20
gennaio

LA5 E CANALE5: SORELLE O SORELLASTRE? A DONELLI DM PROPONE COTTO E MANGIATO

Buffy l'ammazzavampiri su La5

Chissà cosa penseranno Maria de Filippi, Federica Panicucci e Barbara d’Urso che quest’anno si trovano a fare i conti con gli stessi programmi ma con ascolti inferiori rispetto al passato. Colpa della frammentazione, si intende, e fin qui nulla a cui appellarsi se non fosse che questa assuma talvolta le fattezze della cannibalizzazione. Capita, infatti, che, mentre, Federica Panicucci domenica scorsa viaggiava tra l’11 e il 12% di share, la rete sorella La 5 con il Grande Fratello live – prodotto a immagine e somiglianza di Canale 5 – raggiungeva la ragguardevole cifra dell’1.50%.

Stesso discorso, martedi 18. Mentre Amici segnava uno dei risultati più bassi di sempre (causa anche la concorrenza del Ruby Ballarò), La 5, ancora con il Gf, diventava ottava rete nazionale con l’1.24% di share facendo breccia, tra l’altro, proprio sul pubblico tanto caro alla de Filippi (donne 15-44). Questi, solo due recenti esempi di ascolti inversamente proporzionali, tra le due reti, che si registrano quasi quotidianamente (vedi le fasce forti de La 5 del mattino e del pomeriggio). Canale 5 e La 5: due facce della stessa medaglia, sorelle sin troppo simili che si fanno sorellastre, sembrerebbe. Meglio non lasciarsi fuorviare, però, da conclusioni affrettate, etichettando La 5 come nemica di Canale 5. Sarebbe quanto meno riduttivo.

Lo scopo perseguito da Mediaset con il varo della nuova rete era quello di non perdere, a livello aggregato, il pubblico che fisiologicamente avrebbe abbandonato le reti tradizionali (Canale 5 compresa). Il problema si pone, dunque, solo quando La 5 da complemento diventa alternativa di Canale 5, e non si preoccupa delle concorrenti Rai4, Real time (vera rivelazione del mondo all digital) e Fox Life.

Alla luce di quanto detto, appare evidente – da un lato – la necessità per Canale 5 di allargare la composizione del proprio pubblico; dall’altro, invece, come la tanto vagheggiata Italia 2 potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang.

Non dovrebbe dar fastidio all’ammiraglia l’approdo su La5 “direttamente da Cielo” di Buffy l’ammazzavampiri (da lunedi alle 14.05).  Una scelta auspicabile, non solo per i motivi chiariti in precedenza ma anche perchè il telefilm con Sarah Michelle Gellar è un cult, “genere” vitale per una nuova rete che deve farsi largo nel mare magnum del digitale. A proposito di cult, volendo valorizzare le risorse interne, Mediaset ne possiede uno in casa perfetto per la rete in rosa. Trattasi di Cotto e Mangiato, le cui pillole ben figurerebbero in palinsesto e si porrebbero in piena sintonia con il target della rete. Senza dimentare che La 5 è l’unica fra le reti all digital a non essersi buttata sulla cucina. E chi meglio di Benedetta Parodi per sfidare Ramsay e co?



Articoli che potrebbero interessarti


Grande Fratello 2018
Grande Fratello 2018: tutti gli appuntamenti tv


Isola dei Famosi 2018
Isola dei Famosi 2018: tutti gli appuntamenti tv


Isola dei Famosi 2017
L’ISOLA DEI FAMOSI 2017 E’ SU CANALE 5, ITALIA 1, LA5 E MEDIASET EXTRA


Isola dei Famosi 2016 - Alessia Marcuzzi e Alvin
ISOLA DEI FAMOSI 2016: TUTTI GLI APPUNTAMENTI TV DEL DAYTIME

20 Commenti dei lettori »

1. Clà ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 16:19

Infatti La 5 è stata la rovina d canale 5, anche il fatto d mettere soap toglie pubblico a mattino 5, o cambiano scelta editoriale oppure cominciano a cambiare i programmi d canale 5



2. warrior ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 16:26

Il vero problema di Canale 5 è chi la dirige, non è certo La5…Già da gennaio hanno aggiustato il tiro e sta andando un pò meglio, grazie al GF rivitalizzato, Paperissima, Corrida, Zelig…

Il problema di Amici è se stesso…E’ sempre la stessa solfa e la gente s’è stancata, Domenica 5 l’hanno affossata loro non La5…Anche prima c’era il live del GF però Domenica 5 faceva ben altri ascolti…



3. Mattia Buonocore ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 16:30

@Warrior è inteso che quando i programmi sono forti non c”è concorrenza che tenga, nè di Rai1 nè di La5.



