Valeria Bruni Tedeschi



2
aprile

Carla Bruni a Belve contro la sorella Valeria Bruni Tedeschi: «Mi fa passare per un’ubriacona. E’ una mia fragilità, non ho limite nel bere»

Carla Bruni a Belve (US Fremantle)

Carla Bruni a Belve (US Fremantle)

Francesca Fagnani torna questa sera su Rai 2 con Belve. Tra i protagonisti della prima puntata, Carla Bruni, le cui dichiarazioni non passeranno di certo inosservate, soprattutto quando parla della sorella, l’attrice e regista Valeria Bruni Tedeschi, e della dipendenza dall’alcool.




27
giugno

Van Gogh – Tra Il Grano e Il Cielo: su Canale 5 il docufilm con Valeria Bruni Tedeschi

Van Gogh. Tra il Grano e il Cielo

Van Gogh. Tra il Grano e il Cielo

La vita, le lettere, la meraviglia dei dipinti di Van Gogh in un viaggio, mai visto finora, nei luoghi della sua arte. E’ questa la missione di Van Gogh – Tra il Grano e il Cielo, il docufilm che verrà trasmesso stasera in seconda serata su Canale 5. Ad accompagnare l’intero racconto sarà l’attrice Valeria Bruni Tedeschi.


5
aprile

Le Pagelle TV della Settimana (27/03-02/04/2017). Promossi Valeria Bruni Tedeschi e Mara Maionchi, bocciati il quotidiano di Amici e Hidden Singer

cattelan david di donatello

Alessandro Cattelan ai David di Donatello 2017

Promossi

9 a Valeria Bruni Tedeschi. L’interprete de La Pazza Gioia conquista meritatamente la statuetta come migliore attrice ai David di Donatello 2017 e dà uno scossone alla serata arricchendola di imprevedibilità e sentimento con un discorso che rimarrà negli annali.





28
marzo

David di Donatello 2017: tutti i vincitori. Show di Valeria Bruni Tedeschi: “Ringrazio la mia povera psicanalista e anche gli uomini che mi hanno abbandonato” (foto e video)

 Valeria Bruni Tedeschi

Valeria Bruni Tedeschi

Rapida e quasi marziale, la 61esima edizione dei Premi David di Donatello firmata da Sky è scivolata tra una premiazione e l’altra verso il trionfo come miglior film de La Pazza Gioia, che ha dovuto attendere non poco prima di veder fioccare i riconoscimenti importanti, tra cui il premio per la miglior regia a Paolo Virzì e quello come miglior attrice protagonista a Valeria Bruni Tedeschi.