Pippo Baudo



26
luglio

COLPI DI SOLE/7: ITALIA1 RISPOLVERA PLASTIK, FLORADORA SU FACEBOOK, BAUDO SU RAI3 DAL 3 SETTEMBRE

Victoria Silvstedt a Saint Tropez

PLASTIK DA RICICLO – Dal 13 agosto, per tre lunedì, torna su Italia1 Plastik, il programma presentato da Elena Santarelli, andato in onda nel 2011. Tra polemiche e interventi chirurigici al limite, il docu-reality si è congedato con una media vicina al 10% di share. E in replica quanto farà?

VICTORIA LA LUCERTOLA - Vacanze in solitaria per Victoria Silvstedt a Saint Tropez. La (ex) valletta de La ruota della fortuna, in onda con le repliche su Canale5, alla soglia dei quarant’anni esibisce un fisico bombastico e si stende al sole sullo yatch come una lucertola. Alla faccia delle vacanze mordi e fuggi.

PIPPO TORNA IN TV – C’è una data per il ritorno in tv di Pippo Baudo: lunedì 3 settembre 2012. E’ questo il giorno previsto per il debutto de Il viaggio su Rai3 che racconterà il Belpaese. Una partenza anticipata rispetto alle ammiraglie che, a dire il vero, non fanno paura come un tempo.




11
luglio

DM LIVE24: 11 LUGLIO 2012. CORONA DENUNCIATO, BAUDO PRESENTA IL VIAGGIO, STEFANO DE MARTINO RESTITUISCE LA JEEP A EMMA

Diario della Televisione Italiana dell'11 Luglio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Corona denunciato per violazioni delle prescrizioni della sorveglianza speciale

(Che poi viene da chiedersi: ma un permesso speciale viene già concesso dopo pochi giorni? E poi non doveva non allontanarsi da Milano? Alla faccia del sorvegliato speciale!)

tinina ha scritto alle 09:35

Fabrizio Corona ha violato ieri sera a Lignano Sabbiadoro (Udine) le prescrizioni della misura che da circa un mese lo vede soggetto a obbligo di firma e rientro a casa entro orari stabiliti, oltre a frequentazioni con persone “pulite”. Corona era arrivato nella località balneare per una serata di lavoro. Il Tribunale di Milano gli aveva concesso, in deroga agli orari, di rientrare in albergo entro l’una di notte per consentirgli di partecipare a uno show organizzato presso il “Life cafè” di Lignano. A mezzanotte e mezza il gestore ha comunicato che Corona aveva lasciato il locale, ma la telefonata dell’albergo Villa Doimo, dove alloggiava, è arrivata solo alle due di notte. Sentito il portiere, la Questura di Udine denuncerà Corona alla Procura per violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale. (IlMessaggero.it)

  • Stefano De Martino restituisce la Jeep a Emma

Principessa_Vespa ha scritto alle 20:31

Stefano De Martino nei mesi scorsi si faceva vedere con Belen a bordo di una Jeep Wrangler. Ma il fuoristrada era stato acquistato con un finanziamento sottoscritto dall’ex fidanzata del ballerino, Emma Marrone, la quale, dopo numerosi solleciti, è riuscita a tornarne in possesso. Adesso la vettura è in vendita in una concessionaria.
  • Pippo Baudo presenta il Viaggio (video)

Reuccio ha scritto alle 19:02


19
giugno

DM LIVE24: 19 GIUGNO 2012. SARA TOMMASI DROGATA PER GIRARE IL FILM PORNO, GIUSY FERRERI CREA A LA, IL VIAGGIO DI BAUDO GIA’ INIZIATO

Diario della Televisione Italiana del 19 giugno 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Giusy Ferreri crea a Los Angeles

elodie ha scritto alle 12:53

Giusy Ferreri, dal suo profilo Facebook, fa sapere di trovarsi a Los Angeles insieme al suo primo punto di riferimento artistico, Linda Perry (la voce dei 4 Non Blondes), con cui sta collaborando: “E’ già trascorsa una settimana e stare tutti i giorni accanto al mio grande idolo mi sconvolge le energie. La creatività si evolve tra il mio inglese balbuziente e scarso e in preda ai miei block estatici. Difficile distinguere il sogno dalla realtà. Penso che il prossimo album sarà di puro, vero, profondo e infinito sentimento artistico. Linda Perry numero 1!!! Sopra chiunque!!!”. Il prossimo album della Ferreri dovrebbe uscire in autunno e conterrà brani inediti scritti dalla stessa Giusy ed altri composti per lei da grandi autori, fra cui Linda Perry.

