Prima Serata



8
ottobre

IL SEGRETO VERSO LA PRIMA SERATA DI CANALE 5

Il Segreto prima serata

Alex Gadea

Un passo alla volta, senza fretta apparente ma in realtà bruciando le tappe visto il successo costante, la telenovela spagnola Il Segreto (qui le anticipazioni della puntata di oggi) è entrata nell’Olimpo di Canale 5. Si è infatti ritagliata un posto tra i programmi di punta della rete ammiraglia e di Mediaset in generale, che ne ha ormai capito le potenzialità e ne usa la popolarità per trainare altre trasmissioni.

Il Segreto in prima serata

Dopo lo spostamento dalle 14:45 alle 16:10, per fare spazio a Uomini e donne e trainare Pomeriggio Cinque (che ne ha  decisamente guadagnato), Il Segreto è ormai in onda anche ogni sabato alle 15:25 prima di Verissimo e adesso si appresta a fare il grande salto, volando in prima serata.

Il sito di Publitalia rivela che a dicembre 2013 la storia d’amore tra Pepa e Tristan intratterrà – salvo (possibili) variazioni – infatti il pubblico di Canale 5 ogni domenica sera in prime time. Una sorta di esperimento, avvenendo fuori dal periodo di garanzia, finalizzato ad accappararsi il fedele pubblico de Il Segreto in una serata altamente competitiva e difficile in cui gli obiettivi di Canale 5 sono decisamente meno ambiziosi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




13
febbraio

SANREMO 2013: LE PAGELLE/1. PROMOSSA LUCIANA LITTIZZETTO, BOCCIATI CROZZA E I PRESENTER

Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

7 a Luciana Littizzetto. Bello l’ingresso sulla carrozza e divertente la letterina, anche se prolissa. In generale la comica torinese ha saputo dare brio ad una serata monocolore. Peccato che, come al solito, di tanto in tanto esageri ricorrendo al solito repertorio.

7 alla coppia gay. Si è scelto il modo giusto per sensibilizzare il pubblico sanremese verso una tematica che per molti è ancora un tabù.

7 a Toto Cutugno, intenso e accorato. Perchè un cantante idolo del pubblico maturo viene ospitato dopo le 23?

6 a Chiara Galiazzo. Sarà per l’orario tardo o per le alte attese che l’accompagnavano ma la stellina di X Factor per ora non ha incantato.


12
febbraio

SANREMO 2013: INIZIO FARAONICO CON IL “POPOLARE” VERDI E LA LETTERINA DELLA LITTIZZETTO (VIDEO)

Luciana Littizzetto al Teatro Ariston

Che cosa vuol dire il termine “popolare”? Fabio Fazio inizia con l’esegesi del termine la 63esima edizione del Festival di Sanremo, arricchita dalla spettacolarità della scenografia firmata Montinaro e dall’esecuzione magistrale del “Va pensiero” verdiano da parte del Coro dell’Arena di Verona diretto dal Maestro Mauro Pagani.

Fazio definisce i brani dell’Opera e del passato come “le canzoni popolari di oggi”, decidendo di tributare il bicentenario della nascita del maestro Giuseppe Verdi con un maestoso allestimento in quello che, da molti, può essere definito il cugino di secondo grado de “Fratelli d’Italia” di Mameli, capace di unire un popolo sotto la stessa bandiera e sotto uno stesso spirito. Come direbbe Mike Bongiorno: fiato alle trombe! Il Festival è ufficialmente iniziato. Dalla sublimità della musica lirica all’ironia di Luciana Littizzetto il passo è davvero breve.

La comica torinese fa il suo ingresso al teatro Ariston da una carrozza in puro stile Cenerentola (qui il video delle prove), trainata dai cavalli bianchi della migliore tradizione Disney e assistita da alcuni paggetti che, a detta della stessa Lucianina, sembrano usciti dalle selezioni di Amici di Maria De Filippi. La Littizzetto è visibilmente emozionata, avvolta in un abito da sera trasformabile alla Ispector Gadget e pronta a irretire immediatamente il teatro con la sua consueta letterina rivolta a San Remo.





12
febbraio

SANREMO 2013: SCALETTA PRIMA SERATA, MARTEDI 12 FEBBRAIO

Marco Mengoni aprirà il Festival di Sanremo 2013

Ci siamo. Tra  meno di quattro ore si aprirà il sipario sulla 63^edizione del Festival di Sanremo. L’appuntamento è alle 20.35 su Rai1, subito dopo il Tg1. Ecco il menù della prima serata del Festival condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. In apertura è previsto l’omaggio a Verdi sulle note del Nabucco (Fazio parla di una sorpresa per tutti, non ancora svelata). Poi spazio ai primi sette big che si esibiranno con due brani ciascuno (clicca qui per scoprire i testi delle canzoni).

