9
settembre

Bake Off Italia 2017: il naufragar m’è «dolce» in questo mare… di lacrime

Bake Off Italia 2017 - Manuela e Viola

Bake Off Italia 2017 - Manuela e Viola

Non c’è rosa senza spine come non c’è talent senza lacrime. Ma per l’edizione 2017 di Bake Off Italia si è esagerato, annoverando nel cast una concorrente che nient’altro è riuscita a fare finora se non piangere. E, nonostante le prove sempre inesorabilmente fallite, è stata salvata dai giudici restando in gioco, pronta a disperarsi nella prossima puntata per qualche altra catastrofe annunciata. Lei è Viola, studentessa di Treviso, e bisognerebbe ricordarle che i programmi tv sono sfide divertenti ed opportunità, non punizioni corporali.

E’ chiaro che ognuno ha la sua sensibilità e ben vengano le emozioni, ma ci sono dei limiti che le telecamere dovrebbero imparare a non cavalcare. Invece sempre più spesso i programmi tv puntano sulla spettacolarizzazione delle paure e delle debolezze, le sottolineano e le rimarcano, mentre persone timide ed insicure decidono di sfidare i propri limiti sotto gli occhi di tutti. Finendo per diventare quasi della macchiette su cui il montaggio gioca neanche fossero novelle Tristezza di Inside Out.

La pasticceria è allegria, colore, sorriso, e Bake Off lo dimostra ogni settimana. Lo hanno ribadito anche i giudici, che per questo hanno deciso nella seconda puntata di eliminare l’imprenditrice napoletana Manuela perchè i suoi dolci non avevano una personalità forte, non davano gioia né al palato né al pensiero. Nonostante ciò hanno tenuto in gara Viola, forse per scuoterla, per darle l’opportunità di uscire dal tunnel.

Molto più interessante, perchè sorprendente, un personaggio come Luigi, il 38 enne impiegato di Catanzaro. All’apparenza innocuo e lento, come la regia ha sottolineato in puntata, una persona semplice e senza alcuna tendenza allo show nello show, ma capace di concentrarsi e stupire con dolci che gli hanno fatto conquistare il primo grembiule blu in barba a tutti. Poche chiacchiere e molta sostanza, per capirci… e in un talent dovrebbe essere sempre così.

Bake Off Italia 2017: resoconto della seconda puntata

Sfide Creativa: Torta della nonna
Sfida Tecnica: Dream cake
Sfida Wow: Croquembouche
Eliminato: Manuela
Grembiule Blu: Luigi
Note: la frolla di Giuseppe è sparita dal frigo



Articoli che potrebbero interessarti


Carla Cruz - GFVip 2017
Grande Fratello Vip 2017: Carla Cruz eliminata – Video


Bake Off Italia 2017
Bake Off Italia 2017: quando la forma oscura la sostanza


Bake Off 2017 - Christian
Bake Off 2017: tra inutili «fenomeni» e un nuovo giudice che sa il fatto suo, la prima puntata convince


Amici 2017 - Morgan e Elisa
Amici 2017: anticipazioni seconda puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 1° aprile (Foto)

5 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

9 settembre 2017 alle 11:33

Secondo me quello favorito dai giudici è Carlo, sin dalla prima puntata.



2. xxxxx ha scritto:

9 settembre 2017 alle 14:26

Concordo con il post.
RoXy: potresti spiegarmi chi è Carlo? Non mi ricordo.



3. RoXy ha scritto:

9 settembre 2017 alle 16:42

@xxxxx: è il concorrente che è stato salvato sul filo del rasoio alla prima e alla seconda puntata quello che ha fatto la prova peggiore arrivando ultimo in classifica, uno con la faccia da furbetto, tra l’altro lo inquadrano spesso, chissà perché…



4. Travis ha scritto:

9 settembre 2017 alle 19:40

Condivido l’impressione su Carlo che non meriterebbe nemmeno il bancone. Ormai Bake off è stato fagocitato da questo aspetto di spettacolarizzazione dei sentimenti. Sono convintissimo che li tutti i concorrenti sono spinti a fare gli scemi o piangere o strillare o altro così le telecamere ci si soffermano di più. A discapito dei dolci, ogni anno sempre peggio, torte tutte uguali e venute male. Per me è da rivederre tutto sto programma. Salverei solo Benedetta e il nuovo giudice.



5. Nina ha scritto:

9 settembre 2017 alle 19:41

Roxy: ad onor del vero Carlo, nella prima prova è stato eccelso. Facendo la media….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.