polemiche



9
aprile

A Ballando è ancora Alba VS Selvaggia: “Se non ci fossero le polemiche tu non esisteresti”. Replica la Lucarelli: “anche per te. Ma io me la sono giocata meglio. Io giudico, tu balli”

Ballando con le Stelle 2017 - Alba VS Selvaggia

Ballando con le Stelle 2017 - Alba VS Selvaggia

Scontro diretto, oltre qualsiasi polemica. Dopo una settimana di “tregua” in cui i giudici di Ballando con le Stelle, si erano espressi all’unisono e favorevolmente nei suoi confronti, Alba Parietti torna alla carica contro la sua nemica giurata, Selvaggia Lucarelli.




8
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2017, NUOVE PROPOSTE: ECCO I FINALISTI E GLI ELIMINATI. POLEMICHE IN SALA STAMPA (E DAL SOLITO SALVINI)

Festival di Sanremo 2017

É cominciata anche la gara dei giovani al Festival di Sanremo 2017: si sono esibiti i primi 4 e sono passati in finale Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia, mentre sono stati eliminati Marianne Mirage e (Federico) Braschi. La competizione è stata talmente veloce che l’imprevedibile risultato ha fatto ancora più impressione, e vanno segnalate le rimostranze di una parte dei giornalisti accreditati al Roof dell’Ariston che hanno avuto problemi nelle operazioni di voto (questa sera il giudizio della Sala Stampa vale il 50%, come il giudizio espresso da casa con il televoto). Dopo alcuni minuti, Nando Pagnoncelli è intervenuto per chiarire che, per evitare polemiche, hanno fatto una simulazione con i voti perduti o contestati e questa “ha determinato un risultato identico” a quello che è stato comunicato a Carlo Conti. In pratica anche se tutti i “non votanti” avessero votato il terzo classificato non sarebbe cambiato nulla.


5
gennaio

SANREMO 2017: LA PRIMA POLEMICA DEL FESTIVAL METTE TUTTI IN “DOLCE ATTESA”

Sanremo 2017

La storia è quella di uno spot “nato male”. Il primo episodio del ciclo “Tutti cantano Sanremo” è un evidente caso di accostamento piuttosto infelice: probabilmente sarebbe stato più adatto come promo per il nuovo “bonus bebè” del governo, ma complici i bagordi delle feste (che compromettono un po’ di sana lucidità nelle scelte), eccolo pensato come lancio per Sanremo 2017.





19
ottobre

DIECI COSE: DOPO IL FLOP È POLEMICA. GASPARRI NE CHIEDE LA SOSPENSIONE, FELTRI BACCHETTA VELTRONI

Dieci cose

Di dieci cose fatte te n’è riuscita mezza, cantava Jovanotti nel celebre motivetto. Ebbene, del Dieci Cose fatto da Rai1 l’unico obiettivo sinora ottenuto è stato quello di scatenare polemiche. Dopo il pessimo risultato d’ascolto delle première, il programma ideato da Walter Veltroni (e condotto da Flavio Insinna con Federico Russo) ha infatti attirato non poche critiche. Dai giornali agli scranni della politica, passando per i social, il tonfo del ‘nuovo sabato sera’ del servizio pubblico non è passato inosservato. E ora c’è chi chiede già la sospensione dello show.


16
novembre

MONTE BIANCO: LE GUIDE ALPINE ATTACCANO GLI ALPINISTI SNOB E ‘ZOZZONI’. STASERA LA SECONDA PUNTATA

Pulizie sul Monte Bianco (foto FB di Francesco Civra Dano)

Dopo l’esordio di sette giorni fa, questa sera – lunedì 16 novembre 2015 – continua su Rai 2, alle 21.10, l’avventura ad alta quota di Monte Bianco, il celebrity adventure show condotto da Caterina Balivo insieme all’alpinista Simone Moro. Nuove prove attendono le sei cordate in gioco, mentre non si placano le polemiche attorno al programma. Ora ad alzare la voce sono le guide di Courmayeur; non contro il programma, ma contro gli alpinisti snob e “zozzoni”.





