22
febbraio

L’IVA INZOZZATA CONTRO ROBERTO BENIGNI. E’ POLEMICA ANCHE ALL’ARENA DI GILETTI

Domenica In - Iva Zanicchi, Massimo Giletti, Vittorio Sgarbi e Roberto Benigni

Scoppia la rissa nell’arena di Domenica In – Speciale Sanremo. Urla e offese che non si vedevano dai nefasti tempi della querelle Pappalardo vs Er mutanda (qui il video). Protagonista l’Iva Furiosa che si scaglia veementemente, con la partecipazione del redivivo Sgarbi, contro Roberto Benigni al punto da costringere il buon Giletti ad andare a nero, nel tentativo di ricomporre gli animi.

Il tutto ha inizio quando Giletti manda in onda una parte del monologo di Benigni in cui quest’ultimo ironizzava sul ‘Ti voglio senza amore‘ della Zanicchi. Apriti cielo! La Zanicchi va su tutte le furie e comincia a sbraitare accusando il premio Oscar di aver detto malignità e nefandezze. “Mi ha inzozzata“. A farla imbestialire, soprattutto, è il fatto che sia stata ‘messa nel letto’ nientepopodimeno che del premier Berlusconi, essendo lei parlamentare europea del PDL. Se la prende anche con Bonolis, per non averla difesa nella prima serata, e nella seconda per averla fatta accompagnare sul palco dal bel modello presente all’occasione, rivolgendosi in modo provocatorio all’uomo ‘sei proprio adatto al contenuto della canzone‘.

A gettar acqua sul fuoco ci si mette, manco a dirlo, l’onorevole Sgarbi, che dà del ‘comunista pagato’ a Benigni, e invita ad annullare il Festival e a risarcire l’Iva nazionale con il compenso dato al premio Oscar. Alba Parietti cerca di dar ragione alla presente senza esporsi troppo però, dato il calibro dei personaggi in gioco. Scoppia, così, la polemica politica, che ogni anno non può mai mancare.

La Zanicchi si sente nervosa quasi da strapparsi i capelli, la tensione è palpabile e quando un giovane tra il pubblico cerca di dar ragione a Benigni, Sgarbi sfodera il suo repertorio in tema di offese. L’Iva Furiosa respingendo la proposta di Sgarbi, afferma solo di essere risentita come donna, mamma e nonna, non volendo che ‘i suoi nipotini si debbano vergognare di lei andando a scuola’.

Giletti si dissocia in qualità di conduttore, non accettando quei toni e pensa bene di mandare la pubblicità (ricorda molto bene il caso della povera Venier!). In seguito tenta di stemperare l’attentato mediatico contro il Robertone nazionale, dicendo che ‘Benigni capirà’ data la presenza di Sgarbi.

Ma le polemiche domenicali post-sanremo, ovviamente, non finiscono qui. Si continua con la canzone di Povia e l’omosessualità, e con i politici e direttori di tg che cantano le canzoni sanremesi, tra un’accusa e una propaganda qua e là. Per finire, la “bizzara” proposta di Giletti che candida alla direzione della prossima edizione canora Pippo Baudo, dichiarando esplicitamente di sperare così in una sua conduzione del dopofestival.

Cosa ne pensate Voi? Satira o offese gratuite quelle di Benigni? E, soprattutto, la Zanicchi è stata danneggiata dalle parole del premio Oscar?



Articoli che potrebbero interessarti


Paola Perego e Mara Venier
BREVEMENTE: ARGOMENTI E OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 1° MARZO 2009


Iva Zanicchi - Festival di Sanremo - 17 febbraio 2009
L’IVA FURIOSA VOLEVA CANTARE PRIMA DI BENIGNI


MARIA DE FILIPPI E ALBERTO
Pagelle Tv della Settimana (20-26/05/2019). Promossi Domenica In e Alberto Urso. Bocciato il paradosso Rai-Fabio Fazio


Massimo Giletti
Domenica In, salta l’ospitata di Massimo Giletti

39 Commenti dei lettori »

1. ANnuccia ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 20:08

Nel live anche io ho cercato di riportare l’episodio.Oggettivamente Benigni è stato troppo pesante ,è un grande ,è geniale ma con Ivona ha calcato la mano ,avesse fatto solo un paio di battute vabbè ma la cosa è andata avanti per troppo tempo.Sinceramente credo che Bonolis e co. sapessero già cosa avrebbe detto Benigni e avrebbero dovuto intervenire prima.
Comunque Secondo me, come ha anche detto la Maionchi su Rai 2 la canzone non era adatta a lei,l’avesse cantata la Patti Pravo sarebbe stata un’altra cosa.



