17
ottobre

GUBITOSI DIFENDE FAZIO:”E’ EQUILIBRATO”. BRUNETTA CHIEDE LE DIMISSIONI DEL DG RAI

Renato Brunetta, Che tempo che fa

Serrato botta e risposta a distanza tra Luigi Gubitosi e Renato Brunetta, protagonista di una insistente campagna contro gli stipendi d’oro nella tv pubblica. Il Direttore Generale della Rai, nello specifico, ha preso le difese di Fabio Fazio, che era stato punzecchiato dall’esponente Pdl in merito ai 5,4 milioni di euro previsti dal suo contratto. “Ci sono professionalità, come quella di Fazio ma anche altre, che sono un grande valore per la Rai e per i telespettatori” ha detto Gubitosi, precisando che il conduttore di Che tempo che fa “non è un costo per l’azienda, ma una fonte di profitto e garantisce un’informazione trasparente, seria e di altissima qualità“.

Luigi Gubitosi difende Fabio Fazio

Secondo il top manager di Viale Mazzini, Fazio avrebbe dimostrato il suo equilibrio “invitando sempre tutte le componenti della società e della cultura e dando a ognuno la possibilità, col garbo che lo contraddistingue, di esprimere la propria opinione, anche a chi si è voluto e si vuole presentare al pubblico con inutile aggressività“. Parole, queste ultime, che in molti hanno interpretato come un chiaro riferimento a Brunetta, che domenica scorsa aveva attaccato il conduttore durante l’ospitata nella sua trasmissione. Gubitosi, tuttavia, non è entrato nel merito dei compensi d’oro, riservandosi di affrontare l’argomento in Vigilanza.

Renato Brunetta chiede le dimissioni di Gubitosi

Le dichiarazioni del DG Rai hanno innescato la replica dello stesso Brunetta, che ne ha chiesto le dimissioni.

Non si possono che chiedere le dimissioni del dirigente pubblico di una televisione di servizio pubblico, com’è la Rai, dopo le gravi, inaccettabili dichiarazioni del DG Rai Gubitosi, che ho già censurato nella sede istituzionale della Commissione di Vigilanza. Non è tollerabile che un dirigente pubblico vanti l’equilibrio, il pluralismo e la trasparenza dell’informazione di Che tempo che fa e di Fabio Fazio, in spregio alle sentenze di condanna dell’Authority, che la legge ha preposto a giudicare il rispetto delle regole” ha detto Brunetta.

Il capogruppo alla Camera del Pdl ha poi fatto riferimento alla certificazione fornita dall’AgCom sulla base dei dati dell’Osservatorio di Pavia (stagione 2012-2013): secondo la ricerca, Che tempo che fa avrebbe riservato al Pd il 61,96% del tempo contro il 5,17% concesso al Pdl.

Gubitosi rifiutando di accettare queste evidenze si installa su un tronetto di arroganza insultando il Parlamento (…) Non si accorge di offendere la sensibilità di tanti che fanno fatica a tirare alla fine del mese, distribuendo come confetti milioni di euro del canone versati da pensionati che poi i vari Fabio Fazio e Michele Serra piangono con educate lacrime durante le loro caramellose trasmissioni?” ha proseguito Brunetta.

Grillo e Codacons contro la Rai di Gubitosi

Intanto, anche Beppe Grillo e il Codacons hanno espresso critiche sulla questione dei cachet, rispetto alla quale Gubitosi non ha ancora fornito una risposta dettagliata. E lo scontro si infiamma.



Articoli che potrebbero interessarti


Antonella Clerici
RAI: ECCO I COMPENSI GIORNALIERI DEI BIG. FABIO FAZIO PIU’ RICCO DI VESPA E GUBITOSI


Matteo Renzi, Che tempo che fa
MATTEO RENZI A CHE TEMPO CHE FA, EFFETTO DEJA VU. E BRUNETTA POLEMIZZA: FAZIO UFFICIO STAMPA DEL PD


Lucia Annunziata
L’AGCOM RICHIAMA FAZIO E ANNUNZIATA: “PIU’ SPAZIO AGLI ESPONENTI DEL PDL”. BRUNETTA ESULTA


fabio-fazio che tempo che fa
Che Tempo Che Fa: Fazio debutta su Rai1 con Morricone e Beppe Fiorello. Ci sarà anche Rosario?

