13
luglio

MUSIC SUMMER FESTIVAL: CONTINUA IL ‘MIRACOLO’ GRETA?

Greta al Music Summer Festival

La domanda, a questo punto, diventa quasi “assillante”: è l’ascesa di un talento o il continua di un “miracolo”? La seconda puntata del Music Summer Festival ha decretato il secondo finalista della gara tra i nove giovani artisti: si tratta di Greta Manuzi. Si, proprio lei, la cantante che negli ultimi mesi ha “tribolato” all’interno della scuola di Amici di Maria De Filippi, non riuscendo quasi mai a dare il meglio di sé, al punto da mettere in forte dubbio il suo presunto talento.

Al serale, però, qualcosa è poi cambiato. In lei sicuramente, ma anche nella percezione di chi le sta(va) attorno. Applaudita ed “osannata”, portata sul piedistallo dagli esperti in giuria (Argentero, Ferilli, Ponte), la cavalcata di Greta ha sfiorato l’impresa, chiusa nel finale al secondo posto dietro Moreno. Sembrava l’exploit figlio del talent show, invece la storia sembra ora ripetersi al Music Summer Festival, dove i big della musica italiana insieme ad altri esperti del settore l’hanno premiata finalista dopo Clementino (e prima degli altri in gara, tra i quali i “sanremesi” Antonio Maggio e Renzo Rubino).

Per la giovane 23enne di Longiano (comune in provincia di Forlì-Cesena), le soddisfazioni musicali più grandi passano, dunque, per la tv. Questo, almeno, è quanto accade oggi. Nel 2010, invece, proprio la tv – sponda X Factor – la escluse, come la stessa Greta ha dichiarato a DM subito dopo la sua avventura ad Amici:

“Mi hanno detto di no, Mara Maionchi ed Elio. E avevano ragione. Io sono arrivata lì cantando due pezzi di generi diversi e loro mi hanno chiesto che strada volessi prendere. Io ho risposto tutte e due. Loro mi hanno detto che dovevo avere una mia identità. E io alla fine ho scelto il rock”.

Alla fine, secondo voi, tutto ciò sarà… Solo Rumore? O c’è di più?

>>> SCOPRI I 6 FINALISTI DEL MUSIC SUMMER FESTIVAL

>>> SCOPRI IL VINCITORE DEL MUSIC SUMMER FESTIVAL

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


studio the winner is
Palinsesti Mediaset: The Winner Is e Avanti Un Altro Pure di Sera slittano a giugno, Sarabanda parte il 13


sky 10 anni
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (22-28/07/2013). PROMOSSI I 10 ANNI DI SKY E TV2000. BOCCIATI ARBORE E DIVIETO DI SOSTA


music summer festival
MUSIC SUMMER FESTIVAL: MERITA UNA SECONDA EDIZIONE?


antonio maggio
MUSIC SUMMER FESTIVAL: ANTONIO MAGGIO VINCE LA TERZA PUNTATA

23 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

13 luglio 2013 alle 18:55

ho sentito “Rumore”.

Ma dove vuole andare sta qua? Manco i pescivendoli dei peggiori mercati



2. francesca ha scritto:

13 luglio 2013 alle 19:52

Che vi piaccia o no , Greta è un talento ! Di che “miracolo” parlate? Greta piace , e piace a tantissima gente … Lo dimostrano l’enorme affetto che sta ricevendo dalla gente in ogni suo singolo Instore , è una delle più richieste nelle radio ( da 2 settimane in terza posizione nella classifica italiana di RadioItalia ) ecc ecc … non è Solo Rumore …si chiama Talento!
mistrerdgrr ti consiglio una visita alle orecchie prima di dire qualche altra [moderato dalla redazione] ! ;)



3. Pippi ha scritto:

13 luglio 2013 alle 19:57

Di che ci meravigliamo? Dopo Emma e Moreno ormai non esiste più limite alla mediocrità



4. iki ha scritto:

13 luglio 2013 alle 20:12

Miracolata.
Voce uguale alla sua coach(Emma).
Voci come la sua ce ne sono molte in giro.Non è originale.
La Aztei é molto più brava.
Amatissima da chi?
Non lo vedo tutto sto clamore per lei.



5. Marco89 ha scritto:

13 luglio 2013 alle 20:52

A me non dispiace. Anche il nuovo brano non mi sembra male e secondo me durante Amici è cresciuta molto.
Mister sei un pò cattivello eh…alla fine prova a fare quello che vorrebbe diventasse il suo mestiere, non occorre denigrare così. Se andrà andrà, altrimenti si vedrà. Sinceramente c’ è molto di peggio in giro, non è così sorprendente se ottiene un pò di riscontro, poi il tempo dirà.