2. Mirko ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 20:32

Ciao davide, appare evidente che hanno fatto fare una figura terribile alla povera Iva. Secondo me era tutto organizzato per fare pubblicità al festival utilizzando lei e mandandola allo sbaraglio in questo modo becero! povera la nostra Iva..Io sono molto triste, nn tanto perchè iva sia uscita ma per il modo, mentre patty pravo viene osannata come la migliore star del mondo (invece ha steccato), lei è trattata come una vecchia zozzona, …sostanzialmente si legge la mano di cesare lanza col ring di Buona domenica e di bonolis….hanno astutamente messo assieme provocazioni e polemiche per fare il picco di ascolti alle spalle della povera iva…Hanno usato Povia…….Masini dice un sacco di parolacce eppure nessuno si indegna…..la Pravo canta con le tette fuori a 70anni ma nessuno si stupisce…. sono cmq molto triste e se vai nei commenti del sito http://www.ivazanicchi.it trovi un sacco di commenti positivi rilasciati non da fans



3. Marta ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 20:36

La satira DEVE dissacrare, DEVE essere al vetriolo, da Benigni accetto tutto.
E’ un grande



4. Fabio Morasca ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 20:53

La Zanicchi si è danneggiata da sola con le sue sapienti manine.



5. valery60 ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 20:53

beh, sarebbe disonesto non ammettere che benigni poteva evitare, ha sempre tanti argomenti, ma questa volta ha toppato. almeno si scusasse con la zanicchi!!!!!!!!!!!



6. gabriele ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 21:07

Credo che la Zanicchi abbia abbondantemente spiegato le sue ragioni al pubblico, e ritengo opportuno che adesso volti pagina e si metta a fare seriamente promozione al suo nuovo cd, tra l’altro molto carino. Non ritengo la canzone inadatta a Iva Zanicchi perchè la musica avvolge il testo e se l’ascoltatore segue per filo e poer segno le parole si accorgerà di quanto innoque e poco scandalose siano.



7. Mari 611 ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 21:09

Secondo me la Zanicchi non è stata affatto eliminata per colpa di Benigni, ma semplicemente perchè la sua canzone era penosa, ai più non è piaciuta. Io adoro Iva, ben inteso, mi è sempre apparsa come una donna intelligente, ironica, una brava cantante ed anche un’ottima scrittrice. Ma questa volta ha proprio sbagliato a prendersela, non è da lei così dotata di senso dell’umorismo. Benigni semmai le ha fatto pubblicità, qualcuno si è accorto della sua canzone. Fosse miracolosamente passata non se la sarebbe di certo presa. Cosa dovrebbe dire allora la nostra Orietta Berti dipinta come una ninfomane in giarrettiera? E suvvia! Che si scusi lei con il grande Benigni. Non deve fare la figura dell’offesa, la gente potrebbe dire che ciò che offende è verità.



8. Francesco Rienzo ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 21:17

Quello che penso è che, come al solito, si esagera sempre dall’una e dall’altra parte. Benigni ha sbagliato nettamente a prendere in giro (o meglio ‘letteralmente per i fondelli’) una canzone in gara, per di più prima dell’esibizione; dovrebbe esserci, come del resto c’è, la prassi della par condicio durante la manifestazione, e quindi è altamente scorretto che si parli male di una canzone che tra l’altro affronta un tema già provocatorio di per sè e difficile da comprendere di primo acchito. Soprattutto perchè proviene da una cantante di stampo completamente diverso.

Ritengo tuttavia che Bonolis sia stato in totale buona fede, anche perchè figuriamoci se un artista come Benigni lasci preventivamente controllare il contenuto del proprio pezzo. Anche se forse (e dico forse) Paolino avrebbe dovuto o dire qualcosa durante l’esibizione di Benigni (cosa altamente difficile!!) oppure far saltare la Zanicchi alla fine con una dovuta spiegazione e richiesta di scuse.

