11
dicembre

LUCA BARBARESCHI PUGNALATO DAL CDA RAI. NEBBIE E DELITTI 3 NON SI FARA’

Nebbie e Delitti @ Davide Maggio .it

Decisione sofferta ma, al momento, definitiva: la terza serie della fiction Nebbie e Delitti, interpretata da Luca Barbareschi e prodotta dalla Casanova Entertainment fondata dallo stesso attore, non verrà girata. Lo ha deciso ieri il Consiglio d’Amministrazione della Rai con quattro voti contrari (quelli di Angelo Maria Petroni, Marco Staderini, Carlo Rognoni e Nino Rizzo Nervo) e tre favorevoli (Giovanna Bianchi Clerici, Claudio Petruccioli e Giuliano Urbani).

La discussione del CdA è stata incentrata sull’opportunità di mandare in onda un prodotto televisivo con protagonista un parlamentare. Infatti, secondo la maggioranza, si sarebbe creato un “conflitto di interessi” tra il ruolo istituzionale di deputato del Popolo della libertà e quello di attore, entrambi sostenuti al momento da Barbareschi.

Conoscendo il carattere irruento dell’attore, sicuramente non l’avrà presa bene, dato che è stato sempre entusiasta di questa fiction arrivando a criticare pesantemente, prima della messa in onda della seconda serie, i dirigenti di rete e le case di produzione “forti” che decidono la programmazione dei loro prodotti, costringendo gli altri ad adeguarsi ai loro voleri (in quel caso, la sua serie fu relegata al venerdì, giorno difficile e ad alto rischio ascolti). Un vero peccato, dunque, per gli appassionati della fiction, che non potranno gustarsi, almeno per i prossimi anni, le avventure del commissario Soneri. Tutto era pronto: un set ad Otranto, la sceneggiatura delle quattro nuove puntate, persino il nome della nuova protagonista era stato deciso. Sarebbe stata la bella Anna Valle a prendere il posto di Natasha Stefanenko.

Nebbie e delitti è stata una serie apprezzata dagli appassionati del noir all’italiana, perché basata su un soggetto valido (i romanzi di Valerio Varesi) e una sceneggiatura intrigante. Il commissario Soneri è un uomo schivo e riservato, ma allo stesso tempo determinato, combattivo e amante delle belle donne, caratteristica questa che lo accomuna ad un altro amatissimo “eroe” della tv, il commissario Montalbano.

E ora ci si chiede perché tanto accanimento nei confronti di Luca Barbareschi. Forse è ritenuto un personaggio a suo modo “scomodo”? O la Rai ha deciso di ergersi a giustiziera del conflitto di interessi? Conflitto che, a nostro avviso, non sussisterebbe dato che Barbareschi ha dichiarato di aver ceduto le sue quote della Casanova Entertainment (“Ho venduto le mie azioni col patto di riacquistarle quando lascerò la politica”, ha dichiarato tempo fa).

A questo punto, si potrebbe optare per un passaggio a Mediaset: lì sarebbe in buona compagnia con l’onorevole Carlucci, da anni ormai al timone di un programma televisivo e contemporaneamente membro del Parlamento. Conflitto di interessi risolto, caro Luca.



Articoli che potrebbero interessarti


LUCA BARBARESCHI PUGNALATO DAL CDA RAI. NEBBIE E DELITTI 3 NON SI FARA'
LUCA BARBARESCHI SI PRENDE LA RIVINCITA: NEBBIE E DELITTI 3 SI FARA’


Giancarlo Leone, Fabrizio Salini, Tinny Andreatta, Lorenzo Casini, Nicola Maccanico e Daniele Cesarano
Fiction, Leone (Apa): «Riconoscere extragettito alla Rai». Netflix punta al raddoppio, Mediaset soffre


Pietro Mennea
PIETRO MENNEA: LUCA BARBARESCHI PREPARA UNA MINISERIE SUL GRANDE ATLETA


Luca Barbareschi
RAI, LUCA BARBARESCHI NON CI STA: NOI FINIANI EPURATI. INTANTO PER PIPPO BAUDO SI PENSA A RAITRE.

