Raffaella Carrà



1
ottobre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24-30/09/2012) PROMOSSI HOMELAND E LITTIZZETTO A SANREMO, BOCCIATI PER TUTTA LA VITA E GIULIA CALCATERRA

Homeland

10 a Homeland. La serie targata Showtime – in Italia su Fox – domina meritatamente la serata degli Emmy Awards 2012. Un trionfo meritato per una serie avvincente e dall’alto livello qualitativo. Plauso in particolare ai due protagonisti Claire Danes e Damian Lewis che si sono aggiudicati rispettivamente le statuette come miglior attrice e attore in un dramma.

9 alla presenza di Robbie Williams alla prima puntata live di X Factor 6. Se lo scorso anno in molti avevano lamentato la mancanza di ospiti all’altezza dell’evento costruito da Sky, quest’anno il talent show parte col botto.

8 a Luciana Littizzetto al Festival di Sanremo 2013. L’approdo della comica torinese sul palco dell’Ariston al fianco di Fabio Fazio era cosa tanto scontata quanto auspicabile, considerato il suo enorme seguito popolare. Si spera solo, però, che le altre presenze che approderanno quest’anno in riviera non appartergano alla stessa “compagnia di giro”.

7 a Mediaset Premium che prende la palla al balzo (è proprio il caso di dirlo) e si accaparra i diritti tv del campionato australiano di calcio dove milita il nostro Alessandro Del Piero.

6 al ritorno di Raffaella Carrà con Auditorium. La regina del Tuca Tuca può dare ancora molto al panorama televisivo nostrano e aspettiamo di rivederla su Rai1. Il progetto di un talent show, che oltrettutto sfidi Italia’s got Talent, al momento però non ci convince.




25
settembre

AUDITORIUM: RAFFAELLA CARRA’ TORNA SU RAI 1 CON UN TALENT SHOW

Raffaella Carrà

Carramba che sorpresa! Il ritorno in tv di Raffaella Carrà con Auditorium – questo è il titolo provvisorio del programma che, come riporta Tv Sorrisi e Canzoni, dovrebbe debuttare in prima serata su Rai 1 sabato 12 gennaio 2013 – è destinato a far discutere. Anche la Raffa, infatti, cede al talent, ideando una sorta di università delle arti e dello spettacolo (qui le dichiarazioni di Giancarlo Leone sul programma).

Secondo il settimanale diretto da Aldo Vitali, infatti, i protagonisti dello show della Carrà saranno una cinquantina di artisti o aspiranti tali – tra cantanti, ballerini, attori, conduttori, showgirl, comici, etc… – che verranno seguiti da coach famosi, insieme ad ospiti altrettanto importanti, nel loro percorso di studio (si fanno già i nomi di Bob Sinclair e Ricky Martin).

I concorrenti, però, non saranno in sfida tra di loro e non verranno eliminati: si alterneranno semplicemente nelle varie esibizioni e soltanto al termine dell’”anno accademico” (il programma dovrebbe durare otto o dieci puntate) si conosceranno volti e nomi degli “studenti” promossi, bocciati e rimandati.


19
settembre

LA RAI INGRANA LA RETROMARCIA E RITORNA PRUDENTEMENTE ALLE VECCHIE GLORIE

Per Tutta la vita

Per Tutta la vita

Si sa: se assistiamo ad un temporaneo e terribile blocco di idee, è sempre bene scavare fra i meandri di un passato neanche troppo lontano per riproporre i programmi vincenti che sono riusciti a guadagnarsi a lungo l’attenzione e la stima del pubblico. E così, la Tv di Stato è pronta a coccolarci con delle vecchie conoscenze, aspettandosi un’accoglienza calorosa e sentita come quella che separa due vecchi amici dopo anni di silenzi e incomprensioni. Ecco tornare Per Tutta la Vita, lo storico e melenso programma condotto da Fabrizio Frizzi insieme a Natasha Stefanenko, riesumata da un cassetto dimenticato e in disuso da ormai troppo tempo. I tempi sono cambiati: dieci anni fa non c’erano gli agguerriti network di oggi, non c’era la crisi e, soprattutto, il matrimonio era un’istituzione così avulsa come oggi.