Dall’altra parte, però, bisogna ammettere che Iva oggi a Domenica In ha altamente esagerato. O le cose si dicono subito oppure basta! Avrebbe fatto meglio a non esibirsi già dall’inizio piuttosto che gonfiare poi una polemica che non può alla fine arrivare da nessuna parte: forse sarebbe stata capita di più dal pubblico, senza lo spettacolo trash che si è necessariamente originato.



9. Marco ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 21:55

Ma se l’indomani dell’esibizione di benigni aveva detto in conferenza stampa che lo perdonava in quanto era un grande artista.. oggi dice che l’ha inzozzata???? che fa gli aparso l’angelo silvio nella nottata che gli ha segnato la strada della polemica? Vecchia scorxxxxxx xx xxxxx era meglio che ti stava all’euro parlamento a fregarsi il suo stipendio, visto pure che la tua canzone faceva schifo… A 70 anni si dovrebbe solo vergognare a cantare roba del genere…. e sicuramente non l’hanno buttata fuori per Benigni!!!!



10. Kiara ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 22:09

Ma per favore… sappiamo tutti che nessuno può “imbavagliare” Benigni e che tutti “tremano” all’idea di ciò che potrebbe dire, proprio perché non hanno idea di ciò che uscirà dalla sua bocca… E allora? Benigni è Benigni e la signora Zanicchi non si rende conto della pessima figura che sta facendo continuando a far polemiche ben poco signorili. La conoscevamo tutti come donna simpatica e di spirito… ora dimostra di non possedere un briciolo di autoironia… Se fosse stata allegramente al gioco, se avesse evitato di rilasciare interviste indignate e offese a destra e a manca… le battute di Benigni avrebbero persino potuto mettere simpaticamente in luce la sua canzone e magari, nonostante non fosse proprio un capolavoro, aiutarla ad arrivare in finale.
Spiace dirlo, ma la signora Zanicchi si è danneggiata con le sue stesse mani… e chi è causa del suo mal…



11. Kiara ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 22:20

@Mirko… capisco che tu sia in lutto per la sorte della tua beniamina, ma non ti pare di esagerare alla grande? Secondo te si è trattato di una vergognosa montatura e la Zanicchi è stata la vittima prescelta da sacrificare sull’altare degli ascolti… Poi hanno usato Povia, che invece si è usato benissimo da solo… Masini non è stato sculacciato per aver detto le parolacce… Patty Pravo non era libera di lasciar intravedere le sue pressoché inesistenti tette… Ma ti rendi conto di ciò che scrivi?
Non ho parole… anzi le avrei, ma preferisco fermarmi qui…



12. carlo ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 22:36

La Zanicchi fa l’offesa dicendo che a seguito delle parole di Benigni si vergogna a guardare in faccia i suoi nipoti..se i nipoti dovessero vedere le “performances” intestinali della Zanicchi a Music Farm di un paio d’anni fa sarebbero loro a vergognarsi della nonna…e con ragione…Iva Zanicchi ha sfruttato, in modo più indecente delle parole di un comico, la possibilità di una “visibilità” che si sarebbe sognata…



13. ANnuccia ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 22:55

@Francesco Rienzo quoto il tuo post mi sembra che sia il commento più intelligente.
Benigni non può dire di tutto,è di cattivo gusto quello che ha detto e la Zanicchi ora dovrebbe tacere,ma d’altronde penso che adesso sia piena di rabbia.



14. anna maria/gialalla's ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 23:28

