29
luglio

Rai, la carica dei giornalisti nella stagione 2020/21 (tra occasioni meritate ed exploit miracolosi)

Luisella Costamagna

Gli addetti all’informazione sono diventati essi stessi una notizia. Altro che i grandi nomi dell’intrattenimento e le cosiddette star: a movimentare la programmazione 2020/2021 della Rai sono stati soprattutto i giornalisti. Tra ritorni in prima linea, occasioni d’oro, nuove sfide e misteriosi exploit, i volti delle news si preparano ad invadere i palinsesti e a sottoporsi all’insindacabile giudizio del pubblico. Ecco chi sono i principali protagonisti del borsino giornalistico della prossima stagione tv del servizio pubblico.

Per la serie «grandi occasioni», si attendono innanzitutto i debutti di con Marco Frittella a UnoMattina e di con Alessandro Giuli alla guida di Seconda Linea. Giandotti, in particolare, si giocherà la prestigiosa chance esordendo sulla rete ammiraglia (dopo una permanenza a Rai3), mentre i due colleghi agguanteranno un programma tutto loro nella prima serata del giovedì di Rai2. Una vera sfida, visti i precedenti non fortunatissimi proposti dalla rete in quella fascia.

Altrettanto prestigiosa (e rischiosa) sarà l’opportunità concessa da Stefano Coletta, direttore di Rai1, all’apprezzata , strappata alla terza rete e destinata alla conduzione di una nuova trasmissione post-prandiale () sulla rete ammiraglia. Nel valzer dei giornalisti, a prendere il posto lasciato vacante dalla bionda presentatrice sarà Luisella Costamagna, nome gradito ai Cinquestelle e catapultato al timone di un programma ad otto anni dal flop di Robinson (dimenticato e dimenticabile talk show di Rai3).

Sempre sulla terza rete, Federico Ruffo e Lidia Galeazzo approderanno a Mi manda Raitre con buona pace del silurato Salvo Sottile e del suo scontro ormai aperto con il nuovo direttore del canale, Franco Di Mare. Tra i grandi ritorni, quello di , ripescata proprio dall’ex collega Di Mare (i due condussero assieme UnoMattina) e assegnata alla conduzione di Elisir con Michele Mirabella. Tornerà sulla generalista anche Gianluca Semprini, confinato a Rainews dopo la chiusura di Politics e ora riabilitato alla guida di Frontiere, nel sabato pomeriggio di Rai3.

Già abbiamo scritto, su queste pagine, della promozione di Laura Tecce alla conduzione di un nuovo programma – Second Life - che in seconda serata su Rai2 racconterà la seconda vita dei nostri benamati politici. Invece, non abbiamo ancora menzionato la riconferma in video di Monica Maggioni dopo i risultati deludenti di Sette Storie (la giornalista da settembre condurrà “60 minuti” in seconda serata su Rai1) ed il ritorno al daytime di . La nuova sfida del conduttore milanese si intitolerà Ore 14 e andrà in onda dal lunedì al venerdì su Rai2, dal 26 ottobre. A che ora, lo si intuisce dal titolo.



Articoli che potrebbero interessarti


Massimo Ranieri
Rai 3, palinsesti 2020/2021: Massimo Ranieri in prima serata, fuori Salvo Sottile da Mi Manda Rai3. E Luisella Costamagna scalpita


Serena Bortone
Rai 1, palinsesti 2020/2021: i giochi (fatti) di Coletta. One man show per Beppe Fiorello, torna Affari Tuoi. Cuccarini fuori da VID, Nunzia De Girolamo diventa conduttrice


Seconda Linea, Francesca Fagnani e Alessandro Giuli
Seconda Linea: il debutto è frenetico, la Fagnani una ‘belva’ in gabbia


Francesca Fagnani, Alessandro Giuli
Seconda Linea su Rai 2, il talk ’sperimentale’ di Fagnani e Giuli parte con Bonolis e un cast di tutto rispetto. «Non abbiamo aspettative di ascolto»

2 Commenti dei lettori »

1. vinny ha scritto:

30 luglio 2020 alle 09:56

La Costamagma è da anni un mistero un pò come la Fusani,sempre in tv a fare la maestrina e il pistolotto agli italiani.Come può condurre su una rete pubblica una trasmissione,una giornalista così di parte? La Gruber è su una rete privata e quindi taccio ma sulla RAI c’è il canone di tutti



2. Ale ha scritto:

1 agosto 2020 alle 17:39

Bella la Costamagna!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.