Riuscirà lo show a ritrovare la formula vincente malgrado le avversità che il mondo odierno può riservare? Intanto, uno dei cavalli da corsa più temibili e forti della Tv generalista, Ti Lascio una canzone, è ufficiale che riposerà nella stalla per un’intera stagione, facendo compagnia ad altre vecchie glorie come Ballando con le Stelle e I Migliori Anni stremate e spremute fino all’ultima goccia. A colmare il vuoto improvviso, ci potrebbe pensare un altro trionfale ritorno, salutato già come evento del sabato sera ormai intrappolato nello stomachevole labirinto del talent show. Parliamo di Raffaella Carrà e della sua nuova creatura pronta a vedere la luce – forse – nel prossimo gennaio e dal probabile titolo “Auditorium”, come annunciato da Giancarlo Leone, direttore di Rai Intrattenimento.

Ancora non basta. Altre stelle brillanti al tempo della lira e del rassicurante sorriso di Mike Bongiorno sono pronte a tornare alla ribalta. E  che dire del misterioso progetto reloaded che Leone sta preparando per la prima serata di Raidue? E’ certo che si tratti di una vecchia conoscenza, di un marchio storico della seconda rete Rai: che sia per caso Furore, la trasmissione canterina e briosa condotta da Alessandro Greco? Oppure della nuova edizione di Odeon.Tutto fa spettacolo già visto nel 2004? O una riproposizione dello storico Portobello il cui ritorno si vocifera ormai da tempo?





19
settembre

RAI 1: NIENTE TI LASCIO UNA CANZONE NEL 2013. IL SABATO SERA TORNA A RAFFAELLA CARRA’

Raffaella Carrà

Antonella Clerici si è impegnata a rivoluzionare il suo Ti lascio una Canzone, ammiccando sempre più alla formula talent per tentare di mantenere vivo il programma, giunto alla sesta edizione, e contrastare al meglio la corazzata di C’è Posta per Te di Maria De Filippi. In attesa di sapere se alla fine lo sforzo varrà la “guerra” (per il momento le prime due “battaglie” sono andate alla rete del Biscione), certamente non sarà sufficiente per Ti lascio una Canzone 7.

Giancarlo Leone, direttore di Rai Intrattenimento, ha già fatto sapere che il sabato sera di Antonella Clerici, come già successo a quello di Milly Carlucci, è destinato a riposare al termine della stagione in corso, escludendo dunque una nuova edizione nel 2013:

Dobbiamo continuare a pensare a programmi nuovi perché ne abbiamo bisogno, anche per far riposare titoli come Ballando, I Migliori Anni e, alla fine di questa edizione, anche Ti lascio una Canzone, però dobbiamo anche guardarci indietro e vedere se ci sono titoli che valga la pena riproporre”.


2
aprile

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/03-01/04/2012). PROMOSSI ALBERTO ANGELA E LA CARRA’, BOCCIATI I “TONI” DELLA INCONTRADA E SANTORO DG RAI

Belen Rodriguez e Luciana Littizzetto

10 ad Alberto Angela. Tale padre, tale figlio: il divulgatore con Ulisse si conferma allievo perfetto del genitore, confezionando un programma che a contenuti pregevoli abbina un linguaggio accessibile. Sarà per questo che anche nella serata più difficile per una rete cadetta riesce ad agguantare un eccellente 9.6% di share.

9 al format di Amici venduto in America e in Inghilterra (per maggiori info clicca qui). Finalmente.

8 a Raffaella Carrà. Ospite di Panariello Non Esiste la regina del Tuca Tuca si dimostra in forma nonchè capace di catalizzare su di sè le attenzioni dei media. A quando il grande ritorno in tv?

7 a Panariello non esiste. Al di là degli ascolti e dei contenuti che non hanno convinto del tutto, a Mediaset lo sbarco di Giorgio Panariello è servito eccome. Anche a Canale 5 un’altra televisione è possibile.

6 all’intervento di Luciana Littizzetto ad Amici. Da premettere che la comica torinese è una numero uno e anche al cospetto di Maria di Mediaset ha fatto il suo dovere.  Peccato, però, che al suo intervento sia mancata la ciliegina sulla torta, tante battute a raffica senza un climax.