buonanotte a voi tutti, in special modo a kiara,annuccia,mari11 ed ai diversamente donne..( maschietti non ve la prendete).
concordo con kiara e mari11, pur comprendendo le altre ragioni espresse da mirko e francesco. Se il suo Premier.. (non il mio) ha dovuto incassare una lettera pubblica della moglie per i suoi interessi,..si suppone anche che, in tempi non sospetti, una obliterazione l’abbia potuto riservare anche a lei, cosa forse non più possibile ora. Quella di Sgarbi è stata l’ennesima occasione sprecata da quest’ultimo di essere apprezzato positivamente.Sgarbi è un uomo intelligente, da quando è pieno di debiti..parla solo di denaro, di Iva, di riborsi..
E’ stata penosa l’arringa di Iva, donna spesso piacevole, ma che ha oltrepassato la ragione..diventando un caso umano.Se pensate che è un europarlamentare..
Giletti che si indigna per i toni accesi da reality..è più ipocrita della De Filippi quando parla della poco credibilità delle colleghe ( pensando alla Bislacca..può avere ragione da vendere).
Non dimentichiamoci che Benigni ha infilzato Povia, sì, nel modo più intenso, non intaccand però la sua ascesa.

La Zanicchi è stata patetica.Fans..sostenetela, rivolgete al team del GF per le cure del caso.Hanno appena preso un buon medico per l’ultimo arrivato.

Sogni d’oro a tutti



15. sanjai ha scritto:

22 febbraio 2009 alle 23:38

@mirko:la tua difesa di iva è molto credibile…ma molto…intanto patty pravo di anni ne 60…magari è la tua iva che ne ha 70…e nessuno ha detto che la pravo canta bene,se c’è una cosa in cui tutti sono stati d’accordo in questo sanremo è che la pravo ha cantato male!
se poi vogliamo confrontare le canzoni,entriamo nei gusti personali qui,penso che la canzone della pravo sia molto ma molto superiore a quella della zanicchi.
la zanicchi farebbe bene ad essere un po meno presuntuosa,come cantante ormai è andata…anche la sua precedente partecipazione a sanremo fu un successone!chi non ricorda la “bellissima” “se fossi un tango” classificatasi ultima a sanremo 2003??
benigni ha forse esagerato (secondo me no) ma certamente non ha influenzato il percorso sanremese dell’aquila di ligonchio!



16. Silvio Berlusconi ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 00:02

Benigni come al solito non si smentisce…l’ho apprezzato, E’ STATO un buon comico, ma non mi piace più. Per lui (come per gli altri suoi colleghi sinistroidi che prosperano in tv) la “satira”è diventata essenzialmente insultare Berlusconi. Ricordo che ai tempi dei governi di sinistra, i cari compagni “comici” se ne stavano zitti e muti, D’alema e Prodi venivano presi per i fondelli solo da Greggio e Iacchetti a Striscia! ma che caso strano! Cari compagni, almeno smettetela di dire “Silvio ha in mano tutti gli organi d’informazione”, perchè non è così, e questa ne è soltanto una delle tante dimostrazioni.



17. marco volpe ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 00:38

La Zanicchi eliminata sta abilmente cavalcando l’onda dello scandaletto che si è prefabbricata; eliminata anzitempo, si fa pubblicità come può, e non mi stupisce la sceneggiata da martire sguaiatona a Domenica In, visti i suoi ben poco raffinati precedenti a Music Farm (dove, in un tripudio di volgarità e flatulenze degne del miglior cinema scorreggione dei tempi di Pierino/Alvaro Vitali, apparentemente non era poi così preoccupata di sfigurare agli occhi dei nipoti)…
Benigni magari ci è andato un po’ pesante, ma sostenere che è stata danneggiata da un po’ di battutine insulsette, mi pare semplicistico e oltretutto offensivo nei confronti dell’intera giuria demoscopica che l’ha “fatta fuori”.
Senza voler entrare nel merito della canzone adatta/inadatta a lei, in ogni caso il brano era davvero deboluccio e anonimo.. spero che Iva non voglia farci credere di aver pensato anche solo per un istante di poter vincere il Festival con una canzone del genere!



