8
novembre

PIETRO MENNEA: LUCA BARBARESCHI PREPARA UNA MINISERIE SUL GRANDE ATLETA

Pietro Mennea

I postumi di una broncopolmonite curata male l’hanno costretto a interrompere l’impegno teatrale con lo spettacolo Il Discorso del Re, ma a Luca Barbareschi non mancano di certo le occasioni lavorative. Questa settimana è arrivato nelle sale Something Good, pellicola che lo vede impegnato nella triplice veste di produttore, regista e attore. Il film, che affronta l’attualissimo tema delle sofisticazioni alimentari, è liberamente tratto dal romanzo Mi fido di te di Massimo Carlotto e Francesco Abate, pubblicato da Einaudi nel 2007. Protagonista è l’attrice cinese Zhang Jingchu, che veste i panni di una giovane donna, che perde il suo unico bambino a causa di un avvelenamento da un alimento adulterato. Barbareschi è invece Matteo, un uomo senza scrupoli che lavora per conto di una multinazionale che, fra molti altri affari, gestisce un traffico criminale di cibo adulterato. I due si conoscono per caso e, ignorando le verità che ciascuno di loro nasconde, non immaginano che quell’incontro sconvolgerà le loro vite.

La pellicola è, come detto, prodotta dalla Casanova Multimedia, casa di produzione da sempre particolarmente attiva nella realizzazione di fiction tv. Alla Casanova si devono fiction come Le ragazza dello swing, L’Olimpiade nascosta, Tutta la musica del cuore, Edda Ciano e il Comunista, Walter Chiari – Fino all’ultima risata, e la recente miniserie Adriano Olivetti – La Forza di un sogno con Luca Zingaretti. Proprio in occasione della presentazione di Something Good, l’attore e produttore ha colto l’occasione per svelare alcuni progetti destinati al piccolo schermo ai quali la Casanova sta lavorando.

Casanova Multimedia – in arrivo una fiction su Pietro Mennea

Tra i lavori in fase di scrittura vi è una miniserie incentrata sulla figura di Pietro Mennea, il grandissimo atleta italiano morto per un tumore a soli 60 anni lo scorso mese di marzo. La miniserie sarà diretta da Ricky Tognazzi, e arriverà sul set a primavera. Barbareschi non ha precisato la rete televisiva alla quale il progetto sarà destinato, ma da quanto ci risulta il progetto rientrerebbe tra le proposte future della fiction Mediaset, con cui la casa di produzione ha già iniziato a collaborare, dopo anni di “esclusiva Rai”, con il film Angeli  – Una storia d’amore, con protagonisti Raoul Bova e Vanessa Incontrada, in onda nei prossimi mesi su Canale5. La Casanova ha in passato già reso omaggio ad un campione dello sport. Nel 2012 ha, infatti, realizzato la miniserie Il sogno del maratoneta, nella quale Luigi Lo Cascio ripercorse l’epopea del celebre Dorando Pietri.

Casanova Multimedia – Virginia Raffaele nei panni di una detective?

La società di Barbareschi sta lavorando inoltre ad una serie drama, basata sulla figura di una donna detective. La protagonista non è stata ancora scelta ma, in un’intervista rilasciata a Film Tv, l’attore ha espresso il suo interessamento per la lanciatissima Virginia Raffaele. Non è la prima volta che in tv approda una detective in gonnella. In passato la Rai realizzò la serie Donna Detective, con protagonista Lucrezia Lante Della Rovere, per ironia della sorte, storica ex compagna di Barbareschi.



Articoli che potrebbero interessarti


PIETRO MENNEA: LUCA BARBARESCHI PREPARA UNA MINISERIE SUL GRANDE ATLETA
LUCA BARBARESCHI SI PRENDE LA RIVINCITA: NEBBIE E DELITTI 3 SI FARA’


Nebbie e Delitti @ Davide Maggio .it
LUCA BARBARESCHI PUGNALATO DAL CDA RAI. NEBBIE E DELITTI 3 NON SI FARA’


Gomorra
Serie tv sulla mafia, Nicola Gratteri: «Ragazzi imitano i personaggi». Giusto monito, ma no alle censure


Elio Germano in In arte Nino
Basta Santi, la fiction biografica punta sui personaggi famosi

1 Commento dei lettori »

1. rien ha scritto:

8 novembre 2013 alle 18:28

Oddio, comincio a avere gli incubi, la Raffaele la inseriscono ovunque.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.