26
giugno

Le donne della Vita in Diretta contro Lorella Cuccarini: «Smarrimento e incredulità per le tue parole su Matano»

Lorella Cuccarini

Abbiamo provato smarrimento e incredulità per le tue parole“. Una replica secca e tutta al femminile è arrivata – dalla squadra de La Vita in Diretta – alle dichiarazioni shock rilasciate da Lorella Cuccarini in occasione del suo addio al programma. In una lettera spiazzante, la conduttrice aveva attaccato il collega Alberto Matano denunciando “l’ego sfrenato l’insospettabile maschilismo” di quest’ultimo. Un vero e proprio sfogo. Affermazioni di fuoco, che hanno suscitato il disappunto di alcune donne che lavorano alla trasmissione

E’ così partito un messaggio di risposta diretto esplicitamente a Lorella Cuccarini. Eccone i contenuti.

Cara Lorella dopo aver letto la tua mail, arrivata a ridosso dell’ultima puntata del programma, abbiamo provato smarrimento e incredulità per le tue parole. Abbiamo trascorso mesi durissimi e difficili in cui abbiamo lavorato insieme, con te e con Alberto, con impegno e dedizione, per gli stessi obiettivi e non ci aspettavamo una conclusione come questa. Fare finta di niente sarebbe la soluzione più semplice ma sentiamo il bisogno di dover dire la nostra, da donne. Abbiamo lavorato per tutta la stagione invernale in questo programma e siamo sorprese e amareggiate e stentiamo ancora a credere alle accuse di maschilismo rivolte ad Alberto

si legge nel messaggio, firmato da quattordici donne del gruppo di lavoro de La Vita in Diretta: Maria Graziano, Maria Teresa di Furia, Elena Martelli, Ilenia Petracalvina, Shaila Risolo, Raffaella Longobardi, Raffaella longobardi, Lucia Loffredo, Lucilla Masucci, Simona Giampaoli, Sonia Petruso, Erika Tuccino, Mara Pannone, Sara Verta, Donatella Cupertino.

Da parte di queste ultime è arrivata una netta smentita alle rimostranze rivolte dalla Cuccarini a Matano. Al riguardo, le firmatarie della comunicazione scrivono ancora:

La nostra esperienza di lavoro con lui è stata caratterizzata da rispetto e riconoscimento professionale. Da grande giornalista, Alberto ha saputo valorizzare ognuno di noi nel proprio ruolo, con passione generosità e intelligenza, avendo sempre come obiettivo la qualità del programma“.

Così, nel giro di poche ore – e proprio a ridosso della messa in onda dell’ultima puntata stagionale – l’ormai ex conduttrice de La Vita in Diretta ha ricevuto una seconda ’scoppola’ (a esporsi per prima al rischio di accese repliche, tuttavia, era stata lei stessa). Poco prima, infatti, anche l’anchorwoman del Tg1 Emma D’Aquino si era espressa pubblicamente in difesa di Matano, col quale aveva condiviso la vita di redazione.

Definirlo maschilista da ego sfrenato fa un torto a chi lo pensa e lo scrive

aveva bacchettato la giornalista.



Articoli che potrebbero interessarti


Antonella Delprino
Antonella Delprino (autrice e inviata di Vita in Diretta) non firma la difesa di Matano contro la Cuccarini


Alberto Matano e Lorella Cuccarini - La Vita in Diretta
La Vita in Diretta, la coppia Matano-Cuccarini scoppia ignorandosi. Lorella saluta il pubblico: «Non so dove, non so quando ci ritroveremo»


Cuccarini-Matano6
Lettera di addio shock di Lorella Cuccarini. Veleno su Matano: «Ego sfrenato e maschilista»


La Vita in Diretta
Unomattina e La Vita in Diretta in onda fino al 26 giugno

13 Commenti dei lettori »

1. mad ha scritto:

26 giugno 2020 alle 19:42

15 non è mica tutte



2. mad ha scritto:

26 giugno 2020 alle 19:43

15 non significa tutte



3. Vincenzo Renda ha scritto:

26 giugno 2020 alle 19:53

oddio lorella che figuraccia



4. Maurizio ha scritto:

26 giugno 2020 alle 20:14

15 dicono la stessa cosa contro una! (16 se contiamo anche la D’aquino) mah chissà chi dirà la verità? Eppure l’hanno conosciuto bene tutte, tanto quanto la Cuccarini ma a quanto pare la sovranista lo ha conosciuto meglio.



