13
maggio

DAVID DI DONATELLO 2013 TORNANO IN PRIME TIME CON LILLO E GREG (MAH!). ECCO TUTTE LE NOMINATIONS

Conferenza stampa presentazione David di Donatello (dal twitter di Giancarlo Leone)

E’ stato un modo per dire che il cinema italiano è molto importante, e che noi come Rai abbiamo l’obbligo di stargli vicino, aiutarlo…essendo uno delle forme creative più importanti che abbiamo“. Il direttore di Rai 1, Giancarlo Leone, commenta così l’approdo del “cinema” in prima serata, su Rai 1.

Il 14 giugno vedremo, infatti, sulla rete ammiraglia della tv pubblica la LVII edizione del premio David di Donatello. Nessuno pare aver battuto la testa, ma risulta difficile da comprendere la scelta dei due cerimonieri che segneranno il ritorno nello slot più prestigioso della celebre statuetta: i “nominati” alla conduzione sono gli attori comici Lillo e Greg sui quali si abbatte lo stesso alone di scetticismo che ci ha pervaso dopo aver visto Fabio Troiano alla conduzione di The Voice. Eppure, a giudicare da quanto ha dichiarato Lillo – al secolo Pasquale Petrolo – ci sarebbe da aspettarsi qualche colpo di scena. Ai microfoni di Rai News 24 il comico ha risposto alla domanda “Come sei andato?”: “Serissimo. Una serietà bella…carismatica..ci sono…sono pronto!“.

Sullo stesso palco calcato negli anni da Sofia Loren, Alberto Sordi, Vittorio Gassman e il premio Oscar Roberto Benigni, quest’anno Pasquale Petrolo e Claudio Gregorio (Lillo e Greg). La speranza è che un bell’evento come questo venga opportunamente strutturato e adattato per la prima serata. Ma nutriamo qualche dubbio in proposito.

Daniele Vicari con il film Diaz e Giuseppe Tornatore con La Migliore offerta conquistano 13 nominations a testa tra cui quelle per miglior film e miglior regia.

Seguono, subito dopo con 12 nominations, Roberto Andò con il film Viva la libertà (tra cui quella per miglior film). 11 candidature, inoltre, per Gabriele Salvatores con Educazione Siberiana (tra cui miglior film e miglior regia) come anche per Matteo Garrone con il film intitolato Reality (anche la candidatura come miglior film). Inoltre, da segnalare, il film di Bernardo Bertolucci che ottiene 6 candidature, tra cui miglior film e miglior regia per l’opera cinematografica Io e te.

27 i film che hanno ottenuto le candidature da parte dell’Accademia del Cinema Italiano – Premio David di Donatello presieduta da Gian Luigi Rondi. La manifestazione è sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, con il contributo del ministero per i Beni e le Attività culturali – Direzione generale per il Cinema, e della Regione Lazio, d’intesa con gli enti promotori Agis e Anica.

Di seguito tutte le cinquine dei film in gara al LVII Premio Cinematografico David di Donatello:

MIGLIOR FILM

  • DIAZ (prodotto da Domenico Procacci per la regia di Daniele Vicari)
  • EDUCAZIONE SIBERIANA (prodotto da Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz per Cattleya con Rai Cinema per la regia di Gabriele Salvatores)
  • IO E TE (prodotto da Fiction, Wildside per la regia di Bernardo Bertolucci)
  • LA MIGLIORE OFFERTA (prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per Paco Cinematografica per la regia di Giuseppe Tornatore)
  • VIVA LA LIBERTÁ (prodotto da Angelo Barbagallo per Bibi Film e Rai Cinema per la regia di Roberto Andò)

MIGLIORE REGISTA

  • Bernardo BERTOLUCCI (Io e te)
  • Matteo GARRONE (Reality)
  • Gabriele SALVATORES (Educazione siberiana)
  • Giuseppe TORNATORE (La migliore offerta)
  • Daniele VICARI (Diaz)