10
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2015: ESCLUSI MICHAEL BOLTON, ANASTACIA E RANDY CRAWFORD

Michael Bolton

In un Festival di Sanremo 2015 che si preannuncia povero di polemiche, ecco che piano piano iniziano a spuntare alcune indiscrezioni che cercano di minare la tanta sbandierata tranquillità che aleggia in questi giorni nella Città dei fiori. A lanciare la prima “bomba” è stato Umbi Maggiex musicista dei Nomadi nonché supervisore di molti album di Zucchero e Vasco Rossi- , il quale ha rivelato sulle pagine del Corriere della Sera che Il Festival di Sanremo avrebbe risposto con un sonoro “NO” alla candidatura di almeno tre big stranieri pronti a gareggiare tra le ugole nostrane.

In concreto sarà solo Laura Fabian l’unica straniera in gara, ma altre stelle di fama internazionale come Michael Bolton, Anastacia e Randy Crawford si sarebbero proposte per partecipare alla kermesse canora senza però ottenere lo stesso risultato.

Umbi Maggi: “Michael Bolton era disposto a venire gratis…”

L’ex Nomade dichiara infatti di essersi mobilitato per proporre in gara Michael Bolton, il quale “era disposto a venire gratis o anche semplicemente come ospite straniero, a sue spese. Ma non c’è stato nulla da fare”. Il cantante statunitense avrebbe dovuto duettare con l’italiana Linda d. in un brano scritto dallo stesso Bolton sul rapporto speciale che esiste spesso fra padre e figlia.


25
novembre

GRAFFITI…D’ORO ZECCHINO: SCANDALI, POLEMICHE E CURIOSITA’ SULLA STORICA KERMESSE MUSICALE

Zecchino d'Oro

Ritorna con un appuntamento speciale, interamente dedicato a Lo Zecchino d’Oro, la nostra rubrica Graffiti. La kermesse musicale per bambini, in partenza oggi, 25 novembre su Rai1, con la 57esima edizione vedrà al timone ancora una volta Veronica Maya, confermata alla conduzione per il nono anno, fresca fresca di sexy incidente a Tale e Quale Show.

La storica manifestazione, nata da un’idea di Cino Tortorella, non è certo nuova alle polemiche. Curiosando negli archivi dello “zecchino” si scopre, infatti, che in 56 edizioni, tra messaggi d’amore e fiori della solidarietà, non sono mancati malumori, sexy scandali, scioperi, epurazioni e, persino, una misteriosa scomparsa.

25 settembre 1961 – Il salone del bambino ha pochi zecchini

Il terzo Zecchino d’Oro va in onda per la prima volta dal cinema-teatro dell’Antoniano di Bologna. Il Salone del bambino di Milano, che aveva ospitato le prime due edizioni, rinuncia alla manifestazione, giudicandola troppo onerosa.

28 febbraio 1964 – Lo sciopero Rai fa saltare la diretta

La sesta edizione dello Zecchino d’Oro va in onda per la prima ed unica volta in differita. A causa delle interruzione delle trattative per il rinnovo del contratto dei dipendenti Rai, viene, infatti, proclamato uno sciopero generale per venerdì 28 febbraio, sabato 1° e domenica 2 marzo 1964. Lo spettacolo viene registrato qualche ora prima della messa in onda.