5. PeppaPig ha scritto:

26 giugno 2020 alle 20:45

Obiettivamente, è sempre difficile valutare la credibilità di chi prende le difese del personaggio più forte. Matano è in fortissima ascesa, sarà al timone della prossima edizione della VID, e le signore che hanno firmato saranno sicuramente in buonissima fede, ma chi può escludere che qualcuno agisca per opportunismo, per mettersi in buona luce nei confronti della gente che conta? Queste cose negli ambienti di lavoro accadono, vi assicuro.



6. Alex ha scritto:

26 giugno 2020 alle 20:48

@Maurizio
no secondo me ci sono 2 Matano ahahahahahaha



7. Maurizio ha scritto:

26 giugno 2020 alle 21:10

Scusa PeppaPig, ma dove sono le prove di questo maschilismo? La Cuccarini dovrebbe essere più chiara e non gettare il sasso e nascondere la mano (ed anche il nome). L’accusa è gravissima e se non è circostanziata da dettagli, ha tutta l’aria di sembrare soltato uno sfogo per frustrazione. Ci dica in che modo si è comportato da maschilista. L’egoismo ci sta! Anche la Cuccarini si è comportata nello stesso modo durante nemicamatissima facendola sembrare praticamente una trasmissione tutta sua. Ma il maschilismo è tutto da provare e dimostrare. La Cuccarini vorrebbe forse alludere che Matano ha fatto pressioni ai piani alti affinchè la Cuccarini venisse cacciata per consentirgli di essere da solo a condurre il prossimo anno? Lo dica chiaramente altrimenti taccia.



8. Francesco ha scritto:

27 giugno 2020 alle 00:21

Queste donne continuerannoa lavorare in questo programma, normale che difendono Marano.



9. PeppaPig ha scritto:

27 giugno 2020 alle 07:10

Maurizio che lui avesse chiesto di rimanere solo alla conduzione è noto da parecchio. Ricorda un pò la vicenda Fialdini-Liorni al contrario. Magari, come dici tu, maschilismo non era il termine giusto, forse si è trattato più di egocentrismo, di ambizione, di antipatia personale.

Però scusa, mi viene anche da dire: se lui va così tanto d’accordo con l’intero universo femminile, perchè non ha chiesto “semplicemente” di avere un’altra partner al posto della Cuccarini? Invece no, ha chiesto di rimanere solo, tra l’altro in una trasmissione che storicamente è sempre stata condotta in coppia. Ragionateci su, direbbe Crozza.

Certo è che le conduzioni in coppia dentro la Rai sono ormai talmente travagliate che quei rari casi in cui si crea un buon feeling i “bravi direttori” dovrebbero tenerseli stretti, anzichè disperderli subito per logiche di spartizione.



10. faffa77 ha scritto:

27 giugno 2020 alle 10:20

Non posso giudicare, però quanta finzione!! in onda sembravano così affiatati e poi si leggono queste cose… mah, credibilità zero propio



11. Alex ha scritto:

27 giugno 2020 alle 10:59

PeppaPig ma invece non hai pensato che è molto più plausibile che la Rai abbia giustamente deciso di lasciare un solo conduttore alla guida del programma? Visto che tutte le trasmissioni che durano 1 ora/1 ora e mezza hanno un solo conduttore come fu quando la VID è nata e che essendo un programma giornalistico hanno preferito lasciare il giornalista e rinunciare alla Cuccarini che probabilmente costa pure di più di Matano visto il curriculum trentennale che . Sai, a causa della pandemia anche la Rai come tutti ha bisogno di tirare la cinghia.



12. stefanor ha scritto:

27 giugno 2020 alle 16:18

Finche’ non ci saranno dichiarazioni piu’ esplicite, non si sa
bene come siano andate le cose…



13. Maurizio ha scritto:

7 luglio 2020 alle 09:25

Cucca falsa come banconota da 1 euro



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.