6. Gabriele90 ha scritto:

13 luglio 2013 alle 23:41

Mister: attento perché Francesca è stata moderata dalla redazione… Chissà cosa voleva dire sulle tue orecchie ahahaha



7. Andrea ha scritto:

14 luglio 2013 alle 01:37

Wow, Mediaset si fa un proprio evento musicale e fa avanzare i propri pupilli. Non l’avrei mai detto!

Francesca, le classifiche da seguire sarebbero quelle di EarOne (monitoraggio radiofonico), e questa ragazza non compare in top100.



8. Luca ha scritto:

14 luglio 2013 alle 11:13

A me Greta piace… avrà una voce simile a emma ma mi piacciono entrambe… poi i gusti sono gusti

poi mi piacciono molti quelli che dicono che moreno emma e compagnia bella sono mediocri infatti chi dice questo è sempre ai vertici delle classifiche ;)



9. Pippi ha scritto:

14 luglio 2013 alle 11:46

Essere ai vertici delle classifiche non significa essere immuni dalla mediocrità. Al contrario dimostra solo che la mediocrità dei gusti del pubblico peggiora di generazione in generazione. I veri cantanti, la vera musica si trova altrove, questi sono solo i miracolati di Maria e del pubblico che ha allevato per anni. Sappiamo chi ringraziare.



10. iki ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:03

A me una cosa che mi da molto fastidio e che vedo leggere qui è che la mediocrità della musica esce solo da Amici.
Questo non è vero perchè ad esempio quest’anno a The Voice la mediocrità e l’anonimato l’hanno fatto da padroni.
A XF(1 edizione SKY) vinta da una ragazza che era il plagio di Elisa.
La seconda edizione Chiara che a me non dispiace ma la trovo molto inferiore rispetto ad altri usciti dai talent.
Basta con questa storia che i miracolati li sforna tutti la De Filippi(magari lei punta su quei 4 preferiti che ha e non pompa altri altrettanto e forse più bravi) ma anche XF.
Poi neanche a me piace Emma Moreno Greta peró non si puó negare che siano intonate(escludo il secondo).
Certo anch’io poi trovo che Emma sia molto sopravvalutata.



11. Marco89 ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:11

E’ pesante però ogni volta questa storia del pubblico di Maria, della generazione allevata senza cervello che non sa ragionare con la propria testa, dei danni che sono stati recati a questi ragazzi che sembrano comandati da Maria, dei gusti del pubblico che fanno sempre più schifo in tutti i campi…è sempre la solita storia di continuare a trattare come dei decerebrati una generazione che è già fin troppo bistrattata, che avrà sicuramente colpe ma non meno delle generazioni che son venute prima. Parlare di allevamento mi fa veramente tristezza, come se fossimo tutte bestie ignoranti in un pascolo che sanno fare solo “beeeeh” e rispondono al pastore…ma che gente si frequenta? Io non faccio parte del pubblico di Maria, seguo solo Amici, ma conosco un sacco di gente che segue Uomini e donne e nella vita non ha sicuramente intenzione di emulare quelle persone.
Che poi questa disamina è veramente limitata, perchè se si va a guardare chi compra i cd di Marco Carta, troviamo un sacco di donne mature, idem per Emma ed Alessandra Amoroso. Non si può parlare di generazioni, il pubblico della De Filippi è di tutte le età. Sono discorsi accademici che secondo me, tengono conto di una visione molto parziale delle cose.



12. Pippi ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:16

@Iki nessuno ti ha detto il contrario. La medicorità è ovunque e ben distribuita in tutti i programmi da te citati. Maria ha il primato solo perchè diffonde spazzatura musicale in Italia da più tempo e più copiosamente.
A me una cosa da molto fastidio invece: se si parla di un argomento, un cantante, un giornalista, o un programma, automaticamente arriva quello che ti dice “si, ma anche quell’altro, ma anche i giornalisti di sinistra, ma anche X-Factor….”. Veramente snervante. Non siete in grado di concentrarvi sull’argomento di cui si parla (in questo caso una uscita da Amici, e non ha caso ho citato Emma e Moreno) senza dover tirare fuori gli esempi di presunti concorrenti o antagonisti per dimostrare le vostre tesi??



13. Marco89 ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:17

@ Iki: concordo in pieno con te, per questo parlo di visione parziale delle cose. Vogliamo parlare della gente miracolata che negli anni 60,70 e 80 grazie a due canzoni ha vissuto di rendita? Quella non era mediocrità? C’ è sempre stata. Non si può circoscrivere tutto ad Amici…come dici tu la De Filippi avrà molte colpe ma questo continuare in modo martellante a far sentire quasi dei disattati chi ascolta e apprezza Emma, Alessandra e compagnia bella, è veramente fuori luogo. Ognuno ha i propri gusti musicali, se li tenga senza dover parlare di mediocrità altrove. Io questa la considero supponenza.



