15
febbraio

SANREMO 2015: GIANNA NANNINI STECCA E SBAGLIA L’ATTACCO DI “SEI NELL’ANIMA”. MA L’ARISTON SI ALZA IN PIEDI (TRA QUALCHE FISCHIO)

Gianna Nannini

Standing-ovation. Curiosa, stravagante, forse inopportuna. Vabbè, a Sanremo non si nega a nessuno, però l’entusiasmo scatenato in platea da Gianna Nannini suscita quantomeno curiosità. Ospite della serata finale del Festival di Sanremo, l’artista senese è salita sul palco poco dopo le 22, eseguendo immediatamente la cover de “L’immensita”, brano portato al successo da Don Backy e Johnny Dorelli.

Terminato il pezzo, quattro chiacchiere con Carlo Conti – più che altro monosillabi – e una seconda canzone a lui dedicata: “Sei nell’anima”. Nonostante la esegua da quasi dieci anni, la Nannini è riuscita a stonare e per ben due volte a sbagliare l’attacco del ritornello, guardando sconsolata la band ed invocando il coro del pubblico, che ha prontamente risposto. Da aggiungere comunque che qualche fischio c’è stato.

Gianna Nannini al Festival di Sanremo 2015 – video

Annullato il duetto con Massimo Ranieri

Gianna Nannini aveva dovuto correggere in extremis la sua performance, in seguito al forfait di Massimo Ranieri con cui era previsto un duetto sulle note di “O sole mio”. L’attore napoletano è stato fermato dall’influenza, che lo ha costretto a cancellare alcune date del suo tour teatrale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Gianna Nannini
FESTIVAL DI SANREMO 2015: GIANNA NANNINI OSPITE DELLA SERATA FINALE


Biagio Antonacci
GRANDI CONCERTI, PICCOLI ASCOLTI


C'è posta per te
2015 IN TV, UN ANNO DI SUCCESSI (PRIMA PARTE)


Marco Liorni, Paola Perego, Salvo Sottile (da Instagram)
PALINSESTI RAI AUTUNNO 2015. RAI 1 PEREGOCENTRICA: PAOLA A DOMENICA IN (CON SOTTILE), NE IL DONO (CON LIORNI) E IN COSI’ LONTANI COSI’ VICINI (CON ALBANO)

1 Commento dei lettori »

1. tweetie976 ha scritto:

15 febbraio 2015 alle 15:59

Imbarazzante… mai capito il successo di questa impiastra svociata, bruttarella, con un timbro brutto e anche antipatica



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.