Matteo Renzi



19
febbraio

La7: Otto e Mezzo registrato buca la notizia dei domiciliari ai genitori di Renzi

Otto e mezzo, Lilli Gruber

Perseverare è diabolico. Anzi, è da . Ennesima figuraccia, ieri sera, per la rete terzopolista e per Otto e Mezzo: il programma di Lilli Gruber, infatti, ha ‘bucato’ la principale notizia della giornata, quella degli arresti domiciliari ai genitori di Matteo Renzi, in quanto registrato. Non è la prima volta che il talk show in questione ricade in una mancanza del genere.




14
febbraio

La7, Marco Travaglio espone la carta igienica con la faccia di Renzi. «Attenzione, puzza di m…»

Marco Travaglio

Un rotolo di carta igienica con impressa la faccia di Matteo Renzi. L’irriverente gadget apparso alle spalle di Marco Travaglio durante un collegamento con La7 è diventato un caso politico. Le immagini apparse in tv hanno infatti suscitato l’ira degli esponenti Pd, che si sono scagliati contro il giornalista.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


17
dicembre

Firenze secondo me: Matteo Renzi divulgatore tv del proprio ego

Matteo Renzi, Firenze secondo me

La bellezza serve se ciascuno di noi accetta di mettersi in cammino contro la banalità, la mediocrità, l’ignoranza“. Il Matteo Renzi divulgatore televisivo non è poi così diverso da quello politico: stessa parlantina, stessa indole affabulatoria, stessi giri di parole ad effetto. L’ego ipertrofico, si sa, non gli manca e in questo caso tracima dal piccolo schermo. Ma c’è una sostanziale differenza. In Firenze Secondo Me, il documentario da lui presentato sul Nove, l’ex rottamatore è risultato più convincente e sopportabile del suo alter ego politico, che ultimamente non se la sta cavando benissimo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





23
novembre

Firenze Secondo Me: Renzi deve accontentarsi del Nove

matteo renzi

Matteo Renzi

Altro che Netflix o Mediaset, Matteo Renzi deve accontentarsi del Nove. Il documentario Firenze Secondo Me andrà in onda sul canale “generalista” di Discovery, a partire da sabato 15 dicembre in prima serata.


15
agosto

Renzi show: sfuma la trattativa con Mediaset

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Fumata nera: non sarà Mediaset a trasmettere il documentario di Matteo Renzi sulla città di Firenze, prodotto dalla Arcobaleno Tre di Lucio Presta. Stando a quanto risulta al Corriere della Sera, sembra essere sfumata all’ultimo l’intesa tra Piersilvio Berlusconi e l’ex premier toscano, per il quale erano previste quattro puntate di un’ora circa ciascuna (con l’opzione di altre quattro), da trasmettere probabilmente su Rete 4.





24
luglio

Matteo Renzi in tv: al via le riprese del documentario su Firenze. Pronto l’accordo con Mediaset

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Il primo ciak è avvenuto in piazza Santa Croce a Firenze. E in scena c’era lui: Matteo Renzi. L’ex segretario del Pd ha registrato le prime scene del documentario in quattro puntate dedicato al capoluogo toscano e prodotto da Lucio Presta, di cui sarà il protagonista in qualità di voce narrante. In veste di novello divulgatore, il politico si prepara al debutto in tv: Mediaset, infatti, avrebbe già pronto per lui un contratto.


26
giugno

Matteo Renzi valuta il debutto in tv: pronta una trasmissione per lui

Matteo Renzi

Matteo Renzi ‘rottama’ se stesso e – tenetevi forte – valuta il debutto in tv. Dopo le recenti debacle elettorali del Pd, l’ex segretario dem si starebbe preparando ad un nuovo inizio: a fare, cioè, il conduttore di un progetto televisivo propostogli dall’agente Lucio Presta, il quale ha confermato le indiscrezioni circolate al riguardo. L’ex premier potrà parlare al pubblico della sua città: Firenze.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


28
maggio

Centralino «Che tempo che fa»: Di Maio e Martina telefonano in diretta. Renzi si indigna, l’auditel lo boccia

Luigi Di Maio, Che tempo che fa

Alza la cornetta, Fabio Fazio ti aspetta. Per i politici, la linea telefonica in Rai è sempre libera, anche di domenica in prime time. Dev’essere stata questa l’impressione che molti telespettatori hanno avuto ieri sera quando, nel bel mezzo di , hanno assistito alle non previste telefonate in diretta di Luigi Di Maio e Maurizio Martina, che hanno preso la parola per effettuare delle dichiarazioni spontanee e – in tutta onestà – non richieste.