1
aprile

La Casa di Carta 3 dal 19 luglio – Video e Foto

Il Professore e Raquel - La Casa di Carta 3

Il Professore e Raquel - La Casa di Carta 3

Il ritorno de La Casa di Carta ha finalmente una data ufficiale: Netflix ha infatti annunciato che la terza parte della fiction iberica verrà rilasciata venerdì 19 luglio 2019.


Il cast è stato in gran parte riconfermato: oltre a Tokyo (Ursula Corbero) e al Professore (Alvaro Morte), gli spettatori ritroveranno Denver (Jaime Lorente), Rio (Miguel Herran), Helsinki (Darko Peric), Nairobi (Alba Flores), Stoccolma (Monica Acebo) e l’ex ispettrice Raquel Murillo (Itziar Ituno). Riappariranno, inoltre, Marivi (Kiti Manver), la madre di Raquel, Prieto (Juan Fernandez), Arturo (Enrique Arce) e Suarez (Mario de la Rosa).

Ci sarà anche Berlino (Pedro Alonso): morto negli ultimi minuti della seconda parte, l’uomo potrebbe riapparire attraverso dei flashback tesi a svelare aneddoti inediti circa il suo legame con il personaggio interpretato da Alvaro Morte. Alcune scene sono state girate anche in Italia.

Come proseguiranno le avventure dei ladri con il viso coperto dalla maschera di Salvador Dalì? Osservando con attenzione il teaser dei nuovi episodi, è probabile che i criminali, dopo la buona riuscita del furto alla zecca di Stato spagnola, si troveranno ad avere a che fare con le forze speciali, le quali faranno irruzione nei vari isolotti dove si sono rifugiati. La terza stagione della serie, creata da Alex Pina, avrà anche quattro new entry: Bogotá (Hovik Keuchkerian), Alicia (Najwa Nimri), Tamayo (Fernando Cayo) e l’Ingegnere (Rodrigo de la Serna).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


RIVERDALE Luke Perry
Riverdale: da stasera la terza stagione con l’addio a Luke Perry


The OA - Seconda Parte
The OA: nuovi misteri paranormali nella seconda stagione. Dal 22 marzo 2019 su Netflix


This is Us
This is Us: nella terza stagione arriva il futuro


You
You: l’amore ai tempi dello stalking

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.