Chiusura



3
gennaio

DM LIVE24: 3 GENNAIO 2012. ALL’EREDITA’ PER LA PRIMA VOLTA UN PAREGGIO, SENTIERI CHIUDE?, PROVVEDIMENTO CAUTELARE PER IL PAPA’ DELLA COLOMBARI

Diario della Televisione Italiana del 3 Gennaio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Sentieri chiude?

pippo ha scritto alle 16:19

Appello per non far cessare la trasmissione di Sentieri, soap più longeva della storia della tv, da 72 anni in tv e radio negli USA, dal 1982 in Italia, che rischia di chiudere in anticipo. Infatti secondo voci non ufficiali Retequattro sembra voglia cancellare le ultime due stagioni della serie. Insomma, i telespettatori rischiano di non sapere come andrà a finire la serie. Il fan club ha aperto una sottoscrizione a cui ha aderito anche Lella Costa, doppiatrice di Reva. (fonte oggi.it)

  • Dopo anni, un pareggio all’Eredità

Metius91 ha scritto alle 19:45

Per la prima volta nella storia del game show “L’eredità” c’è stato un pareggio nel duello finale. Dopo anni di messa in onda, quindi, Carlo Conti ha spiegato una parte di regolamento che non era stata esplicitata prima d’ora. In caso di parità, i concorrenti vanno ai “rigori”: domande a risposta secca da dare entro 3 secondi. Il primo concorrente a sbagliare, viene eliminato. L’altro, invece, va a “La Ghigliottina” con la somma di denaro conquistata nel corso della puntata (esempio: entrambi i concorrenti raggiungono 150.000 euro. “La Ghigliottina” non partirà da 300.000 euro, ossia la somma delle due “conquiste”, ma da 150.000 euro).

  • Provvedimento cautelare per il papà della Colombari

Maurizio Colombari, padre dell’attrice e showgirl, nonche’ ex Miss Italia, Martina Colombari, e’ stato raggiunto da un provvedimento cautelare, emesso dal gip del Tribunale di Rimini, che lo obbliga a rimanere ad un chilometro dalla sua ex compagna, una 41enne del Riminese. Colombari, 60 anni da compiere, e’ stato denunciato ripetutamente dalla donna, con la quale ha intrattenuto una relazione sentimentale dal 2003 al 2007, per stalking.




29
dicembre

DM LIVE24: 29 DICEMBRE 2011. CITA…MMUORT!, IL PECCATO E LA VERGOGNA IN REPLICA, LA VERGOGNA DEL GF CHIUDE IN ANTICIPO?

Diario della Televisione Italiana del 29 Dicembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • E’ morta Cita (che poi si chiamava Cheeta, era un maschio e non era manco l’unico. Ma questa e’ un’altra storia!)

luigino ha scritto alle 14:31

Come Lassie o Rin Tin Tin. Ha fatto la storia del cinema dal punto di vista degli animali ma ottenendo un successo proprio come i grandi interpreti di Hollywood fin dal 1932. E’ morta Cita, la scimmia di Tarzan. Aveva 80 anni. (fonte La Repubblica)

  • Una ventata d’aria fresca

lu85 ha scritto alle 16:53

Da martedì alle ore 21.10, le repliche di Il peccato e la vergogna, sempre su Canale5. (fonte GuidaTv Mediaset)

  • Il GF chiude prima?

tania ha scritto alle 17:35

“Da indiscusso campione di ascolti, la casa di Cinecittà si è trasformata all’improvviso nella meno spiata dagli italiani, tanto che la sua chiusura potrebbe essere anticipata a marzo” (Vero TV)


22
dicembre

CHIUDE DISTRETTO DI POLIZIA. MA SCHERI SMENTISCE.

Distretto di Polizia 11

Centovetrine non sarebbe sola. A chiudere i battenti potrebbe essere la storica fiction di Canale 5 Distretto di Polizia, già ribattezzata dall’acuto Roberto D’Agostino ‘Ristretto di Polizia’ per gli ascolti in picchiata registrati nelle ultime stagioni.

Distretto, in effetti, cult sino a qualche anno fa, ha perso costantemente consensi e si è trascinata sino all’undicesima edizione, attualmente in onda, con fatica. Non si comprendeva, dunque, la scelta di continuare una produzione ormai orfana di quel pubblico che l’aveva resa grande.

La notizia della chiusura definitiva, comunque, è arrivata alla nostra redazione inaspettatamente: nelle scorse settimane si era già fatta largo l’ipotesi di una dodicesima edizione che qualcuno voleva già in cantiere.