18. Davide Maggio ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 01:04

@ CARLO: il tuo commento e’ favoloso… faro’ un’eccezione e lo riportero’ nel DM LIVE di oggi pur non avendo tu postato il commento nell’apposito post :-)

@ sanjai: devo essere onesto… Benigni, col suo intervento, ha certamente messo in risalto il testo di una canzone che probabilmente non sarebbe stato analizzato cosi’ profondamente se non l’avesse preso ad oggetto del suo show. Personalmente, fossi stato in Iva, ci avrei scherzato su e avrei cavalcato l’onda della “pubblicità”. D’altro canto, essere sulle labbra di un premio Oscar non e’ propriamente cosa da poco;

@ kiara: rimaniamo pero’ nei limiti :-)



19. Kiara ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 01:14

@Davide: sorry, a volte non so trattenermi :-)



20. Vince ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 01:49

Oggi ho acceso la Tv credendo di vedere L’Arena di Giletti dedicata al Festival e mi sono trovato in una specie di tribuna politica a senso unico dove, come accade spesso in Italia si trattava un comico come un agitatore politico, ingigantendo un paio di battute forse troppo pesanti verso una nota Cantante-Parlamentare Europea.
Ma la cosa più incredibile sono stati gli insulti (vaff…str…) che si è beccato Luca Giurato da Sgarbi per aver giustamente notato che si stava esagerando con le critiche a Benigni (la battuta di Giurato era stata “domani a Campo Dei Fiori assisteremo al rogo di Benigni”). Li ho sentiti solo io?
Per fortuna che ore dopo mi sono divertito a vedere un Baudo davvero schiumante di rabbia e gelosia per il successo di Bonolis (non potendosela prendere con lui, ne hanno fatto le spese soprattutto Mina, il giornalista Castaldo e la povera vincitrice di Sanremo web)



21. Francesco Rienzo ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 09:24

Certamente la satira di Benigni non può che far bene all’Iva nostrana. In effetti non so se sarebbe stata così tanto al centro delle nostre attenzioni. Sta di fatto che magari il premio oscar toscano ha un pò calcato la mano, e magari Bonolis avrebbe dovuto cercare di stemperare prima dell’esibizione della Zanicchi l’aria di critica. Ma sono più che sicuro che con tutta l’emozione della prima puntata sia stato fatto tutto in buona fede.

E avrà sbagliato o meno ma ricordiamoci che la Zanicchi è pur sempre uma professionista, anche se non piace (io non l’ascolto tutti i giorni :) ).



22. francesca ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 09:43

Ma la canzone della Zanicchi ERA BRUTTA!!! La musica, intendo, che stabilisce il primo impatto con l’ascoltatore. Possibile che nessuno prenda in considerazione questa spiegazione per la sua bocciatura? Sempre a guardare i contenuti, le sillabe: ma con la musica lirica si fa così? Si guarda il testo o la musica?



23. francesca ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 09:43

Ma la canzone della Zanicchi ERA BRUTTA!!! La musica, intendo, che stabilisce il primo impatto con l’ascoltatore. Possibile che nessuno prenda in considerazione questa spiegazione per la sua bocciatura? Sempre a guardare i contenuti, le sillabe: ma con la musica lirica si fa così? Si guarda il testo o la musica?



24. francesca ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 09:44

Ma la canzone della Zanicchi ERA BRUTTA!!! La musica, intendo, che stabilisce il primo impatto con l’ascoltatore. Possibile che nessuno prenda in considerazione questa spiegazione per la sua bocciatura? Sempre a guardare i contenuti, le sillabe: ma con la musica lirica si fa così? Si guarda il testo o la musica?



25. emanuele ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 10:11

ho ieri a Quelli che il calcio..l’imitazione della Zanicchi!!!….ho riso tantissimo…e se ci penso rido ancora adesso!….è stata spettacolare!..

e il bello è che quello andava in onda proprio nel momento in cui su raiUno la zanicchi urlava e si strappava i capelli per la rabbia!…



26. erodio76 ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 12:27

Purtroppo sono lontani i tempi dove Iva veniva vista come cantante e non come conduttrice che all’occassione canta!
Benigni poteva anche avere un’influenza positiva sulla gara ma la canzone era bruttina e percio’….
Capisco cmq che le battute di Benigli possano essere state un po’ troppo “spinte” ma d’altronde e’ fatto cosi’.