  • Sara Tommasi: “Il Porno? Girato sotto cocaina”

Critico Tritatutto ha scritto alle 16:29

Si tinge di giallo la vicenda del film porno girato da Sara Tommasi. Dopo alcune smentite e controsmentite riguardo il fatto di averlo girato, ora la soubrette, in una lettera scritta di suo pugno, accusa il produttore del film, Federico De Vincenzo, di averla drogata al fine di girare le scene incriminate. Il produttore dal canto suo nega e ribatte: “Mai assunte sostanze e con me Sara ha firmato un regolare contratto di collaborazione”. Il comunicato della Tommasi arriva qualche giorno dopo un’intervista dell’avvocato Alfonso Luigi Marra nella quale veniva ipotizzato l’uso di cocaina da parte della Tommasi prima o durante le riprese. Proprio a Marra e all’avvocato Saverio Campana, Sara avrebbe conferito il mandato di presentare un esposto alla Procura di Milano ai fini del sequestro del video e quant’altro, e all’avv. Marra di agire per il risarcimento dei danni. La risposta del produttore del film, Federico De Vincenzo, non si è fatta attendere. “La signorina Sara Tommasi, con la quale ho sottoscritto un regolare contratto di collaborazione, non ha mai assunto alcuna sostanza stupefacente né prima e né durante le riprese del video porno di cui sono produttore” ha detto interpellato da Tgcom24. Per lui lo stupore è tanto più grande quanto, a suo dire, la Tommasi in realtà non avrebbe fatto passi indietro. “Non so cosa pensare? L’ho sentita poco fa – spiega -, dopo la diffusione del comunicato, e mi ha confermato di voler continuare con gli altri progetti che avevamo in cantiere”. La vicenda insomma si fa sempre più ingarbugliata. Il risultato è che, in un modo o nell’altro, si continua a parlare della vicenda e dei personaggi che vi ruotano attorno. [TGCom24]

  • Il Viaggio di Baudo già iniziato

Reuccio ha scritto alle 17:50





18
marzo

PIPPO BAUDO ATTACCA MAURO MAZZA: “NON SA NULLA DI SPETTACOLO”. E SULLA RAI: “E’ UN’AZIENDA MORIBONDA PER COLPA DI QUELLO SCHIFO DELLA GASPARRI”. IL SENATORE DEL PDL REPLICA: “E’ FINITO”

Pippo Baudo a Serata d'Onore 2008

Pippo Baudo a Serata d'Onore 2008

E’ notizia di pochi giorni fa che il conduttore di Militello, che ha un contratto con la Rai fino ad agosto, tornerà in prima serata su Rai3 con una produzione itinerante per il Belpaese, in onda presumibilmente dal prossimo settembre. Eppure Pippo Baudo continua a reclamare spazi che in tutta sincerità forse non gli competono più.

Sia chiaro, Baudo rimane un caposaldo della televisione italiana e del servizio pubblico, ed è giusto che la Rai non lo tenga in panchina. Ma la prima serata di Rai 1, una rete che necessita di essere “riordinata” in primis per ringiovanire il pubblico – come dopotutto deciso dal Consiglio di Amministrazione e ventilato a TvTalk dal ViceDirettore Generale Antonio Marano -, è giusto che sia data in mano ad altri. E’ il pubblico a chiederlo, che già in passato ha sentenziato sul Pippo nazionale.

A parte l’esperienza poco fortunata di Centocinquanta, pesa su Baudo il ritorno a fine 2008 al sabato sera della prima rete con Serata d’Onore che, contro C’è Posta per Te, si fermò ad un misero 12% di share, nonostante le polemiche contro la De Filippi che avevano accompagnato la première del programma. Tra l’altro Mauro Mazza, stando a quanto rivelato da Baudo in un’intervista al Corriere della Sera, gli aveva anche proposto di tornare con la stessa produzione, quattro serate evento da utilizzare come “tappabuchi” per ogni evenienza.


10
marzo

PIPPO BAUDO TORNA A RAI 3 CON ‘VIAGGIO IN ITALIA’

Pippo Baudo

Dopo la simpatica partecipazione a Le Iene e l’ennesima dimostrazione di amore-odio per la Rai, Pippo Baudo torna a Viale Mazzini, lì dove ci sono le sabbie mobili. A partire da ottobre, in prima serata su Rai 3, condurrà l’appuntamento con Viaggio in Italia. Il direttore di rete, Antonio Di Bella, precisa che non ci sarà nessuna puntata pilota, ma si partirà subito con la “serie”, mentre sono ancora da stabilire la serata di messa in onda e il numero di puntate:

“Abbiamo discusso in dettaglio la struttura del suo ‘Viaggio in Italia’ – dichiara Di Bella all’Adnkronos – e devo dire che mi sono entusiasmato per la passione con la quale mi ha illustrato il suo programma di lavoro. Siamo già in pre-produzione [...] Raitre è il luogo dove Baudo, del quale sono amico da anni, ha già condotto l’esperimento fortunatissimo di ‘Novecento’, prima ancora della mia direzione. Quello di ‘Viaggio in Italia’ sarà un Baudo diverso dal solito che, si potrebbe dire affettuosamente, ripone per un attimo lo smoking per mettersi i blue jeans e raccontare l’Italia per Raitre”.