12 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 13:19

Gubitosi dovrebbe avere il buon gusto di non prenderci per il sedere. E Fazio pure. Infatti ha detto che lui si merita miliardi “perché fa guadagnare l’Azienda”.
Può essere.
Ma qualcuno gli vuole finalmente chiedere quanto deve guadagnare l’Azienda per poterlo pagare?
QUANTO?
Sto parlando di cifre esatte.
Non per dire, ma c’è già un genio che continua ad infilare flop ed intascare quattrini.

Inoltre mi piacerebbe che spiegassero come mai, nonostante tutti questi fenomeni, la Rai è sempre in passivo.



2. Nina ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 13:31

Gubitosi dovrebbe avere il buon gusto di non prenderci per il naso. E Fazio pure. Infatti ha detto che lui si merita miliardi “perché fa guadagnare l’Azienda”.
Può essere.
Ma qualcuno gli vuole finalmente chiedere quanto deve guadagnare l’Azienda per poterlo pagare?
QUANTO?
Sto parlando di cifre esatte.
Non per dire, ma c’è già un genio che continua ad infilare flop ed intascare quattrini.

Inoltre mi piacerebbe che spiegassero come mai, nonostante tutti questi fenomeni, la Rai è sempre in passivo.



3. livia guglielmi ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 14:14

Si tenga conto anche della ” linea editoriale ” mistica del programma, che io guardo, tanto per sgomberare il campo da equivoci ideologi. Certe cifre sono sproporziate in qualunque caso, soprattutto quando si riempiono interi programmi del pomeriggio di poveracci ( il termine non vuole essere offensivo ) che non possono arrivare a fine mese. Invitate più spesso Naomo ( quello vero è amico della Perego, magari viene proprio lui anzicchè Panariello ) e il pubblico inebriato di ricchezza, troverà onesti certi cachet. Ci fate piangere tutti i giorni e poi? Smesse le vesti degli iettatori ( siamo sull’ orlo del baratro ma speriamo, nonostante le catastrofi che ci propinate ) cosa fate a casa vostra? :)



4. livia guglielmi ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 14:16

#equivoci ideologici



5. Giuseppe ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 14:25

Fazio, Gubitosi e Brunetta: forse andrebbero pagati per evitare certe polemiche inutili quanto noiose. Soprattutto Brunetta che, con tutta la sua sapienza (e il suo potere), dovrebbe meglio impiegare il suo tempo.



6. and ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 16:36

Sui conti economici non mi posso esprimere. Così, a naso, direi che è tutto molto esagerato. Vero è che Brunetta è l’ultimo che può far la predica. E quando penso a lui mi viene in mente sempre Fabrizio De Andrè……..



7. tinina ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 16:52

and

anche a me viene sempre in mente quella canzone di De André! E aggiungo che Brunetta dovrebbe essere l’ultimo a parlare visto che è stato l’eurodeputato più assenteista da quando l’uomo inventò il parlamento europeo!

Ciò non toglie che le cifre che girano nel mondo dello spettacolo siano vergognose.



8. Nina ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 16:59

Battuta originale la vostra, mai sentita.



9. livia guglielmi ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 17:00

Brunetta è l’ultimo a poter far la predica ma Fazio e Crozza predicano più di lui pur ricoprendo ovviamente ruoli diversi. E’ una guerra fra predicatori, i poveri siamo noi. :)



10. Gianluca ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 17:28

ma Brunetta pensasse un po’ ai problemi interni al PDL, che ne hanno tanti!!
Lui quanto prende per fare queste scenate? Non sono soldi pubblici i suoi? Sta diventando più isterico della sua degna compagna politica Santanchè.
Se la gente vale, impiegata nel pubblico o nel privato, deve essere pagata per quello che vale. E se Brunetta vuole fare tanto il nostro paladino, vada a vedere tutte le fiction regalate in questi anni dalla Rai ai protetti del Berlusca…questi non sono soldi pubblici? E no eh, questi no…
Brunetta, tas che l’è mej



11. Dasmix ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 20:08

Ma la cosa piu’ importante di tutte é che: Non si interrompe un’emozione!



12. livia guglielmi ha scritto:

17 ottobre 2013 alle 21:36

Lo scontro fra loro produce notizie di un certo interesse, è inutile schierarsi con l’uno o con l’altro, non se ne salva nessuno.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.