11
aprile

MEDIASET VS SKY: IL BISCIONE CHIEDE L’ARBITRATO PER OTTENERE DA SKY I MONDIALI DI CALCIO 2010

Altro che Sk-Rai-set: continua la guerra tra Sky e Mediaset. Questa volta, l’oggetto del contendere è molto prezioso: i diritti tv a pagamento per i Mondiali di Calcio. Mediaset, infatti, ha inoltrato una richiesta di arbitrato nei confronti di Sky alla Camera di Commercio di Parigi per ottenere i diritti televisivi per il digitale terrestre dei Mondiali 2010 del Sudafrica e 2014 del Brasile.

Sky Italia, infatti, è titolare dei diritti suddetti in esclusiva, ma secondo un’intesa pattuita con la Commissione UE di Bruxelles, può esercitare questi diritti di esclusiva soltanto sulla piattaforma satellitare, avendo l’obbligo di offrire i pacchetti a pagamento a chi ne faccia richiesta su altri canali di trasmissione, purché a condizioni eque. Se fino a qualche anno fa il problema non si poneva, ora con la nuova offerta pay di Mediaset Premium il monopolio calcistico del satellite è terminato, essendosi aperta la strada del digitale terrestre. Quindi, il gruppo di Rupert Murdoch sarebbe costretto a rivendere i diritti tv per il dtt a pagamento, qualora gliene venga fatta richiesta, agli operatori, ed in questo caso a Mediaset, senza potersi arrogare esclusive per piattaforme non di propria competenza.

Il network di Cologno Monzese ha spiegato di essersi deciso a scendere in campo lo scorso novembre, contattando prima la Rai, iniziale detentrice dei diritti, che si è defilata spiegando di aver ceduto i diritti a pagamento a Sky. Quest’ultima, però, ha fatto sapere al Biscione, a distanza di diverse settimane, di non voler alienare il pacchetto, con la conseguente richiesta di arbitrato da parte del secondo per una presunta violazione degli impegni presi da Sky con Bruxelles. La soluzione potrebbe essere a questo punto la cessione forzata dei diritti a Mediaset o un risarcimento dei danni derivanti dai mancati introiti dell’operazione. Quel che possiamo supporre, riguardo la decisione di Sky di non alienare i diritti, è che si tratti di una volontà di prender tempo per fare in modo che Mediaset non si “prepari” ai mondiali.

Sta di fatto, però, che lo scontro tra i due operatori è destinato ad acuirsi sempre di più, soprattutto dopo la richiesta a Bruxelles da parte del gruppo di Murdoch di rivedere uno degli impegni assunti nel 2003 e cioè il permesso di poter operare anche sul digitale terrestre italiano prima del termine inizialmente previsto. La Commissione Ue dovrà esprimersi entro aprile, ma la tensione per il pericolo di vedere i due gruppi darsi battaglia sullo stesso territorio comincia a farsi sentire. Squalo e Biscione chi avrà la meglio?



Articoli che potrebbero interessarti


Champions League
Champions League: la Rai perde il ricorso contro Sky. E Mediaset torna a sperare…


Rai
Tv: Mediaset prima nei ricavi, Rai negli ascolti. I dati di Mediobanca


Giornata della Memoria
Giornata della Memoria 2019: gli speciali appuntamenti di Rai, Mediaset, La7 e Sky


Matteo Renzi
AGCOM: LIMITARE LA PRESENZA DEL PREMIER IN TV. NEI TG PREVALE IL SÌ ALLA RIFORMA

6 Commenti dei lettori »

1. zia-assunta ha scritto:

11 aprile 2010 alle 17:31

allora Mediaset rivenda (a prezzi equi) a Sky i diritti Warner (che tiene in ostaggio privando i milioni di abbonati Sky di numerose serie tv) che ha per il satellite e non esercita operando solo sul DTT.



2. Peter ha scritto:

11 aprile 2010 alle 17:34

E’ ancora tutto da vedere se mediaset ne ha diritto o meno, se costretta, sky, a sto punto potrebbe anche venderli dalhia tv in sfregio a mediaset.



3. marco ha scritto:

11 aprile 2010 alle 19:25

se proprio sky sarà costretta io glieli venderei a dei prezzi improponibili…tanto credo k nn ci sia un tetto massimo x la vendita,o sbaglio?



4. Francesco Rienzo ha scritto:

11 aprile 2010 alle 19:48

Scusate ragazzi non vedo perchè andare contro Mediaset in questo modo, dato che in questo caso, stando ai fatti (addirittura Repubblica faceva intendere la ragione del Biscione) si tratta di una violazione dell’accordo con Bruxelles, salvo clausole/fattacci che non conosciamo.

@ zia-assunta: cosa c’entrano i diritti Warner? Quella è una trattativa che ha visto Mediaset prevalere legittimamente. Non ha fatto patti con Bruxelles, visto che non è l’unico operatore del dtt. Se ne deve dolere Sky che non è riuscita ad averli, e soprattutto i suoi abbonati (lo dico da abbonato io stesso in primis)

@ peter: stando ai fatti è così. Anche perchè Sky non può pretendere di trattenersi i diritti tv in esclusiva anche per le altre piattaforme… ed oltretutto poi fa richiesta per entrare sul dtt… figuriamoci poi se dahlia tv riesce a pigliarsi i mondiali (con tutto il rispetto ovviamente) :)

@ marco: no ti sbagli. Il prezzo deve essere “equo e non discriminatorio”. Quindi non può magnarci sopra…

Faccio questi ragionamenti, ripeto, con tutto il rispetto e la stima per l’offerta di Sky, di cui io stesso usufruisco. Ma ci deve essere una leale competizione, che abbassi i prezzi (speriamo)



5. Daniele Pasquini ha scritto:

11 aprile 2010 alle 20:57

Non credo che Sky abbia intenzione di cedere i diritti a Mediaset (d’altronde si è arrivati all’arbitrato proprio perchè Sky ha rifiutato la richiesta del Biscione).

Piuttosto, come già detto, li rivende a Dahlia ad un prezzo consono.



6. zia-assunta ha scritto:

12 aprile 2010 alle 11:04

Anche perchè Sky non può pretendere di trattenersi i diritti tv in esclusiva anche per le altre piattaforme come fa con quelli Warner.
Li tiene in ostaggio, Sky Grey’s Anatomy ad esempio lo trasmette in anteprima ma poi non impedisce ad Italia1 di trasmetterlo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.