12
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (5-11/11/2012). PROMOSSI GLI MTV EMA E TIZIANO FERRO, BOCCIATA LA ANNUNZIATA FURIOSA

Tiziano Ferro e Maria de Filippi

10 agli Mtv Europe Music Awards. Anche quest’anno la premiazione di Mtv ha avuto i contorni del grande evento grazie alla presenza di illustri ospiti e ad atmosfere suggestive. La novità è che per la prima volta gli EMAs sono stati rilevati dall’auditel nostrano che ha registrato un ascolto medio di 300.000 individui e uno share dell’1% che sale al 2.5% sui 15-34enni. Un ottimo risultato se consideriamo che lo show è stato interamente trasmesso in inglese.

9 a Tiziano Ferro. Il cantante di Latina, ospite di C’è Posta per Te, si dimostra ancora una volta abile e spigliato davanti alle telecamere. Al di là del “fanta-programma” con Maria de Filippi, i dirigenti tv farebbero bene a puntare su di lui e viceversa lui farebbe bene ad accettare proposte televisive.

8 a C’è Posta per Te. Il people show di Maria de Filippi conferma nuovamente la leadership con ascolti sempre superiori al 20% di share. Merito di una liturgia invincibile e di un accorato lavoro di redazione.

7 ad Antonella Clerici, stoica malgrado il malore.

6 al ritorno di Boss in seconda serata a dicembre su Rai3. Dopo l’inevitabile sospensione, a causa degli ascolti bassissimi, conforta sapere che per il telefilm con Kelsey Grammer ci sia già in serbo una nuova collocazione. Peccato che bisognerà aspettare le strenne natalizie per riassaporarlo.

5 alla pace fatta tra Belen e Simona Ventura. Davvero poco credibile.

4 a Simone Rugiati e Malvina Seferi, eliminati, a dispetto della loro forza e del loro agonismo, da Pechino Express. Non troppo simpatica ai loro avversari, la coppia dei fidanzati  ha lasciato il gioco rendendo più stuzzicante il totovincitore del reality di Rai2.

3 agli ascolti deludenti di Terra Ribelle – Il Nuovo Mondo. Senza Cinzia TH Torrini e con un cambio d’ambientazione, le vicende di Rodrigo Guirao Diaz in versione buttero hanno perso spettatori.

2 alle troppe canzoni in inglese che – complici Morgan e Arisa – si sentono ad X Factor 6. Per i concorrenti di un talent è già difficile affermarsi nel mercato discografico, e l’impressione è che lo sarà ancora di più assumendo in trasmissione una veste che necessariamente non potrà essere la loro in futuro.

1 alla Lucia Annunziata furiosa che si scaglia contro Giuliano Ferrara ed Enrico Mentana nella lunga maratona elettorale a stelle e strisce de La7 (clicca qui per il video).



Articoli che potrebbero interessarti


bacio emma belen
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (6-12/10/2014): PROMOSSI PALLAVOLO E RITORNO DI TWIN PEAKS, BOCCIATE EMMA, BELEN E GUZZANTI


Pagelle, Belen Rodriguez
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (10-16/06/2013). PROMOSSI EDICOLA FIORE E MENGONI, BOCCIATI PUPETTA E DAVID DI DONATELLO


LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (5-11/11/2012). PROMOSSI GLI MTV EMA E TIZIANO FERRO, BOCCIATA LA ANNUNZIATA FURIOSA
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (4-10/02/2013). PROMOSSI CROZZA E THE FOLLOWING, BOCCIATA LUCIA ANNUNZIATA


pagelle XFACTOR USA
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (21-27/01/2013). PROMOSSO TIZIANO FERRO, BOCCIATI OXA E OSSINI

16 Commenti dei lettori »

1. osservatore ha scritto:

12 novembre 2012 alle 18:52

non ho capito il due alle canzoni in inglese. non vorrei che anche noi dovessimo andar dietro a quello che dice la ventura sul vasto patrimonio della musica italiana da valorizzare e menate del genere. x factor giustamente è un programma che si sta internazionalizzando ed è visto da un pubblico più giovane quindi le scelte musicali sono coerenti col contesto e sono apprezzate a giudicare dagli ultimi ascolti

la annunziata aveva ragione perchè mentana e ferrara sembravano i ragazzini che si danno di gomito e sfottono la secchiona di turno. ha esagerato nei toni solamente



2. osservatore ha scritto:

12 novembre 2012 alle 18:53

la ventura con belen: inclassificabili. giustamente il pubblico le ha bocciate. il programma su cielo sembra più vecchio di un programma sulle generaliste ed è tutto dire



3. Amazing1972 ha scritto:

12 novembre 2012 alle 19:15

Io adoro le insolite canzoni che si sentono a x factor, basta roba nazional popolare alla amici, meglio le scelte ricercate di x factor. Gusto personale naturalmente.



4. Mattia Buonocore ha scritto:

12 novembre 2012 alle 19:20

Se l’obiettivo di X Factor deve essere lanciare un cantante (e non farci ascoltare belle canzoni o vedere belle coreografie) i cantanti dovrebbero cominciare ad assumere un proprio stile già durante il programma. Poi è vero che ci sono tante canzone italiane bellissime e magari meno conosciute.



