26
marzo

Serie A, diritti tv assegnati a Dazn

Dazn

Fumata bianca per Dazn. La piattaforma trasmetterà le partite del Campionato di Serie A nel triennio 2021-2024 dopo aver vinto il relativo bando indetto dalla Lega. Il via libera è arrivato da pochi minuti, dopo settimane di trattative e di rimandi che avevano portato ad uno stallo tra i club. Battuta quindi la concorrenza di Sky.

Ad avallare l’assegnazione dei diritti tv a Dazn è stata l’odierna votazione dei club, con 16 voti a favore della piattaforma streaming e 4 contrari. Superato dunque il quorum dei 14 voti, che rappresentava la soglia minima per dare il via libera. Ad esprimere parere favorevole sono state, nello specifico: Atalanta, Benevento, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Roma, Spezia, Torino e Udinese.

Dal prossimo anno Dazn prenderà il posto sinora detenuto (per 18 anni) da Sky come principale broadcaster del campionato italiano. La piattaforma online avrà la possibilità di trasmettere tutte e 10 le partite di ogni giornata, di cui 7 in esclusiva. A Sky potrebbe andare il secondo pacchetto da 3 partite in co-esclusiva.

Secondo fonti di stampa, non è escluso che l’emittente satellitare possa fare ricorso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Serie A
Diritti tv, Serie A paralizzata: 11 voti per Dazn, 9 astenuti. Slitta la decisione


Maximo Ibarra, AD Sky Italia
Diritti Tv, Sky protesta: «Accordo Tim-Dazn ha criticità concorrenziali. Danneggia la Serie A»


Dazn
Diritti tv Serie A, Tim si allea con Dazn e punta all’esclusiva per Timvision


Serie A
Diritti tv Serie A: 9 club disertano, salta l’Assemblea. Intanto Sky tenta il ribaltone

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.