Il direttore è sicuro che Viaggio in Italia sarà l’inizio di una lunga collaborazione tra Pippo Baudo e la terza rete Rai. E, in un periodo dove molte produzioni “inciampano” sulla questione risparmi ed ingaggi, Antonio Di Bella conferma che i costi del programma non raggiungono nemmeno la soglia consentita. Dunque, grazie proprio al Pippo Nazionale, niente “CdA straordinari” per l’approvazione del progetto:





9
marzo

PIPPO BAUDO A LE IENE. UNA STORIA TRISTE? NIENTE AFFATTO

Le Iene - Pippo Baudo con Ilary Blasi e Enrico Brignano

Forse le iene Pippo Baudo fino al suo ingresso in studio le aveva viste solo al momento della tinta, quando gli hanno rifilato un pel di carota che non dona affatto sul capo canuto del maestro. Viva il coraggio della colonna della nostra televisione, capace di mettersi in gioco. E pure di dispensare qualche saggio consiglio all’occorrenza. Pippo sopravvive a Le Iene con il piglio più appropriato di autoironia.

Per concedergli la ribalta della rete giovane di Mediaset, Parenti & co lo costringono a sorbirsi una carrellata comica di Brignano che simpaticamente lo canzona, anche se di questi tempi sarebbe opportuno trovare verbi alternativi, trattandolo come l’unico tappabuchi a piede libero, disponibile per sostituire il titolare Claudio Amendola, che potrà vestirsi di nero solo dalla prossima settimana.

Fa battutone irriverenti il caro Pippo, manco fosse il giovinastro Kessisoglou. Ironizza su Angelo Duro (un cognome che porta bene), dice di aver inventato (in omaggio alla sua celebre imitazione) Emilio Fede, trovato davanti ad una roulette con delle minorenni dimostrando di non aver paura ad andarci non troppo per il sottile. Alla faccia della sua fama di presentatore istituzionale e della sua ‘pasta’ considerata sempre un po’ antica.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
marzo

PIPPO BAUDO CONTRO LA RAI: “CI SONO LE SABBIE MOBILI”. E SU SANREMO 2012: “E’ ANDATO BENE SOLO PER GLI ASCOLTI”

Pippo Baudo

E’ un “leone” Pippo Baudo, rinfrancato dall’apparizione da guest star nella puntata di domani de Le Iene e dai progetti in prime time sui quali il decano dei presentatori italiani sta lavorando con la benedizione del Direttore della divisione Intrattenimento della Rai Giancarlo Leone. Come accaduto più volte in passato, il Pippo Nazionale conferma il proprio rapporto di amore-odio con l’azienda di Viale Mazzini e un’intervista rilasciata oggi al quotidiano La Nazione – Il resto del carlino – Il Giorno plaude all’arrivo di Leone:

Leone? Speriamo che il cognome porti bene, alla Rai ci sono le sabbie mobili. Siamo stati a colazione tre volte, ma amichevolmente. Ha ereditato una responsabilità enorme ma la macchina fa acqua da tutte le parti

Chissà se i due avranno parlato anche del Festival di Sanremo, il vero grande amore del conduttore siciliano che sull’argomento è un fiume in piena e boccia senza mezzi termini l’edizione da poco conclusa:


5
marzo

GIANCARLO LEONE VS PIPPO BAUDO: E’ GIA’ AL LAVORO PER DELLE PRIME SERATE SU RAI3

Pippo Baudo

Pippo Baudo

Pippo Baudo soffre da mesi l’atteggiamento della Rai, a suo dire poco onesta nei confronti di uno storico e (in passato) fondamentale dipendente. Prima la questione del badge e il rifiuto di qualsiasi appuntamento da parte dei piani alti, poi la bocciatura di tutti i progetti proposti, e per finire gli inviti in programmi da lui stesso definiti sostanzialmente insulsi. Se a tutto ciò aggiungiamo il clima tutt’altro che roseo a Centocinquanta, la frittata è fatta. Insomma, a sentir Baudo pare che al settimo piano abbiano messo un punto alla sua carriera televisiva, nonostante il contratto ancora in essere.

La chiamata da Cologno sarebbe stata quindi una manna dal cielo per il Pippo nazionale, che per una sera toglierà i vestiti del conduttore tutto d’un pezzo e metterà quelli della Iena, in una sorta di passaggio di consegne tra Alessandro Gassman e Claudio Amendola ancora impegnato sul set de I Cesaroni 5. Una sfida che il conduttore di Militello pare abbia accettato senza alcune pretesa economica, e dalla quale ne guadagnerà certamente in visibilità, quella stessa visibilità che invece la Rai pare negargli da mesi.

Pare appunto, perché in realtà l’azienda pubblica, a dispetto delle dichiarazioni al fulmicotone del diretto interessato, starebbe già lavorando con Baudo per alcune prime serate sulla terza rete. A “smontare” le false esternazioni di Baudo è stato il Direttore della nuova divisione Intrattenimento della Rai, Giancarlo Leone, che ha scelto Twitter per chiudere definitivamente la questione: “Ho letto che non vi sono progetti Rai per Baudo. Eppure con Pippo stiamo lavorando per un primo blocco di prime serate su Rai3. Bellissime.”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,