5. Marco89 ha scritto:

12 novembre 2012 alle 19:28

Osservatore:
Allora è il caso che i cantanti vadano all’ edizione inglese.
Non conosco i tuoi gusti ma in Italia ci sono un sacco di canzoni magari poco conosciute ma immense e spettacolari che questi ragazzi potrebbero fare. Tra le più belle ad X factor ricordo ” La costruzione di un amore” di Fossati cantata da Noemi. ” Messaggio” di Alice cantata da Jessica l’ anno scorso. L’ anno scorso Antonella cantò due pezzi pazzeschi di Mango e Giuni Russo.
E’ pieno di belle canzoni ed è giusto siano cantate.
E poi, nel nostro mercato, non ha senso cantare in inglese, ci vuole credibilità. Basta sputare sulla nostra musica, non sempre è al passo ma basta sputarci sopra.
Alice e Nada su tutte sono due interpreti che hanno fatto un percorso artistico di grande qualità in italiano. Se poi ci accontentiamo del brano di Iris solo perchè è inglese è un altro discorso.
Anch’ io adoro i Muse e molti altri cantanti stranieri, ma siamo in Italia. La canzone è nata in Italia, punto. Non per forza deve essere melodica e tradizionale.
Hai ascoltato l’ ultimo cd di Dolcenera??? E’ spettacolare e non ha niente di tradizionale. Ci vorrebbe una via di mezzo e comunque cantare solo in inglese, Mattia, ha una sola spiegazione.
Quando questi ” cantanti” hanno cantato in italiano, hanno fatto pena, proprio perchè dovevano trasmettere qualcosa in più, perchè lo spettatore capisce quello che il cantante dice. E questa è una carenza dei cantanti. Ho rabbrividito quando ho sentito che la Michielin scriveva solo in inglese e aveva difficoltà in italiano. Capisco non avessimo tradizione ma per cortesia…
Quest’ anno per me si farà fatica a trovare una pop star, Chiara è brava ma che repertorio le sarà affidato…? Già la Michielin è arrivata cantando i Red Hot Chili Peppers da Dio e ora canta le ” litanie” di Elisa, imitandola persino…mah. Una pop star che non vuole nemmeno fare un tour…mah. Meglio se avesse vinto Antonella.
Infine dico: Già non si riesce ad emergere, in più se non si traccia una strada in italiano…



6. nokiatony ha scritto:

12 novembre 2012 alle 19:46

rifacessero trl..questi programmi lasciano il tempo che trovano!



7. Mattia Buonocore ha scritto:

12 novembre 2012 alle 19:48

@nokiatony forse il successo di questo show musicale fa capire che la musica interessa ancora al pubblico di Mtv



8. osservatore ha scritto:

12 novembre 2012 alle 19:50

mi pare che abbiano cantato anche canzoni in italiano, quindi non vedo il problema. poi se vogliamo ascoltare sempre le stesse canzoni nei vari talent è un altro discorso



9. Vince ha scritto:

12 novembre 2012 alle 20:08

Critico duramente il voto più alto e il più basso.

Gli Ema sono un premio ormai in declino. Nelle prime edizioni erano in pochi a non andarci. La scorsa sera quasi tutti i vincitori non si sono fatti vedere, tanto che la regia ha scelto di unire i discorsetti presegistrati di ringraziamento in piccoli blocchi.
E poi alcune scelte sono sembrate più ispirate dai manager discografici che dai votanti.
Insomma dopo ieri sera ho rivalutato i David di Donatello (e ho detto tutto)!

Lucia Annunziata sarà antipatica. Il suo siparietto sarà stato trash. Ma su Mentana e Ferrara aveva ragione da vendere.



10. amazing1972 ha scritto:

12 novembre 2012 alle 20:16

il 10 agli mtv mi pare eccessivo. per gli ascolti,ok,ma nei contenuti lo trovo il fantasma di ciò che era 10/15 anni fa. tristissimo. basta guardare chi ha vinto,tutti idoli under 16



11. Mattia Buonocore ha scritto:

12 novembre 2012 alle 20:37

Forse gli Ema non sono più quelli di un tempo ma rimangono un evento e a me ha colpito l’1% fatto registrare in una domenica sera.



12. tania ha scritto:

12 novembre 2012 alle 20:51

Ho seguito lo speciale elezioni su la7 e la Annunziata ha sopportato fin da inizio programma i sfotto’ di Ferrara,io le do un bel 8!



13. marcko ha scritto:

12 novembre 2012 alle 21:23

non capisco il voto bassissimo all’annunziata, io gli avrei dato un voto tra 8 o il 9.
finalmente una dalle spalle larghe ke viene sempre bersagliata e presa in giro si ribella, usando toni coloriti , ma adatti agli odiosi
interlocutori, riuscendo involontariamente a ravvivare un talk noioso e soporifero, e invece ke premiarla viene bacchettata…
mhhhhaaa…….



14. Nina ha scritto:

13 novembre 2012 alle 12:54

Dite così solo perchè Ferrara vi sta antipatico, a parti invertite voglio vedere…



15. Valerio ha scritto:

14 novembre 2012 alle 01:17

@ Nina: il fatto è che Ferrara sta simpatico solo a te, a Critico Tritatutto e agli autori del blog… Diciamo che i suoi simpatizzanti possono contarsi sulle dita di una mano.

Io pure come Marcko avrei dato 9 a Lucia Annunziata «the iron anchorwoman» anche perché Obama ha vinto alla faccia di Giulianone che gufava in studio e già pronosticava anzitempo la vittoria di Romney. Quando ha capito che il suo preferito aveva perso – e la Annunziata glie lo ha fatto notare che la situazione sarebbe stata più complessa di quanto sembrasse in un primo momento – ha cercato una scusa per lasciare lo studio.
1 se lo meritava lui che quando parla lo fa con saccenza tanto che se ne è andato con le pive nel sacco.

Anche i voti ad Mtv e a Tiziano Ferro che non ha brillato sabato sera per originalità o per concentrazione mi paiono esagerati. Un 6 ad entrambi sarebbe andato più che bene.



16. Nina ha scritto:

14 novembre 2012 alle 11:19

Valerio:grazie della conferma ma non era necessario.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.