4. Zoro ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 17:00

La 5 secondo me ha danneggiato cmq molto sia canale 5 e sia italia 1, perchè il pubblico che segue questo canale generalmente segue anche canale 5 e italia 1, quindi con la nascita di questo canale, secondo me ci avranno ovviamente guadagnato in ascolti generali perchè ovviamente non toglie solo a canale 5 e italia 1, ma sono sicuro che cmq toglie il 70 se non anche più a questi 2 canali e il restante agli altri, così come anche mediaset extra che in questi giorni di rilevazione si sta portando ottimi ascolti!!!!



5. Zoro ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 17:01

@Mattia

quotissimo, quando un programma è davvero forte non c’è concorrenza che tenga, basti guardare ad esempio paperissima che quando non aveva concorrenza, faceva il 23-24, mentre adesso con più concorrenza è calato al 19-20!!!



6. Clà ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 17:21

Beh allora c sn molti programmmi che evidentemnte su canale 5 non sono forti, o volte m chiedo se sn i presentatori,o i format.

Amici secondo em invece ha stancato forse i troppi concorrenti cantnati o forse i troppi talent d musica, io però penso che tipo d show dovrebbe ralizzare mediaset o la stessa rai?



7. Conte Dracula ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 17:40

che stagione di buffy?



8. Master ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 17:43

Non sono d’accordo. Non è un rubare. Son piccoli share nel totale ( 1% La5, 1% su Iris , ieri 0.90% su Extra) che serve rimangano comunque a Mediaset e che potrebbero trasferirsi sulla Rai o altre emittenti .
Di certo Amici non puo’ essere disturbato dall’1% del Grande Fratello…



9. Clà ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 17:47

Master però è anche vero che c sn troppi canali adesso, e mattone sopra mattone secondo me un 10% alle generaliste lo tolgono anche quelli che nn rilevano i dati



10. Zoro ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 18:07

ma infatti ho anche detto che ci guadagnano, ma sono sicuro che cmq un 70% viene tolto a canale 5 e italia 1, il resto agli altri canali, quindi è un danneggiare canale 5 e italia 1, ma un piccolo guadagno generale!!!



11. Zoro ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 18:11

Clà

vero, ma non essendo rilevati cmq non tolgono niente di share!!!



12. warrior ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 18:13

Sono d’accordo con Master…Il problema pricipale di Canale 5 è ben altro…



13. Clà ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 18:41

ah ok zoro…secondo me il problema d canale 5 è anche il fatto che inq uesti ultimi 10 anni nn ha saputo reinventarsi si è basata sempre sui 4 programmi uguali e sempre sulle stesse facce…Poi nn capisco xkè nn fanno i telegatti.



14. *Elena* ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 18:54

Lasciate Cotto & mangiato su Italia 1 alla solita ora!!!!



15. Zoro ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 18:58

Clà

se quei 4 programmi fanno ancora successo, perchè sostituirli???
provare cose nuove, portebbe a grandissime probabilità di floppare, vedi ad esempio i pilot tutti flop su Rai 1!



16. anto ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 19:22

perchè non rendere il gf gratuito come in spagna??? voglio dire…farebbe di più gratis a livello di ascolti… chi paga 20 euro per vedere a quelli??? me li vedo su internet se prp voglio!! a questo punto…



17. ale88 ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 20:38

scusate, ma a me non risulta che il target di rai4 e la5 sia lo stesso…



18. Ioooooo00 ha scritto:

20 gennaio 2011 alle 22:00

mi chiedo una cosa… ma che senso ha mandare la replica del gf e di amici su la 5 quando c’è mediaset extra? bah…sti palinsesti mi sembrano pazzi … metterei anche il daytime del gf e amici in replica su extra.. non so ad esempio alle 20… è inutile mandarlo su la 5 quando lo possiamo vedere su +1…. mah..mi sa che lo faccio meglio io il palinsesto da canale 5 fino a extra….SVEGLIA GENTEEEEE!!



19. Mattia Buonocore ha scritto:

21 gennaio 2011 alle 12:20

@conte dracula la quinta.



20. ANTONIO1972 ha scritto:

21 gennaio 2011 alle 13:32

le reti digitali sono il fututo,o meglio il presente! gli ascolti si frammenteranno sempre di più e i grandi ascolti si faranno solo per alcuni grandi eventi. si creeranno tante nicchie di pubblico e ognuno potrà godere dei suoi programmi preferiti,in vari orari,senza l’ansia che venga spostato o sospeso per l’ansia da auditel,che è un concetto di successo sul viale del tramonto. i grandi gruppi quindi devono puntare quindi,non tanto sul numero di ore prodotte,ma di fare cose che possano essere riviste sui vari canali. quindi vai con telefilm e fiction cult,stile romanzo criminale e niente più fiction dozzinali,che riempiono una serata e poi mai più proponibili. una serie di scelte simili,insomma,di qualità,meno roba cotta e mangiata. io,ad esempio,riguardo spesso le interviste di victoria cabello e daria bignardi,su la 7d. se una cosa è valida,la si rivede,come i cari telefilm degli anni 80. non guarderei mai in replica invece quei beceri pollai della d’urso



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.