9
febbraio

Sanremo 2021: la Conferenza Stampa di presentazione del Festival

Sanremo 2021 - Il Logo ufficiale

Sanremo 2021 - Il Logo ufficiale

Dopo tante indecisioni e dubbi, il Festival di Sanremo 2021 è stato ufficializzato: si svolgerà dal 2 al 6 marzo 2021 nella città dei fiori ed Amadeus sarà al timone dell’evento per il secondo anno consecutivo, insieme all’amico Fiorello. Oggi alle 11.30 si terrà in streaming la Conferenza Stampa di presentazione, che noi di Davidemaggio.it seguiremo in diretta per voi.

11.43 - La Conferenza Stampa ha inizio, in diretta dalla Sala degli Arazzi di Viale Mazzini.

11.46 - Il direttore di Rai Stefano Coletta ricorda che un anno fa terminava il Festival di Sanremo 2020 e, più che mai con la pandemia in atto, “Sanremo è un’occasione di unione del paese, fa parte del nostro percorso identitario. Questa difficile esperienza del Covid ci ha unito, nella distanza, la nostra speranza è che questo rito collettivo che ci apprestiamo a rimettere in scena possa essere il Festival della consapevolezza, purtroppo non ancora della rinascita. Non abbiamo rinunciato all’espressione dell’intrattenimento perchè le persone ce lo richiedono, riempie la solitudine. Le 26 canzoni scelte sono espressione di questo, siamo in guerra e le canzoni sono degli archetipi, sono spesso canzoni d’amore perchè al dolore e alla solitudine si risponde con gli ingredienti più em0tivi che accompagnano la nostra esistenza. Saltare questo appuntamento avrebbe allargato il senso di disorientamento. Grazie al direttore artistico che ha lavorato di gran lena per preparare queste cinque serate, sono certo che contrappunterà alle canzoni anche un racconto di sottotesto di ciò che stiamo combattendo. Se il Covid ci ha disunito dopo l’ultimo Festival, questo Festival ci riunirà. Grazie a tutta la Rai“.

11.54 - Prosegue Coletta: “Mi piace pensare che anche quando la vita professionale di ognuno do noi è faticosa, nella sua fatica è ancora più vita. Montale diceva che la vita coincide nel momento del superamento delle difficoltà e tutti coloro che parteciperanno al Festival hanno dato il loro contributo“.

11.56 - La direttrice di Radio 2 Paola Marchesini: Avremo un palinsesto molto articolato. Questa è un’occasione per essere ancora più dentro il Festival e la musica sarà al centro dell’offerta di Radio 2. La playlist sarà interamente dedicata al Festival con Radio 2 Social Club, dalle 19.45 arriva il trio comico degli Autogol che per una settimana lascerà la passione calcistica per dedicarsi alla passione Festival, per far fare una risata a chi ci ascolta. Saremo all’Ariston con Andrea Delogu, Ema Stockholma e Gino Castaldo che commenteranno le cinque serate e intervisteranno i cantanti. Finito il Festival proseguiremo in diretta con i Lunatici. Avremo un’offerta sempre più in crossmedia, il Festival di Radio 2 si potrà vedere su Rai Play, 100 ore di diretta”

11.59 - Tocca al sindaco di Sanremo Alberto Biancheri: Non è facile organizzare un Festival in queste condizioni. Grazie alla Rai e al comitato tecnico scientifico. Ieri ho avuto una riunione, stiamo lavorando per i protocolli sanitari fuori dall’Ariston, con il questore e la dirigenza Asl. Questo non vuol dire blindare una città. Abbiamo rinunciato a tutte le collaterali e questo comporterà dei problemi per le attività economiche”.

12.00 - Viene mostrato il primo promo, in onda da questa sera sulle reti Rai. Fiorello, con il volto nascosto dal faccione di Matteo Renzi, gioca con il concetto di “crisi” (clicca qui per maggiori info).