27. irene ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 12:38

bhè io penso ke la zanicchi sia stata eliminata a causa della canzone, non certo per le parole di Benigni!
anzi, secondo il mio modesto parere, il fatto di parlare anticipatamente di una canzone, in qsto caso avrebbe semmai apportato l’effetto contrario (basta vedere quello che è successo a Povia, secondo classificato nonostante due mesi di polemiche e insulti di vario tipo).
Anche su di lui Benigni quella sera ha esordito, addirittura recitando una splendida lettera che Oscar Wilde scrisse per il suo amato…certo, non è stato fatto esplicitamente il nome di Povia, ma era chiaro che si riferisse a lui!
Eppure, come ho già scritto, Povia si è classificato secondo!
quindi, iva zanicchi dovrebbe accettare di aver perso senza buttare tutta la responsabilità a Roberto Benigni che comunque, a volte, non si comporta da vero premio Oscar…



28. simo ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 13:22

La Zanicchi non sa più che inventrasi pur di concentrare su di lei le attenzioni. Non le è sfiorato il pensiero che la sua canzone è stata eliminata solo perchè brutta??? Non riesce a farsene una ragione e non sa più a chi attribuire la colpa della sua eliminazione immediata… Può essere probabile che magari un testo simile abbia avuto un impatto un pò forte sul pubblico tipicamente conservatore che segue Sanremo, soprattutto proposto da una come lei che ha sempre voluto impersonare la perfetta massaia, intervistata nei programmi televisivi non faceva altro che raccontare quanto era brava a cucinare, quanto era felice di essere nonna, quanto era dedita alla casa e alla famiglia, ecc. e poi ha shockato il pubblico con un testo simile!
E comunque Benigni secondo me le ha fatto solo una gran pubblicità, perchè se non fosse stato per lui ieri non avrebbe neppure avuto la scusa per intavolare quella polemica da Giletti, si sarebbero già tutti dimenticati della sua partecipazione a Sanremo.



29. Brunella ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 13:29

La stessa Iva ieri all’Arena di Giletti, quando ha commentato il testo della canzone dicendo che il vero senso non è “la ricerca da parte di una donna adulta dell’amore di un 18enne”… potrebbe essere stato quello ma quello che voleva dire lei non era quello, però ha detto che si poteva interpretare, dedurre e capire quello che si voleva…
E quindi?????? Benigni ha interpretato quello che voleva, no? Dov’è il problema?



30. Brunella ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 13:30

E poi cosa c’ntra il fatto che hanno voluto bastonare ed additare la donna politica PDL???? La Zanicchi a Sanremo è andata a fare la cantante o il politico?????



31. Brunella ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 13:32

@simo
ti quoto!
E poi vista la polemica il “pubblico sovrano” non avrebbe potuto ripescarla???



32. Marko ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 13:35

Benigni è un grande, mai volgare è stato fortissimo col suo monologo. Lo sbaglio è stato fatto da Bonolis che non doveva mandare Benigni prima della Zanicchi perchè così si poteva influenzare la giuria, anche se per me se c’è stata influenza semmai è stata in positivo e non in negativo. Non direi che la Zanicchi è stata eliminata da Benigni ma piuttosto direi che nonostante Benigni la Zanicchi non ce l’ha fatta.
Le polemiche successive ovviamente sono costruite dalla buona Iva per sfruttare l’onda e vendere qualche copia (in piu?).



33. Gordon Gekko ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 13:38

Iva Zanicchi ha scelto di portare una canzone con un testo che trasmette un messaggio di un certo tipo. Niente di trascendentale,per carità,siamo nel 2009. Però se sceglie di portare un certo testo poi deve essere preparata a subirne le conseguenze.Che non sono poi neanche così terribili.E’ stata solo un po’ canzonata da Benigni,il quale,tra l’altro non ha detto niente di falso,il contenuto della canzone è davvero quello! Inoltre la Zanicchi mi cade in contraddizione quando dice di essere offesa come donna e non come artista,e poi si lamenta che avrebbe voluto cantare prima del comico toscano(se il problema è l’offesa alla persona non conta che lo si faccia prima o dopo la tua canzone)

Per quello che riguarda Sgarbi mi sento di dire solo questo: da contribuente preferisco pagare la Rai per sentir recitare Dante o Oscar Wilde da Benigni piuttosto che i suoi disdicevoli litigi qui e lì in varie trasmissioni.In più sono anni che Sgarbi ha riposto nel cassetto la sua proverbiale dialettica per far posto ad un disgustoso “capra,capra,capra,capra” di cui sinceramente non sento la necessità.Preferisco che l’Italia sia rappresentata da Benigni nel mondo anzichè da Sgarbi.



