24
agosto

DAZN (r)assicura: «Raggiunti ottimi risultati. Problemi tecnici? Siamo dispiaciuti. Le nuove tecnologie richiedono un momento di assestamento»

Diletta Leotta - DAZN

Diletta Leotta - DAZN

La Lega Calcio e Agcom hanno chiesto spiegazioni (c’è anche chi ha “promesso” un’interrogazione parlamentare) dopo i problemi tecnici riscontrati da DAZN durante la prima giornata del campionato di Serie A. La piattaforma streaming, preso atto di quanto successo, prova a rassicurare tutti, abbonati in primis:

“In questi mesi sono state implementate nuove tecnologie e portati avanti importanti cambiamenti a fronte dei quali, già alla fine della prima giornata, sono stati raggiunti ottimi risultati quali l’incremento dell’audience cumulata rispetto agli anni precedenti, parametri migliori relativi all’utente finale, maggiore copertura territoriale”

comunica la società guidata da Veronica Diquattro. Una svolta, quella del calcio italiano in tv dal satellite allo streaming, epocale che – prosegue la nota – è stata “resa possibile grazie ai significativi investimenti tecnologici che Dazn ha messo in campo insieme ai suoi partner, per incentivare la digitalizzazione, eguagliare gli standard europei, colmare il gap esistente e portare l’Italia ad essere un Paese estremamente competitivo anche su questo fronte”.

Nel merito dei disservizi durante la diretta delle partite, DAZN ribadisce con mea culpa quanto successo nel match inaugurale Inter-Genoa di sabato 21 agosto:

“In questo contesto si inserisce quanto accaduto nel corso della partita tra FC Internazionale e Genoa (sabato 21 Agosto), quando si è registrato un picco di traffico, limitato ad un’unica Cdn, risolto nel giro di pochi minuti e che ha avuto un impatto limitato su un gruppo di utenti che hanno poi potuto assistere alle altre partite, dal momento che il problema è stato risolto velocemente. Di questo siamo ovviamente dispiaciuti, consapevoli dell’alto valore del Campionato di calcio di Serie A TIM, delle squadre impegnate e della grande passione di tutti i tifosi. Continuiamo a lavorare, proseguendo nel costante dialogo e collaborazione con l’Autorità e i partner, fondamentali in questo progetto di cambiamento senza precedenti, così come nello sviluppo e nel potenziamento di Dazn Edge, la cache proprietaria per la gestione del traffico e nell’ulteriore ottimizzazione dei processi con le Cdn globali”.

Altre eventuali problematiche (molti utenti hanno lamentato disservizi non soltanto durante Inter-Genoa), prosegue DAZN, rientrano tra le “normalità” di ogni fase di cambiamento:

“L’introduzione di nuove tecnologie di tale portata richiede un momento fisiologico di assestamento, fase necessaria per permettere ulteriori miglioramenti esprimendo in modo compiuto le incredibili potenzialità dello streaming a vantaggio del calcio, dello sport e di tutto il Paese e l’impegno di Dazn in questo processo è assoluto e incondizionato”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Dazn, problemi tecnici
Dazn, problemi tecnici durante Napoli-Juve. Rabbia degli utenti sui social


Inter-Genoa su DAZN
DAZN, falsa partenza: problemi tecnici durante Inter-Genoa


DAZN non funziona durante Jventus-Cagliari
Juventus-Cagliari è DAZOFF


Ascolti DAZN terza giornata Serie A
Ascolti Serie A, rilevati da DAZN: spettatori in crescita, Napoli-Juventus è la partita più seguita (oltre 1,6 mln) – Tutti i dati

1 Commento dei lettori »

1. @napoliforever77 ha scritto:

25 agosto 2021 alle 09:01

Momento fisiologico di assestamento, fase necessaria per permettere ulteriori miglioramenti??? Dovevano essere fatti prima dell’inizio del campionato. A me sembra una PARACULATA!!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.