7
agosto

REAZIONE A CATENA: UN SUCCESSO DA PROMOZIONE PER PUPO E IL QUIZ CHE RINFRESCA LA MENTE

Reazione a Catena

La fascia preserale è una delle più importanti e strategiche di tutta la giornata televisiva, sopprattutto per quanto riguarda le reti ammiraglie. E lo è per due motivi: il primo risiede certamente nell’importanza degli investimenti pubblicitari che vengono destinati allo slot di cui parliamo; il secondo è la strategicità della fascia oraria che traina i telespettatori ai telegiornali delle reti ammiraglie (sono fondamentali, dunque, per i risvolti che hanno sull’informazione). Eredità e Milionario a parte, molti quiz sono stati testati e molti cassati per scarsi ascolti (soprattutto in quel di Cologno Monzese) ed è risultato difficile trovare dei prodotti competitivi che intrattengano casalinghe pronte a mettersi ai fornelli e mariti di ritorno dal lavoro (i quiz ormai storici sono in onda da svariati anni e la voglia di innovare non è trascurabile). Ma in quest’estate catodica senza infamia e senza lode, il preserale di Raiuno ha colpito nel segno: Reazione a catena sta facendo un ottimo lavoro coniugando divertimento, abilità linguistiche e brillanti risultati d’ascolto.

Al terzo anno di sperimentazione estiva, Reazione a catena sta navigando a vele spiegate nel mare dei palinsesti tv,  incrementando di settimana in settimana audience e share (come si può notare grazie alla rubrica Auditel): partito con una media che si aggirava attorno al 23-24% di share, in alcune puntate è arrivato a superare addirittura il 30%,  facendo sfigurare la nuova edizione di Sarabanda, nonostante un lato B-elen che tanto piace agli italiani. Gongolerà il timoniere Pupo, reduce da una stagione da dimenticare (vedi Volami nel cuore e I Raccomandati al 18%), il quale pochi minuti prima delle 20 lascia la linea al Tg1 con uno share che ha ben poco da invidiare a quello dell’ormai celebre Ghigliottina di Carlo Conti.

Ecco perchè, dati alla mano, viene da proporre una promozione sul campo per il quiz che rinfresca la mente: è arrivato il momento di lasciare i lidi estivi e di sperimentare Reazione a catena nel periodo invernale. Perfetto sarebbe un ciclo di prova, a nostro parere, durante le prossime strenne, per poi ipotizzare una staffetta con l’Eredità, in maniera tale da non usurare il format. Anche il Moige appoggerebbe la nostra proposta, visto che, nel report di luglio, ha promosso a pieni voti il game di Pupo.

Queste le parole di Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige: “A differenza di Sarabanda, che potenzialmente potrebbe essere un programma per famiglie ma che invece viene declinato in maniera del tutto opposta, ‘Reazione a catena’  è divertente e senza volgarità o eccessi. La conduzione di Pupo è simpatica e la trasmissione riesce a coinvolgere da casa pubblico di ogni età, adattandosi così alla visione familiare”.

Famiglie che si riconoscono nel trio dei concorrenti che si cimenta nei vari giochi e interagisce col conduttore, il piccolo grande Pupo, che in Reazione a catena pare abbia trovato il suo “habitat” naturale. Ironico, divertente, e al contempo professionale, il cantante prestato da qualche anno alla conduzione convince e non annoia.

I giochi delle varie manche - dalle catene musicali al cult dell’intesa vincente – coinvolgono ma non impegnano; menzione speciale per il gioco finale, migliorato rispetto alla prima edizione, che in un crescendo di difficoltà e di suspence, fa “spremere le meningi” e vincere spesso  i concorrenti (anche se non cifre milionarie all’Affari tuoi: il montepremi massimo è di 170.000 euro).