34. simo ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 14:18

@Brunella
“E poi cosa c’ntra il fatto che hanno voluto bastonare ed additare la donna politica PDL???? La Zanicchi a Sanremo è andata a fare la cantante o il politico?????”

ecco appunto, bravissima, ottima osservazione!



35. Zoro! ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 17:09

areba trashissima ieri con sgarbi che è sempre più pazzo!!!



36. GIEMMEGI ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 17:40

Ciao ragazzi,
ho avuto dei problemi col collegamento al blog in questo mese, e non ho potuto leggervi, con mio grande rammarico.
Stamani, sembra che sia terminato “l’oscuramento”.
Ho subito approfittato per leggere i post.
Vorrei aggiungere al post su Iva Zanicchi il mio pensiero, forse ripetendo qualcosa che sarà stato già detto.
1) mercoledì scorso nel programma della Senette,(Italia allo specchio) di cui non ho perso un solo minuto, nell’intervista in diretta da Sanremo, Iva Zanicchi commentava la sua pre-eliminazione,dicendo che la sua canzone non era stata capita, ma non dava la colpa a Benigni, in quanto lo considera un grande comico che lei stima molto e può dire quello che vuole. Il tono della voce è calmo e quasi riverente nei confronti di Benigni. Annuncia che questo sarà il suo ultimo Festival, perché è molto impegnata come euro-parlamentare, e non può far fronte a tanti impegni e svolgerli bene come vorrebbe. Ergo le mie poche sinapsi concludono che tu Iva Zanicchi hai intenzione di lasciare il mondo della canzone?
2) Sempre mercoledì Bonolis (nel quotidiano delle 13) annuncia che la Zanicchi darà spiegazioni all’interno del festival la sera stessa. La sera attendo invano, nulla di fatto.
3) Venerdì, nell’intervista successiva alla definitiva eliminazione, corregge il tiro: “io non sapevo cosa avesse detto Benigni sulla mia canzone, in quanto ero in camerino e la televisione era spenta. Oggi ho visto tutto ed era meglio che Benigni parlasse dopo che avevo cantato io, perché ha travisato la canzone: Il tutto sempre con tono che saliva da pacato ad alterato, mettendoci dentro anche Bonolis:
4) Sabato ad “Effetto Sabato” , l’ironia scompare e comincia ad accusare Benigni e Bonolis di averle troncato la carriera (più o meno il succo è questo).
5) Domenica, quello che è successo all’”Arena di Domenica in” con Giletti, l’ho seguito fino al momento del nero e poi ho girato. Non ne potevo più.
Quello che mi domando perché una Signora come Iva Zanicchi si sia fatta strumentalizzare fino a questo punto.
Lei ha spiegato in più interviste il concetto della sua canzone, se poi non è piaciuta se ne faccia una ragione.
Il lancio di questa canzone mi sembra che ci sia stato, una visibilità enorme, altro che spot. E tutto gratis.
Scusatemi se sono stato prolisso.



37. Francesco Rienzo ha scritto:

23 febbraio 2009 alle 18:36

anche io ho notato questo cambiamento di opinione nel lasso di due giorni… Mi sa che è successo qualcosa (che ovviamente non sappiamo) che l’ha fatta ‘incacchiare’ ancora di più!



38. carlo ha scritto:

24 febbraio 2009 alle 09:43

ho postato sul sito http://www.ivazanicchi.it un commento analogo a quello postato su questo blog. Non essendo “allineato” a quelli osannanti l’aquila di Ligonchio è stato, dopo un po’ di ore, brutalmente cancellato…Evidentemente chi gestisce il sito dell’artista è più degno delle sue flatulenze da MusicFarm che della sua carriera (cadute di stile a parte…)



39. Francesco Rienzo ha scritto:

24 febbraio 2009 alle 16:27

c’è un aggiornamento riguardo la sig. Zanicchi. Non so se avete letto che la sua canzone sarebbe di Fiordaliso (visibile benissimo su youtube), già rifiutata da Mina. In pratica, dopo essere stata scartata diverse volte con Fiordaliso, gli autori hsnno deciso di riprovarci con la Zanicchi e ci sono riusciti!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.