26
maggio

LASCIAMI CANTARE: NESSUNA NOVITA’, TANTA APPROSSIMAZIONE.

Lasciami Cantare

E’ andato in onda ieri sera il primo dei tre appuntamenti previsti con Lasciami Cantare, il nuovo show di Rai 1 condotto da Carlo Conti. Il programma, che ammicca ai talent show nostrani, vede dodici concorrenti vip (sei uomini e sei donne) sfidarsi in una vera e propria gara di canto, con tanto di vocal coach al seguito e le giurie (di qualità e tecnica) chiamate a dare i voti. E fin qui nulla di male, a parte l’effetto novità pari a zero. Il problema, evidente fin dalle prime battute, è trovare una giustificazione al programma che ha tutta l’aria di un’improvvisata poco riuscita.

La prima nota dolente è rappresentata dalla giuria di qualità, composta da Camila Raznovich, Paolo Limiti, Patty Pravo, Gianni Boncompagni e Rosita Celentano. Danno i voti (anzi i numeri) come se fossero al bar: non riescono ad innescare ragionamenti sensati, non usano un criterio obiettivo nel giudicare le performance, risultando di una banalità quasi fastidiosa. Su tutti “spicca” la Celentano, un misto tra la più “famosa” Alessandra e la mamma Claudia Mori, che ricopre il ruolo della giurata cattiva, ormai ampiamente fuori moda. Gli altri passano quasi inosservati (per loro fortuna) eccetto Camilla Raznovich, che conferma la sua competenza. Impercettibile Patty Pravo. Cinque teste non bastavano e così c’è spazio anche per la giuria tecnica (due giornalisti e un dj radiofonico), che vede protagonisti Riccardo Alessi, Marco Mangiarotti e l’onnipresente Anna Pettinelli. I tre, sparati sul soffitto dell’angusto studio, tentano di fare il loro mestiere ma giocano praticamente da soli perchè nessuno è in grado di raccogliere i loro assist, costretti ad arrendersi subito alla monotonia dello show. Altro che versione canterina di Ballando con le Stelle, verrebbe da dire.

Non sembra trovarsi a proprio agio neppure Carlo Conti, sempre più ancorato a I Migliori Anni (tanto che ad ogni lancio della performance gli scappa inutilmente l’anno d’uscita della canzone). Poi ci sono i vocal coach (tra cui gli amici di Maria Maria Grazia Fontana e Luca Jurman) che in settimana avranno fatto un gran lavoro ma in puntata non si sono quasi mai visti e avrebbero sicuramente meritato almeno una degna presentazione. Insomma, tutto risulta molto sterile e incompiuto.



Anche la gara tra i concorrenti non è per nulla viva: performance, votazione e classifica finale. Stop! Non c’è dibattito, non c’è filmato con gag e momenti di “panico” di chi nella vita fa tutto tranne che il cantante (a parte mostrare di ognuno di loro qualche secondo di prove). Se non fosse per il fatto che sono tutti volti più o meno noti al piccolo schermo, sembra di assistere a uno dei tanti casting di gente sconosciuta pronta a diventare qualcuno (“Nome? Cognome? Cosa ci canti?”). Per la cronaca, si segnalano le buone performance di Paolo Conticini, Gloria Guida e Massimo Ghini, mentre, come da DM anticipato sulla pagina facebook, vengono subito eliminati Melissa Satta, Eleonora Giorgi e Massimo Ciavarro.



Articoli che potrebbero interessarti


Carlo Conti
LASCIAMI CANTARE: STASERA IL DEBUTTO DEL BALLANDO CON LE STELLE DEL CANTO. CONDUCE CARLO CONTI


C'è Posta per Te -Fedez e J-Ax
C’è Posta per te: Carlo Conti, Fedez e J-Ax ospiti della quarta puntata – Foto


Miss Italia 2013 Giulia Arena
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (21-27/10/2013). PROMOSSI ITALY IN A DAY E CHIAMBRETTI, BOCCIATI MATTEO BORDONE E MASSIMO GHINI


Miss Italia 2013 - Massimo Ghini e Cesare Bocci
MISS ITALIA 2013: LA7 ANNUNCIA UN’EDIZIONE DIVERSA E GHINI PARLA DI TALENT. PARTITI I PROMO

13 Commenti dei lettori »

1. j82 ha scritto:

26 maggio 2011 alle 11:49

A me piace quest’essenzialità: siamo abituati da Amici che su ogni performance bisogna instaurare liti e discussioni.
Invece la trasmissione, seppur non nuova, scorre via.E’finita alle 23 30 con tagli, pensa quanto sarebbe durata con questo tuo ragionamento.
Poco seri i voti di Pravo(che dovrebbe essere quella che ci capisce di più)e Boncompani. Tu dici dell’onnipresente Pettinelli?Sì, che fastidio! E Mangiarotti? Amici, Sanremo, altre trasmissioni che non ricordo e ora anche questo!



2. Franco ha scritto:

26 maggio 2011 alle 12:53

Che trasmissione inutile! Ma chi vuole sentire canzoni stonate? ma per piacere, sembra un programma da tv locale anni 80



3. Fabio Fabbretti ha scritto:

26 maggio 2011 alle 13:16

L’idea può anche essere carina (anche se ho già scritto che non c’è nulla di nuovo), il problema è l’impostazione del programma. Inoltre tremila giudici non son riusciti a mettere tre parole in croce



4. Franco2 ha scritto:

26 maggio 2011 alle 14:21

“Anche la gara tra i concorrenti non è per nulla viva: performance, votazione e classifica finale. Stop! Non c’è dibattito, non c’è filmato con gag e momenti di “panico” ”

I dibattiti, le polemiche e gli rvm hanno ampiamente rotto le scatole.
Molto meglio la gara secca con esibizione, votazione e stop.
Dopo esserci abbeverati all’Eurofestival, chi ha voglia di tornare al brodo allungato dei vecchi talent show italiani?

