Reality Show



30
giugno

IL GRANDE FRATELLO TORNA NEL 2014. SARA’ LA RINASCITA DEL GENERE REALITY?

Grande Fratello

Ha segnato il passaggio da un secolo all’altro, ha dominato la scena tra alti e bassi per oltre un decennio e, soprattutto, ha rivoluzionato la televisione italiana. A distanza di quasi quattordici anni dall’esordio, il Grande Fratello si appresta a tornare su Canale 5 con la tredicesima edizione, che sarà condotta da Alessia Marcuzzi. Il padre di tutti i reality show, basato sul format olandese Big Brother, è pronto all’ardua sfida di rilanciare un genere televisivo oggi abbondantemente superato dai talent.

Il merito e le capacità, infatti, hanno negli anni preso il posto di quella presunzione mista a svogliatezza che spesso traspariva dai divani e dai letti della casa più spiata d’Italia. Gente “miracolata” che riusciva a campare senza far nulla, svegliandosi la “mattina” (non prima delle 12.00) per litigare, amoreggiare, sparlare e talvolta persino bestemmiare.

Insomma, il Grande Fratello ha chiuso i battenti il 1° aprile 2012 con un’infelice dodicesima edizione, la meno seguita di sempre. Quattro giorni più tardi toccò all’Isola dei Famosi, l’altro reality che ha imperversato nella televisione degli anni 2000, salutare il pubblico italiano senza più farne ritorno. Il resto è storia dalla durata di oltre un anno, di un piccolo schermo per la prima volta dopo il 1999 privo di reality show. Allora non si conoscevano, oggi non se ne conoscono più.




15
giugno

GORDON RAMSAY ‘DIETRO LE SBARRE’. NEL NUOVO REALITY UK LO CHEF VA IN GALERA

Gordon Ramsay

Dopo i fortunati “The F Word” e “Hell’s Kitchen”, il cinico Gordon Ramsay ritorna sulle scene con un nuovo e atipico reality show. In “Gordon Behind Bars”, lo chef televisivo insegnerà a 12 detenuti a cucinare e a rivendere i propri prodotti una volta fuori dal carcere. Ramsay, scozzese di nascita, ha trascorso diverse settimane nella prigione del quartiere londinese di Brixton, creando anche l’azienda “Bad Boys Bakery” che i detenuti – attualmente in galera per crimini legati a furti e rapine – utilizzeranno per il commercio dei loro prodotti, restituendo cosi alla societa parte del maltolto e rendendosi piu ricollocabili una volta liberi.

In una recente intervista a “The Guardian’s Weekend Magazine”, Gordon Ramsay si è detto sorpreso dalle condizioni di favore in cui vivono i detenuti della prigione di Brixton, che prevedono la possibilità di scegliere i pasti da un menu con cinque opzioni diverse e il costante accesso a televisione, video games e palestra, che rende i detenuti pigri e privi di qualsiasi etica professionale:

“Non pensavo che la vita del detenuto fosse cosi facile, e sono rimasto molto sorpreso dal livello di comfort di cui la prigione è dotata. Ciò mi ha imbarazzato e francamente irritato. Pensavo che la nostra fosse una nazione di lavoratori, ma mi sbagliavo. Queste persone non hanno mostrato nessuno spirito di collaborazione. Già, perchè dovrebbero lavorare con me dieci ore al giorno quando è molto piu semplice stare in poltrona davanti alla tv?”


13
agosto

MASSIMILIANO OSSINI, IL “GIOVANE” DELLA RAI CHE RIPUDIA I REALITY E SOGNA UN PROGRAMMA ALLA PIERO ANGELA

Massimiliano Ossini

E’ uno dei volti giovani della Rai, sbarcato nell’ultima stagione con “furore” ad I love Italy, il programma di prima serata su Rai 2. 33 anni, napoletano, padre di tre figli, Massimiliano Ossini fa parte di quella generazione di giovani cui l’ambizione e la voglia di arrivare sembrano non essere prioritari, o almeno è questa l’idea che finora ha fatto passare di sè. E non è un caso che la tv sia arrivata nella sua vita del tutto inaspettata: pensava di essere troppo “imbranato” per fare il conduttore (forse non aveva tutti i torti!), meglio forse nascondersi dietro al ruolo di attore. Ed è così che a 19 anni decise di partecipare ad un provino per Disney Channel, ma mentre si recava al casting, stando a quanto dichiara a Il Giornale, …