Ed in effetti Giancarlo Scheri, direttore della Fiction Mediaset, tramite il suo ufficio stampa, smentisce a DM le voci che iniziavano a circolare sulla chiusura di Distretto e conferma che è in fase di scrittura la nuova edizione.

Noi, però, qualche dubbio continuiamo a nutrirlo. D’altro canto sarebbe una scelta sensata e opportuna.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





21
dicembre

CENTOVETRINE, GENUARDI CONFERMA LO STOP: “DAL 9 GENNAIO LA TROUPE E’ A CASA, POSSIBILE UN TEST IN PRIME TIME”

Pietro Genuardi

Indiscrezione confermata! Non più di qualche ora fa vi abbiamo anticipato che Centovetrine si avviava al capolinea e che i vertici di Canale5 avevano preso questa (immaginiamo sofferta) decisione nel pomeriggio di ieri.

Ad avallare la nostra anteprima ci ha pensato uno dei pochissimi attori a poter vantare la partecipazione alla soap opera tutta italiana sin dalla prima puntata. Dal suo profilo twitter ufficiale, infatti, Pietro Genuardi (alias Ivan Bettini) ha cinguettato:

Centovetrine Off! La soap opera è stata sospesa. Stop. Dal giorno 9 gennaio la troupe è a casa. Stop. le puntante continueranno ad andare in onda alle 14.10 in attesa di un test in prima serata“.

Il tweet dell’attore, che proprio grazie al ruolo ricoperto in Centovetrine ha vinto una Telegrolla nel 2004, lascia aperto un piccolissimo spiraglio per i numerosissimi fan (circa 3,5mln di spettatori giornalieri per uno share che supera il 20%) e l’altrettanto importante complesso di risorse umane che lavorano intorno a questo prodotto, accennando a un possibile esperimento in prima serata.


21
dicembre

BOOM! CENTOVETRINE CHIUDE

Centovetrine

Sino a qualche settimana fa era un rumor che aveva il sapore della possibilità. Adesso, invece, sembra (e sottolineamo, sembra) sia stata presa quella decisione che personalmente ci aspettavamo ma che in tanti scongiuravano.

Nel pomeriggio di ieri sarebbe stata sancita la chiusura della soap tutta italiana Centovetrine che, conseguentemente, non avrebbe una tredicesima stagione. Una scelta ricollegabile a questioni squisitamente economiche visti i buoni riscontri dal punto di vista Auditel.

Il nostro disappunto lo avevamo espresso qui, e tale rimane. Ora resta da vedere se e come lo slot verrà rimpiazzato (la soap rappresentava un ottimo traino per Uomini e Donne di Maria De Filippi). Tra i lavoratori di Telecittà, ‘teatro’ delle gesta dei protagonisti del Centro Commerciale di San Giusto Canavese, aleggia il malcontento, già manifestato con una missiva indirizzata al Vice Presidente di Mediaset che, tramite Mediavivere, produce la soap.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





14
dicembre

CENTOVETRINE A RISCHIO CHIUSURA: I LAVORATORI SCRIVONO A PIERSILVIO BERLUSCONI

Centovetrine cast

La notizia della possibile chiusura di CentoVetrine, il prodotto di punta del pomeriggio di Canale 5, aveva colto di sorpresa  un pò tutti. Non capita tutti i giorni, infatti, che si metta in discussione la riproposizione di un programma di successo che ha peraltro un pubblico ben fidelizzato. Non solo, quel che ha stupito poi è che, malgrado l’infittirsi di tali allarmanti voci, Mediaset non abbia mai provveduto a zittirle o al contrario confermarle. Una situazione poco chiara sulla quale i tanti lavoratori della soap vogliono vederci meglio. Per farlo hanno scritto una lettera a Piersilvio Berlusconi, colui che solo pochi mesi fa aveva definito CentoVetrine un caposaldo dell’industria televisiva italiana (per maggiori info clicca qui) ma che ora potrebbe decidere (o avrebbe già deciso) di mettere la parola fine alle vicende del centro commerciale più famoso di Italia.

