12
maggio

Eurovision Song Contest 2018: tutto sulla finale in diretta su Rai 1. Meta e Moro si esibiscono per ultimi

Fabrizio Moro e Ermal Meta - ESC 2018

Fabrizio Moro e Ermal Meta - ESC 2018

Va in scena all’Altice Arena di Lisbona, in Portogallo, la finale dell’Eurovision Song Contest 2018, che proclamerà il nuovo paese vincitore della kermesse canora, giunta alla 63° edizione. L’Italia è in gara con la coppia vincitrice dell’ultimo Festival di Sanremo, Ermal Meta e Fabrizio Moro, con il brano Non mi avete fatto niente (qui il testo).

Finale Eurovision Song Contest 2018: diretta su Rai 1 e Radio 2

Dopo la messa in onda delle due semifinali su Rai 4, la finale dell’Eurovision viene trasmessa in diretta tv su Rai 1 a partire dalle 20.35, con il commento live da Lisbona di Federico Russo e Serena Rossi. In contemporanea si accende anche Radio 2, con le voci di Carolina Di Domenico ed Ema Stockholma.

Finale ESC 2018: la scaletta. Meta e Moro si esibiscono per ultimi

Gareggiano in finale 26 paesi: i 10 che hanno superato la prima semifinale, i 10 che hanno superato la seconda semifinale, il paese ospitante (Portogallo) e le cosiddette ‘big 5′, che accedono di diritto alla serata conclusiva (Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna). Ecco la scaletta della serata con l’ordine di esibizione, che dà a ciascuno il codice di televoto:

01 Ucraina – Mélovin, Under the ladder

02 Spagna – Alfred & Amaia, Tu canción

03 Slovenia – Lea Sirk, Hvala, ne!

04 Lituania – Ieva Zasimauskaitė, When we’re old

05 Austria – Cesár Sampson, Nobody but you

06 Estonia – Elina Netšajeva, La forza

07 Norvegia – Alexander Rybak, That’s how you write a song

08 Portogallo – Cláudia Pascoal e Isaura, O jardim

09 Regno Unito – SuRie, Storm

10 Serbia – Sanja Ilić e Balkanika, Nova deca

11 Germania – Michael Schulte, You let me walk alone

12 Albania – Eugent Bushpepa, Mall

13 Francia – Madame Monsieur, Mercy

14 Repubblica Ceca – Mikolas Josef, Lie to me

15 Danimarca – Rasmussen, Higher ground

16 Australia – Jessica Mauboy, We got love

17 Finlandia – Saara Aalto, Monsters

18 Bulgaria – Equinox, Bones

19 Moldavia – DoReDoS, My lucky day

20 Svezia – Benjamin Ingrosso, Dance you off

21 Ungheria – AWS, Viszlát nyár

22 Israele – Netta Barzilai, Toy

23 Paesi Bassi – Waylone, Outlaw in ‘em

24 Irlanda – Ryan O’Shaughnessy, Together

25 Cipro – Eleni Foureira, Fuego

26 Italia – Ermal Meta e Fabrizio Moro, Non mi avete fatto niente

Finale ESC 2018: il meccanismo di votazione

Terminate le 26 esibizioni, si procederà alle votazioni per proclamare il paese vincitore dell’Eurovision Song Contest 2018. A stabilirlo una votazione congiunta di televoto e voto delle giurie nazionali (si esprimeranno in una scala da 1 a 12 punti), che avranno entrambe un peso del 50% sul verdetto finale. Le giurie nazionali hanno in realtà già votato e questa sera verranno rese note le loro scelte. Da regolamento, né le giurie e né il pubblico da casa possono votare per il proprio paese (qui le info sul televoto dell’ESC). A comporre la giuria nazionale italiana quest’anno sono Silvia Gavarotti (cantante soprano e docente), Antonella Nesi (giornalista di Adnkronos), Sandro Comini (musicista jazz), Matteo Catalano (autore) e Barbara Mosconi (giornalista di TV Sorrisi e Canzoni).

