29
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: RENZO RUBINO ACCENNA LA SUA CANZONE DA FIORELLO (VIDEO). RISCHIO SQUALIFICA? NO, E’ UNA BUFALA

renzo rubino edicola fiore

Renzo Rubino all'EdicolaFiore

Zero polemiche e nessuna “bufera” di richiamo nella marcia d’avvicinamento al Festival di Sanremo 2014. La 64° edizione della storica kermesse di Rai 1 rischia, in tal senso, una sorta di anomalia rispetto alle precedenti. E nemmeno quanto accaduto questa mattina cambia il corso delle cose.

Renzo Rubino, in gara tra i big dopo aver ben figurato lo scorso anno nella categoria giovani (Premio della Critica con “Il postino (amami uomo”), questa mattina, ospite all’EdicolaFiore, ha accennato un breve passaggio alla pianola di “Ora”, uno dei due pezzi in gara a Sanremo 2014 (l’altro si intitola “Per sempre e poi basta”). E Fiorello ha subito scherzato, lanciando in qualche modo l’allarme:

“Sai cosa mi piace di te? La tua serenità. Perché molto probabilmente sarai eliminato perché hai fatto più di quattro battute (limite consentito dal regolamento, ndDM)”.

Ed è subito polemica: Rubino rischia la squalifica? Le canzoni in gara, come noto e da regolamento, devono arrivare inedite sul palco dell’Ariston. A chi, via Twitter, gli ha fatto notare l’ingenuità commessa, l’artista – che già si era difeso da Fiorello – ha così replicato su Twitter: “era solo un pezzetto”.

Ma la polemica (inscenata ad hoc) è durata poco: secondo Rockol il brano eseguito da Renzo Rubino non è quello che il cantautore porterà a Sanremo.

Bufala bella e buona… e andiamo avanti!

Tutto sul Festival di Sanremo 2014

I PROMO CON FAZIO E LITTIZZETTO

I 14 BIG IN GARA E I TITOLI DELLE CANZONI

GLI 8 GIOVANI IN GARA

LA NUOVA SCENOGRAFIA

LE ULTIME SUL 64° FESTIVAL DI SANREMO



Articoli che potrebbero interessarti


Renzo Rubino
SANREMO 2014, TESTI: RENZO RUBINO – ORA


Festival di Sanremo 2014, classifica primi tre
FESTIVAL DI SANREMO 2014: ARISA DOMINA LA CLASSIFICA. ECCO LE PERCENTUALI DI VOTO


Fiorello
Fiorello chiude l’Edicola. Allo studio un nuovo varietà in seconda serata


Amadeus - Soliti Ignoti
Pagelle TV della Settimana (15-21/05/2017). Promossi Soliti Ignoti e Cose da non Chiedere. Bocciati l’epic fail di Sky su Twin Peaks e Sgarbi

7 Commenti dei lettori »

1. ivanx ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 14:59

Non è la canzone di Sanremo, ha semplicemente inventato il testo per far parlare di se (visto che non se lo filano)



2. Franco Zanetti ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 15:02



3. Giovanni ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 15:54

Ma non si potrebbe eliminare lo stesso? è di un antipatico! oltre che snob ai massimi livelli…



4. Saphiria ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 16:01

@ivanx considerando che ha solo 25, premio della critica, tra i Big quest’anno e tra gli artisti più stimati di Fiorello, bè…quello che non se lo fila sei te ( e neanche visto che ne parli)!



5. MarcoZ ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 16:05

Bravissimo Renzo, uno dei pochi giovani che non hanno adottato i talent come trampolino! Snob Renzo? Si vede che non lo conosci Giovanni. L’ultima cosa che si può dire di lui.



6. Gerardo ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 17:15

Strano che Fiorello ti abbia fatto cantare la canzone di Sanremo, se ricordo bene anni fa pure lui aveva fatto lo stesso quando porto a sanremo una sua canzone… se non sbaglio fu in “non dimenticate lo spazzolino…” che stava per cantare un pezzo della sua canzone e alla seconda parola, lo bloccarono di corsa perché rischiava di essere squalificato…



7. dranto81 ha scritto:

30 gennaio 2014 alle 22:05

Stessa gag che fece Fiorello nel dicembre 1994…durante lo speciale in prima serata “Fiorello Show” iniziò a far sentire un pezzo di “Finalmente tu”…con tanto di allarmata entrata in scena di Cecchetto per bloccare tutto. Anche allora fu una gag preparata!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.