12.04 - La parola passa ad Amadeus. “Raramente guardo una fotografia del passato, l’obiettivo è rendere il Festival che sta per arrivare un Festival unico nel suo genere. Io e Fiorello cercheremo un equilibrio, abbiamo il dovere di dare al pubblico cinque serate di serenità, con la speranza che sia un Festival di una piccola rinascita. Io sono sicuro: si stanno facendo tante vaccinazioni per debellare il virus, e da marzo in poi uno spiraglio possiamo vederlo. Si è detto a volte che era troppo show televisivo, pur apprezzando l’anno scorso il palco all’esterno, che ha dato tanto. La nave, che per me era una buona idea, non ci sarà e si torna dentro l’Ariston. Le tre reti sono importantissime, la radio, la stampa e i cantanti sono fondamentali, diventa un momento di unione in questo Sanremo difficile. La musica non si ferma mai”.

12.10 - Prosegue Amadeus: “Fiorello è mio amico da trentacinque anni, per me non può esistere un Festival di Sanremo senza di lui perchè lui illumina tutto ciò che ha intorno, tutti gli vogliono bene. Avremo due figure artistiche che saranno con noi tutte  e cinque le sere: Achille Lauro, che sta preparando cinque quadri, e Ibrahimovic, che è un personaggio del calcio strepitoso, da scoprire, è tante cose“.

12.14 – Video dai diretti interessati. Ibrahimovic: “Ho fatto tanti record nella mia carriera, mi mancano gli spettatori di Sanremo“. Achille Lauro: “Sto arrivando. Grazie Ama per l’attenzione che mi sta dedicando, mi ha graziato. Porterò cinque quadri, cinque performance inedite, sto lavorando giorno e notte con il mio team. Ogni volta che mi interfaccio con qualcuno trovo gente preparata, vi sono grato. Non potete immaginare cosa significhi per me, Sanremo mi ha permesso di esprimere la mia arte, me stesso al 300%, portando in scena un ideale. Quest’anno sto preparando qualcosa di mai visto prima, che parla di me e di tutti quanti noi. Sarà un viaggio  e tornerò con la mia follia, come nessuno ha mai visto“.

12.16 - Interviene Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai 1. “Il PrimaFestival andrà in onda dal 27 febbraio per otto serate con Giovanni Vernia, Giovanna Civitillo e Valeria Graci e saremo nel mezzanino del teatro Ariston, insieme a Tim. Seconda edizione poi per il Dietro Festival. Per il voto ci saranno la giuria demoscopica, quella della sala stampa e quella dell’Orchestra (nella terza serata dedicata alla canzone d’autore) che voteranno attraverso un’app.” Vengono mostrate alcune immagini della scenografia, di atmosfera futuristica, che è in fase di allestimento.

12.24 - Intervengono anche Luca Josi, direttore Brand Strategy Media & Multimedia Entertainment e l’Amministratore Delegato di Rai Pubblicità Gian Paolo Tagliavia.

12.28 - Viene mostrato un video sulla nuova scenografia dell’Ariston.

12.30 - Spazio alle domande dei giornalisti. Riguardo agli ospiti, Amadeus conferma la presenza di Ornella Vanoni, dei Negramaro (che DM aveva già anticipato) e di Alessandra Amoroso (da sola ma “non è detto che Emma non ci sarà“).

12.43. Amadeus sulle donne di Sanremo 2021: “Quest’anno avremo una donna a sera ma altre presenze sul palco, donne che entreranno, ci sarà un’idea di fondo per tutte, racconteranno l’universo femminile portando anche momenti di leggerezza. Come Alessia Bonari, l’infermiera che è stata un po’ il simbolo della lotta al Covid per l’uso della mascherina, aveva i segni sul viso, la sua foto è diventata un simbolo“.

12.46 - Interviene in collegamento Fiorello, che scherza con il suo look e con Amadeus.

12.51 - Amadeus: “Mai ho pensato di lasciare un Festival in costruzione. Sono felice di quello che sta sorgendo, con il massimo rispetto di tutte le regole da osservare, chiedo la collaborazione di tutti“.

12.56 - Fiorello ricorda Little Tony, che oggi avrebbe compiuto 80 anni. Svela che gli dedicherà un omaggio all’Ariston.

12.57 - Sull’eventuale presenza di Celentano come ospite, Amadeus commenta: “Ho confermato che c’è stato un incontro per avere Celentano e Benigni e siamo in attesa della loro risposta. Sono due grandi comunicatori, pensare di averli insieme sul palco sarebbe un grande regalo“.

13.00 – Riguardo l’assenza del pubblico, Amadeus chiarisce: “I teatri e i cinema sono stati un po’ abbandonati quest’anno. L’Ariston è uno studio televisivo, un teatro di posa, ma siamo felici di non avere pubblico se questo può servire a far aprire teatri e cinema. Non è una gara, sarebbe una lotta fratricida“.