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

  • Leonardo DI COSTANZO (L’intervallo)
  • Giorgia FARINA (Amiche da morire)
  • Alessandro GASSMANN (Razzabastarda)
  • Luigi LO CASCIO (La città ideale)
  • Laura MORANTE (Ciliegine)

MIGLIORE SCENEGGIATURA

  • Niccolò AMMANITI, Umberto CONTARELLO, Francesca MARCIANO, Bernardo BERTOLUCCI (Io e te)
  • Giuseppe TORNATORE (La migliore offerta)
  • Maurizio BRAUCCI, Ugo CHITI, Matteo GARRONE, Massimo GAUDIOSO (Reality)
  • Ivan COTRONEO, Francesca MARCIANO, Maria Sole TOGNAZZI (Viaggio sola)
  • Roberto ANDÓ, Angelo PASQUINI (Viva la libertà)

MIGLIORE PRODUTTORE

  • Fabrizio MOSCA (Alì ha gli occhi azzurri)
  • Domenico PROCACCI (Diaz)
  • Riccardo TOZZI, Giovanni STABILINI, Marco CHIMENZ per Cattleya con Rai Cinema  (Educazione siberiana)
  • Isabella COCUZZA e Arturo PAGLIA per Paco Cinematografica (La migliore offerta)
  • Angelo BARBAGALLO per Bibi Film e Rai Cinema (Viva la libertà)

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

  • Valeria BRUNI TEDESCHI (Viva la libertà)
  • Margherita BUY (Viaggio sola)
  • Federica Victoria CAIOZZO in arte Thony (Tutti i santi giorni)
  • Tea FALCO (Io e te)
  • Jasmine TRINCA (Un giorno devi andare)

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA (con un ex aequo)

  • Aniello ARENA (Reality)
  • Sergio CASTELLITTO (Una famiglia perfetta)
  • Roberto HERLITZKA (Il rosso e il blu)
  • Luca MARINELLI (Tutti i santi giorni)
  • Valerio MASTANDREA (Gli equilibristi)
  • Toni SERVILLO (Viva la libertà)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (con un ex aequo)

  • Ambra ANGIOLINI (Viva l’Italia)
  • Anna BONAIUTO (Viva la libertà)
  • Rosabell LAURENTI SELLERS (Gli Equilibristi)
  • Francesca NERI (Una famiglia perfetta)
  • Fabrizia SACCHI (Viaggio sola)
  • Maya SANSA (Bella addormentata)

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Stefano ACCORSI (Viaggio sola)
  • Giuseppe BATTISTON (Il comandante e la cicogna)
  • Marco GIALLINI (Buongiorno Papà)
  • Valerio MASTANDREA (Viva la libertà)
  • Claudio SANTAMARIA (Diaz)

MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA

  • Fabio CIANCHETTI (Io e te)
  • Gherardo GOSSI (Diaz)
  • Marco ONORATO (Reality)
  • Italo PETRICCIONE (Educazione Siberiana)
  • Fabio ZAMARION (La Migliore offerta)

MIGLIORE MUSICISTA

  • Alexandre DESPLAT (Reality)
  • Ennio MORRICONE (La migliore offerta)
  • Mauro PAGANI (Educazione siberiana)
  • Franco PIERSANTI (Io e te)
  • Teho TEARDO (Diaz)

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

  • FARE A MENO DI TE – musica di Gianluca MISITI e Laura MARAFIOTI, testi di Laura MARAFIOTI interpretata da LA ELLE (Buongiorno Papà)
  • NOVIJ DEN – musica e testi di Mauro PAGANI, interpretata da Dariana KOUMANOVA (Educazione siberiana)
  • LA VITA POSSIBILE – musica di PIVIO e Aldo DE SCALZI, testi e interpretazione di Francesco RENGA (Razza Bastarda)
  • TUTTI I SANTI GIORNI – musica e testi di Simone LENZI, Antonio BARDI, Giulio POMPONI, Valerio GRISELLI, Matteo PASTORELLI e Daniele CATALUCCI interpretata da VIRGINIANA MILLER (Tutti i santi giorni)
  • TWICE BORN – musica e testi di Arturo ANNECCHINO, interpretata da Angelica PONTI (Venuto al mondo)

