3
aprile

Terremoto a L’Aquila: gli appuntamenti tv nel decennale dal sisma. Su Rai2 il docufilm con Lino Guanciale

L'Aquila 03:32, Lino Guanciale

Dieci anni fa, il terremoto che devastò L’Aquila provocando 309 morti. In una notte cambiò tutto: le tremende scosse distrussero edifici e vite. Nell’anniversario del tragico evento, l’attenzione torna sulle popolazioni colpite dal sisma per ricordare chi non c’è più e raccontare a che punto è la tormentata ricostruzione. Di seguito, i principali appuntamenti tv pensati per l’occasione: dagli spazi d’approfondimento al film documentario di Rai2 con la voce dell’abruzzese Lino Guanciale.

La7, speciale Atlantide sul terremoto dell’Aquila

Stasera – 3 aprile – La7 trasmetterà in prima serata uno Speciale Atlantide condotto da Andrea Purgatori, il quale si è recato sui luoghi del sisma per ripercorrere le tappe della tragedia e capire cosa abbiamo imparato e cosa resta da imparare dall’emergenza. Nel corso della puntata, la testimonianza dell’ex sindaco Massimo Cialente. All’interno dello Speciale, una parte sarà dedicata a La7 Ricorda: tra materiali di archivio tratti dai telegiornali e dai programmi di quel periodo, verrà ripercorso il primo anno successivo al terremoto. La serata comprenderà anche la trasmissione del film Draquila, di Sabina Guzzanti.

Rai2, L’Aquila 03.32 con Lino Guanciate

Rai2 dedicherà al tragico anniversario il film documentario L’Aquila, 03:32 – La generazione dimenticata con Lino Guanciale, prodotto da Stand By Me con Rai Cinema e in onda venerdì 5 aprile alle 21.20. Il documento ripercorrerà gli avvenimenti di quella terribile notte del 2009 focalizzando l’attenzione su sei edifici, sei simboli di quel dramma: gli appartamenti abitati dagli studenti.

La voce narrante, come spiegato, sarà quella di Guanciale, nato ad Avezzano a pochi km dal capoluogo, che nell’aprile del 2009 aveva quasi trent’anni e tanti amici a L’Aquila. Camminando tra le strade della città, l’attore condurrà gli spettatori nei luoghi simbolici della vicenda, incontrando e intervistando i sopravvissuti. Si tratta di ragazzi e ragazze che hanno vissuto il sisma sulla loro pelle dall’interno della loro camera e che sono riusciti a scappare nella notte attraverso i corridoi sospesi nel vuoto o sono rimasti per ore sotto le macerie delle palazzine ormai tristemente note di via XX settembre 46, via Campo di Fossa 6/B, via Poggio di Santa Maria 8, via Don Luigi Sturzo 39, via Generale Rossi 22 e via D’Annunzio 24.

Il documentario raccoglierà anche le testimonianze di chi non era a L’Aquila in quel momento: i familiari delle vittime, come il papà e il fratello di Alessio De Simone e la sorella di Davide Centofanti che abitavano entrambi alla Casa dello Studente di via XX settembre, la sorella di Michele Strazzella, il papà di Daniela Bortoletti e i familiari di Nicola Bianchi. La terza voce sarà quella dei Vigili del Fuoco, terremotati e vittime alla stregua degli altri, che nelle ore successive al sisma hanno combattuto senza sosta per cercare di estrarre vive più persone possibile.

Rai3, La Grande Storia e Sapiens sui terremoti

Sempre venerdì 5 aprile, ma in seconda serata (23.05), Rai3 trasmetterà La Grande Storia – Terremoti in Italia, documento che ripercorre la storia dei terremoti che hanno scosso l’Italia, a cominciare dal sisma di Messina-Reggio Calabria del 1908 che, con 95.000 morti, fu la più grave catastrofe naturale in Europa a memoria d’uomo. Il documentario si sofferma soprattutto sui terremoti dell’Irpinia del 1980 e dell’Aquila del 2009.

Sabato 6 aprile alle 21.25, Rai3 tornerà ad affrontare il tema terremoti con Sapiens – Il prossimo terremoto, condotto da Mario Tozzi. Il geologo approfondirà parlerà delle cause, della storia e della prevenzione dei fenomeni sismici.

Nove, La zona rossa – L’Aquila, 10 anni dopo

Discovery affida il ricordo al canale Nove, che stasera – 4 aprile – proporrà in prima tv La zona rossa – L’Aquila, 10 anni dopo, un racconto della tragica notte del sisma attraverso gli occhi di chi l’ha vissuta prodotto da Magnolia (Banijay Group) per Discovery Italia. All’interno della Zona Rossa, si rivivranno le drammatiche condizioni di chi ha lavorato all’Ospedale mettendo in salvo i bambini nati prematuri e di chi è sopravvissuto al crollo della propria abitazione. Si approfondirà la storia dell’Aquila Rugby, che per il suo aiuto alla città è stata insignita dello Spirit of Rugby. Verranno raccontate le testimonianze dei Vigili del fuoco che hanno lavorato per ore per estrarre chi è rimasto sotto le macerie.

SkyTg24, terremoto dell’Aquila – programmazione dedicata al decennale

SkyTg24, dalle 9 di venerdì 5 e dalle 7 di sabato 6 aprile 2019, dedica a questo doloroso anniversario una programmazione speciale, tornando a raccontare, a dieci anni dalla scossa, i centri colpiti dal sisma e a seguire le celebrazioni ufficiali. Tonia Cartolano, Carola Di Nisio, Ilaria Iacoviello e Roberto Inciocchi saranno a L’Aquila, Onna, Assergi, Coppito e in altri comuni della zona con le telecamere per raccontare un pezzo di storia di questi luoghi e per mostrare a che punto è la ricostruzione dopo tutti questi anni, come è si è trasformata la quotidianità degli abitanti, quelli che sono rimasti e quelli che sono dovuti andare via, e come le istituzioni stiano cercando di far tornare questi territori alla normalità.

Gli inviati, nei numerosi collegamenti live, raccoglieranno le testimonianze di chi è sopravvissuto e ha dovuto cambiare la sua vita, dei soccorritori che intervennero quella notte tra macerie e urla disperate, di chi ha perso tutto, di chi si prese la responsabilità della gestione del dramma, tra amministratori dell’epoca e quelli che ancora oggi lottano per la ricostruzione.

Tra gli ospiti l’attuale sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi e quello di allora Massimo Cialente, la presidente della provincia dell’Aquila nel 2009 Stefania Pezzopane, Franco Gabrielli, che dopo il terremoto fu nominato Prefetto dell’Aquila e vice commissario vicario dell’Emergenza Abruzzo e la dirigente della Protezione Civile Titti Postiglione, che operò sui luoghi del terremoto.

Sky, su History “L’Aquila. Una città italiana”

Su History (Sky, canale 407) alle 21.00 di sabato 6 aprile andrà in onda il docu-film L’Aquila. Una città italiana, ideato e prodotto da Martina Veltroni (figlia di Walter), che raccoglie le testimonianze di chi è stato colpito e ricostruisce quanto è accaduto in questi dieci anni.



Articoli che potrebbero interessarti


lino-guanciale
Lino Guanciale: «Il mio 2020 tra La Porta Rossa, L’Allieva e una nuova produzione internazionale»


Lallieva
L’Allieva 3 ci sarà. Le novità


Lino Guanciale è Il Commissario Ricciardi
Lino Guanciale sarà il Commissario Ricciardi, ed è già polemica


La Porta Rossa 2 - Lino Guanciale
La Porta Rossa 3 ci sarà. Con Lino Guanciale

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.