Ultima cosa, alla quale Pupo tiene molto, è la produzione completamente interna della Rai: alla faccia di appalti e società esterne, a vincere è il gioco di squadra.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


REAZIONE A CATENA: UN SUCCESSO DA PROMOZIONE PER PUPO E IL QUIZ CHE RINFRESCA LA MENTE
REAZIONE A CATENA: PINO INSEGNO SUPERA LA PROVA DEGLI ASCOLTI. E QUELLA DELLA CONDUZIONE?


Pupo
PUPO TESTA PER RAI1 “DIVIDED”


okpupo_fdhg
PER PUPO NESSUNA CANZONISSIMA. IL CANTANTE SOSTITUITO ANCHE A REAZIONE A CATENA.


Giuseppe Conte
Ascolti tv 2019/2020: Rai e Mediaset monopolizzano il prime time. Conte e il Papa i più visti

27 Commenti dei lettori »

1. emanuele ha scritto:

7 agosto 2009 alle 16:38

completamente d’accordo!….potrebbe essere una valida alternativa all’Eredità di Carlo Conti!



2. erodio76 ha scritto:

7 agosto 2009 alle 16:58

…e così Rai1 si ritrova con due preserali forti, mentre canale5 arranca con il Milionario. Chissà poi cosa accadrà quando l’isola ripartirà scippando share a scotti…



3. chris_85to ha scritto:

7 agosto 2009 alle 17:04

d’accordissimo.. reazione a catena è bella quanto (se non più) dell’eredità, studio colorato, jingle simpatico e un bravssimo Pupo! ora vogliamo vedere reazione a catena anche d’inverno!! qlk sa fino a quando andrà in onda? si scontrerà anke qst anno col milionario?



4. Thomas Tonini ha scritto:

7 agosto 2009 alle 17:05

@chris_85: Si dovrebbe scontrare una settimana, visto che il Milionario ritorna dal 31 agosto e l’Eredità dal 7 settembre.



5. chris_85to ha scritto:

7 agosto 2009 alle 17:14

Prevedo un milionario umiliato :-D



6. Zoro! ha scritto:

7 agosto 2009 alle 17:56

spero che il milionario perda nell’unica settimana in cui si scontrerà contro reazione a catena e poi venga schiacciato dall’eredità, eprchè il milionario ha ROTTO, a canale 5 stannoc ercando di trovare un alternativa e lo capisco, ma non riescono, quindi non è colpa anche loro ma del pubblico che rifiuta tutte le nuove novità, ma devono continuare a testare, magari far tornare passaparola che secondo me potrebbe riavere successo!



7. Alfio ha scritto:

7 agosto 2009 alle 18:11

Grande pupo!davvero una fantastica sorpresa



8. busb ha scritto:

7 agosto 2009 alle 18:14

non sono del tutto d’accordo. Siamo in estate, canale 5 soffre l’assenza del suo target dalla tv. Le prime settimane pareggiava con sarabanda. Poi pian piano ha preso il sopravvento. Ora vince contro le repliche. Contro il milionario non credo durerebbe molto. Per quanto poi questo gioco lo trovi divertente



9. chris_85to ha scritto:

7 agosto 2009 alle 18:17

zoro ha proprio ragione il milionario ha rotto, io lo vedrò solo la prima puntata x vedere lo studio nuovo poi basta.. il problema dei preserali di canale 5 è strutturale.. troppa pubblicità in un lasso temporale ridotto.. passaparola cominciava alle 18.30.. e poi dovrebbe essere una passaparola con i vip, il gadano.. non come l’ultima versione nell’access



10. Andrea80 ha scritto:

7 agosto 2009 alle 18:54

E’ vero che il problema grosso del preserale di canale 5 e’ la troppa pubblicita’, che fa allontanare il pubblico…. e poi diciamolo pure che ’sto benedetto milionario ha rotto le scatole, cosi come lo zio Gerry non e’ piu’ tanto simpatico!!
…. spero vinca Pupo nella settimana di sovrapposizione



11. Zoro! ha scritto:

7 agosto 2009 alle 19:57

chris

l’ultima versione in access e anche la penultima in preserale lasciavano altamente a desiderare, mentre le prime versioni erano fantastiche, spero che prima o poi ritorni e ovviamente con la prima e vera versione, avevano detto mesi fa che a settembre sarebbe tornato, ed invece niente purtroppo!