13.04 - Sulle donne dell’Ariston: “La Vanoni vorrei tenerla il sabato, ma stiamo lavorando alla serata di venerdì“.

13.05 - In merito al problema dei contagi, Amadeus si augura di non incorrere in un contagio che gli impedirebbe di essere all’Ariston, ma nel caso: “Non lo dite a Fiore, ma lo farà da solo. Io sono sostituibile, lui no“.

13.10 – Ancora non ci sono contatti per un omaggio a Loretta Goggi, ma per Amadeus è un’idea da considerare. Smentito intanto il ritorno di Diletta Leotta. Amadeus dice che “Se si fossero riaccesi i teatri, ci sarebbero stati collegamenti con cinque teatri simbolo d’Italia. Ma è una cosa che va organizzata per tempo, non all’ultimo momento“.

13.14 – Chiediamo ad Amadeus se può confermarci anche la presenza tra gli ospiti di Loredana Bertè e lui risponde: “Non posso confermare Loredana Bertè ma è un mio desiderio. Nonostante la lunghezza del naso, dico solo la verità. Sto provando a portarla, spero di riuscirci. Grazie dell’assist“.

13.18 – Sulla presenza della moglie Giovanna Civitillo a Prima Festival, Amadeus commenta: “Per quanto riguarda Prima Festival e gli sponsor, mi è stato comunicato tre giorni fa che lo sponsor Suzuki desiderava avere Giovanna Civitillo, Vernia e la Graci a Prima Festival. Mi ha fatto piacere. Giovanna ha una sua carriera a parte, purtroppo di lei si dice “la moglie di Amadeus”, ma ha una vita autonoma e io sono contento se hanno pensato a lei. E’ un prodotto brandizzato, se lo sponsor è felice… Ci si scandalizza molto della moglie e non dell’amante, è una cosa che mi fa molto sorridere in questo paese“.

13.23 - Claudio Fasulo sui problemi legati al Covid: “L’Ariston deve diventare un’area Covid free, i programmi radiofonici e televisivi avranno i loro inviati che lavoreranno dentro all’Ariston. Ci sarà Domenica In da qui il 7 marzo. Per i casi di positività o coinvolgimento degli artisti, saranno applicate le normative in atto: se un cantante dovesse essere positivo, dovrà ritirarsi come da regolamento. Lo stesso se dovesse essere positivo qualcuno del suo entourage”.

13.25 – Amadeus, rispondendo ai giornalisti, svela altri dettagli: “Le canzoni sono state scritte da febbraio ad oggi, ma si parlerà d’amore; la presenza di attori c’è sempre stata e ci sarà anche quest’anno; stiamo ragionando sulla platea vuota, su come usarla“.

13.32 - Chiude Fiorello: “Io su Achille Lauro ci devo fare un pezzo di sicuro, io in uno di quei quadri devo entrare. Sono convinto che ci divertiremo, io sono sempre un po’ vigliacchetto, metto le mani avanti, ma ora no: sarà un Festival bellissimo e avrà un grande successo! Non mi riconosco. Noi ci metteremo tutto l’impegno… preparati Carlo Conti, se viene meno Amadeus io da solo non lo faccio. O Fabio Fazio, Alessandro Greco, Marzullo, venite a sostituire Amadeus. Dai che ci divertiamo, anche voi giornalisti, ci dovete aiutare“.

13.36 – La Conferenza Stampa si conclude qui.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus, conferenza stampa Sanremo 2021
Sanremo 2021, conferenza stampa conclusiva in diretta. Salini: «Spero che Ama e Fiore facciano il triplete»


Sanremo 2021, Sala stampa
Sanremo 2021, conferenza stampa della serata finale. Amadeus: «Non farò il terzo Festival»


Sanremo 2021, sala stampa
Sanremo 2021, conferenza stampa della quarta serata. Amadeus sbotta per le domande sulla durata: «Amore mio, non posso dare il vincitore all’1 quando ho 26 artisti. Chi verrà dopo di me farà diversamente»


sala stampa Sanremo
Sanremo 2021, conferenza stampa della terza serata. Amadeus: «Orgoglioso di questo Festival. Situazione anomala, temevo ascolti più penalizzanti»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.