5
giugno

I Fatti Vostri, Adriana Volpe: «Mi sono sentita verbalmente violentata». Ma Magalli incalza

Adriana Volpe e Giancarlo Magalli

Adriana Volpe e Giancarlo Magalli

Adriana Volpe vs Giancarlo Magalli: la guerra non è finita. I due (ormai) ex colleghi de I Fatti Vostri sono tornati a parlare degli eventi e dei ‘bisticci’ che li hanno visti protagonisti negli scorsi mesi. Mentre la Volpe si è detta “verbalmente violentata” dalle dichiarazioni pungenti del presentatore romano, quest’ultimo ha lanciato all’altra una sequela di frecciatine dalle pagine de Il Fatto Quotidiano, mettendone di nuovo in dubbio la professionalità.

‘Epurata’ dal cast de I Fatti Vostri, insieme a Marcello Cirillo, la presentatrice romana ha ripercorso, in un’intervista rilasciata a Il Tempo, la querelle che l’ha contrapposta a Magalli (prima in diretta poi via social) nel marzo scorso. Riferendosi alle frecciatine lanciate da Giancarlo sulla sua (a suo dire) dubbia professionalità, la Volpe ha asserito:

“Mi sono sentita verbalmente violentata da un collega che mi ha messo nella condizione di dover un giorno giustificare, con mia figlia, come e perché ho svolto il mio lavoro in Rai. Un lavoro che, basato solo sulla meritocrazia, deve farla sentire orgogliosa della madre in quanto mi sono sempre comportata con il massimo rispetto nei confronti di tutti, in particolare di me stessa e dei telespettatori”.

Per poi proseguire, mostrandosi fiduciosa del futuro:

“Dopo 20 anni ho dovuto salutare il pubblico con l’incertezza del mio futuro lavorativo. Ho accettato la notizia della mia mancata riconferma a “I fatti vostri” confidando che mi possa venire offerto un ruolo di pari dignità professionale ed economico all’interno dell’azienda. Attualmente sono in attesa di un confronto”.

Ritornando sul discorso Magalli, la conduttrice si è detta dispiaciuta di alcune sue parole, definendole “armi distruttive” :

“Ancor più mi ha fatto male che Magalli abbia detto di me “l’importante è che migri” mostrando di non avere alcuna considerazione del mio futuro. E mi dispiace che non esista una maniera per mettere un freno linguistico ad un conduttore che usa le parole come armi distruttive“.

La versione di Magalli

Dal canto suo, Magalli sembra proprio non riuscire a mordersi la lingua. Intervistato da Il Fatto Quotidiano, il presentatore è andato a ruota libera, non trattenendosi dal ribadire (ancora una volta) come il rapporto con la Volpe sia caratterizzato da una sostanziale mancanza di stima. Nell’intento di discolparsi dall’accusa di misoginia che gli è stata rivolta a più riprese, il conduttore ha affermato con risolutezza:

“Una cavolata: ho lavorato con decine di donne, da Simona Marchini a Vanessa Incontrada, da Simona Ventura a Milly Carlucci. Ho avuto problemi solo con Heather Parisi e Adriana Volpe“.

E proprio riferendosi a quest’ultima, Magalli le attribuisce una responsabilità non da poco:

“A me piace lavorare, tanto, e invece a causa sua andavo in Rai con il magone“.

Pungolato dal giornalista, il presentatore ci tiene poi a sottolineare come fra la Parisi e la Volpe ci sia una netta distinzione. A detta sua, difatti, la prima non mancherebbe di professionalità:

Heather è una rompipalle clamorosa, ma quando lavora è una professionista assoluta“.

Un Magalli a briglie sciolte, che non esita neppure ad ironizzare su Marcello Cirillo (con cui ha avuto delle incomprensioni nei giorni scorsi). Alla domanda se il cantante e il presentatore di Caulonia sia ancora un suo amico, egli non si fa cogliere alla sprovvista:

Lo eravamo, o almeno credevo. Ora ho scoperto un’inedita affinità con la Volpe“.

Non solo Adriana Volpe e Marcello Cirillo. Sì, perché nel prosieguo dell’intervista, Giancarlo dice la sua anche su Barbara D’Urso. O meglio, sul genere televisivo che da alcuni anni la vede in prima linea. Il tutto ha avuto inizio da un elogio alle doti di Cristina Parodi:

É brava, e non è facile mantenere una buona professionalità con programmi complicati come il suo. Altro che Barbara D’Urso…”.