12. chris_85to ha scritto:

7 agosto 2009 alle 20:06

zoro qst rimarranno dei ns sogni.. purtroppo ci tocca il milionario, alternato se va bene con l’edizione straordinaria (ancora peggio) :-(



13. Dennis78 ha scritto:

7 agosto 2009 alle 21:03

Reazione a catena è bellissimo.
Fregata mediaset che non l’ha acquistato quando lo ha importato enrico papi.
Io confido molto nel nuovo access di italia1 IL COLORE DEI SOLDI.
Ho visto delle puntate originali su youtube ed è avvincente e pieno di suspence.
Un po’ alla AFFARI TUOI ma con un meccanismo diverso dal solito scarto di pacco dopo pacco.
Non mi convince molto la conduzione di Papi, ovvero, Papi piace a quel 8-10% di pubblico, oltre nn riesce ad andare, quindi di conseguenza la vedo difficile una promozione su canale5 se dovesse andare bene.



14. Awee ha scritto:

7 agosto 2009 alle 22:24

Io sono una carampana di questo quiz, è rilassante e permette di giocare da casa un po’ a tutti.



15. CeleTheRef ha scritto:

8 agosto 2009 alle 00:25

concordo anch’io! è davvero un gioco appassionante e non banale. temo però che alla RAI non l’abbiano ancora capito.



16. Francesco ha scritto:

8 agosto 2009 alle 02:33

Quando posso, seguo Reazione a catena con piacere.. è la terza estate che viene proposto e l’ho sempre trovato un gioco degno di bel altre collocazioni, anche se a me Pupo non sta particolarmente simpatico.. un’idea di un grande autore italiano che è Stefano Santucci, a me particolarmente caro..

Per quel che concerne la sfida con Sarabanda.. che dire: Sarabanda è stato quasi idolatrato in questo blog: tutti ne parlavano bene, un gioco fresco, adatto al preserale di Canale 5 a rotazione con il Milionario.. se Mammucari avesse fatto il Mammucari, se tutto il lato spettacolare non si fosse basato solo sul popò (seppur spettacolare anch’esso) di Belen Rodriguez, magari ce la si poteva anche fare.. invece no: gli addetti ai lavori credono che gli italiani si siano rimbecilliti ed ecco che ti mettono un culo in primo piano e pretendono grandi ascolti.. i grandi ascolti li fa Pupo, che con Belen nn ha nulla a che vedere..
E poi, detto tra noi, i giochi preserali nn si decidono nel mese di maggio, come è stato per Sarabanda.. vanno preparati, sistemati, rodati, dare modo al conduttore di identificarsi nel format e di cucirselo addosso.. cosa che Mammucari, con Sarabanda, non è riuscito a fare.. era un pesce fuor d’acqua..



17. Raffa ha scritto:

8 agosto 2009 alle 08:38

ho guardato sarabanda un paio di volte, simpatico, ma anche se non lo vedo non ne sento la mancanza, quiz solo musicali e sederi in primo piano, ma a mediaset pensano che siamo solo un popolo di guardoni?? Mentre da un pò di giorni guardo reazione a catena e devo dire che mi invoglia ad accendere la tv per guardarlo ed in famiglia facciamo a gare per indovinare, mi piace persino Pupo che non è il presentatore che preferisco. Voto sarabanda 4, voto reazione a catena 8



18. mimmo1978 ha scritto:

8 agosto 2009 alle 12:24

reazione a catena in garanzia sarebbe per me il più ideale dei preserali, sono d’accordo con tutti i commenti. Ma in rai pensate che possano togliere una macchina da guerra come l’eredità e alternarla con un altro quiz? Per chi spera nello scontro col milionario nella settimana dal 31 agosto Pupo le potrebbe anche prendere da Scotti perchè il milionario negli ultimi mesi è cresciuto. A proposito del milionario se dovesse andare ininterrottamente fino a giugno vorrei saperlo già da fine agosto almeno da non illudermi come lo scorso anno nell’arrivo di nuovi quiz.