Il problema è che quelli di ieri non avevano talento e la gara era fintissima.



5. sarasegreta ha scritto:

26 maggio 2011 alle 14:22

Il programma e’ davvero brutto : una sorta di Corrida in versione VIP.
La costruzione e’ noiosa e macchinosa: ancora la solita giuria (anzi due per non farci mancare nulla…), i soliti voti, i soliti commenti scontati.
Lo share d’ascolto fotografa bene il tutto : e pensare che ieri non vi era neppure una forte controprogrammazione sulle altre reti….giovedi prossimo ci sara’ da ridere !

Se ‘Ciak si canta’ (con tutti i suoi limiti) e’ stato chiuso anticipatamente per fare posto a questo programma, certo si e’ riusciti in una sola puntata a farci rimpiangere Facchinetti e Belen.
Li almeno qualche idea e spunto di costruzione di un programma organico c’era, qui davvero siamo all’insegna del gia’ visto e gia’ sentito.



6. rino ha scritto:

26 maggio 2011 alle 14:27

il montaggio della trasmissione era da tv locali…



7. lauretta ha scritto:

26 maggio 2011 alle 14:28

secondo me poteva venire fuori una cosa carina, ma credo che avrebbe avuto di più tempo per la preparazione. Peccato sia stato bruciato cosí..



8. Paola ha scritto:

26 maggio 2011 alle 14:49

A me è sembrato una variante di CIAK SI CANTA anche se Belen e Facchinetti alla prima puntata hanno fatto persino piu’ ascolti … Mah con qualche modifica può essere gradevole … ma nulla di che..



9. Fabio Fabbretti ha scritto:

26 maggio 2011 alle 15:08

@Franco2

non mi riferivo alle liti, di quelle ne facciamo sempre volentieri a meno. Per dibattiti e gag mi riferivo a tutt’altro: possibile che vip improvvisati cantanti debbano passare per aspiranti pop star, senza neanche farsi due risate? E’ mancato proprio lo show secondo me



10. lele ha scritto:

26 maggio 2011 alle 16:55

soldi buttati via per un programma da tv locale



11. Giovanni ha scritto:

26 maggio 2011 alle 18:08

A me non è dispiaciuto, purtroppo è un format troppo usurato, però ho trovato la scenografia fatta bene, lo show era ben confezionato, la conduzione di Conti era veloce e senza tempi morti, forse un po troppo veloce, ma questo sarà dipeso dall’eccessivo numero di cantanti in gara, la giuria eterogenea e ben tenuta a bada da Conti per evitare che si lasciasse andare a certi eccessi tipici dei talent, non mi sono piaciuti l’onnipresente Pettinelli e Alessi che non ho capito in qualità di cosa imperversa nelle trasmissioni Rai, la mancata diretta che ha tolto freschezza, c’era pure qualche taglio fatto male. Con qualche modifica, un po più di show e una gara più avvincente magari con il televoto potrebbe anche funzionare meglio. Comunque Conti resta sempre un grande professionista.



12. marcourli ha scritto:

26 maggio 2011 alle 18:24

Un misto di teatrante penosità. Non vi è più limite alla voglia irrefrenabile di esserci sempre e comunque anche consapevolmente fuori luogo.
Don Gianni, che significa ciò?
Alessandro ormai sempre più lanciato come showman, cantante, cuoco.
Paolo non doveva condurre un nuovo programma?
Massimo? Canta decentemente ma andatevi a leggere su wikipedia come era partito bene. Che peccato!
Camila, la più competente, come mai era lì?
Patty. Patty c’era?
A Rosita le avranno suggerito di interpretare un morphing di parenti.
Immancabile Bambola Anna per qualsiasi trasmissione e qualsiasi argomento.
Una vera inutile produzione Raiset.
Peggio de La Corrida, peggio di Amici, peggio de I Migliori Anni, peggio di Ciak Si Canta e così via.
Si salva la Gloria che, nata come cantante, in questa trasmissione avrebbe potuto fare anche la giurata (ruolo già ricoperto a Io Canto) molto meglio dei presenti.



13. Fred ha scritto:

26 maggio 2011 alle 22:49

Sono riuscito a vederne un’oretta, ma poi annoiato ho deciso di zappingare. D’accordo con tutto quello che avete detto; io mi soffermerei sui giudizi: in linea di massima banali, scontati, melassosi, io ti adoro, tu mi piaci, e 9 e 10…io non sto dicendo che bisogna fare i cattivi a tutti i costi, ma non è neanche possibile che le obiezioni siano così fiacche, poco interessanti. Statevene a casa sbragati sul divano se dovete venire a fare i giudici per non urtare i vips che si sa, sono suscettibili. Per fare un esempio: un Morgan aveva tanti difetti, come quello di un ego grosso quanto una casa, ma era uno che con la sua parlantina riusciva a suscitare delle discussioni sempre molto ficcanti (non nel senso di liti, ma del dibattito). Non c’è senso della competizione, nulla…e poi sempre le stesse canzoni, sempre le stesse cose. Bocciato.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.