Per poi precisare:

“Non mi piace la tv basata sull’esagerazione, sui falsi sentimenti, sulla speculazione delle lacrime. E non mi piacciono quelli che ci vanno, disposti a farsi speculare addosso, gente che per un gettone di presenza è disposta a tutto”.

L’aneddoto “hot” su Gina Lollobrigida

Spazio anche per un aneddoto curioso. Rievocando la sua infanzia, il presentatore ha raccontato di essere stato, a 3 anni, l’artefice di uno scherzo goliardico ai danni di Gina Lollobrigida, conosciuta grazie al lavoro del padre.

“Mio padre lavorava con il cinema e mi portava sul set, per me una seconda casa [...] ero diventato una mascotte degli operatori, mi utilizzavano per scherzi deplorevoli. Un giorno mi dicono: ‘Giancà, la vedi? Quella è la Lollobrigida, avvicinati e tirati giù i pantaloni, mostrale il pisello…’ [...] Ricordo ancora le risate. Il dispiacere è arrivato molti anni dopo, quando l’ho intervistata e tutto orgoglioso le ho ricordato l’episodio, certo di aver stupita. Macché, il vuoto”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Adriana Volpe, Giancarlo Magalli e Marcello Cirillo
I Fatti Vostri, Magalli pizzica i colleghi ‘epurati’: «Cirillo vive un momento di nervosismo». E su Adriana Volpe: «Basta che migri»


Adriana Volpe - Giancarlo Magalli - Marcello Cirillo
I Fatti Vostri: Marcello Cirillo e Adriana Volpe fuori dal cast tra le polemiche (con Magalli)


Volpe Magalli scuse
Magalli vs Volpe, bacio in diretta. Quella Volpe di Adriana: “Accetto le scuse per quello che è accaduto in trasmissione”, per il resto c’è il tribunale!


Adriana Volpe, Giancarlo Magalli
Giancarlo Magalli vs Adriana Volpe – La showgirl annuncia querela e si sfoga: “Non mi ha chiesto scusa, ipocrita”. Interviene Michele Guardì

10 Commenti dei lettori »

1. Giovanni ha scritto:

5 giugno 2017 alle 14:44

Un po’ di pudore, per cortesia.



2. marco ha scritto:

5 giugno 2017 alle 15:25

Ma che cogl…i…..
lasciateli a casa tutti e due e rinnovate il programma.



3. T87 ha scritto:

5 giugno 2017 alle 15:41

mi sa che la D’Urso è leggermente attapirata!



4. Tore ha scritto:

5 giugno 2017 alle 16:01

Gradevole come le formiche rosse in mezzo alle mutande. Io non lo sopporto più. Mi stava anche simpatico. Adesso mi è proprio “sceso”. Avrei rinnovato l’intero cast del programma, lui per primo.



5. Nina ha scritto:

5 giugno 2017 alle 16:07

Uomo davvero sgradevole. Come si fa a guardare un programma condotto da costui?



6. DavideFi ha scritto:

5 giugno 2017 alle 17:54

Ma perché ce l’ha sempre con tutto e con tutti? Comunque anche con Anna Falchi non andò d’accordo, durante la “Domenica in” 1998-1999.
Comunque se fossi in Magalli comincerei ad avere un po’ di paura: a tirare troppo la corda, potrebbe spezzarsi…



7. spettatrice incostante ha scritto:

5 giugno 2017 alle 21:00

Ma chiudere tutta la trasmissione e basta? Qui oramai sono volati molto più che gli stracci. Dare spazio a qualcosa che sia nuovo, diverso, condotto da altri, no? Ah già… è Michele Guardì, fa solo le stesse trasmissioni da decenni, di una monotonia infinita….



8. FedEx ha scritto:

5 giugno 2017 alle 21:42

Semplicemente insopportabile.



9. Nimo ha scritto:

6 giugno 2017 alle 12:06

La Volpe è patetica. Magalli almeno è divertente.



10. mafalda ha scritto:

6 giugno 2017 alle 14:11

In fondo, questa diatriba tra Magalli e Adriana Volpe è finita tutto sommato bene…
…lavoreranno tutti e due in programmi diversi….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.