Diletta Leotta



19
giugno

Diletta Leotta resta a DAZN

Diletta Leotta

Diletta Leotta

Nessun addio tra Diletta Leotta e DAZN, che fin dalla sua nascita in Italia (nel 2018) ha puntato sul volto della conduttrice catanese. I rumors di una possibile fuga, “avallati” dal probabile arrivo da Mediaset di Giorgia Rossi, vengono smentiti dai diretti interessati.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




18
giugno

Giorgia Rossi verso DAZN

Giorgia Rossi

Giorgia Rossi

La campagna acquisti di Dazn non è finita. Dopo essersi assicurata la Serie A al completo, la piattaforma streaming punta ad arricchire il proprio team di voci e volti. A cominciare da Giorgia Rossi, la rampante (e aitante) giornalista Mediaset che sarebbe pronta a lasciare il Biscione, come riferito dai colleghi Sandra Sabatini in primis e poi da Paolo Bargiggia.


4
maggio

Pagelle TV della Settimana (26/04-2/05/2021). Promossi Felicissima Sera e Zalone. Bocciati Zero e Rai

Pio e Amedeo

Pio e Amedeo

Promossi

9 a Felicissima Sera. Non è stato il varietà perfetto ma di sicuro un buon inizio. Due volti non canonici, grandi ospiti, un programma che irrompe in un palinsesto accartocciato sugli stessi linguaggi  (spesso improntato al low cost). La capacità di Pio e Amedeo di parlare al (e scimmiottare il) Paese si è evoluta e non snaturata con il passaggio su Canale 5 in prima serata. Qualche dubbio sul fatto che siano politicamente scorretti, piuttosto non sono politicamente corretti; la differenza è sottile.





3
maggio

Diletta Leotta attapirata per il CanCan mediatico

Striscia la Notizia

Striscia la Notizia

Non c’è pace per Diletta Leotta. Pochi giorni dopo lo sfogo sui social per le illazioni sulla sua vita privata e dopo aver smentito ai microfoni di Striscia la notizia la fine della relazione con l’attore turco Can Yaman, il settimanale Oggi ha pubblicato alcune foto della conduttrice di Dazn che bacia Ryan Friedkin, figlio del presidente della Roma. Così Valerio Staffelli le ha consegnato un altro Tapiro d’oro, il settimo della carriera, nella puntata in onda questa sera (Canale 5, ore 20.35). 


20
aprile

Tapiro a Diletta Leotta per la fine della storia con Can Yaman. Ma lei nega

tapiro leotta

Diletta Leotta e Valerio Staffelli

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Diletta Leotta, “attapirata” dopo che diversi siti hanno diffuso la notizia della presunta fine della storia d’amore tra la conduttrice di Dazn e Can Yaman.





10
marzo

Io resto a casa: l’appello dei conduttori tv contro il Coronavirus – Video

Carlo Conti

#IoRestoACasa. In queste ore sono tanti i personaggi del piccolo schermo che stanno condividendo – tramite i social – l’appello ad adottare comportamenti corretti contro la diffusione del Coronavirus. Primo tra tutti: restare a casa propria. Da a Carlo Conti, passando per Antonella Clerici,  Alessia Marcuzzi e Diletta Leotta, ecco i volti dello spettacolo che – con toni ora accorati, ora più scherzosi – hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione sanitaria.


9
febbraio

Sanremo 2020, le pagelle finali

Amadeus - finale Sanremo 2020

Amadeus - finale Sanremo 2020

Promossi

10 ad Amadeus. Ha detto bene Mara Venier tempo fa a Domenica In: “Non facciamo con Amadeus lo stesso errore che abbiamo fatto con Frizzi”. Il pericolo è stato scongiurato. Questo Festival consacra Amadeus nell’Olimpo dei grandi. Merito di un Festival ampio, nazionalpopolare, straordinariamente ordinario (qui la recensione), in grado di raccontare grandi piccole cose, messo in piedi e portato avanti da una persona per bene. straOrdinario.


5
febbraio

Sanremo 2020: Leotta e Jebreal a confronto

Sanremo 2020 - Diletta Leotta e Rula Jebreal (Ufficio Stampa RAI)

Sanremo 2020 - Diletta Leotta e Rula Jebreal (Ufficio Stampa RAI)

Sono entrate in scena dopo più di un’ora dall’inizio del Festival di Sanremo, eppure Diletta Leotta e Rula Jebreal sono state comunque protagoniste della prima serata della settantesima edizione. Belle, bellissime, con indosso abiti indovinati ed una presenza di spirito che, quando erano in video, ha saputo riempire l’Ariston. Promosse, insomma, ma qualcosa da evitare c’era.