Finale ESC 2018: i favoriti per gli scommettitori

Gli scommettitori Snai hanno ufficialmente dato il via alla partita sul possibile vincitore. Il successo di Ermal Meta e Fabrizio Moro vale 15 volte la scommessa per i quotisti che piazzano in cima alla lavagna dei favoriti, a 2.00, Cipro, in gara con la cantante di origini albanesi Eleni Foureira. Secondo posto per l’Israele con Netta Barzilai, quotata a 4,50, mentre il duo della Francia Madame Monsieur vale il terzo gradino del podio (10.00).

L’italo-svedese Benjamin Ingrosso si gioca a 12.00, con il violinista bielorusso Alexander Rybak (in gara per la Norvegia) e il tedesco Michael Schulte entrambi a 15 volte la posta, insieme a Meta e Moro. Si sale a 25.00 per il successo dell’australiana Jessica Mauboy e dell’estone Elina Netšajeva, con i bulgari Equinox a 30.00 e il duo spagnolo Alfred & Amaia a 35.00. Vale 50.00 la vittoria degli ucraini AWS, dell’austriaco Cesár Sampson, della finlandese Saara Aalto e del danese Rasmussen. Poche chance per l’olandese Waylon e la cantante britannica SuRie, entrambi a 100.00, come i padroni di casa del Portogallo Cláudia Pascoal e Isaura.



Articoli che potrebbero interessarti


Ermal Meta e Fabrizio Moro
Ermal Meta e Fabrizio Moro all’ESC 2018: «Vi rappresenteremo con grande onore»


Costantino della Gherardesca
Pagelle TV della Settimana (7-13/05/2018). Promossa Milly Carlucci. Bocciati Romina Power e il GF


Meta e Moro, urina sul cartonato
Collaboratore di Diodato urina sul cartonato di Ermal Meta e Fabrizio Moro


Fabrizio Moro ed Ermal Meta vincono Sanremo 2018
Ermal Meta e Fabrizio Moro vincono il Festival di Sanremo 2018 – Video

5 Commenti dei lettori »

1. Luna ha scritto:

12 maggio 2018 alle 17:59

Scusate ma da quando l’Australia fa parte dell’Europa ? :-)) Vabbeh che i tempi cambiano ma pure i confini ? :-)) Anche Israele é diventata europea ???? :-))
In bocca al lupo al duetto maschile italiano ma purtroppo per loro l’ultimo posto non glielo leva nessuno :-))



2. aaaaa ha scritto:

12 maggio 2018 alle 22:43

fanno “parte” dell’Europa tramite unioni di radiodiffusione o enti di vario genere, niente di politico.



3. Pongo&Peggy ha scritto:

12 maggio 2018 alle 23:53

L’Italia ha perso (incomprensibilmente) la sua grande occasione lo scorso anno con Gabbani e la sua scimmia. Con tutto il rispetto per il cantante portoghese la canzone che ha vinto lo scorso anno è una lagna inascoltabile, nemmeno Caetano Veloso è riuscito a renderla minimamente digeribile. Come abbiano potuto farla vincere è un mistero, per me la gente vota solo in base a simpatie o antipatie per questo o quel paese.



4. Pongo&Peggy ha scritto:

13 maggio 2018 alle 00:02

Il duetto si avvia a battere il record del peggior piazzamento italiano di sempre, attualmente detenuto da Emma.
Dovevano far partecipare lo Stato Sociale, che non avrebbe sfigurato affatto in quel pittoresco carrozzone.



5. wisdom ha scritto:

13 maggio 2018 alle 08:18

Fortuna ci ha pensato il televoto a dare all’Italia un piazzamento decente, le giurie non erano proprio pervenute. La canzone vincitrice …. mah. Ormai questa manifestazione più che un contest musicale sembra un’enorme luna park.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.