24
marzo

RAFFAELLA CARRA’: “NON HO LA FRENESIA DI TORNARE IN VIDEO”

Raffaella Carrà

Amare la tv senza diventarne schiavi. E’ questo il motto seguito negli ultimi tempi da Raffaella Carrà che smentisce qualsiasi frenesia di tornare in video e che oggi si dedica ai suoi mille interessi ed hobby, fra i quali il calcio e la Juventus. In un’intervista rilasciata a Renato Franco del Corriere della Sera in vista della sua partecipazione come ospite alla prossima puntata di Panariello Non Esiste, Nostra Signora della TV si discosta dalle mille polemiche che accompagnano Pippo Baudo e il suo esilio dal piccolo schermo e chiosa:

“La tv non mi manca quando non c’è un progetto. Ho avuto tante soddisfazioni, anche a livello internazionale, ho avuto più di quanto immaginassi. Dunque non ho questa frenesia di tornare in video, di apparire in tv. Non ho il mal di video. Mai avuto [...] Pippo Baudo ha tirato fuori tantissimi personaggi, è un talent scout illuminato. Ha una voglia pazzesca di fare programmi, soffre di stare fuori dalla tv”

Rispetto al panorama televisivo attuale la Carrà critica la fretta con cui si preparano gli show ed è scettica circa una sua possibile erede:

“La tv oggi ha un grande difetto di base: la preparazione di un programma che avviene in due-tre settimane. Neanche il Mago Bakù riuscirebbe a fare bene le cose in così poco tempo [...] Ma lei lo vede il panorama televisivo? Una conduttrice che mi ha colpita deve ancora nascere, è in fusion, in fusione”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes


14
febbraio

COME DM ANTICIPATO, RAFFAELLA CARRA’ PARLA DI MAMMA MIA SU CANALE5

Raffaella Carrà

«Clerici e De Filippi? non ce l’ho con loro, però i loro programmi sono ispirati a idee mie”. Raffaella Carrà, in forma e combattiva, parla in esclusiva con “A” in edicola dal 15 febbraio, senza limiti di argomento: dal fisco alla fecondazione assistita.

«Quella della Guardia di finanza a Cortina è stata un’operazione perfetta. Ne vorrei tante simili. Parte di quello che si recupera con l’evasione dovrebbe essere usato per chi ha perso un lavoro». Poi la regina della tv italiana affronta la privatizzazione della Rai: «Potrebbe essere un modo per avere finalmente qualcuno che prenda delle decisioni. Da un po’ di tempo i dirigenti mi chiamano in Rai, mi fanno delle proposte, ascoltano le mie idee e scompaiono. Quando torno per avere delle risposte trovo ad aspettarmi solo il cavallo di bronzo di viale Mazzini. È l’unico che sai di ritrovare sempre al suo posto».

Il suo futuro professionale? «La Rai mi ha fatto delle proposte poco convincenti. Ho invece un progetto che mi piace con Canale 5. Il programma che si chiamerà Mamma mia, è su madri e figli». E proprio su quest’ultimo argomento l’ultimo affondo: «La legge sulla fecondazione assistita è sbagliata. Lo Stato deve aiutare una donna che vuole un figlio. Anche una donna sola. Invece, magari per fare piacere al Vaticano, preferisce ostacolarla».

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


7
dicembre

DM LIVE24: 7 DICEMBRE 2011. GIORGIA VESTE CARRA’, MINZOLINI RINVIATO A GIUDIZIO, AMOROSO, EMMA, CARTA E SCANU AL SERALE DI AMICI

Diario della Televisione Italiana del 7 Dicembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Giorgia vintage

MisterGrr ha scritto alle 10:30

Giorgia, tramite il suo profilo Facebook, ci fa sapere che il vestito indossato durante l’esibizione di “Love Is A Losing Game” è stato indossato nel ‘64 dalla Carrà.

  • Minzolini rinviato a giudizio

MisterGrr ha scritto alle 14:02

“Il direttore del Tg1 Augusto Minzolini è stato rinviato a giudizio per peculato con riferimento all’uso della carta di credito aziendale della Rai utilizzata, secondo l’accusa, in maniera eccessiva. La decisione è del gup di Roma Francesco Patrone che ha accolto le istanze del procuratore aggiunto Alberto Caperna. Il processo si terrà l’8 marzo prossimo davanti alla VI sezione penale del Tribunale di Roma.” (Adnkronos/IGN)

  • Amoroso, Emma, Carta e Scanu al serale di Amici

MisterGrr ha scritto alle 23:03

Sembra che, da conferma di Alessandra Amoroso stessa, che lei con Emma Marrone, Marco Carta e Valerio Scanu parteciperanno al serale di Amici…(sentita su Radio Deejay)