“… un poliziotto mi fermò, mi trovò addosso delle pasticche ricostituenti che potevano sembrare qualcos’altro. Così al provino, invece di recitare, raccontai la paura che m’ero preso. Risultato: mi trovarono così spontaneo che mi offrirono la mia prima diretta, Live Zone, un programma per ragazzi. Doveva durare sei mesi, è durato sei anni”.

E da qui è partita la sua carriera sul piccolo schermo che l’ha visto approdare a Viale Mazzini a 25 anni, pronto a diventare uno dei volti della tv di Stato. E l’ha fatto passando anche per Notti sul ghiaccio, il Ballando con le Stelle sui pattini di Milly Carlucci. Ora, però, ripudia il genere reality che a detta sua manipola i sentimenti, spreme le persone, le illude e le getta via (il riferimento è sicuramente al Grande Fratello e a L’Isola dei Famosi, i due reality show per eccellenza). Una visione piuttosto catastrofica, quasi “bacchettona”, di chi forse vuol far credere che rifiuterebbe un’ipotetica (ma sempre improbabile) conduzione ancora vacante dell’Isola? Cose dell’altro… Geo!





15
giugno

TAMARREIDE, IL CODACONS CHIEDE LA SOSPENSIONE: TROPPO SPINTO PER UN PUBBLICO ASSUEFATTO DALLE CAVALCATE DI TERENCE HILL?

Tamarreide

Da quasi due mesi in astinenza da Grande Fratello, il Codacons ha trovato in Tamarreide un nuovo capro espiatorio su cui vale la pena accanirsi. Siamo d’accordo, il linguaggio senza filtri di alcuni degli otto tamarri non è l’apice dell’eleganza che si può proporre in televisione. Il rischio in cui la docufiction di Italia 1 si è imbattuta è quello di eccedere nel macchiettismo dei suoi protagonisti che nulla o poco hanno a che vedere con i tamarri veri, quelli che li riconosci a distanza dai subwoofer montati sulle auto che fanno tremare la strada con i bassi di Gigi D’agostino.

D’altra parte bisogna riconoscere alla regia di Alberto D’onofrio di aver portato una boccata d’aria fresca nella nostra paludata televisione della diretta a tutti i costi. Spogliarelli, sbronze e coatti non sono certo al primo passaggio nel tubo catodico: la vera novità è stato il montaggio capace di raccontare in maniera nuova una storia già vista. In cosa ha sbagliato allora Tamarreide? Nell’osare troppo oltre i classici stereotipi moralisti che dettano legge in televisione.

Uno spaccato duro, indigeribile ma sicuramente realistico ha portato scompiglio nel nostro mitico piccolo schermo, dove è ancora il Codacons a decidere che cosa merita di stare in prima serata e che cosa vada relegato a notte fonda, lontano dagli occhi del pubblico verginale e credulone. Di fatto, tutto quello che eccede le cavalcate di Terence Hill nelle verdi vallate dell’Alto Adige viene tacciato di cattivo gusto, malizioso, ambiguo, particolarmente diseducativo e tutta la serie di stereotipati aggettivi riproposti a ruota nei loro furenti comunicati.


14
giugno

TAMARREIDE: LE FOTO DELLA PRIMA PUNTATA

Tamarreide, Cristiana Mirò

Angelica, Antonio, Claudio, Cristiana, Manuel, Marco, Marika, Melissa: sono loro gli 8 tamarri protagonisti di Tamarreide. E’ iniziato ieri il loro viaggio - con 2 milioni di spettatori al seguito (share 7.98% – 10.20% sul target commerciale -21.69% sul target 15-24 anni) - a bordo di un camper alla volta di cinque città italiane. Per chi non avesse visto la premiere di ieri del programma con Fiammetta Cicogna, o per chi volesse rivedere i momenti topici della docusoap, ecco una minuziosa fotogallery della prima puntata di Tamarreide:

Per le schede dei concorrenti vai dopo il salto





5
maggio

RAI, INIZIA LA RIVOLUZIONE DI LORENZA LEI. ECCO LE MOSSE DELLA LADY DI FERRO DI VIALE MAZZINI

Il Direttore Generale della RAI, Lorenza Lei

Tira l’aria del “ghe pensi mi” in quel di Viale Mazzini. Da quando Lorenza Lei è diventata Direttore Generale si repira un clima diverso tra i corridoi della tv pubblica. Lo sussurrano ora gli addetti ai lavori, gli stessi che desideravano chiudere il capitolo Masi al più presto, quelli che hanno approvato all’unanimità la nuova nomina in Consiglio d’Amministrazione. Da parte sua la neoeletta responsabile ha tagliato corto con i convenevoli e si è già messa all’opera. “Saranno giorni gravosi, adesso io devo fare e non parlare“, ripete da stakanovista doc. La ricetta della Lei si profila sin dalle prime battute come come un’iniezione di rinnovamento, una terapia d’urto che potrebbe dare i suoi primi risultati entro 20 giorni. Andale, andale Lorenza.

I cambiamenti inizieranno proprio dal Cda, l’organo che l’ha eletta, il centro decisionale che raduna attorno ad un tavolo i capoccioni di Viale Mazzini. Ora l’assemblea si rinunirà due volte alla settimana, mercoledì e giovedì, almeno all’inizio. Un segno di rottura con la precendente governance, che convocava il Consiglio una volta sola. Verranno inoltre ripristinati i preconsigli, in modo che si giunga alla riunione “ufficiale” con le idee chiare e si eviti, come invece spesso accadeva, che le votazioni vadano a vuoto. Novità anche nello staff dirigenziale, rimpinguato di quote rosa in modo strategico.

Occhio ai palinsesti e alle programmazioni. Tra le intenzioni rinnovatrici di Lorenza Lei ci sarebbe quella di creare un nuovo settore Intrattenimento, che però diminuirebbe il potere d’intervento delle singole reti. Alla guida di questa struttura potrebbe andarci Carlo Nardello. Ha suscitato inoltre scalpore l’indiscrezione secondo la quale il nuovo DG sarebbe intenzionato a ‘ripulire’ le reti Rai dal genere reality show. In attesa di conferme o smentite, di certo possiamo aspettarci una nuova era fatta di decisioni ferme e forse impopolari, almeno nelle intenzioni programmatiche. La ‘Lady di ferro’ di Viale Mazzini sembra avere le idee chiare.


2
maggio

UMAN TAKE CONTROL: LA PRIMA PUNTATA E’ LIVE SU DM. NORA AMILE ELIMINATA. SIRIA INFORTUNATA.

Veronica Ciardi, Uman

E’ tutto pronto per  Uman – Take Control! Tra pochi minuti Rossella Brescia e il Mago Forest apriranno per la prima volta le porte del Laboratorio di Cinecittà che per sei settimane ospiterà gli ex reduci da reality show che si presteranno alle cure sperimentali per tornare umani. Nel corso della prima puntata scopriremo quali sono gli otto concorrenti scelti dal pubblico della rete che già da questa sera inizieranno la “terapia”.

Impareremo a non chiamarli più per nome ma semplicemente “omini” e non ci sarà distinzione per seni prorompenti, tatuaggi o acconciature particolari ma li conosceremo solo per il colore della loro tutina. Nella prima settimana assisteremo alla Rinascita degli omini: i concorrenti dimenticheranno il loro passato televisivo e riprenderanno il contatto con le loro facoltà motorie e sensoriali.

Le regole del gioco sono semplici: il pubblico sceglie tra una serie di alternative quale azione imporre agli omini e questi accettando o meno di svolgerla, potranno acquistare oppure perdere i preziosi punti vita necessari per evolversi nelle varie fasi del gioco. Le aspettative sembrano essere parecchio alte sul debutto  di questo nuovo  format di origine israeliana. Simona Ercolani ha dichiarato a DM che un 12% di share sarebbe un risultato da festeggiare. Secondo voi quanto incasserà la prima puntata di Uman? Vi aspettiamo tra poco per commentare insieme la prima puntata.