14. Pippi ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:30

@Marco, questa tua solita difesa, sempre la stessa poi, riguardo ogni cosa di brutto che passa in tv e in musica, che sia fiction o che siano canzoni, non fa altro che confermare che la cosa è anche peggio, perchè non solo riguarda una generazione di pubblico allevata male, (e si, il pubblico si alleva e si costruisce, o pensate che fideizzare significhi qualcosa di molto diverso??), ma riguarda anche tutte quelle fasce di ceto basso, scolarizzazione bassa e via dicendo che seguono con tanto ardore Maria e i suoi programmi, come i pomeriggi della D’Urso. Negare questo vuol dire non avere la minima concezione di che tipo di pubblico segua questi programmi. Poi se tu sei un ingegnere, un medico, o un avvocato plurilaureato e ti piace guardare Uomini e Donne, ascoltare Greta, o guardare Pupetta in tv, allora vuol dire che il tuo background culturale televisivo, letterario, cinematografico è a livello di mediocrità. O anche semplicemente che hai dei gusti osceni. Vedi tu. E non continuiamo a dire che i gusti non sono discutibili, perchè lo sono eccome. Si capiscono molte cose dai gusti delle persone, molte. E sicuramente non confondiamo le “generazioni” del pubblico di Maria, (quanti sono ogni anno 6-7 milioni?), con intere generazioni. Qui si parla di pubblico specifico e di target specifico. Il pubblico è generazionale. Ogni generazione ha prodotto fasce di pubblico scadente, ma mai così numerose come negli ultimi anni. Chiamatela supponenza, non mi interessa, è semplicemente guardare le cose da un punto di vista sociologico. Se non siete in grado di distinguere un buon prodotto tv o la buona musica è un problema vostro.



15. Andrea ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:50

Pippi, nemmeno a me piace tutta la roba uscita da Amici e la roba defilippiana, e tutto sommato mi diverto a stuzzicarne i fan scrivendo qualche commento acido.
Ma in realtà spiegami, qual è l’ente che decide quale sia la musica di qualità e quale no? E in base a cosa stabilisci che il pubblico attuale sia più scadente del passato? Perché a me risulta che anche in passato di roba trash se ne sia prodotta a bizzeffe.
Leggere certi commenti conditi di puzza sotto il naso e una spruzzatina di superiorità diventa antipatico.



16. Marco89 ha scritto:

14 luglio 2013 alle 12:54

Continua pure a fare le tue disamine dal punto di vista sociologico. Io continuo a pensare che i gusti sono più che discutibili ma che mai nessuno può permettersi di giudicare o di capire tutto dal gusto di una persona, io trovo estremamente grave questo concetto. Poi non mi interessa se questo discorso nella sociologia non è previsto o non è previsto secondo certi dettami che tu abbracci. Nella vita io ho studiato tanto, forse anche troppo, ma mi sono anche reso conto che la vita è un’ altra cosa dai libri; fammi passare per quello che non afferra, ma ho imparato che se pure uno ha dei gusti osceni come li chiami te, non si può giudicare. Mai. Non se ne il diritto.
Una piccola precisazione: dimmi quello che vuoi, ma evita di farmi passare per quello che ad oltranza difende tutto lo schifo che passa in tv perchè di schifo ce n’è tanto e io non lo difendo tutto, almeno seguendo le tue logiche. Quindi quell’ ” ogni ” è meglio evitarlo. Grazie.



17. Marco89 ha scritto:

14 luglio 2013 alle 13:00

@ Andrea: E oltre che antipatico è anche molto sgradevole e spiacevole. Ma quando si sta sul piedistallo o invece che con una tastiera si pensa di stare dietro ad una cattedra, non ci si rende conto che si dicono spesso delle cose ingiuste e molto dure.



18. Pippi ha scritto:

14 luglio 2013 alle 13:20

@Andrea, non un ente, ma la competenza musicale ti porta a capire quale sia musica decente o meno. Ogni generazione ha il suo pubblico trash, ma il fenomeno è aumentato di molto negli ultimi anni, pari passo con i prodotti di basso livello che ci sono i tv, in campo musicale e al cinema. Le offerte al pubblico si sono abbassate in modo direttamente proporzionale alla richiesta dello spettatore. Sono statisitiche, sono numeri, ma è anche evidente a chiunque abbia un minimo di guidizio critico. Non mi interessa davvero risultare antipatica o con la puzza sotto al naso quando in queste pagine si leggono cose come “Greta grande artista, Pupetta la migliore fiction di sempre, Arcuri bravissima attrice….” Se la mia è puzza sotto al naso, e mi considero uno spettatore medio, come lo dobbiamo definire il pubblico che fa queste affermazioni? Pubblico con narici narcotizzate??