19. Raffa ha scritto:

8 agosto 2009 alle 14:32

ho assistito come pubblico a qualche puntata del milionario e devo dire che i fuori onda con Gerry sono spassosi, però devo ammettere che a volte le messe in onda sono un pò noiose, mi sembra che reazione a catena sia un pò più movimentata forse anche per la presenza dei gruppi come concorrenti



20. Thomas Tonini ha scritto:

8 agosto 2009 alle 18:04

Anche lo scorso anno REAZIONE A CATENA e IL MILIONARIO si sono scontrati per una settimana. Queste le medie d’ascolto:

*** SETTIMANA DA LUN 8 A SAB 13 SETTEMBRE ***

- Reazione a catena (l’intesa vincente) [18.50-19.45 circa]
> 2.784.000 23.30%

- Reazione a catena [dalle 19.50]
> 4.075.000 24.56%

- Il MIlionario [19.05-19.55 circa]
> 2.351.000 17.34%



21. mimmo1978 ha scritto:

9 agosto 2009 alle 20:03

@thomas commento 20: sì è vero l’anno scorso Pupo stracciò Scotti che non andò poi bene per tutto l’autunno. Solo che gli ascolti che faceva Scotti lo scorso autunno erano anomali e certo non per disaffezione del pubblico. Per il milionario (ot) avrei un’idea, se anche nell’edizione classica mettessero il tempo per le risposte vorrei il milionario a vita! D’altronde l’edizione straordinaria anche se non era in obiettivo di rete (non che quella classica lo sia sempre) è stata pur sempre un’esperimento e rispetto ad altri quiz testati è andata benissimo.



22. PHILOSOPHO ha scritto:

14 agosto 2009 alle 16:11

ragazzi IL COLORE DEI SOLDI è un’autentica bomba se condotta bene! Il problema è che io ho visto le puntate americane e gli americani i giochi li sanno fare bene diversamente da noi italiani che roviniamo tutto…hanno bravi conduttori che mantengono alta la suspence fino alla fine soprattutto, e di suspence questo programma necessita…Papi in questo programma butterebbe tutto in caciara, così come ha fatto con Jackpot che secondo me potenzialmente era un gioco straordinario.



[...] a Catena, che da tre anni popola i preserali estivi di Raiuno. Una promozione invernale, come da noi auspicata, sarebbe da prendere seriamente in [...]



24. Lina Cerrone ha scritto:

23 agosto 2009 alle 15:13

E’ una trasmissione meravigliosa, condotta egregiamente da Pupo.
I contenuti sono istruttivi, interessanti,divertenti. E’ ina trasmissione che non dovrebbe andare in onda solo due mesi all’anno ma considerato il grande successo le si potrebbe dare più spazio. (l’eredità dà un pò segni di stanchezza anche se la ottina conduzione di Carlo Conti riesce a tenerla su).



25. Prosek ha scritto:

27 agosto 2009 alle 12:36

Io ho partecipato come concorrente, ed è stata un’esperienza fulminante!!!
I giochi sono semplici e bellissimi, e il fatto di essere in squadra dà un valore aggiunto non indifferente, soprattutto sul lato personale: sai che stai facendo un’esperienza che condividerai per sempre con i tuoi compagni!
E spero davvero che continui anche d’inverno perchè è una delle poche trasmissioni che è stimolante e merita successo a oltranza!!



26. Lina Cerrone ha scritto:

6 settembre 2009 alle 15:55

Peccato che sia finita! Mi consola la speranza di rivedere al più presto questo meraviglioso insostituibile programma, ovviamente condotto dall’eccellente PUPO!!!!



27. anolo ha scritto:

13 luglio 2010 alle 10:04

Rimpiango Pupo come presentatore di reazione a Catena, Insegno ancora non è all’altezza



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.