Di seguito ecco il testo integrale della lettera al Vicepresidente Mediaset:

Egregio Dott. Piersilvio Berlusconi,

abbiamo appreso, lo scorso 2 dicembre dal quotidiano La Stampa di Torino che la soap opera Centovetrine, da lei definita in occasione del decennale della soap stessa “Un caposaldo dell’industria televisiva italiana…”. (Ansa 30.01.11).è a rischio chiusura. Da oltre dodici anni lavoriamo con grande professionalità e passione alla realizzazione di questa soap che, fin dal suo esordio, ha ottenuto sempre ottimi risultati in termini di ascolti e che, ancora oggi, appassiona più di 3.500.000 telespettatori. In questi anni, Centovetrine, è riuscita a imporsi come la soap italiana più vista nel nostro Paese, leader nella sua fascia oraria, affermandosi come un’importante fonte di occupazione per migliaia di persone, creando a San Giusto Canavese, alle porte di Torino, uno dei poli produttivi più importanti in Italia, dove ogni giorno lavorano 2 e a volte anche 3 troupe contemporaneamente. Fino ad oggi, 13 dicembre 2011, a soli 10 giorni dalla scadenza del nostro contratto non abbiamo ricevuto, nessun tipo di comunicazione ufficiale: né di smentita, né di conferma, solo un lungo silenzio. Siamo sorpresi per questa mancanza di comunicazione da parte sua e di Mediaset e vorremmo che ci fosse, da parte Vostra, la stessa correttezza che abbiamo garantito in tutti questi anni. Crediamo ci sia dovuta. Consapevoli di aver lavorato e di continuare a lavorare ad un prodotto efficace, sano e di indiscutibile successo. Pertanto chiediamo una smentita o una conferma alle voci di chiusura di Centovetrine che si sono susseguite sui giornali.


13
dicembre

MATRIX VERSO LA CHIUSURA O UN RIDIMENSIONAMENTO

Alessio Vinci

Tempo di sforbiciate in casa Mediaset: dopo la notizia dell’imminente chiusura di Domenica Cinque di cui vi abbiamo dato conto poche settimane fa e che si dice farebbe risparmiare all’azienda una cifra pari a sei milioni di Euro, sui programmi del Biscione potrebbero abbattersi nuovi tagli.

Con la crisi che imperversa e la magra d’ascolti di Canale 5, l’idea è quella di razionalizzare il più possibile i costi. Secondo quanto riporta oggi il quotidiano Libero, altre trasmissioni potrebbero subire un ridimensionamento se non addirittura sparire dai palinsesti. Tra questi in pole ci sarebbe Matrix: per il programma d’approfondimento tenuto a battesimo da Enrico Mentana il 5 settembre 2005, si parla di chiusura oppure in alternativa di riduzione delle puntate settimanali da due a solo una.

La notizia in realtà non dovrebbe nemmeno sorprendere: il talk di Alessio Vinci perde sistematicamente la battaglia degli ascolti con il rivale Porta a Porta e più di una volta ha toccato minimi di share inferiori al 10%. Un bilancio su cui hanno pesato i frequenti cambiamenti del giorno di messa in onda che hanno dato vita ad una sorta di “gioco a nascondino” con il pubblico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


6
dicembre

CENTOVETRINE NON CHIUDE. O FORSE SI.

Centovetrine

Centovetrine

La notizia è stata lanciata da La Stampa di Torino e l’abbiamo confermato anche noi di DM: Mediaset starebbe valutando se chiudere o meno la storica Centovetrine. La soap tutta italiana ambientata a Torino, in onda da un decennio, raggiungendo oggi il traguardo delle 2500 puntate, garantisce all’ammiraglia di Cologno una media del 20% di share nella fascia post prandiale, riuscendo a superare anche la più blasonata Beautiful.

A tranquillizzare tutti e a mettere fine alle voci che sono rimbalzate sulla rete negli ultimi giorni ci ha pensato Rita Dalla Chiesa, fan della prima ora della soap tanto da meritarsi una targa dai protagonisti (ospiti a Forum in occasione appunto delle 2500 puntate) in quanto spettatrice assidua ed espertissima delle vicende del centro commerciale più famoso della tv. In diretta a Forum, la Dalla Chiesa ha rivelato di aver contattato preoccupata i piani alti dell’azienda, che – a dispetto delle voci – le hanno confermato la seria intenzione di continuare la produzione della soap, fugando ogni dubbio sulla ventilata (e insensata) chiusura. Pensate un po’, anche i protagonisti ospiti del tribunale di Canale5 sembravano all’oscuro di tutto, tanto da aver appreso la notizia dai giornali.

C’è un piccolo però. Noi ci sentiamo, invece, di confermare le voci lanciate dal quotidiano torinese poichè ci risulta che Mediavivere non sia intenzionata, al momento, a mettere in produzione la tredicesima stagione del centro commerciale più famoso del piccolo schermo. D’altro canto, perchè non è ancora intervenuta una smentita ufficiale dell’azienda, lasciando la ‘patata bollente’ nelle mani della conduttrice di Forum?