Tiziano Ferro



7
novembre

Tiziano Ferro a Sanremo 2020: «Ne stiamo parlando»

Tiziano Ferro

Tiziano Ferro

Dopo l’anteprima di DavideMaggio.it sulla partecipazione di Tiziano Ferro al Festival di Sanremo 2020, il cantautore di Latina esce allo scoperto e conferma le trattative in corso con Amadeus, direttore artistico e conduttore della 70° edizione della kermesse.




1
novembre

BOOM! Amadeus tratta con Tiziano Ferro per il Festival di Sanremo 2020

Tiziano Ferro

Tiziano Ferro

Poco più di ventiquattro ore fa, vi riportavamo un’intervista di Amadeus che, al Messaggero, annunciava tre presenze sul palco dell’Ariston, pronte ad affiancarlo nel settantesimo Festival di Sanremo.


1
febbraio

SANREMO 2017: TIZIANO FERRO OMAGGERÀ LUIGI TENCO CON ‘MI SONO INNAMORATO DI TE’

Tiziano Ferro - Mi Sono Innamorato di Te

Tiziano Ferro - Mi Sono Innamorato di Te

Inizia a prendere forma il puzzle di iniziative che Carlo Conti ha messo a punto per omaggiare Luigi Tenco, artista scomparso cinquanta anni fa proprio durante la 17° edizione del Festival di Sanremo. Se Rai Premium assolve al compito lunedì prossimo con la messa in onda dell’edizione del 1967 della kermesse musicale, sul palco dell’Ariston ci penserà Tiziano Ferro a tributare un omaggio all’artista, interpretando il brano ‘Mi Sono Innamorato Di Tedurante la prima serata.





27
dicembre

FESTIVAL DI SANREMO 2017: TIZIANO FERRO (ANCORA) SUPEROSPITE NELLA PRIMA SERATA

Tiziano Ferro

La storia si ripete, anche al Festival di Sanremo. Dopo soltanto un anno di pausa, Tiziano Ferro tornerà sul palco dell’Ariston ancora in qualità di “superospite”. E’ lui il primo nome annunciato in via ufficiale dalla Rai per quanto riguarda Sanremo 2017. L’interprete, fresco di ritorno sulla scena discografica con un nuovo album, si esibirà nella prima serata della kermesse, in onda martedì 7 febbraio.


30
dicembre

TIZIANO FERRO – LO STADIO: SU RAI 1 STASERA SI ‘TOCCA FERRO’

Tiziano Ferro

La nuova mission di Rai 1 nel puntare sui grandi eventi e i grandi personaggi, musicali e non, amati dal pubblico – nel 2016 gli show con Laura Pausini (in coppia con Paola Cortellesi), i Pooh e Roberto Bolle – prosegue questa sera, mercoledì 30 dicembre 2015, con uno speciale in prime time, a partire dalle 21.20, intitolato Tiziano Ferro – Lo Stadio, in cui il cantautore di Latina tira le somme di un 2015 per lui molto positivo.





27
novembre

PALINSESTI RAI 1 GENNAIO-MARZO 2016: A TUTTA FICTION CON DON MATTEO 10 E MOLTE NOVITÀ. BALLANDO CON LE STELLE 11 AL VIA DOPO SANREMO

Milly Carlucci

I palinsesti Rai dei primi mesi del 2016 (da gennaio a marzo) confermano la fiction ancora una volta assoluta protagonista nella programmazione della prima serata di Rai 1, con il venerdì e il sabato lasciati liberi per l’intrattenimento. Cinque serate su sette, dunque, dedicate al genere “portafortuna” dell’ammiraglia di Viale Mazzini, a cominciare da due attesi ritorni: salvo variazioni dal 7 gennaio, ogni giovedì, Don Matteo 10, mentre da lunedì 22 febbraio spazio a Il commissario Montalbano.


25
marzo

XFACTOR 9: CON TIZIANO FERRO NEMMENO TRATTATIVE

Tiziano Ferro

Tiziano Ferro

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


14
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2015, LEONE: “INIZIO DI UN CICLO CON CARLO CONTI. SU RAI1 FERRO, IL VOLO E ROCIO”

Carlo Conti e Tiziano Ferro

Carlo ha superato l’esame di maturità e sì, questo Sanremo potrebbe anche essere l’inizio di un ciclo. La Rai è pronta, poi deciderà lui”. Il Direttore di Rai1, Giancarlo Leone, il giorno della finale del Festival di Sanremo 2015, in un’intervista a La Stampa, fa un bilancio dell’edizione che sta per concludersi e pensa già a quella successiva, partendo, ovviamente, dalla conduzione di Carlo Conti, che tanto fortunata si è rivelata quest’anno. Secondo Leone, “Conti era già maturo per farlo dai tempi del Tale e quale show. Ma era il momento di Fazio”. Adesso, invece, è arrivato il suo momento.

I numeri gli danno ragione, non solo in termini di ascolti. Anche di ricavi, visto che è andata “anche meglio di quel che si pensava – afferma Leone – Avevamo annunciato 20 milioni di ricavi e saranno più di 21, mentre i costi sono scesi a meno di 16, anche grazie al fatto che la convenzione con il Comune ne costa cinque e mezzo invece di sette. Insomma, l’azienda porta a casa circa cinque milioni di utile”.

Dopo la sperimentazione di Fazio, giusto tornare a una tivù più consueta

I punti di forza di Conti, secondo il Direttore, sono il “lavorare per sottrazione. Non ha mai sovrapposto se stesso al programma e in questo modo ne ha esaltato i contenuti. Ha ritmo, leggerezza, rende facile l’accesso al pubblico. La semplicità, in tivù e non solo lì, non è un difetto”, e il fatto che “incarna la grandezza dell’uomo medio nella quale mi riconosco io ed evidentemente si riconoscono anche gli italiani. Mi stupisce che molti non l’abbiano capito prima. Ma è forse l’effetto del detestabile snobismo radicalchic che permea i media”. Il direttore non rinnega, però, gli ultimi due Festival di Fabio Fazio: “Per nulla, tanto più che sono stati un successo, compreso il secondo. Però, dopo una forte sperimentazione, era giusto tornare a una tivù più consueta, alla centralità del linguaggio e della musica”.

Dopo il Festival di Sanremo, progetti su Rai1 per Ferro come showman, Il Volo e Rocio