Clicca sul nome per leggere le schede degli aspiranti concorrenti:

AFFILATE LE TASTIERE, UMAN TAKE CONTROL E’ LIVE SU DM A PARTIRE DALLE 21.00

Ore 21.14: si accendono i rifletttori su Uman – Take control. Rossella Brescia dà il via a questo nuovo esperimento nel quale il pubblico da casa sarà protagonista. Manca solo il Mago Forest che viene sparato in studio attraverso una fune e un’imbragatura.

Ore 21.16: ecco i quattro opinionisti di Uman. Sono La Pina e Diego, Alessandra Appiano e Alberto Argentesi, il poeta del web nonchè coniglio di Chiambretti. Il Mago Forest e Rosella Brescia non hanno ancora rotto il ghiaccio e a fatica riescono a chiudere l’anteprima.

Ore 21.20: dopo aver spiegato il meccanismo con il due televoti, uno per il gioco e l’altro per soddisfare i capricci del pubblico, il Mago Forest si prepara a tirare le leve che ci permetteranno di scoprire gli otto concorrenti di Uman. La prima terzina è formata da Maicol, Veridiana e Sergio. Veridiana Mallmann non entra. Della seconda terzina non entra Rocco Pietrantonio mentre nell’ultima terzina non passano Antonio Zequila e a sorpresa Bambola Ramona. Gli unici due concorrenti dell’Isola dei Famosi sono entrambi fuori.

Ore 21.30: aperto il televoto “Angry Uman” che deciderà i partecipanti al primo gioco della serata che vale 100 punti vita. Intanto una sirena annuncia l’arrivo dei primi otto concorrenti nel Laboratorio. Quattro chiacchiere con gli opinionisti e poi un filmato spiega al volo le regole del gioco.

Ore 21.40: gli omini hanno indossato le loro tutine colorate e ora rientrano in studio per andare a infilarsi nei rispettivi “barattoli”. La Brescia ricorda l’importanza di partecipare televotando.

Ore 21.50: il Mago Forest è di nuovo alle leve per scoprire i concorrenti che giocheranno al primo gioco. Così si rischia di rallentare tutto, tirare tutte le leve in un colpo solo no? Il primo a giocare è Luca Tassinari che, imbragato, viene sparato contro un muro di televisori. La morale è: la tv ha rubato la loro immagine e ora per riappropiarsene devono distruggere più televisori possibili. Tassinari distrugge sei televisori e guadagna 600 punti vita, la Morali solo quattro e uno se lo porta via. L’ultimo a giocare è Maicol che rompe sei televisori. Guidano la classifica detta “umanometro” Luca e Maicol con 600 punti.


1
maggio

DM LIVE24: 1 MAGGIO 2011. TUTTI CON LAMBERTO, GARIMBERTI PRO REALITY, BATTAGLIA TESO, VERISSIMO COME PORTA A PORTA.

Diario della Televisione Italiana del 1 Maggio 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Tutti con Lamberto!

lauretta ha scritto alle 14:42

Una Lorella Landi commossa apre Le Amiche del Sabato spiegando che lo studio dove lei si trova è lo stesso dove si è sentito male Sposini: “Mi scuserete quindi se oggi non sarò troppo sorridente. Siamo tutti un pò scossi”.

  • Luna di miele rimandata

lauretta ha scritto alle 14:52

A Le amiche del sabato, Caprarica ci informa che i neo sposini, William e Kate, hanno rimandato la luna di miele e si concederanno solo un week end, forse in Scozia.

  • Reality si, reality no

lauretta ha scritto alle 15:14 edit

A Tv Talk il Presidente della Rai Garimberti: “A me i reality non piacciono, ma in una tv commerciale hanno un loro perchè. Io personalmente non li farei se avessi un canone adeguato, realisticamente li accetto. Non sono d’accordo quando la Ventura dice che la Rai gli ha remato contro..”.

  • Tensione

lauretta ha scritto alle 15:21

A Tv Talk, Daniele Battaglia, parlando della Ventura: “All’inizio ci rimanevo un pò male per come mi trattava in onda. Ho passato due mesi pieni di tensione”.