Streaming



11
agosto

Rai Play approda su Sky

Rai Play

Rai Play

La Rai e Sky hanno siglato un accordo pluriennale grazie al quale da oggi – giovedì 11 agosto 2022 – l’app Rai Play sarà disponibile anche sulla piattaforma Sky Q.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




26
luglio

Mediaset vince un’altra battaglia contro la pirateria

Mediaset

Mediaset

Mentre le piattaforme streaming si stanno adoperando per combattere la pirateria, piaga tutt’altro che semplice da eliminare, Mediaset batte cassa. Pier Silvio Berlusconi si è infatti aggiudicato la battaglia legale contro il sito Rojadirecta, che per anni ha trasmesso illegalmente gli eventi sportivi che la tv del Biscione garantisce ai propri abbonati (prima Premium, oggi Infinity).


20
luglio

Médiamétrie, l’Auditel francese: «Entro due anni saremo in grado di misurare l’audience delle piattaforme al pari di quello tv»

Prime Video, Netflix, Disney +

Prime Video, Netflix, Disney +

La tv non è più quella di un tempo e all’offerta lineare di quella generalista o satellitare si è affiancata prepotentemente quella delle piattaforme streaming. Il pubblico è ormai uno solo, le questioni di nicchia sono state superate, i generi contaminati ma resta un’abissale differenza, legata alla rilevazione dei dati d’ascolto: mentre ad esempio in Italia Rai, Mediaset e Sky sono monitorate e analizzate minuto per minuto nei loro riscontri, la stessa cosa non accade per le piattaforme, i cui dati non sono resi noti se non per loro volontà e in ogni caso parziali (qui pro e contro di ciascuna di esse). Il problema non è solo nostro, è globale, ma qualcosa potrebbe cambiare presto seguendo ciò che accade all’estero. Proprio in questi giorni dalla Francia soffia aria di cambiamento.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





7
maggio

Streaming: punti di Forza e Debolezza, Opportunità, Minacce per Netflix, Disney+ e co.

Streaming

Streaming

E’ la nuova tv che avanza. Dai passi spediti però si è passati a qualche inciampo. Cosa succede nel modo delle piattaforme streaming? Molto spesso quando si parla dell’andamento degli OTT, si considera il globale, meno il locale ed è quello su cui volgeremo lo sguardo nelle righe che seguono. DavideMaggio.it ha preparato un‘analisi sintetica che richiama (sebbene con qualche “licenza”) l’analisi Swot (StrengthsWeaknessesOpportunitiesThreats), funzionale nelle aziende alla presa di decisioni e all’attuazione di nuove strategie. Abbiamo considerato i punti di forza, di debolezza, le opportunità (sia interne che esterne) e le minacce (sia interne che esterne) per Netflix, Disney+, Prime Video, Timvision, Discovery+, Infinity+, Now.


12
aprile

Arriva «FIFA+», la piattaforma che trasmette le partite di calcio live gratuitamente

FIFA+

FIFA+

Significativa svolta nella trasmissione del calcio in streaming. La Fifa (la Federazione Internazionale di Calcio) lancia FIFA+, una nuova piattaforma digitale che a partire dalla giornata di oggi – martedì 12 aprile 2022 – trasmette in diretta e gratuitamente le partite “per avvicinare ancora di più i tifosi di tutto il mondo allo sport che amano”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





8
aprile

Ballando con le Stelle Usa passa in streaming su Disney+. Cade l’ultimo baluardo della tv tradizionale

Elisabetta Canalis a Dancing With The Stars

Elisabetta Canalis a Dancing With The Stars

Notizia rivoluzionaria per il mondo della tv americana. Dancing With The Stars (versione americana di Ballando con le Stelle), dopo 16 anni di onorata attività e 30 stagioni, passa da ABC a Disney+, diventando il primo programma in onda in diretta sulla piattaforma streaming. Una mossa che va a scalfire quello che era l’ultimo baluardo della televisione tradizionale lineare, ossia l’intrattenimento live.


6
aprile

Netflix domina ma gli obiettivi di Hastings per l’Italia sono lontani

Reed Hastings

Reed Hastings

Problemi in Paradiso. Se il confronto coi rivali in Italia, Netflix lo vince a mani basse, è nella sfida con se stesso che il servizio streaming mostra qualche debolezza. I numeri indicano risultati al di sotto di potenzialità e aspettative iniziali. Niente di drammatico ma qualche riflessione è opportuna. A fine 2021, Netflix contava 4 milioni di abbonati in Italia (6,66% della popolazione), che, in base alle stime di Pwc, diventeranno 4,6 milioni a fine 2022 (7,66%).


14
febbraio

Peacock da domani su Sky con il nuovo Bayside School e Bel-Air

Peacock

Peacock

Sky e NBCUniversal annunciano oggi il lancio in Italia di Peacock, che continua così la sua espansione in Europa dopo essere già arrivato nel Regno Unito, in Irlanda, Germania e Austria. Da domani, martedì 15 febbraio, tutti gli abbonati Sky e quelli NOW con Pass Entertainment potranno accedere ai contenuti di Peacock che sarà incluso nel loro abbonamento, con una proposta di produzioni originali televisive e cinematografiche internazionali targate NBCUniversal.