@Marco trova grave quello che vuoi, ma tu sei quello che guardava Pupetta, che ritiene i prodotti Ares buoni prodotti e che difende certi prodotti musicali. Non sei giudicato in quanto persona, ma in quanto pubblico. E l’offerta che si fa al pubblico si basa su studi sociologici, di marketing e di share e target. Se vuoi ignorare questo problemi tuoi, ma ignorare che tutto quello che guardi è diretto ad un pubblico ben preciso ogni volta e che dietro esistono studi ad hoc per soddisfarlo è ridicolo. A te forse non interessa, ma interessa molto a chi ti vende una produzione in tv o un disco. Non sono logiche mie.
Io giudico la mediocrità di certe cose, non posso farmi problemi ogni volta che qualcuno a cui piace certa mediocrità si sente colpito nel vivo. Sai tu dove inizia e dove finisce la tua mediocrità di gusto.
La vita è un’altra cosa dai libri, ma la tua cultura televisiva, letteraria, cinematografica, musicale e artistica fa di te quello che sei, forma i tuoi gusti e ti colloca in qualche modo in precise fasce culturali. Non è snobismo, è la realtà delle cose. E’ tua la scelta se restare nella mediocrtià del gusto o andare oltre e farti una “cultura” artistica. Questo ovviamente in generale. Sei tu che mi stai mettendo su un piedistallo non io, lo fai nel momento stesso in cui ti senti giudicato personalmente e di conseguenza giudichi me dandomi della sgradevole. La mia ciritica su quello che guardi ti da fastidio? Passa oltre, ignorami oppure fatti delle domande.



19. iki ha scritto:

14 luglio 2013 alle 14:03

Pippi:Da critica musicale di alto livello che tu sei,dicci chi oggi è un buon artista(degli emergenti) o comunque fa buona musica secondo te?



20. Pippi ha scritto:

14 luglio 2013 alle 14:16

@iki non c’è bisogno di essere critici musicali di alto livello, è sufficiente avere un buon orecchio musicale e un buon bagaglio musicale medio.
Degli emergenti? Nessuno. E non perchè manchino delle buone voci, qualcuna c’è, ma perchè le loro proposte sono mediocri. E non ci vuole uno scenzato musicale per riconoscere testi banali e accordi musicali da corso per corrispondenza per capirlo.
Poi non entrerei nel dettaglio, ma non direi che sia un caso che ai vertici delle classifiche italiane ci siano soprattutto cantanti che escono dai talent, che sono in maggioranza di uno specifico talent, e che vendono perchè graditi ad un certo pubblico. Pubblico che nel programma che seguiva aveva senza dubbio scelte migliori da fare ma di cui conosciamo bene le logiche che lo portano a preferire “artisti” scadenti ad “artisti” magari con una marcia in più ma che non rientrano nella categoria caruccio o simpatico. Il panorama musicale italiano riguardo ai testi si è così banalizzato negli ultimi due decenni da far sembrare canzonette estive sciocchine degli anni 60 dei premi nobel musicali.



21. Pino ha scritto:

14 luglio 2013 alle 14:22

La solita [moderato dalla redazione] di Amici, si salvano io pochi da quel progammaccio, una su tutti Annalisa che non ha niente a che vedere con gli altri,



22. vally ha scritto:

14 luglio 2013 alle 17:53

Il talento c è e c era prima del “miracolo” o della “raccomandazione” come li definite,semplicemente era stata oscurata per tentare di fare emergere altri al suo posto.Quando hanno visto che nonostante tutto piaceva più lei hanno mollato e le hanno fatto i giusti complimenti che si meritava..Vi fate fregare dal meccanismo del reality se ascoltate le chiacchiere che stanno attorno,guardate solo le esibizioni,non i finti teatrini,esamini,confronti ecc..Greta e la sua voce ci son sempre state!



23. Silvia ha scritto:

23 luglio 2013 alle 00:03

Scusate ma essere cantanti talentuosi per me è essere in Italia Giorgia o Bocelli non di certo Emma o Moreno… Quello è essere popolari… Sono due cose distinte è separate…. Essere artisti nel mondo significa che le canzoni e la musica (sottolineo l’impronta musicale Dell artista) saranno conosciute cantare ed apprezzare dalle generazioni future. Vedi queen , metallica , Madonna , deep purple , george michael, Pavarotti, pink floyd, witney etc etc etc… In qst elenco di artisti vi posso assicurare che nn ci saranno mai Emma e compagnia bella. Se parliamo del panorama italiano non metterei mai nello stesso elenco Artisti con i coglioni del calibro di Renato zero, Zucchero, gli Elio o Battiato… Perché anche qui non c è storia…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.