MIGLIORE SCENOGRAFO

  • Paolo BONFI (Reality)
  • Marco DENTICI (E’ stato il figlio)
  • Marta MAFFUCCI (Diaz)
  • Rita RABASSINI (Educazione siberiana)
  • Maurizio SABATINI, Raffaella GIOVANNETTI  (La migliore offerta)

MIGLIORE COSTUMISTA

  • Patrizia CHERICONI (Educazione siberiana)
  • Grazia COLOMBINI (E’ stato il figlio)
  • Alessandro LAI (Appartamento ad Atene)
  • Maurizio MILLENOTTI (La migliore offerta)
  • Roberta VECCHI, Francesca VECCHI (Diaz)

Maurizio Millenotti era in cinquina anche per il film Reality, ma da regolamento è entrato solo con il film più votato.

MIGLIORE TRUCCATORE

  • Dalia COLLI (Reality)
  • Enrico IACOPONI (Viva la libertà)
  • Enrico IACOPONI, Maurizio NARDI (Educazione siberiana)
  • Mario MICHISANTI (Diaz)
  • Luigi ROCCHETTI (La migliore offerta)

MIGLIORE ACCONCIATORE

  • Carlo BARUCCI, Marco PERNA (Viva la libertà)
  • Stefano CECCARELLI (La migliore offerta)
  • Giorgio GREGORINI (Diaz)
  • Francesco PEGORETTI (Educazione siberiana)
  • Daniela TARTARI (Reality)

MIGLIORE MONTATORE

  • Benni ATRIA (Diaz)
  • Clelio BENEVENTO (Viva la libertà)
  • Walter FASANO (Viaggio sola)
  • Massimo QUAGLIA (La migliore offerta)
  • Marco SPOLETINI (Reality)

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

  • Gaetano CARITO (Bella addormentata)
  • Fulgenzio CECCON (Viva la libertà)
  • Maricetta LOMBARDO (Reality)
  • Gilberto MARTINELLI (La migliore offerta)
  • Remo UGOLINELLI, Alessandro PALMERINI (Diaz)

Remo Ugolinelli e Alessandro Palmerini erano in cinquina anche per il film Io e te, ma da regolamento sono entrati solo con il film più votato

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

  • STORYTELLER – Mario ZANOT (Diaz)
  • Andrea MAROTTI (Dracula – di Dario Argento)
  • Paola TRISOGLIO e Stefano MARINONI per VISUALOGIE (Educazione Siberiana)
  • WONDERLAB di Bruno ALBI MARINI (Reality)
  • Gianluca DENTICI per Reset VFX (Viva la libertà)

Storyteller – Mario Zanot era in cinquina anche per il film La migliore offerta, ma da regolamento è entrato solo con il film più votato

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

  • 007 SKYFALL di Sam MENDES (Warner Bros)
  • AMOUR di Michael HANEKE (Teodora Film e Spazio Cinema)
  • ANNA KARENINA di Joe WRIGHT (NBCUniversal)
  • QUARTET di Dustin HOFFMAN (BIM)
  • UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA di Jacques AUDIARD (BIM)

MIGLIOR FILM STRANIERO

  • ARGO di Ben AFFLECK (Warner Bros)
  • DJANGO di Quentin TARANTINO (Warner Bros)
  • IL LATO POSITIVO di David O. RUSSELL (Eagle Pictures)
  • LINCOLN di Steven SPIELBERG (20th Century Fox)
  • VITA DI PI di Ang LEE (20th Century Fox)

L’apposita Giuria, composta da Andrea Piersanti, Presidente, Francesca Calvelli, Enzo Decaro, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti, Paolo Mereghetti, comunica le cinquine del miglior documentario di lungometraggio e del miglior cortometraggio.

