13
aprile

Paola Caruso ha picchiato Mila Suarez (e lo rifarebbe). Espulsa da La Pupa e il Secchione

Barbara vs Paola

Barbara vs Paola

Caos a La Pupa e il Secchione Show. In seguito ad una rissa con Mila Suarez, Paola Caruso è stata espulsa dal gioco, dove aveva fatto il suo ingresso soltanto la scorsa settimana. Il suo comportamento è stato il refrain della quinta puntata, trasmessa ieri sera, in cui si è cercato di creare hype sulla vicenda e sul provvedimento disciplinare inflitto. In barba al rigore della decisione presa.

L’ira funesta dell’ex Bonas di Avanti un Altro si è accesa nel momento in cui Mila, durante un acceso scambio di idee, ha accusato Paola di strumentalizzare il figlio pur di fare spettacolo. Senza ragionare, la Caruso si è dunque avventata sulla Suarez dandole uno schiaffo, come sostenuto da Elena Morali e dai secchioni Valentina e Mirko, ed è stata divisa dalla rivale da alcuni compagni. Uno scontro fisico che, parola di Barbara D’Urso, non è stato però mai ripreso dalle telecamere.

In studio una Paola mortificata – “perché non voglio insegnare questo a mio figlio” – ha tentato di difendersi:

Io non volevo fare questo reality. (…) Sono una persona, da quando sono madre, che mi prendo troppo sul serio. Non posso stare vicino a persone che non sono come me. (…) Sono troppo perbene per tutto questo. (…) Sono troppo alta e qua stiamo parlando della bassezza più pura“.

La situazione, già tesa, è quindi degenerata quando, ammettendo di non essersene andata per rispetto al programma, Mila ha detto di non voler stare in villa con Paola e di sperare nella sua espulsione perché “mi ha alzato le mani, fa veramente paura, attacca tutti“.

Tu non è che non me le hai alzate, Mila (le mani, ndDM). Ci siamo azzuffate. Non è che tu sei stata lì: ‘Poverina’. Tu mi hai provocato per farmi arrivare a questo. Lo sapevi che se mi toccavi mio figlio io impazzivo perché tu sei uno schifo. (…) Pur di giocare calpesti le persone. Asfalti le persone, fai schifo

ha gridato la Caruso, dicendo poi a sua discolpa che Mila stava cercando, con la complicità di Elena “che mi odia“, di buttarla fuori. Barbara, più di una volta, ha però ammonito Paola, precisando che lo scontro era partito da lei – anche se lo negava e protestava per la mancanza del filmato- e che la Suarez si era difesa. La Caruso, minacciando il ritiro, ha dunque pronunciato un’altra frase infelice:

Lo rifarei mille volte. A sto punto, guarda… Visto che al posto di passare, di essere una persona perbene che difende la sua famiglia, devo passare per una pazza che aggredisce a una senza che fa niente, va bene. Lo facciamo altre mille volte, è uguale. (…) Voglio ritirarmi, non voglio tornare con queste persone, non mi appartengono. (…) Io per difendere la mia famiglia, ho sbagliato”.

Parole che hanno fatto arrabbiare la D’Urso, non disposta a tollerare la violenza nel suo programma:

Paola, non mi devi fare arrabbiare così. Per favore. (…) Perché è lo stesso motivo per cui, in eccesso, quando un uomo violenta una donna dice: ‘Eh va beh, ma aveva la minigonna’. A me non interessa. Lei ha sbagliato a toccare tuo figlio. Tu sei in un reality. Chiaro? Tu sei in televisione e questo esempio, io e noi, non lo diamo. E’ chiaro? Fine del discorso“.

La conduttrice, sul finire della puntata, ha poi comunicato alla Caruso che era ufficialmente espulsa dal programma, ma ha punito anche Mila – relegandola nello sgabuzzo – per aver reagito spaccando per terra i bicchieri di vetro. Un provvedimento giusto per Paola, ma che per essere più credibile e rigoroso avrebbe dovuto essere preso all’inizio della puntata. L’impressione invece è che si sia consciamente giocato sul dubbio dell’espulsione, già certa perché scritta in una busta nera in mano a Soleil, nella speranza di racimolare qualche decimo di share in più.