I BIG IN GARA - Ad aprire le danze sarà Marco Mengoni con i brani “L’essenziale” e “Bellissimo”, quest’ultimo scritto da Gianna Nannini. Seguiranno Raphael Gualazzi con “Sai (ci basta un sogno)” e “Senza ritegno”, Daniele Silvestri con “A bocca chiusa” e “Il bisogno di te”, Simona Molinari e Peter Cincotti con “Dr. Jekyll and Mr. Hide” e “La felicità”, Marta sui Tubi con “Dispari” e “Vorrei”, Maria Nazionale con “Quando non parlo” e “È colpa mia” e infine Chiara Galiazzo che presenterà “L’esperienza dell’amore” e “Il futuro che sarà”, firmati rispettivamente da Federico Zampaglione (Tiromancino) e da Francesco Bianconi (Baustelle).

I PRESENTER – Subito dopo la seconda esecuzione, si conoscerà quale dei due brani resterà in gara, in base al televoto e alla giuria della stampa (entrambi peseranno per il 50%). Ad annunciare il verdetto saranno i “presenter”, dei presentatori speciali come succede negli Awards di tutto il mondo. Marco Alemanno (che ricorderà anche Lucio Dalla) per Mengoni, Ilaria D’Amico per Gualazzi, Valeria Bilello per Silvestri, Flavia Pennetta per Molinari-Cincotti, le sorelle Parodi (Cristina e Benedetta) per i Marta sui Tubi, Vincenzo Montella per Maria Nazionale e Stefano Tempesti per Chiara.

GLI OSPITI – L’ospite più atteso della premiere è sicuramente Maurizio Crozza. Top secret il contenuto del monologo del comico genovese, che canterà e interagirà con l’orchestra. L’intervento di Crozza è atteso nel cuore della serata, verso le 22.30 e durerà circa mezz’ora. Salirà sul palco dell’Ariston anche Toto Cutugno con 40 soldati e tre generali dell’Armata Rossa. Cutugno riceverà un premio alla carriera e festeggierà i 30 anni della sua celebre hit L’italiano.


9
febbraio

SANREMO 2013: PRIMA SERATA DEL FESTIVAL

Sanremo 2013 - Fazio e Littizzetto

Sanremo 2013 - Fazio e Littizzetto

Dopo gli spot canterini girati a Torino con Luciana Littizzetto, siamo ormai agli sgoccioli dell’inizio della 63esima edizione del Festival di Sanremo che, dal 12 al 16 febbraio alle 20.30 su Rai1, monopolizzerà l’attenzione di pubblico e critica. Ma come si svolgeranno le cinque serate della kermesse canora elaborate da Fabio Fazio e la sua squadra?

La prima serata, quella di martedì 12 febbraio, vedrà l’esecuzione di sette dei quattordici Big che canteranno entrambi i brani con cui parteciperanno alla competizione. Come anticipato dalla scaletta postata dal conduttore via Twitter, i sette cantanti che si esibiranno la prima sera sono: Chiara Galiazzo, Raphael Gualazzi, Maria Nazionale, Marta sui Tubi, Marco Mengoni, Simona Molinari con Peter Cincotti e Daniele Silvestri. Le due canzoni saranno votate tramite un sistema misto che prevederà il televoto del pubblico e la valutazione della Giuria della Stampa del Festival. Sia per i voti del pubblico che per quelli della Giuria della Stampa, ci sarà la percentualizzazione dei voti: entrambi peseranno il 50% nella sezione della canzone che rimarrà in gara.

Non solo i Big, ma anche gli otto cantanti della categoria “Giovani” calcheranno il palco dell’Ariston la prima sera senza, però, esibirsi. Toccata e fuga, quindi, per Andrea Nardinocchi, Antonio Maggio, Blastema, Il Cile, Ilaria Poerceddu, Irene Ghiotto, Paolo Simoni e Renzo Rubino che proporranno le proprie canzoni nel corso della seconda e della terza serata fino ad arrivare alle quattro migliori che si batteranno nella finale di venerdì 15 febbraio.