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO

  • ANIJA (La nave) di Roland Sejko
  • BAD WEATHER di Giovanni Giommi
  • FRATELLI & SORELLE – STORIE DI CARCERE  di Barbara Cupisti
  • NADEA E SVETA di Maura Delpero
  • PEZZI di Luca Ferrari

Il miglior documentario di lungometraggio Premio David di Donatello 2013 è:

ANIJA (La nave) di Roland Sejko

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

  • AMMORE di Paolo Sassanelli
  • CARGO di Carlo Sironi
  • L’ESECUZIONE di Enrico Iannaccone
  • PRETI di Astutillo Smeriglia
  • SETTANTA di Pippo Mezzapesa

Il miglior cortometraggio Premio David di Donatello 2013 è: L’ESECUZIONE di Enrico Iannaccone

Oltre 6000 giovani delle scuole superiori di tutta Italia votano per il

DAVID GIOVANI

  • LA MIGLIORE OFFERTA di Giuseppe Tornatore
  • IL PRINCIPE ABUSIVO di Alessandro Siani
  • UNA FAMIGLIA PERFETTA di Paolo Genovese
  • VENUTO AL MONDO di Sergio Castellitto
  • VIVA L’ITALIA di Massimiliano Bruno
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Quinta puntata Grande Fratello Vip 2017
Grande Fratello Vip 2017, quinta puntata del 9 ottobre: fuori Simona, al televoto Lorenzo e Aida. Belen e il fratello di Luca nella Casa


TheGiornalisti
MTV Europe Music Awards 2017: ecco le nomination. Nessun ex talent in lizza per il Best Italian Act


GFVip 2017 - Ilary Blasi
Grande Fratello Vip 2017: quando il regolamento è un optional. Chiediamo uniformità nella chiusura del Televoto


Katy Perry Video Music Awards 2017
MTV Video Music Awards 2017: i cantanti che si esibiranno. Tutte le nomination

5 Commenti dei lettori »

1. Vince! ha scritto:

13 maggio 2013 alle 17:21

Da appassionato di cinema… e di premiazioni sono contento del ritorno della cerimonia alla diretta su Rai1.
Ancora più contento della decisione di “rottamare” l’ormai imbalsamato Tullio Solenghi, dopo anni di conduzione.
Certo la scelta di Lillo e Greg, conosciuti nell’ambiente per il loro bel caratterino assicurerà quell’atmosfera tesa foriera di gaffe, errori e fuoriprogramma vari. Ricordo ancora con piacere una conduzione di Villaggio superbo nel trattare malissimo alcuni premiatori, o quella sulfurea di Chiambretti, quando era ancora un comico irriverente.
Infatti Greg ha subito rilasciato dichiarazioni come “non mi piace il cinema italiano” o “condurremo i David solo per soldi”, gettando benzina sul fuoco…



2. Vince! ha scritto:

13 maggio 2013 alle 17:49

Alcune considerazioni sulle nomine:

- Per una stagione così mediocre, non solo per gli incassi, ma anche qualitativamente le cinquine si sono rivelate sin troppo ampie. (bastavano tre nominati per categoria).
- Tante le polemiche per i film di Tornatore e so prattutto Salvatores, visti come poco “italiani”.
- Altre polemiche per la quasi assenza di “Bella addormentata” di Bellocchio, dopo le critiche positive a Venezia.
- Poco spazio alla comemdia
- Malumori perché tra i registi esordienti vi sono tre attori (Gassmann, Lo Cascio e la Morante) e un documentarista. Solo una trentenne (per giunta, secondo le malelingue, dal potentissimo padre).



3. Andrea ha scritto:

13 maggio 2013 alle 18:48

“Wow, che bello! Lillo & Greg sono simpaticissimi, li adoro!”
Firmato: Nessuno



4. Peppe93 ha scritto:

13 maggio 2013 alle 18:48

La 1 serata per i David ci vuole. Non capisco però perchè non mettono dei veri conduttori



5. lisa ha scritto:

13 maggio 2013 alle 22:15

Hanno fatto il più visto cinema di natale colpi di fulmine e mi sembra siano già stati scritturati per il prossimo cinepanettone.
Chi e’ il loro agente? Sono usciti dal guscio….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.