Articoli che potrebbero interessarti


Laura Comaschi
I concorrenti de La Pupa e il Secchione Show


Vera Miales
Mila Suarez e Vera Miales a La Pupa e il Secchione Show


Eduardo Scarpetta_LeFateignoranti-Anteprima- 5O9A9626_ph Virginia Bettoja
Pagelle TV della Settimana (2-8/05/2022). Promossi Scarpetta e Buonamici. Bocciati La Pupa e Il Secchione Show e la ventilata chiusura di Carta Bianca


Edoardo Baietti e Maria Laura
Maria Laura De Vitis ed Edoardo Baietti vincono La Pupa e il Secchione Show

7 Commenti dei lettori »

1. Paolo ha scritto:

13 aprile 2022 alle 13:04

Nel 2022 si beepa la parola “schifo”, ridicoli. E Paola Caruso si faccia vedere da gente brava.



2. Mario ha scritto:

13 aprile 2022 alle 13:18

Forse è il caso di non invitarla più in TV e di far capire a lei e ai “rissosi” di professione ( da uomini e donne in poi…) che gli artisti veri in tv sono altri e non basta avere migliaia di followers o qualche ospitata per costruirsi una carriera



3. La Viscontina ha scritto:

13 aprile 2022 alle 13:59

“Non volevo fare questo reality” si aggiunge al “Voglio tornare a casa dai cani” dell’irriducibile (a livello di abbandoni) Flavia Vento…
Tutta gente poco stimolata dallo stare in quella villa ma solo desiderosa di alzare due lire in più.

A questo punto ci si chiede: non conveniva fare dei VERI casting per cercare sconosciuti anziché cedere alla voglia di portare il salottino dursiano in massa all’interno di un programma che doveva restare il più genuino possibile e con ragazze e ragazzi che il pubblico avrebbe scoperto man mano?

Rovinato totalmente uno show, con giochi ridotti al minimo sindacale e spesso confusionari, momenti che non c’entrano nulla con dinamiche del gioco, giurati che non sanno cosa stanno votando dato che le prove vengono mostrate in clip da 90 secondi appena. Le liti ci stanno (ricordo la Morali con Pasqualina), ma non tossiche come quella della Caruso. Un battage promozionale visto poche volte per Italia 1, ma se hai costruito qualcosa di scadente, il pubblico ti rifiuterà lo stesso.
Perché non pensare ad una riconferma di Ruffini, Pucci o affidarlo a Nicola Savino??? Con questa scelta scellerata, il risultato finale sarà oltre al flop d’ascolti, pure il fatto che il format – factual o in studio che sia – andrà forse definitivamente in soffitta.



4. luca_parma ha scritto:

13 aprile 2022 alle 14:06

@Mario: forse è il caso di non trasmettere MAI PIU’ programmi spazzatura. Sarebbe tutto molto più semplice. E, soprattutto, sarebbe anche il caso di non dare nessun tipo di risalto mediatico a questo tipo di programmi ed ai loro assidui frequentatori.
Basta parlare di GF, di Isola, di D’Urso e compagni bella. Basta, veramente.



5. Luigi ha scritto:

13 aprile 2022 alle 15:02

Avete la smart TV? Cambiate voi i programmi, perchè così piu’ vedete qualcosa di nuovo da Internet, e meno guardate le fesserie che Rai e Mediaset propongono, specialmente quest’ultima con un programma da far schifo con un incubo d’ascolti da chiuderlo poi! E non vado oltre…



6. Pat ha scritto:

14 aprile 2022 alle 03:12

Oggi guardavo pomeriggio 5,e la D’Urso che si vantava di aver fatto nascere il personaggio di Paola Caruso, quando in realtà chi le ha dato notorietà e natali è stato Paolo Bonolis ad Avanti un Altro.

Niente, questa donna non riesce proprio a non essere egoriferita in ogni cosa che fa e dice. Ha la continua sindrome di chi ce l’ha piccolo e deve per forza dire a tutti di averlo enorme.



7. Marco Cappuccini ha scritto:

14 aprile 2022 alle 11:33

@Luca_parma – commento 4: come non darti ragione??? Sarò estremo, ma in questo caso (quello della televisione) se l’Italia vuole una vera svolta, a mio avviso bisognerebbe istituire un comitato di vigilanza che vieti DEFINITIVAMENTE (come dici tu) la trasmissione dell’immondizia. Bisognerebbe sì divertire ma anche educare i giovani che (anche qua, come dici tu), non serve fare i coxlioni su Instagram ed avere follower per essere qualcuno. Bisognerebbe educare le menti ignoranti che per riuscire nella vita in qualsiasi campo, serve formazione e competenza.

Ahimè la vedo dura.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.