Diritti TV



13
giugno

Serie A 2018/21: diritti TV assegnati a Sky e Perform

Sky

Sky

Ora è ufficiale: i diritti tv della Serie A di calcio sono stati assegnati a Sky e Perform per le prossime tre stagioni, dal 2018 al 2021.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




13
giugno

Diritti TV Serie A: offerte di Sky, Mediaset e Perform sotto il minimo richiesto. Stasera l’assegnazione

Diritti TV Serie A

Diritti TV Serie A

Siamo ancora al nulla di fatto, ma la giornata di oggi finirà per assegnare definitivamente i diritti tv della Serie A per le prossime tre stagioni (2018/19, 2019/20, 2020/21).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,


9
giugno

Diritti TV Serie A: due abbonamenti per vedere tutte le partite e immagini in chiaro solo dopo le 22.00. La Rai insorge

Serie A

Serie A

Risolto il contratto con Mediapro, la partita relativa ai diritti tv della Serie A per le prossime tre stagioni si avvia verso un’autentica rivoluzione. L’assemblea dei presidenti delle squadre partecipanti al massimo campionato di calcio italiano ha approvato i nuovi pacchetti, che prevedono una vendita per prodotto e non per piattaforma e, soprattutto, non potranno essere acquistati da un unico operatore.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





28
maggio

Diritti TV: la Lega di Serie A rescinde il contratto con Mediapro. Si passa alla trattativa con Sky

Serie A

Serie A

Clamorosa, ma anche prevedibile, svolta nella partita dei diritti tv della Serie A 2018/2021. Dopo l’annullamento del bando da parte del Tribunale di Milano, oggi pomeriggio l’assemblea della Lega Calcio ha votato all’unanimità per la risoluzione del contratto con Mediapro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


9
maggio

Diritti TV Serie A: il Tribunale di Milano dà ragione a Sky e annulla il bando di Mediapro

Diritti TV Serie A

Diritti TV Serie A

Tutto da rifare. Il Tribunale di Milano ha accolto il provvedimento di Sky e bloccato la vendita dei diritti tv della Serie A per il triennio 2018/2021, assegnati dalla Lega Calcio a febbraio a Mediapro. Secondo il giudice Claudio Marangoni, il bando non sarebbe stato formulato correttamente in base alle regole vigenti dell’Antitrust, come accusò immediatamente la pay tv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





7
maggio

Coppa Italia alla Rai almeno fino al 2021. Beffata Mediaset, che resta senza calcio in chiaro

Coppa Italia

Coppa Italia

La Coppa Italia sarà un’esclusiva Rai anche per le prossime tre stagioni. La tv di Stato si è infatti assicurata i diritti tv della coppa nazionale almeno fino al 2021, beffando Mediaset che si era prepotentemente inserita nella partita.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


5
febbraio

Diritti TV Serie A 2018/2021 assegnati a Mediapro. Sky infuriata: diffida la Lega e fa ricorso

Diritti TV Serie A

Diritti TV Serie A

Clamoroso al Cibali! La Lega ha assegnato agli spagnoli di Mediapro i diritti tv della Serie A per trasmettere le prossime tre stagioni, dal 2018 al 2021. Sky e Mediaset, dunque, restano fuori dai giochi, con i vertici della pay satellitare infuriati; hanno già mandato una diffida e annunciato l’imminente ricorso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


30
gennaio

Diritti TV: la Serie A 2018/2021 resta in bilico ma si lavora «per fare in modo che Mediaset e Sky possano rientrare in corsa»

Diritti TV Serie A 2018/2021

Diritti TV Serie A 2018/2021

Mentre il calcio italiano attende di conoscere il nuovo numero uno della Figc dopo la fumata nera di ieri per l’elezione del successore di Carlo Tavecchio (si va verso l’inevitabile commissariamento, con la nomina dell’attuale presidente del Coni Giovanni Malagò), anche la partita dei diritti tv della Serie A per il triennio 2018/2021 è nel pieno caos. Dopo l’annullamento della prima asta, sono state respinte le nuove offerte di Sky e Mediaset, giudicate troppo basse dalla Lega, che lunedì 5 febbraio prenderà delle decisioni in merito alla trattativa con Mediapro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,