatto che si tratta di un’unica serata e che a trasmetterla sarà La7 è una grande novità. Non solo questo, però, lascia lo spiraglio per una rivoluzione globale della kermesse.

Miss Italia 2013: Massimo Ghini parla di “talent”, Cesare Bocci vuol fare da valletto

Gli spot lanciati dalla rete di Urbano Cairo hanno abbandonato il clima della celebrazione e dell’evento, a cui la Rai ci aveva abituati da sempre, per lasciare spazio ad un teatrino messo in atto dai tre conduttori: Massimo Ghini, serioso e preciso, fa le prove per la diretta insieme ad un Cesare Bocci goliardico ed esibizionista, tanto da aver rinchiuso la povera Francesca Chillemi in camerino per non permetterle di prendersi la scena. I tre attori, che non sono avvezzi alla conduzione (almeno quella tradizionale), sembrerebbero un azzardo, chissà, però, che non sia quello che serva dopo anni di serate tutte uguali e promesse di innovazione mai mantenute. A Tv Sorrisi e Canzoni, Massimo Ghini ha annunciato che per Miss Italia ci sarà la svolta “talent”.


27
febbraio

THE VOICE: UN SUCCESSO MONDIALE. E IN ITALIA?

I coach di The Voice of Italy

E’ uno dei fenomeni televisivi degli ultimi anni e ora sta per arrivare anche in Italia. Giovedì 7 marzo alle 21 su Rai2 debutterà The Voice, il talent show che ha riscosso un grandissimo successo in tutto il mondo. Era il settembre 2010 quando il format, ideato da John De Mol “padre” del Grande Fratello, è andato in onda per la prima volta nei Paesi Bassi. Sono bastati pochi mesi affinchè il talent venisse esportato negli Stati Uniti dove è diventato uno dei programmi di punta della Nbc. Complice il traino del Superbowl, la prima puntata della seconda stagione si piazza al primo posto della classifica degli show non sportivi più seguiti degli ultimi 6 anni della tv americana con 37,6 milioni di telespettatori. Il format è stato poi venduto in oltre 25 paesi di tutto il mondo.

In Francia ha registrato il debutto più forte per un talent: la premiere in onda su Tf1 è stata seguita da circa 9.200.000 spettatori (37% di share) battendo così i lanci di Star Academy, X Factor, Idol e Got Talent. Ottimo riscontro anche in Spagna con picchi di 6 milioni e del 35% di share. Ascolti record in Inghilterra, dove il talent è da sempre un genere molto popolare, con una media di 8.900.000 spettatori su BBC 1 pari al 36.30% (media della rete al 20%). Buoni risultati anche in Germania dove The Voice ha totalizzato circa il doppio degli ascolti di X Factor: 4,2 milioni gli spettatori medi della prima stagione mantenuti anche nella seconda, conclusasi a dicembre del 2012.

Dopo essere approdato anche inDanimarca, Belgio, Polonia, Romania e Turchia, ora tocca all’Italia. I giudici/coach sono Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù mentre la conduzione è affidata all’attore Fabio Troiano. I consulenti – come DM anticipato – sono Kekko dei Modà, Marlene Kunz, Gianni Morandi e Mario Biondi. In molti, quindi, si chiedono se The Voice riuscirà a imporsi nel panorama televisivo italiano.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


19
febbraio

BORN TO SHINE: MILLY CARLUCCI PRONTA A SFIDARE AMICI

Milly Carlucci

Il suo Ballando con le stelle è stato messo a riposo e tornerà in autunno, ma la soldatessa Milly Carlucci è pronta a tornare in pista su Rai1 per condurre un nuovo talent show in primavera. Saltato lo show di Christian De Sica, il nuovo progetto della Carlucci dovrebbe vedere la luce ad aprile nella collocazione del sabato sera ed è basato sul format inglese Born to shine, andato in onda sulla rete Itv nell’estate 2011 e acquistato dalla Magnolia.

Il meccanismo è molto semplice: ragazzi talentuosi in una particolare attività, sia sportiva che dello spettacolo, affiancano e insegnano a delle celebrità la tecnica e i segreti della disciplina. In una sorta di ribaltamento dei ruoli, sarà un ragazzo a insegnare a un adulto in una scuola che non sarà soltanto di ballo. Al termine della settimana di lezione, i vip dovranno dimostrare quanto hanno imparato, sfidandosi in una gara sottoposta al giudizio di un immancabile giuria che decreterà la performance migliore.

Gli elementi classici del talent non mancano e in un colpo solo la Carlucci potrebbe attirare tutte le critiche che colpiscono i talent show e l’uso dei minorenni in tv. Il ballo non mancherà ma per la prima volta i vip si cimenteranno con lo sport. Chi vedreste bene nel cast?