Diritti TV



27
febbraio

Diritti tv, Serie A paralizzata: 11 voti per Dazn, 9 astenuti. Slitta la decisione

Serie A

La partita non s’è ancora sbloccata. Dietro all’ennesima fumata grigia sull’assegnazione dei diritti tv per la c’è un vero e proprio stallo che paralizza la Lega. La matematica, del resto, non è un’opinione: nel voto tenutosi ieri in assemblea – la riunione è avvenuta da remoto – su 20 club, 11 hanno votato in favore di Dazn (Juve, Inter, Milan, Lazio, Napoli, Verona, Udinese, Atalanta, Fiorentina, Parma e Cagliari) e 9 si sono astenuti. Non ha raccolto preferenze Sky. Dunque nulla di fatto, visto che il quorum è fissato a 14 preferenze.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




25
febbraio

Diritti Tv, Sky protesta: «Accordo Tim-Dazn ha criticità concorrenziali. Danneggia la Serie A»

Maximo Ibarra, AD Sky Italia

non ci sta. Alla vigilia di una nuova assemblea della Lega Serie A sul tema dei diritti tv, l’emittente satellitare protesta contro l’alleanza tra Tim e Dazn, che potrebbe favorire quest’ultima nella complicata corsa all’assegnazione delle immagini televisive. In una lettera inviata alla Lega e ai club, è stato l’amministratore delegato di Sky Italia, Maximo Ibarra, a parlare di “potenziali criticità concorrenziali e di compatibilità con la legge Melandri” in riferimento all’accordo strategico stretto dal competitor. 


23
febbraio

Diritti tv Serie A, Tim si allea con Dazn e punta all’esclusiva per Timvision

Dazn

Nella partita per i diritti tv della Serie A nel prossimo triennio c’è anche un contributo di Tim. L’operatore telefonico, pur non essendo tra i partecipanti alla gara, ha stretto una partnership con (che invece è in lizza per l’assegnazione) per la distribuzione in streaming delle partite nel caso in cui la piattaforma dovesse assicurarsi la vittoria del bando.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





18
febbraio

Champions League 2021/24: ecco dove vedere tutte le partite

Champions League 2021/24

Champions League 2021/24

La partita dei diritti per il prossimo triennio di Champions League (2021/24) si è ufficialmente conclusa. Tra TV e streaming, saranno Sky, Mediaset e Amazon a garantire la più importante competizione sportiva di calcio per club europei.


18
febbraio

Giro d’Italia, assegnati i diritti: saranno ancora la Rai ed Eurosport a trasmetterlo

Giro d'Italia

Il Giro d’Italia in chiaro rimane in casa Rai. Il servizio pubblico – stando a quanto si apprende – si è aggiudicato infatti i diritti per la trasmissione della centoquattresima edizione della manifestazione ciclistica, che si terrà lungo lo Stivale dall’8 al 30 maggio 2021. Ventuno le tappe previste, con partenza da Torino. A raccontarle in diretta al pubblico italiano saranno Rai2, Rai Sport e – nella formula pay – del gruppo Discovery.





17
febbraio

Diritti tv Mondiali 2022, in lizza Amazon e Rai. Sky si sfila

Mondiali di Calcio 2022

La corsa all’acquisizione dei diritti tv che consentiranno la trasmissione in Italia dei Mondiali di Calcio 2022 in programma in Qatar vede in lizza Amazon Prime Video e la Rai. Si è sfilata invece . L’indiscrezione trapela all’indomani della chiusura del bando indetto dalla Fifa per la presentazione delle offerte. Per la Coppa del Mondo, si profila quindi una sfida a due e potrebbero essere necessarie trattative private per definire l’assegnazione delle licenze dei match. Non è ancora chiaro, però, se le offerte di Prime Video e Rai siano in qualche modo complementari e come siano distribuite sui 3 pachetti di licenze messe in vendita dal bando Fifa.


17
febbraio

Diritti tv Serie A: 9 club disertano, salta l’Assemblea. Intanto Sky tenta il ribaltone

Serie A

Nessuna decisione, almeno per oggi. E’ saltata l’Assemblea di Lega indetta in data odierna ed incentrata sull’assegnazione dei diritti tv della Serie A 2021/2024. In un clima teso e di incertezze sulla decisione, nove società non si sono presentate e per questo non è stato possibile costituire la seduta, mancando il numero necessario per raggiungere il quorum. Il tutto, a poche ore da una contromossa di nel tentativo di ribaltare la posizione favorita di Dazn.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,


12
febbraio

Serie A, diritti tv: Dazn vicina alla vittoria, ma i club chiedono garanzie tecnologiche

Dazn

Ancora nulla di fatto, sebbene la strada sia ormai tracciata. Il voto sull’assegnazione dei diritti tv della Serie A per il triennio 2021/2024 è stato rimandato di nuovo. Al termine dell’assemblea tenuta ieri a Milano, durante la quale i pretendenti Dazn e hanno illustrato la loro proposta, il Presidente della Lega Paolo Dal Pino ha rimandato ogni decisione: se ne riparlerà tra una settimana, in attesa che i club si compattino a maggioranza sul miglior offerente.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,