Mediaset



28
marzo

Mediaset, i compensi dei top manager: Confalonieri record con 9,5 milioni. A Berlusconi 1,7

Piersilvio Berlusconi, Felede Confalonieri

Il Paperone della governance Mediaset è sempre lui: Fedele Confalonieri. Con un compenso totale di oltre 9,5 milioni di euro, nel 2018 il Presidente del Biscione ha staccato di gran lunga l’AD Piersilvio Berlusconi, che si è ‘accontentato’ di 1,73 milioni. Il gruzzolo ottenuto dal numero uno dell’azienda comprende anche i 6,5 milioni di euro avuti a titolo di integrazione al trattamento di fine rapporto, dopo le sue dimissioni da dirigente comunicate lo scorso luglio. Confalonieri e Berlusconi, però, non sono gli unici manager Mediaset a percepire stipendi a sei zeri.




18
marzo

Piersilvio Berlusconi: «Espansione all’estero per fare di Mediaset l’unico broadcaster free paneuropeo»

Piersilvio Berlusconi

Prima si fa, meglio è. I competitor non aspettano“. Piersilvio Berlusconi è impaziente di andare incontro al futuro, che a suo avviso consiste nell’espansione di all’estero. Di essere pronto a nuove “sfide internazionali“, il vicepresidente del Biscione lo aveva annunciato nei giorni scorsi a Tgcom24 ed oggi ha ribadito il concetto. L’obiettivo dichiarato dal top manager è quello di trasformare il gruppo di Cologno Monzese nell’unico broadcaster free paneuropeo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


6
marzo

Isola dei Famosi, Mediaset interviene sul caso Fogli: fuori dal programma il capoprogetto e alcuni autori

Riccardo Fogli - Isola dei Famosi 2019

Riccardo Fogli - Isola dei Famosi 2019

Quanto accaduto lunedì sera all’Isola dei Famosi non poteva passare inosservato neppure ai vertici di Mediaset, che hanno deciso di prendere seri provvedimenti nei confronti dei responsabili della vicenda di Riccardo Fogli.





1
marzo

Mediaset, Confalonieri: «Nessun dissidio in azienda. Siamo polifonici, lo sanno tutti»

Fedele Confalonieri

Nessun dissidio in azienda“. ha commentato così le indiscrezioni di stampa secondo cui all’interno di Mediaset si starebbero consumando frizioni in merito alla gestione dell’informazione. Voci di corridoio, in particolare, riferivano di tensioni tra il Presidente del Biscione e Silvio Berlusconi, intenzionato ad operare un riassetto ai vertici in vista delle elezioni europee.


27
febbraio

Gerardo Greco fuori dal TG4

Gerardo Greco

Gerardo Greco

L’avventura di Gerardo Greco a Rete 4 termina prima del previsto. Dopo otto mesi dal suo arrivo, Mediaset ha deciso di rinunciare al giornalista e conduttore romano, insediatosi nella tv del Biscione nel giugno scorso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





21
febbraio

Mediaset acquisisce il canale 66 del DTT

ReteCapri

Mediaset mette le mani sul canale 66 del digitale terrestre. L’Agcom ha infatti dato l’ok all’acquisizione da parte dell’azienda di Cologno dell’Lcn in questione (area reti tematiche musicali), che da meno di un anno ospitava ReteCapri. Con esso, il Biscione ha acquisito anche la versione in Hd, al numero 566.


20
febbraio

Mediaset vince la causa contro Facebook: «Violazione di copyright e diffamazione»

Facebook

Mediaset mostra nuovamente i muscoli in materia di tutela del copyright e ottiene una storica sentenza a proprio favore. Per la prima volta in Italia, a seguito di una causa intentata dal Biscione, Facebook è stata condannata dal Tribunale di Roma per violazione del diritto d’autore e per diffamazione, illeciti commessi ospitando link non autorizzati sulle pagine della propria piattaforma.


26
gennaio

Giornata della Memoria 2019: gli speciali appuntamenti di Rai, Mediaset, La7 e Sky

Giornata della Memoria

Una programmazione per non dimenticare le vittime della Shoah. Anche quest’anno Rai, Mediaset, La7 e Sky hanno predisposto degli speciali palinsesti in occasione della Giornata della Memoria che si celebra il 27 gennaio, nel giorno in cui – 74 anni fa – con l’apertura dei cancelli del campo di Auschwitz e la liberazione dei sopravvissuti allo sterminio nazista, il mondo conobbe l’orrore dell’Olocausto. Di seguito, riportiamo i principali appuntamenti dedicati alla circostanza commemorativa.