20
novembre

MEDIASET PREMIUM SI INVENTA LA PAY PER VIEW PER LA PRIMA SERATA

Mediaset Premium

Mediaset Premium

In quel di Cologno di fantasia ne hanno veramente tanta, ma in tempi di magra e con i conti in rosso per la prima volta dalla nascita dell’azienda, ogni occasione è buona per fare cassa. Una zavorra di Mediaset è rappresentata dall’offerta pay  Mediaset Premium che, nonostante gli investimenti e le promozioni in atto, non riesce ancora ad ingranare come dovrebbe (soprattutto per quanto riguarda tutto ciò che non è calcio). Fortuna che la guerra con Sky sia stata serenamente archiviata: un po’ a me e un po’ a te e speriamo di guadagnarci entrambi.

Tra l’altro l’azienda che fa capo a Rupert Murdoch non sta neanche attuando alcuna strategia aggressiva per accaparrarsi nuovi abbonati. La crisi è pressante, i soldi mancano, i costi lievitano, l’utile crolla e non conviene al momento svendere la propria offerta se poi la crescita degli abbonati rimarrebbe comunque esigua. Mediaset invece ha il necessario bisogno di far conoscere il più possibile i propri cavalli di razza, anche se la propria piattaforma – in virtù dell’accordo con Sky – ne è uscita fortemente indebolita rispetto agli annunci della scorsa estate.

Per questo ai piani alti hanno pensato di mettere in campo una ulteriore offerta, che a dire il vero pare avere il solo scopo di fare un po’ di sana autopromozione. Oltre al listino Ricaricabile e Easy Pay, gli spettatori possono infatti optare anche per la visione in pay per view dei contenuti in prima serata. Al prezzo di 9 euro è possibile infatti guardare, fino alle 23.59 della sola giornata di attivazione, tutti i contenuti dei pacchetti Serie & Doc e Cinema, escluso Disney Channel.


13
novembre

FABIO VOLO ‘PROMOSSO’ IN PRIMA SERATA

Volo in Diretta

Volo in Diretta

E poi ti domandi: niente niente Linus ha avuto ragione anche stavolta? Partiamo dai fatti: Fabio Volo non è più la voce mattutina di Radio Deejay. Un addio “consensuale” hanno sempre sottolineato i diretti interessati, ma tra le parti pare ci fosse maretta già da diverso tempo perché, per Linus, un rapporto “non è bello se non è litigarello”. Ohibò, fatto sta che Il volo del mattino aveva perso appeal già da diverso tempo, con l’ex Iena effettivamente poco brillante nell’ultimo periodo.

E per quanto radio e televisione rimangano due mondi ben distinti, ed è bene sottolinearlo, è interessante notare che il personaggio di Volo sembra non essere particolarmente apprezzato neanche sul piccolo schermo, tant’è che, come confermato dagli ascolti, i più lo snobbano se non in presenza di un forte traino.

Il che ci porta ad una cinica e crudele conclusione: se Volo in Diretta non andasse più in onda presumibilmente nessuno si accorgerebbe della sua assenza, nè tantomeno lo reclamerebbe. Curioso quindi che l’azienda pubblica abbia deciso di investire ancora su tal personaggio, promuovendolo – stando a quanto rivelato da Sorrisi – con ben quattro prime serate da gennaio su Rai3, una volta concluso il ciclo autunnale della trasmissione.


29
ottobre

MASSIMO GILETTI APPRODA IN PRIMA SERATA SU RAI1

Massimo Giletti

Trainato dal grande successo degli accessi dibattiti consumati alla sua Arena, per Massimo Giletti c’è aria di promozione. Il conduttore di Domenica In sta per approdare in prima serata sull’ammiraglia Rai per tre o quattro puntate dedicate ad altrettanti artisti della musica italiana, sulla scia dello speciale su Mino Reitano che, ad aprile, riuscì a battere gli Amici ballerini e canterini di Maria De Filippi.

Le serate dovrebbero andare in onda da fine novembre e Giletti conferma a Il Messaggero il suo impegno nell’organizzazione di questa nuova avventura: “Ci lavoro la sera, dopo le prove per L’Arena, ma non posso dire molto. Voglio che sia un buon programma”. Un commento prudente e velato per inaugurare il nuovo ciclo canoro che ha deciso di puntare su diversi nomi di spicco come quello di Lucio Dalla, scelto per inaugurare l’evento.

Si partirà o il mercoledì o il venerdì con in studio amici, colleghi ed estimatori, pronti ad omaggiare il grande cantautore bolognese proponendo i suoi grandi successi e raccontando aneddoti e ricordi dei loro contatti, umani e lavorativi, con il maestro. Dopo Dalla, sarà la volta di Domenico Modugno, mentre i nomi più papabili per il prosieguo degli appuntamenti in prime time sembrano essere quelli di Lucio Battisti e Fabrizio De Andrè.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,