11 Commenti dei lettori »

1. roberto ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 13:30

A Otranto? E dove sarebbe la nebbia? Comunque mi dispiace: anche se Barbareschi mi sta un po antipatichello, Nebbie e Delitti mi era piaciuto moltissimo!



2. AleJonica ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 13:33

Se Curzi sarebbe vivo, finirebbe 4 a 4 ?



3. Porfirio ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 14:10

Ale i congiuntivi, ti prego! Non si può sentire ahahahha :-)



4. Mari611 ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 14:21

A me Barbareschi piace più come intrattenitore che come attore. Non so bene perchè sia stato “”segato”" dagli alti vertici anche come conduttore in quanto era brillante e spigliato. Lo vedrei bene al timone di Scherzi a Parte …ah gi però deve mostrare il lato B. Pare che ormai la conduzione si faccia di schiena…



5. Marina ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 16:06

Per logica ( visto che a detta di qualcuno un politico non potrebbe fare anche l’attore !! ) bisognerebbe bloccare nelle sale anche l’uscita del film THE INTERNATIONAL in programmazione a marzo del 2009, e la sua tournè teatrale del 2009.. Ma vi sembra logico ?! Quale problema potra’ mai creare alla politica una sua apparizione nelle vesti di Soneri… E’ piu’ probabile che questa decisione sia stata influenzata da un’antipatia ( per altro ingiustificata..) nei confronti di Barbareschi, per il solo fatto che almeno Lui ha il coraggio di esprimere opinioni “non politicamente corrette “ sulla situazione della RAI.. che risulta decisamente tragica. magari migrasse su Mediaset.. i fans ringrazierebbero !!



6. camiraya ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 17:26

sono contento…mi sta proprio antipatico….!



7. fabrizio ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 17:38

Chiss come avr preso Barbareschi il voto negativo del consigliere che rappresenta il ministro delleconomia, cioè il “”suo”" governo… Peccato, perché Nebbie e Delitti penso sia stata la sua miglior produzione. Meglio di Re Leone per intenderci..



8. Gerardo Larosa ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 18:14

@ Marina: il fatto è che una legge del 2001 (mi sono informato), vieta ad un parlamentare di prendere parte a spettacoli finanziati dal servizio pubblico e la fiction rientra in questambito, essendo prodotta in parte dalla Rai. Quindi un film, soprattutto internazionale, o uno spettacolo teatrale restano fuori da tutto ciò. Cos come un passaggio a Mediaset (ho fatto appunto il paragone con la Carlucci). Un dubbio mi assale: ma se i consiglieri avessero votato in maggioranza s alla messa in onda, cosa sarebbe successo? Ai posteri lardua sentenza… @fabrizio: il Re Leone? :-S Forse intendi Giorni da leone! :-D



9. Gerardo Larosa ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 18:20

Scusate, si tratta di una delibera del 2001, secondo cui nellinterpretazione della maggioranza del Cda la RAI non può fornire compensi, per nessuna ragione, a esponenti politici. Quindi potrebbe essere prodotta da qualcun altro e mandata in onda altrove. A quanto pare, dunque, se la maggioranza avesse detto s, Barbareschi avrebbe potuto girarla. Incredibile!



10. conci ha scritto:

11 dicembre 2008 alle 18:29

è stata una delle fiction che mi appassionava di più proprio perchè impersonava un personaggio che non eccedeva ma intrigava molto . questa decisione per me è ingiusta e ingiusificata anche perchè ha un precedente e cioè la carlucci che come lui è un euro parlamentare ma continua a fare programmi e poi è un torto contro i milioni di telespettatori che guardavano la fiction e soprattutto ora che era arrivata al set anna valle che scusate se è poco ogni volta che compare in tv attira a sè milioni e milioni di telespettatori io non rinuncerei alla vittoria dello share!!!



[...] avevamo già scritto in questo post, le ragioni per cui la tanto apprezzata fiction era stata congelata erano dovuti ad un “conflitto [...]



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.