9
febbraio

Sanremo 2021: ecco cosa succede se un cantante ha il Covid

Claudio Fasulo, vice direttore Rai1

Se un cantante dovesse essere positivo, dovrà ritirarsi come da regolamento“. E’ la dura legge anti-Covid che incombe sul Festival di Sanremo 2021. Dura sì, ma necessaria. Per garantire lo svolgimento dell’evento canoro in massima sicurezza (e nel rispetto del protocollo approvato dal Comitato tecnico scientifico), gli organizzatori hanno previsto regole ferree che riguarderanno anche gli artisti in gara ed il loro entourage. E che, a scanso di equivoci, sono state già messe nero su bianco.

A spiegare le modifiche anti-Covid apportate al regolamento della kermesse è stato stamane il Vice Direttore di Rai1 Claudio Fasulo, rispondendo ad una specifica domanda della stampa sulle conseguenze dell’eventuale contagio di un cantante in gara.

E’ stata fatta un’integrazione al regolamento. In caso di positività, per quanto riguarda i cantanti in gara, è stato integrato il passaggio sui ritiri. E’ stata estesa l’ipotesi alle situazioni di obbligo per l’artista di osservare le misure di isolamento e quarantena. Nel caso in cui un artista sarà positivo al Covid verrà rispettato questo protocollo

ha affermato Fasulo. Detto ancor più chiaramente: in caso di positività, il cantante dovrà ritirarsi e mettersi in quarantena. E questo accadrà anche se a risultare contagiato non sarà direttamente un artista ma un componente del suo entourage.

Se un cantante risulta positivo dovrà ritirarsi, lo stesso se dovesse coinvolto nel tracciamento di qualcuno del suo entourage. Applichiamo le norme usate in tutti i posti di lavoro“.

Una modifica severa e ineluttabile, nella quale tuttavia non si considera che – nei giorni del Festival – i cantanti e i loro entourage saranno comunque a contatto con i tecnici e il personale dell’Ariston. E se ad essere positivo fosse un microfonista che ha avvicinato tutti i protagonisti della kermesse? Cosa succederebbe in questo caso? Il cordone d’isolamento dovrebbe diventare molto più ampio.

La gestione dei protocolli sarà insomma delicatissima, come già dimostra il caso di positività di un tecnico individuato però quando le prove del Festival a Roma erano già terminate. La situazione, ha detto Fasulo al riguardo, è “sotto controllo” ed in via precauzionale è stata posticipata la partenza per Sanremo di alcuni tecnici, per i quali – dopo la positività del collega – si attendono ora gli esiti dei test molecolari.

Tutto questo perché lo spettro del Covid andrà tenuto ben lontano dall’Ariston e le norme di sicurezza riguarderanno tutti i lavoratori del Festival. Conduttore compreso. Dopo esserci concesso qualche legittimo gesto scaramantico, lo stesso Amadeus in conferenza stampa ha commentato:

Mi auguro di non contagiarmi, sto attentissimo. Ma se dovesse capitare, non glielo dite a Fiorello, ma lo condurrà lui. Io sono sostituibile, lui no“.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus
Sanremo 2021, il protocollo Rai: mascherine, premi in un carrello, artisti senza codazzo


Amadeus e Giovanna Civitillo
Sanremo 2021, Amadeus su Giovanna Civitillo a PrimaFestival: «In Italia ci si scandalizza molto della moglie e non dell’amante»


Amadeus, Tg1
Sanremo 2021, Amadeus: «Felicissimi del via libera. Nelle case degli italiani deve tornare la festa» – Video


Amadeus
Sanremo 2021, la Rai ha deciso: sarà senza pubblico, senza eventi esterni né programmi collegati

2 Commenti dei lettori »

1. Roberto ha scritto:

9 febbraio 2021 alle 18:15

E io che immaginavo venissero uccisi sommariamente e bruciati.



2. davidbhd ha scritto:

10 febbraio 2021 alle 12:15

Credo che bisognerebbe fare un distinguo: se un cantante ( o un elemento del suo staff ) fosse positivo il giorno precedente la prima esibizione, capisco che il cantante debba ritirarsi… ma se ciò avvenisse di giovedì o venerdì? cioè quando il cantante ha già eseguito il brano una o più volte? perchè costringerlo al ritiro dalla gara? ovvio debba andare in isolamento, ma credo che la canzone debba rimanere in gara.. sarebbe un’ingiustizia. ben sapendo che ci sono cose più gravi nella vita e soprattutto in questo periodo.. però se si chiama “festival della CANZONE italiana”, le giurie non avrebbero alcuna difficoltà a giudicare una canzone già eseguita!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.