19 marzo 1968 – Scompaiono due baby spettatrici

Due bimbe di 4 e 7 anni sono scappate da casa per andare all’oratorio a vedere lo Zecchino d’oro,  festival televisivo per bambini. Si sono allontanate alle 14 e hanno fatto ritorno alle 20: per sei ore le loro famiglie sono vissute nella disperazione; la casa, il rione in subbuglio; la polizia ha diramato ordini di ricerche a tutte le radiomobili. Sono Franca Carucci e Pia Piccoloantonio, abitano in via Santa Chiara 60. Franca è la seconda di cinque figli; il padre, Luciano, 37 anni, da due anni non lavora perché ammalato. Pia ha otto fratelli e sorelle, frequenta la prima elementare alla Sclopis, la sua famiglia è giunta quindici giorni fa da Foggia. Le due bimbe hanno fatto presto amicizia, i pomeriggi scendono nel cortile e giocano insieme. Fino a ieri non erano mai uscite dal portone. Ieri alle 14 Franca, appena finito di pranzare è uscita, senza neppure infilarsi il cappotto, è scesa al primo piano e ha chiamato Pia. Che cosa si siano dette, chi delle due abbia avuto la idea di andare a vedere la televisione, non si sa. Ieri sera, quando sono state ritrovate, erano spaventate e non rispondevano alle domande affannose dei genitori. Comunque, non si sono allontanate subito: hanno giocato un po’ in cortile, poi si sono incamminate per via Santa Chiara, dirette verso corso Regina Margherita. Sono entrate nell’oratorio di Maria Ausiliatrice, dove un centinaio di bambini assisteva allo spettacolo televisivo. Verso le 17 non vedendo tornare la figlia, Luciano Carucci è andato a cercarla. Credeva di trovarla con l’amica, ma anche Pia era scomparsa. Sono incominciate ricerche nei dintorni, nel giardini di Piazza Statuto, nei cortili delle case vicine. Il padre di Franca è andato al commissariato Monviso a denunciare la scomparsa delle bimbe: è stato dato l’allarme a tutte le radiomobili, si temeva che le bambine avessero fatto qualche brutto incontro, o fossero rimaste vittime di un incidente. Nei giorni scorsi un uomo era stato sorpreso dietro il portone di via Santa Chiara 60 mentre cercava di attirare a sé una bambina: questo pensiero ha tormentato la signora Carucci per tutto il pomeriggio. Poco prima delle 20 Franca e Pia sono ritornate. Hanno detto soltanto: «Siamo state all’oratorio a vedere lo Zecchino d’oro, erano tanti giorni che pensavamo a questa trasmissione”. (La Stampa – 20 marzo 1968)

19 marzo 1973 – La Rai trasmette in tv solo la finale


27
maggio

IL SEGRETO: CANALE 5 REPLICA LE PUNTATE TRASMESSE SABATO DA RETE 4 E I FAN INSORGONO (ANTICIPAZIONI SETTIMANA)

Il Segreto

Il caos regna ormai sovrano nelle tranquille stradine di Puente Viejo dove vagano i poveri telespettatori de Il Segreto che, con tutti i cambiamenti e le novità dei palinsesti Mediaset, rischiano di smarrirsi davvero e perdere la bussola… o la pazienza.

Il Segreto: Canale 5 manda in repliche le puntate di sabato sera

Sabato 24 maggio 2014 il 10.29% degli italiani davanti alla tv ha visto le due puntate della telenovela spagnola trasmesse in prima tv da Rete 4 per contrastare l’esordio di Legàmi su Rai 1. Ma tanti appassionati le avevano perse perché quella messa in onda era stata decisa appena poche ore prima. Per loro (e per “risparmiare” due puntate) ieri e oggi nel consueto appuntamento delle 16:15 su Canale 5 sono state trasmesse proprio le repliche delle puntate di sabato.

Il Segreto: il pubblico protesta

Una buona notizia per costoro ma di sicuro infausta ed irritante per quei 2,5 milioni di fedelissimi che hanno passato il sabato sera con Pepa e Tristan e che ieri ed oggi, a sorbirsi le repliche ed essere trattati con così poco rispetto, non ci stanno. Sui social è infatti scattata l’operazione “petizione“, con la quale tali telespettatori hanno intenzione di inoltrare il proprio sdegno a Mediaset. Servirà? Ne dubitiamo fortemente.

Ormai è stato ampiamente dimostrato che Il Segreto ha una presa incredibile sul pubblico che, tranne rarissime eccezioni, lo segue a qualsiasi ora del giorno e in qualunque giorno della settimana. Ragion per cui a Cologno Monzese sanno che è assai difficile che a lamentele e petizioni seguirà poi il reale abbandono del loro prodotto di punta che però, da segreto del successo Mediaset, rischia di diventare una barzelletta. Finirà mai questo teatrino? Sì ma forse quando la telenovela mostrerà reali e ripetuti segni di cedimento e sarà troppo tardi… A seguire, le anticipazioni de Il Segreto di questa settimana (variazioni di palinsesto permettendo).

Anticipazioni Il Segreto puntata mercoledì 28 maggio 2014

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,