4
agosto

REFERENDUM COSTITUZIONALE, DATI AGCOM SUL TEMPO DI PAROLA: IN RAI E MEDIASET PREVALE IL SÌ

Rai

Sul referendum costituzionale d’autunno Matteo Renzi si gioca la testa. Il premier ha infatti legato il proprio futuro politico all’esito di quel voto ed è evidente che la comunicazione stia giocando sin da ora un ruolo decisivo per entrambi gli schieramenti in campo. Non sono dunque da sottovalutare i dati che l’Agcom ha divulgato di recente in merito al tempo di parola riservato alla consultazione dai tg del servizio pubblico e delle emittenti commerciali. Il report in questione fotografa il periodo dal 16 giugno al 15 luglio: ecco i dati.

La rilevazione commissionata da Agcom ha preso in esame tutte le edizioni dei notiziari dei gruppi Rai, Mediaset, Cairo e Sky Italia, monitorando il tempo di parola, ossia il tempo in cui il soggetto politico/istituzionale e del pluralismo sociale parla direttamente in voce.

Referendum Costituzionale, dati Agcom – Rai

Iniziamo dal servizio pubblico. Secondo i dati pubblicati dall’Agcom, il Tg1 ha riservato alle motivazioni del Sì il 60,9% del tempo di parola, mentre il No è stato rappresentato per il 36,0%. 2,2% è invece la percentuale di tempo neutro (relativo a posizioni non schierate o non riconducibili a una chiara indicazione di voto). Più equilibrato il Tg2, con il Sì al 49,7% e il No al 49,3% (neutro 1%).

Situazione bilanciata anche nel Tg3 di Bianca Berlinguer, dove il Sì e il No hanno occupato il 39,8% del tempo ciascuno. 20,5% è invece la percentuale ritenuta neutra. Infine RaiNews: Sì 51,7%, No 33,5%, Neutro 14,8%. Sul totale, il servizio pubblico ha offerto più tempo alle ragioni del Sì (51,3% contro il 36,4% del No).

Referendum Costituzionale, dati Agcom – Mediaset

Vediamo ora i dati di Mediaset. Al Tg5 è prevalso il tempo di parola riconducibile al No (55,6%) mentre il Sì ha occupato il 34% del minutaggio. 10,4% Neutro. Particolarmente sbilanciato risulta invece Studio Aperto (Sì 80%, No 20%), mentre Rete4 ha rappresentato il Sì con il 76,8% del tempo e il No con il 23,2%. TgCom24: 51,3% Sì, 39,2% N0 (neutro 9,5%). Nel dato totale, Mediaset ha riservato alle posizioni favorevoli al referendum il 46,7% del tempo, a quelle contrarie il 44%.

Referendum Costituzionale, dati Agcom – La7 e Sky

Nelle rilevazioni AgCom non sono mancati i dati relativi al TgLa7 (Sì 63,5%, No 19,3%, Neutro 17,3) e a SkyTg24 (Sì 73.1%, No 26,9%, Neutro 2,4%).

Il Presidente della Vigilanza Rai, Roberto Fico, ha commentato il documento così:

Bisogna considerare che questi sono i dati ufficiali Agcom sul tempo di parola, mancano quelli sul tempo di notizia, che è il parametro su cui si erano registrate le violazioni più gravi ed eclatanti

E le polemiche si riaccendono con l’arrivo delle nuove nomine sui Tg Rai, che secondo alcuni sarebbero avvenute proprio in vista del decisivo appuntamento referendario d’autunno.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Silvio Berlusconi, Tg1
AGCOM: SUPER MULTE AI TG CHE HANNO ‘SOVRAESPOSTO’ IL PREMIER. ERA INEVITABILE?


Tg3, Bianca Berlinguer
TG, ASCOLTI IN CALO NEL 2013. GIU’ ANCHE MENTANA, BENE SOLO IL TG1


Tg3, Bianca Berlinguer
L’AGCOM PIZZICA IL TG3: DI PARTE, ORA PIU’ SPAZIO AL CENTRODESTRA.


Silvio-Berlusconi
MULTE AGCOM AI TG, PER BERLUSCONI E’ “UNA VERA FOLLIA”

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.